06.12.2015 : Si è propro così la filastrocca ci sta a pennello in questo Tempo Malvagio ! È' triste doverlo constatare ma in un mondo popolato ormai da miliardi di individui che pensano solo a se stessi oppure che tentano di sopravvivere per non morire di fame, dove guerre e pestilenze atrocità , infiorano questo gioiello blu intenso come uno zaffiro, cioè la meraviglia in cui viviamo, e che noi incuranti per VORACITA, incurie egoismi stiamo distruggendo con guerre e guerre e distruzioni,le scale le stiamo scendendo TUTTI ! Io vedo che nonostante millenni di Storia di cui siamo a conoscenza nulla è cambiato, tutt' altro con la sovrappopolazione è peggiorato tutto il nostro mondo ! È come se lo stessimo DIVORANDO !!! Si , senza scarpette e in fondo alla scala dei VALORI ! Questa filastrocca è un ritornello lugubre e' una pozione VELENOSA CHE CI SIAMO PREPARATI DA SOLI ! Se nulla cambierà allora berremo un CALICE AMARO ! LA SOCETA' SI STA ABITUANDO ALLE PIÙ LURIDE NEFANDEZZE, NON ESTE PIÙ ONORE, ETICA MORALE, CI SIAMO LSCIATI INVADERE DA POPOLAZIONI CHE NULLA HANNO A CHE FARE CON NOI E PER FAR LORO GRAZIOSO PIACERE RINUNCIAMO ALLE NOSTRE TRADIZIONI ALLA NOSTRA RELIGIONE AL NOSTRO PATRIMONIO CULTURALE ... TUTTO PER COMPIACERE QUESTI PREPOTENTI CHE CI SOTTOMETTERANNO IN NOME DI UN DIO CHE ORDINA DI UCCIDERE CHI NON CREDERÀ ! NO , NON IN FONDO ALLA SCALA MA DENTO UN POZZO SENZA USCITA !!!
(Lori de Angelis... grazie mille !!!)...

05.12.2015 : "Poesia ridondante di un amore commovente di un amore senza confini ! Dolcissima, il ricordo immutato della mamma, i suoi abbracci consolanti, la sua comprensione in tutto, no non si dimenticheranno mai ! Potrai crescendo avere mille soddisfazioni possedere tante e tante cose , potrai avere famiglia, figli nipoti, ma il Suo ricordo è indelebile ! L'amore materno è il primo a nutrirti, a sfamarti a cullarti, ad abbracciarti, con un amore infinito, ma ti nutre anche l'anima con le parole dette sottovoce per non svegliarti ! Ti accoglie proprio dentro il suo cuore immenso adorante,e i suoi baci delicati dolci mai si dimenticheranno, i suoi piccoli rimproveri, e tu che la guardi con occhi grandi sgranati ma non impauriti ! Tutto torna alla mente, la sua mano che ti sorregge nei primi passi le infinite carezze e sollecitudini , niente viene perso, rimane dentro di noi fa parte del nostro essere; un amore forte inestinguibile che anche ora che il poeta sente sfuggire il suo tempo come tutti noi lo sentiamo, egli con la sua dolce incomparabile sensibilità La chiama l La invoca... La cerca con il pensiero supplice rivolto a Lei ! Ma non sa egli che Lei non lo ha mai lasciato ??? Si i nostri cari li abbiamo sempre vicini nessuno di loro ci abbandona, si ci sono vicini, a volte li percepisco quando piango e ho qualche grande dolore sono lì , la mia mamma mi è vicina e sono sicura che veglia su di noi !!! (Lori De Angelis)...

12.11.2015: "Siamo TUTti granelli di polvere ! L'uomo per quanto faccia studi vive e si scopra non può evitare il nostro destino ! Se lasciamo questo meraviglioso pianeta che DIO ci ha dato , quale sarà la meraviglia che per chi crede che ci aspetterà? Se volgiamo gl occhi al cielo di notte con le miriadi di mondi pianeti galassie siamo persi nell'estasi dell'infinito, la bellezza ed il mistero del quale e' inenarrabile ! E noi? Creature create da DIO NOI ? L' eterna domanda che ci poniamo e lo sgomento e la speranza e la rassegnazione o rabbia a volte per la nostra impotenza per l'ineluttabilità ! Che abbiamo fatto nel frattempo ? C'è chi crede !!! SI , siamo solo acqua 80% il resto polvere ! Nel frattempo potremmo avere agito bene , con giustizia lasciato patrimoni o nulla ai figli , ucciso o salvato qualcuno ! Quante cose belle avremmo potuto fare e altrettante malvage! Il poeta dice sono un granello di polvere ... che però tanto ha inciso fatto elargito donato , costruito amato la famiglia , il lavoro l'ARTE CREATIVA ! Da LUI HANNO ACCESSO NUOVE LEVE ARTISTICHE COME FU ANFITRIONE, INDICE CONVEGNI ARTISTICI SENZA POSA ! DONA E DONA FELICITÀ ! HA COSTRUITO PROGETTATO UN HOTEL CHE È UN MONUMENTO DI BELLEZZA RARA ED ARTISTICA , UN MONUMENTO CHE È ARTE E ARTE CONTIENE !!!! AMA L'ARTE EGLI STESSO ED EGLI LA PRODUCE, SI INFIAMMA PER ESSA ; LA VIVIFICA CON IDEE INNOVATIVE CON GRANDE AMORE PER LA VITA CON GRAN RISPETTO TOLLERANZA PER TUTTI ! SI , DA AMORE A TUITTI E A TUTTO ! ........UN GRANELLO DI SABBIA ????
UN GRANELLO PROPRIO NO !!!! UN GIGANTE !!!" (Lori De Angelis)

09.11.2015:  L’IRONIA INDULGENTE DI NANI

Non è semplice tracciare un profilo esauriente del conte Alessandro Marcucci Pinoli, per la personalità complessa e poliedrica del soggetto stesso sia in campo intellettuale sia in quello artistico e socioculturale. Ho avuto il privilegio di conoscere il conte, per gli amici Nani, grazie al comune amico e artista Leonardo Nobili, e da questo incontro ho avuto occasione di approfondire un’amicizia che si è cementata sulla base di una stima reciproca e su interessi culturali di valori condivisi. Persona che non finisce mai di stupirmi scoprendone, di volta in volta, qualità umane di rara bellezza. Nani è un signore nato, dai modi semplici eleganti determinati, che espande attraverso più linguaggi espressivi di elevato livello artistico e non solo; infatti, oserei dire che egli stesso è espressione vivente di  un’anima impregnata di Arte: artigiano delle sensazioni, come ama definirsi. Nani è una persona dotata di energica personalità, con una intensa cultura e una variegata esperienza in ogni settore della vita pubblica sia nazionale sia internazionale, come si evince dalla Sua biografia, senza mai farne sfoggio. Tanto è vero che ho dovuto informarmi personalmente sulle Sue molteplici attività, per le quali non si è mai risparmiato per dedizione e passione. Non desidero ripetere ciò che altri hanno già ampiamente descritto, per cui tenterò di delinearne un profilo più impalpabile e sottile attraverso la Sua visione del mondo e della vita, in una fede inossidabile. La poetica delle immagini, delle forme, delle parole e dei colori si concretizza e si svolge in una dinamica di pensieri e di azioni in continua evoluzione, a favore di chi non ha avuto la fortuna di partecipare al mondo di quelli che contano, in una ferrea logica di mercato, spesso irriverente e cieca. Nani sa bene che la vera Arte va ben oltre certe logiche, in una ricerca incessante di nuove  espressioni vitali, come rappresentazioni di un mondo in continua evoluzione e/o mutazione genetica nella odierna prospettiva epocale e planetaria. Per il Nostro l’Arte appartiene alla sfera dello Spirito, che Lo avvolge e lo inquieta: è lo spirito dell’uomo con la sua ansia di assoluto, ma nello stesso tempo frenato dai limiti imposti dalla sua stessa natura. E’ lo Spirito che può far grandi nel Bene o nel Male, con le sue voci oscure e illusorie; e quelle più intime e sepolte nella coscienza, che diventa consapevole attraverso una cultura di saperi sempre più attenti e aperti, dove il dialogo diventa conversazione fra individui diversi, ma uniti dal medesimo destino, in  un instancabile interrogarsi su cosa sia questo nascere crescere morire… Se il Cardinale Carlo Borromeo nasce santo, Nani possiede un’anima di profonda sensibilità umana, che ben si coglie dalle Sue opere, dai materiali usati e dalle poesie. Nani sa leggere le pagine della vita nei suoi meandri meno luminosi ed esaltanti; conosce le debolezze percependone le vie del riscatto e di una possibile redenzione attraverso la sublimazione di dolori miserie cadute e rinascite su un piano di benevola accettazione. Ognuno ha la possibilità di rialzarsi attraverso il costrutto riflessivo di valori, di emozioni, di sensazioni e di conoscenze, in un’interazione dove l’uomo scompare per morire in una rinascita  spirituale. Ecco che I Manichini, in una miriade di performance artistica, proiettano la visione concettuale in una grandiosa opera culturale umana sulla condizione dell’essere umano. In un’antitesi di Bene e di Male, “Il manichino dagli occhi bianchi” è l’edificio delle ipocrisie e delle barriere mentali, abbandonato come spoglia morta dallo slancio vitale che lievita dal corpo inanime, la cui fine è già scritta. La consapevolezza è l’apertura di nuovi orizzonti umani, i cui confini sfumano per rendere giustizia a ciò che vivrà in eterno e l’Arte è il gioco di staffetta fra una generazione e l’altra in una sfida perenne di Amore e di Dolore, cardini della poetica umana di salvezza e di perdizione, di vita e di morte per nuovi albori. Tutto questo si staglia in atmosfere di indulgente ironia con una leggerezza, dove il messaggio non è mai opprimente e chiuso o privo di speranza e di sogni. Nani riesce attraverso i suoi autoritratti, giochi, creazioni, invenzioni, sculture e parole  ad aprire varchi di verità, in cui ognuno possa scorgervi una parte di sé, come specchio dell’altro sé. Per ogni mortale la coscienza è un dio dice Menandro, il quale usa a tale riguardo una parola composta “so con un altro”, per arrivare a dire “ho coscienza”, cioè “posso rendere testimonianza a me stesso”. Dunque ho coscienza del modo di comportarmi al confronto del modo di comportarsi usato  nella mia società,  della onestà o disonestà del mio comportamento, del “buono” in sé, di ciò che è assolutamente degno dell’essere umano e non negoziabile. Ecco che tutta la Sua multiforme opera trova un filo conduttore in questa ironia indulgente come transazione di valori universali, nei quali ognuno può farsi testimone, perché l’immortalità non appartiene agli esseri umani, ma solo l’orma mortale può essere eterna. La Sua  opera, però, non si esaurisce qui nel dare più vita ai suoi giorni, infatti nel 2008 ha materializzato un sogno di nome: Alexander Museum, luogo d’incontro per far vivere e rivivere un’oasi di conversazioni, di giravolte insieme. E “Vorrei volare”, la poesia inserita nel libro “Fioretti Giubilari” donato al Papa Giovanni Paolo II in occasione del Giubileo 2000,  è desiderio che si fa realtà. Realtà presente per lasciare il segno indelebile di una testimonianza di vita al servizio dell’Arte e della Bellezza, quella “Bellezza che salverà il mondo” in un volo di albatro seppure rischiando come Icaro di precipitare… E’ il sogno dell’essenza poetica che dall’agonia terrena agogna il totale abbandono. Nani vola alto sempre, soprattutto con la sua innata ironia  nel produrre autoritratti ironici, aforismi, giochi, inventore di forme e di colori nel senso ludico della vita, per il quale l’anima  sorride, ma si commuove davanti alle vicende dei meno fortunati e ringrazia il cielo per aver avuto più di quanto si aspettasse. Come per Leopardi è dolce naufragar in questo mare così per Nani è di conforto abbandonarsi all’infinitoin u na fede irrazionale e salvifica dal deserto, dove l’unica fonte, da cui non ci si disseta mai abbastanza è l’Amore, spesso miraggio nella cecità di questi tempi. La luce è là, fra le bracci di Dio, seppure inventato, ma sempre  affermato. (Laura Margherita Volante)

05.11.2015 : "Ma sai di ESSRE diverso ! E ti assicuro che lo sei ! Si da il caso che ognuno di noi sia fortunatamente diverso da ogni altro, per il fatto che si , possiamo agire meschinamente o forse più , ma siamo in un completo modus di differenziarci ! Prendiamo proprio Te ; non reciti , sei genuino, non fai pesare il tuo STATUS , non giudichi, hai gusti e modalità di esprimerli che Ti fanno onore, sei pieno di iinteressi culturali attivi che elargisci per il piacere di farlo, per Amore al bello, per donare ad altri ciò che neppure si sognerebbero di pensare perché non educati all' Arte, alle letture e alle Poesie. Però non sei mai pago e questo è uno sprone che Ti porterà magari a soffrire ma anche a fare ! Ed è molto bello il Tuo di ricercare incessante , per trovare nuove soluzioni !!! Sei davvero particolare e NON ASSOMIGLI A NESSUNO PER FORTUNA NOSTRA ! PERCIO' HONNEUR A TOI !!! " (Lori)

03.11.2015: Volare E ' ILSOGNO ! Tutti vorremmo volare ... io lo sognavo sempre da piccola , che gaudio ! Il poeta vorrebbe spaziare nei cieli tersi invernali sopra un mare gelido per poi adagiarsi nella rena della spiaggia, così da lasciare un 'ORMA UN RICORDO DI SE ' ! Ma le orme tante già sono state lasciate, i suoi incantevoli giochi, i suoi innumerevoli libri , le odorose e fragranti commoventi delicate e deliziose poesie , scritte con tanto amore , i suoi ARCHETIPI AFFASCINATI DI UN ROSSO SCINTILLANTE E OCCHI BIANCI GELIDI , SCRUTATORI SEVERI MA TANTO BELLI TANTO COINVOLGENTI PARTICOLARI STUPENDI CHE SEMRANO FISSARTI QUASI SEVERI !!! È il suo magico fascino che ti attrae , che te lo fa amare di un amore sincero , MOLTI TANTI SUBISCONO LO SPLENDIDO FASCINO CHE EMANA E LE SUE INNUMEREVOLI PERFORMANCES DEDICATE ALL'ARTE, POESIA , CULTURA !!! TANTE NE HA PROGETTATE E NON PAGO NE FARÀ ANCORA E ANCORA !!! Ed infine L' ALEXANDER MUSEUM HOTEL : ARTE EGLI STESSO CON ARTE INGLOBATA AMATA , CUSTODITA CON AMORE, UNO SPLENDIDO GIOIELLO UNICO IRRIPETIBILE , UNA VERA OPERA D'ARTE : AMAZING DIREBBERO GLI AMERICANI; costruito progettato con AMORE , lavoro e dedizione. PLASMATO AMATO GIÀ TANTISSIMO : AMORE E LAVORO INSTANCABILE , GIÀ TUTTO CON GRANDE CURA ........ L'ORMA C'È .........GRANDE NANI ADORABILE INGEGNOSO FANTASIOSO SPLENDIDO SUBLIME INCATATORE DI ANIME!!! (Loretta De Angelis)

07.09.2015Ma tu non ti puoi rendere conto di quanto valore ha la tua intelligenza, duttilità, il tuo essere così pieno di moti, di idee. Forse ti soffermi alla crosta, ma nel tuo animo hai ricchezze sconosciute anche a te! Ed il bello del tuo essere è proprio questo! Tu doni ricchezze spirituali ad altri e non sai chi sei! Allora guardi solo il dito e non la luna! Vorrei che tu capissi quanto valore hai. Ma forse e meglio cosi! E’ probabile che questa tua inconsapevolezza ti spinga a essere più creativo! Molti veri artisti erano inconsapevoli del loro valore! Moltissimi che sono diventati grandi. (Lori De Angelis)

16.04.2015:  … “frammenti, lampi di memoria, fervori emotivi, risentimenti civili, la cui compressa intensità riesce a effondersi nel bianco della pagina, stabilendo valenze e congiunzioni che saldano le diverse tessere, assemblano l’autoritratto estroverso di un uomo dalle affettività immediate,  dagli impeti ponderati ma non per questo affievoliti, che ha caro abitare la sfera personale ma non l’imbozzolarsi nel morbido, privilegiato alvo che essa offre a chi fugge l’esterno.“ (Dalla Presentazione di Eugenio Ragni in “Vivi dolcemente”)

17.01.2015: Ieri sera tutti immersi nel "Tempo di Nani" presso Alexander Museo di Pesaro con la performance delle artiste di danza al suono magico delle Campane tibetane. Un momento molto intenso suggestivo narrato da Amneris con grande preparazione delicatezza sensibilità nel descrivere la personalità poliedrica di Nani, compito non semplice nel delineare in modo sapiente il profilo dell'artista Nani, ammontato di premi e di riconoscimenti in Italia e all'estero, con esposizione di una Sua opera al Louvre. Congratulazioni Nani e grazie per le serate che regali agli amici e agli artisti. (Laura Volante)

17.01.2015: Bella serata ieri sera nella Galleria degli Specchi dell’Alexander Museum Palace Hotel. Serata dedicata ad Alessandro Marcucci Pinoli, in arte Nani: “Una favola bella… Amneris Ulderigi racconta Nani”. Serata per chi, fin ora ha dato all’Arte e a tantissimi artisti, il suo tempo e spazio. La bravissima Amneris Ulderigi lo ha raccontato entrando nel profondo della sua Dimensione, sia esistenziale sia artistica, cogliendo nella sua figura un eclettismo che è completezza di volersi manifestare. Artista eclettico dunque, ma non come somma di tante forme espressive quanto complessità che ha necessità di manifestarsi nelle molteplici forme che l’anima creativa esige. Poeta della Vita, Nani, di quella poesia, pòiesis che è creazione. Creare per aprire sempre nuovi orizzonti dove guardare e espandersi. E quando l’orizzonte sembra chiudersi alla vista della creatività d’arte, perché ogni orizzonte percorso poi diviene conosciuto, allora, come nel nuovo movimento da lui creato “Il Transconcettualismo”, si aprono nuovi scenari e si crea un nuovo modo di intendere l’Arte. Ciò che è saturo è superato da nuovi modi espressivi. E qui nasce il suo Inconcepibilismo, come ciò che deve essere ripensato poiché non ancora “concepito”. L’eclettismo diviene, allora, ansia di svelare ogni possibile parte oscura alla conoscenza. E’ scomposizione del fascio di luce in infiniti raggi. La realtà espressiva dell’artista è quella luce e i raggi scomposti sono le forme per percorrere l’ansia di conoscere e manifestare la conoscenza stessa. Perché per avere Luce necessita illuminare e per avere Conoscenza necessita trasferirla ad altri. Nani fa dell’Arte Vita, e come esistenza si manifesta in tante forme, cosi la sua Arte è ecletticamente complessa verso un fine unico però: manifestare il proprio Pensiero. Amneris Ulderigi ha parlato di Energia di Pensiero, Energia espandente, Dimensione creativa esistenziale. Una dimensione espandente è ciò che è sempre oltre di sé nel proprio limite che la contiene, e nel concetto di Anima è la sua capacità di contenere il più possibile quanto essa può contenere. Questa propensione porta l’Anima stessa a espandersi, ma l’Anima per farlo deve avere lo spazio per farlo, quindi lo crea quello spazio dove espandersi, ma lo crea nella sua stessa propensione di dimensione ampliata che è data dalla sua capacità creativa di essere. Crea essa stessa lo spazio dove espandersi, lo crea creando la dimensione che la può contenere. Nani è questo….! Complessità emozionale di volersi espandere. (Valtero Curzi)