di Nani (del 15/07/2012 alle 18:53:46)

Nani Marcucci Pinoli

PREMIO RAFFAELLO: POESIA VINCITRICE di Laura Margherita Laura Volante:

ALL’INSEGNA DELL’ELEGANZA

Ti porti dietro la pelle
come due sacche di frumento
e avventuriera
liberi la mente in volo
di colombi viaggiatori
quando saggia lo spirito
svuotandolo tempri
di pie illusioni
e nel solleone vagheggiate.

E’ il tempo del ritorno
perché il tuo fiume
in un impeto d’acque
giunge alla foce
lambendo ali di gabbiano
su cavalloni marini
dove un conturbante sogno
lievita all’istante
l’esistenza del tuo vagabondare
mentre irrefrenabile si desta
l’inequivocabile gioco
per ricominciare il tuo canto
in groppa al cigno

…fosse pure l’ultimo
all’insegna dell’eleganza. 

Laura Margherita Volante

Laura Volante Grazie di cuore!

Nani Marcucci Pinoli Prego di cuore!

Francesca Tombari Scrive Complimenti Laura ma non solo per il priemio meritato, ma per il tuo essere poesia sempre, le tue parole coinvolgono e stimolano, fanno pensare.

Nani Marcucci Pinoli Mi unisco a Francesca! Complimenti meritati !!!

Laura Volante Siete meravigliosi!!! Mi godo addosso dalla felicità per queste bellissime parole, come una bambina...!!!

Nani Marcucci Pinoli Grazie! Onor al merito!...

Vincenza d'Augelli Mi ha fatto un immenso piacere interpretare, carissima Laura, la tua poesia...sei bravissima!!!!!

Nani Marcucci Pinoli Bravissime entrambe!

Nani Marcucci Pinoli

... L' E D U C A Z I O N E ...
Stasera alle ore 18,30
all'ALEXANDER MUSEUM PALACE HOTEL di Pesaro...
CONFERENZA del tenore cinese HILIQI sull' EDUCAZIONE CINESE e differenze con quella italiana !!!

Nani Marcucci Pinoli Bellissima serata! Davvero molto interessante e utile!... Invero c'e' sempre molto da imparare!... Grazie Hiliqi !!!...

Nani Marcucci Pinoli

L' EDUCAZIONE IN CINA
con paragoni con l'Italia...
all' ALEXANDER MUSEUM PALACE HOTEL di Pesaro...
stasera alle ore 18,30...
Conferenza tenuta dal Tenore HILIQI !!!

Nani Marcucci Pinoli Vi aspetto !!!...

Nani Marcucci Pinoli Bellissima serata! Davvero molto interessante! C'e' sempre molto da imparare!... Grazie Hiliqi !

Nani Marcucci Pinoli

(Oh, finalmente l'ho ritrovato!) :
Joseph Schumpeter : 
"Cio' che distingue un uomo civilizzato da un barbaro e' il rendersi conto della validita' relativa delle proprie convinzioni e, malgrado cio', sostenerle senza indietreggiare." !!!...
(Ancor piu' vero per gli "innovatori" : artisti, scienziati, studiosi che 
siano!... Altrimenti non ci sarebbe progresso !!!)

Nanda Rago Scusa Nani, ma penso che la cosa piu' difficile sia avere elasticità mentale (che non è da barbari).Se qualcuno mi convince che le mie opinioni, su un dato argomento,sono errate,sono pronta ad abbandonarle!

Nani Marcucci Pinoli Certo, Nanda! Se Ti convince... Ok! Ma qui si parla di "barbari" a confronto con le eccellenze! Pensa se avessero convinto Galileo o Newton o Einstein ... ! Eh?

Nanda Rago Pardon, allora il discorso è diverso e concordo.Se viene a me un' idea innovativa,geniale ecc..penso di essere anch'io civilizzata quanto basta, per sostenerla senza indietreggiare!!!!.

Nani Marcucci Pinoli Ne ero sicuro!... E non ne ho alcun dubbio!...

Adriana Galoppiha pubblicato qualcosa sullaNani Marcucci Pinoli

io scrissi,tu scrivesti.egli-ella scrisse

Nani Marcucci Pinoli ‎... in litore maris !...

Adriana Galoppi Ma chi scrive chissa' se legge

Nani Marcucci Pinoli No!... Perche' "in litore maris" dura ben poco e ben presto si cancella!... Non e' come "in lapide"!... Ad maiora!

Adriana Galoppi Un buongiorno anche se dura poco si legge volentieri

Adriana Galoppi Minor cessat

Nani Marcucci Pinoli ‎... Ubi maior... !

Nani Marcucci Pinoli

Ecco il testo completo di Francesca Tombari Scrive premiato dal Premio Raffello: 

A Rita Atria perché fondamentale è l’educazione alla legalità.

Nicola e Tano stanno scherzando in strada l'aria è irrespirabile.
Il sole alle due del pomeriggio fiacca lo spirito e la voglia di fare, ma i loro sogni galoppano veloci ed il motorino con cui stanno piroettando fra la polvere del campo di calcio è il loro simbolo di potenza.
Giacomo ed il suo amico Tano sono vanto ed orgoglio della famiglia, sono stati educati al rispetto e a farsi rispettare, loro conoscono ogni gesto, ogni parola, ogni sguardo che porta il nostro paese al destino che la nostra famiglia vuole, silenzio, apatia, paura.
Mi chiamo Rosa vivo in questo piccolo centro antico dove tutti e tutto gira attorno a pochi principi fondamentale.
Io e la mia famiglia siamo tutto.
Mi lavo i capelli, neri, lisci, una massa lunga e compatta che non ho mai tagliato, così come nulla con il passato ho mai voluto eliminare, insapono, sciacquo e insapono ancora.
Osservo lo scorrere del tempo dalla finestra del bagno, passano donne con il fazzoletto in testa, un cenno di saluto e si allontanano inghiottite dalle vie strette di questa terra che sento mia fin nelle viscere, fin dentro alle vene ed ogni angolo mi appartiene e loro lo sanno.
Rispetto.
Muto.
Paura.
Lei ha voluto parlare, quella meschina di una figlia infame ha macchiato il nome che porta e nulla lo laverà se non il suo sangue.
Qui io posso tutto e tutto faccio per la mia famiglia
La guerra con lo stato non conosce fine, anni ed anni trascorsi fra lo sguardo chino di chi sa e sa di non poter, dover parlare.
Il giorno che mio marito e mio figlio sono caduti sotto i colpi di chi ha dimostrato di essere più potente di loro io non ho consegnato le armi e sono andata avanti certa della mia potenza.
Con il tempo ho affermato il mio potere ed ho organizzato ogni trama della mia fitta rete.
Mia figlia è una debole, stupida donna che non ha rispetto per la famiglia.
- che Dio la maledica in ogni suo passo.
Ho insegnato ai miei figli a farsi rispettare e che quando è il sangue ad essere reclamato il sangue si deve versare.
I nemici vanno combattuti a testa alta e la paura è cosa che a noi non riguarda, noi andiamo avanti.
Lo Stato non abita qui è un mondo a noi lontano, ma quella infame ha aperto la porta della nostra casa ad un uomo che ha sogni grandi, dove la famiglia non ha più valore, dove le leggi sono imposte e si posso pure far rispettare.
Un uomo che vuol educare alla legalità che vuol portare il rispetto alla portata di tutti.
Sogni e pure illusioni.
Io lo so, vivo per questo.
Ma Rita ha gli stessi sogni di questo uomo dello stato e si confida con lui vuole mettere ordine, vuole parlare di chi le ha dato la vita, rinnegandola.
Vuole pulire e lavare, queste vie arse dal sole, dove in ogni angolo macchie brune ricordano un sacrificio dovuto.
Lei desidera leggi ed uguaglianza.
Lei vorrebbe educare anche i suoi fratelli, i suoi compagni di scuola, i suoi amici.
Occhi alti e mai più paura.
Illusa.
La fine del suo uomo è già stata segnata, quel Paolo Borsellino che vuol cambiare il mondo che la sta educando come un padre ad una figlia, ma con valori che la mia famiglia rinnega.
Riderà l' ultimo.
Riderà.
Il tempo mi ha dato ragione, un boato e tutto è andato in pezzi, in Via D’Amelio tutto il mondo ha visto quel che può la famiglia, in quella via hanno schiacciato i sogni e piegato la carne di un uomo che ha voluto portarmi via mia figlia, ma la nostra giustizia ha portato via la sua vita.
Rita piange ogni giorno scrive, pagine e pagine nel suo diario, appunta date, desideri e poi sogni quegli stupidi sogni che io rinnego e condanno con sentenze di morte.
Lei mi ha detto "ne tornerà un altro" i sogni non si uccidono.
L'hanno trovata in una pozza di sangue e viscere.
Vigliacca.
Spezzerò la sua lapide, mille pezzetti di cemento di lei il nulla.

" Prima di combattere la mafia devi farti un auto-esame di coscienza e poi, dopo aver sconfitto la mafia dentro di te, puoi combattere la mafia che c'è nel giro dei tuoi amici; la mafia siamo noi e il nostro modo sbagliato di comportarci"

Ora io che osservo e che non sono nulla di fronte all'odio ed alla paura di chi la vive tutti i giorni non posso comunque tacere, l'ho voluta immaginare dalla parte che considero orrendamente sbagliata, dalla parte che ogni uomo civile vorrebbe vedere morire.
L'ho voluta denunciare facendo provare la rabbia ed il rifiuto per tali parole.
Penso che la paura genera mostri ancor più grandi di quelli che la fanno scaturire e gli incubi si debbano affrontare.
Piccoli gesti, ma continui.
Lacrime che unite formano un mare pulito.
Considero ammirandola Rita Atria una donna coraggiosa perchè ha voluto morire nonostante i sogni meravigliosi della sua adolescenza che nonostante l’educazione ricevuta da bambina ha saputo riconoscerne un’altra quale vera e giusta.
La morte che si è inflitta deve essere ricordata sempre.
Liberamente tratto dalle sensazioni da me provate nel leggere la sua vita.

Francesca Tombari Scrive Grazie.

Diego Maria Renier Fantastico, veramente tratto dal Cuore di una brava persona. Complimenti.

Nani Marcucci Pinoli Prego, Francesca! E' un piacere!

Nani Marcucci Pinoli Grazie Diego!

Laura Volante BRAVA FRANCESCA!!!

Nani Marcucci Pinoli Ciao Laura! Resti Tu! Appena trovero' 5 minuti postero' anche la Tua poesia, premiata! A presto

Laura Volante Non ci sono parole. Grazie infinite!

Nani Marcucci Pinoli Prego!... E... "dovere"!... Per la "par condicio"!... E ancora complimenti!...

Nani Marcucci Pinoli

E D U C A Z I O N E !!!...
All' ALEXANDER MUSEUM PALACE HOTEL di Pesaro
domani sera alle ore 18,30
l' EDUCAZIONE in Cina e
in Italia... differenze !!!
Conferenziere : il tenore cinese HILIQI !!!
VI ASPETTO !!!

Nani Marcucci Pinoli Vi aspettoooo !!!...

Nani Marcucci Pinoli

PREMIO RAFFAELLO...
... L'EDUCAZIONE !... 
Avete visto qui il relativo video... gentilmente girato da TV Centro Marche e mandato in onda ben due volte in due telegiornali diversi ?!!...
Ebbene, alcuni mi chiedono: "Ma chi Te lo fa fare a spendere tanto tempo e danaro per organizzare e allestire tutti questi Premi, Mostre, Iniziative, ecc. ecc.?!"
E qui... approfitto per rispondere : "Mi piace e mi sembra doveroso!"...
Perche' mi piace pensare...poi dire tutto quello che penso e infine mettere in pratica, "fare" quello che dico !"
Forse per questo Ginesi, Sgarbi, Abo, Bertini ed altri dicono che "la mia vera opera sono io!... Come vivo!... Quello che faccio!..."
Non so!... Perche' cambio cosi' spesso che non faccio a tempo a "studiarmi"!...
Fatto sta che prima ho "realizzato" l'Alexander Museum perche' pensavo che fosse necessario, assolutamente indispensabile fare conoscere l'Arte Contemporanea a piu' gente possibile"!... (Come una missione!...)
Ultimanente mi sono "fissato", come imperativo categorico (!), di far conoscere il piu' possibile l'EDUCAZIONE !!!... In tutte le sue forme !...
Perche', a mio avviso, e' alla base di tutto : del vivere civile, del vero progresso, del futuro dei nostri figli e nipoti!...
E percio' m'impegno... con i miei "Giochi"... i "Manichini"... i miei libri... e ora questi Premi, Mostre e Conferenze!..
Spero che almeno qualcuno condivida e mi dia cortesemente una mano!...
Come spero che tutti Coloro che non condividono e criticano, facciano meglio o almeno... qualcosa !!!...

Francesca Tombari Scrive Apprezzo questa tua "confessione", questo tuo voler esternare il perchè della tua voglia di impegnarti su di un tema tanto difficile ed oggi giorno dimenticato. Quanto al sentire l'esigenza di "creare" sempre cose nuove, di metterti alla prova continuamente, di sperimentare come esigenza personale ma alla portata di tutti, cercando di coinvolgere il più possibile artisti e persone comuni è sicuramente lodabile, ovvio che le critiche ci saranno sempre così come diversi modi di pensare e se e quando vengono espressi in modo "sensato" portano anche al miglioramento, anzi credo che tu apprezzi lo scambio di idee, il confronto, che portano anche al tuo accrescimento, ma io di questi tentativi ne ho visti ben pochi purtroppo è più facile dire "non mi piace" senza spiegarne il motivo senza sentire l'esigenza di farlo con una motivazione che porti a qualche cosa di buono e sempre più spesso la pigrizia intellettuale porta all'indifferenza e al godersi il proprio giardinetto senza pensare che il mondo si migliora se si migliora noi stessi.

Nani Marcucci Pinoli Grazie Francesca! E complimenti a Te!... Sei gentile, garbata e costruttiva !... Vorrei tanto essere cosi' anch'io

Adriana Galoppi e nn lo sei??? ma certo che si

Nani Marcucci Pinoli Grazie Adriana! Gentilissima!

Adriana Galoppi solo la verità

Nani Marcucci Pinoli Allora : doppio grazie !

Adriana Galoppi Pochi sono garbati quanto te

Nani Marcucci Pinoli Adriana... non ho un carattere facile! ... Soprattutto con me stesso!... Ma anche con 'alcuni'... non scherzo!... Non che inveisca, per carita'!... Ma mi capita sovente di 'cancellare', evitare...

Adriana Galoppi E fai bene ma ci scommetto sempre con garbo che e' + della gentilezza

Nani Marcucci Pinoli Non proprio sempre, ma... diciamo 'quasi sempre' !

Adriana Galoppi Io invece quando esplodo il garbo mm so nemmeno cosa sia L'Etna in confronto e' acqua stagnante

Vincenza d'Augelli E come aveva intuito il sociologo Emile Durkheim,se lasciati a loro stessi ,gli uomini sono destinati a cadere vittime dei loro desideri senza fine. Per questo ci vuole l'educazione e ci vogliono maestri capaci di insegnare. Tu grandissimo Nani,riesci con tanta volontà passione dedizione a esercitare continuamente le tue responsabilità educative,irradiandoci(con i tuoi eventi e iniziative)fiducia ,speranza gioia di vivere................non posso che dirti...GRAZIE!

Adriana Galoppi Cvd

Aldo Merli Nani. sono un amico silenzioso e odio intromettermi, senza chedere scusa, in una conversazione che non ho aperta personalmente. E' diverso tempo che seguo la tua poliedrica attività, con piacere e sintonia di sentimenti. Purtroppo non posso partecipare attivamente alle tue attività, almeno per il momento, ma voglio testimoniarti il mio apprezzamento per la tua opera che ritengo estremamente interessante in un periodo in cui il degrado sembra farla da padrone..grazie per il tuo impegno :)

Augusto Salati Premetto Nani che conoscendoti da poco e per quel poco che ci siamo "parlati" non conosco le tue intenzioni a lungo periodo, ma per quel poco che ne posso ricavare sei una "Testa Pensante" e già questo è moltissimo: Usare la testa per promuovere atti culturali in una situazione allergica alla Cultura, per me è da coraggiosi ed è encomiabile. Poi c'è la questione della incisività di queste manifestazioni che mi lascia un po' perplesso. Mi par di capire che per natura sei portato a mandare sotto pressione la tua mente creativa, perché di questo si tratta, al dilà dei tuoi lavori, dei quali mi tengo fuori, è l'incessante frequentazione con le idee che ti si accavallano come onde in burrasca che ti tiiene sempre in agitazione dandoti quella spinta centrifuga si ma in qualche modo dispersiva. Tu sei conscio che non sto facendo una critica, ma sto cercando di interpretare a modo mio, l'esuberanza delle tue idee che zampillano come acqua di fonte. Lo so che per te e per me quella centrifuga che abbiamo in testa, è la vita, ma se riuscissimo a razionalizzarla forse ne riuscirebbe qualcosa di più calmo e incisivo. In definitava, voglio dire che se invece di tante idee, ne scegliessi alcune, quelle che ti interessano di più e le mettessi a disposizione del pubblico facendone avvenimenti che andassero al dilà della Citta di Pesaro e dintorni, credo che ne avrest anche più soddisfazione. Questo suggerimento dovrebbe essere inteso anche per le mostre. Tu saresti in grado di farlo e vedrai che verranno anche altri a darti un aiuto. Questo è quello che volevo dirti da tanto tempo ed ora l'ho fatto sperando che questo consiglio lo intenda fatto da un amico perché vorrei che questo centro Culturale desse davvero i suoi frutti. Ciao Nani e rispondimi anche in malo modo, ma terrei ad una tua risposta.

Adriana Galoppi Mah

Adriana Galoppi Come solo a Pesaro esiste il ROF .cosi solo qui abbiamo l'Alexander (Nani) che vengano gli altri qui

Nani Marcucci Pinoli Innanzi tutto ringrazio gli "amici del mi piace"!... E' sempre un conforto e un piacere!... Addirittura l'emerito Questore Romolo Napolitano, quasi mio... "biografo"!...

Adriana Galoppi Dopo tre sere che lo dico sto gelato me lo merito in compagnia o da sola

Nani Marcucci Pinoli Quindi un sentito grazie ad Aldo, "amico silenzioso", che scrive : "E' diverso tempo che seguo..." Ecco, Tu ora qui rappresenti i tantissimo che mi seguono 'in privato', apparentemente "silenziosi", perche' mi rispondono nella mia bacheca privata o con sms o addirittura con E-mail ! Ebbene, un sentito "GRAZIE" a Voi tutti, che mi sostenete moralmente con i Vostri ripetuti e cari consensi !

Nani Marcucci Pinoli E vengo a Te, caro Augusto... per "difendermi" ! (Scherzo!). Anche perche' Tu stesso hai da solo premesso e 'anticipato' che "mi conosci da poco" e hai da solo concluso "rispondimi anche in malo modo, ma terrei ad un risposta"! Questo mi permette di essere 'franco' e libero di "difendermi" appunto! Una sola cosa ci tengo a chiarire... Tu prima scrivi : "incisivita' di queste manifestazioni che mi lascia un po' perplesso", poi scrivi : "...quella spinta centrifuga si ma in qualche modo dispersiva"... Inoltre scrivi : "... se riuscissomo a razionalizzarla forse ne uscirebbe qualcosa di piu' calmo e incisivo"... Infine scrivi : "se invece di tante idee, ne scegliessi alcune, quelle che ti interessano di piu' e le mettessi a disposizione..." E concludi : "vorrei che questo centro Culturale desse davvero i suoi frutti." !!!... Ebbene, non so negli altri che leggono, ma a me tutte queste Tue frasi mi danno un po' l'idea che Tu mi veda piu' che altro un sognatore e/o un teorico!... Ma non credo proprio di essere cosi'!... Non sto qui ad elencare tutto quello di costruttivo e pratico ho fatto nella mia vita, perche' ci vorrebbe davvero troppo!... Mi limito solo a due esempi : 1) ho, io e da solo, costruito 6 alberghi e completamente restaurati due! 2) Ho ideato, progettato, costruito e realizzato l'Alexander Museum !... (8 anni di lavori, imoegni e sacrifici!) Un' Opera che tra l'altro e' stata considerata, come albergo uno dei migliori 10 d'Europa (dalla Trivago di Parigi!), e come Opera d'Arte... degna di un libro dell'ELECTA MONDADORI e di far parte della Biennale di Venezia del 2011, come grande Opera non trasportabile !!! E mi.limito solo a 2 esempi tra tantissimi !... Tutto questo solo per dire che io i miei sogni e le mie idee li realizzo sempre! ... (Continua)

Annarita Viscido volere è potere....lo dico sempre anch'io ...bravo....sempre però questo si impara col tempo con un pizzico di fortuna....bravo Nani

Cristiano Rago buonasera ...anche se io non dico ne buongiorno ne buonasera per una mia"psicosi".....che non stò qui a spiegare....in risposta al sign. Salati ....il mio diario di fb è da prova che sono contrario alla maggior parte dei centri culturali...soprattutto dalle mie parti...pensano solo al denaro alla politica e non sono nemmeno addetti ai lavori...ecc...non voglio divagare...ma in questo caso riconosco che Nani è riuscito a non farmi lavorare da una settimana coi i suoi giochi e soprattutto con quel suo modo di porsi, si vede che ha cultura e mi è piaciuto le sue considerazioni....prima di iniziare pensavo che era una delle solite esperienze ..invece mi ha fatto scoprire la voglia di dedicare la mia vita un pò a me stesso...anche se penso che non gli stò simpatico...mi va di dire che l'educazione posta come l'ha fatto lui mi ha creato degli stimoli nuovi crescendo culturalmente e mi ha fatto conoscere anche persone splendide.Mi ha spronato nella mia irruenta creatività a pensare ad un linguaggio che educatamente ,esprimeva il mio pensiero anche divertendomi......per quanto riguarda le mostre la cosa più importante è la passione e la volontà vera....che è quello che mi ha fatto cambiare idea di non fare dell'erba tutto un fascio.Lo preferisco con la camicia bianca senza giacca e cravatta, ma questo è un mio problema.Sarò meno presente il dovere mi chiama ,ma troverò a modo mio di essere sempre presente......notte

Nani Marcucci Pinoli ‎(Continua)... Ebbene, dopo anni di sogni, nella primavera 2004 tenni una Conferenza al Vittoria con Autorita', Artisti e addetti ai lavori, dove illustrai il mio progetto di fare un Albergo-Museo (esattamente come e' ora: per filo e per segno!). Nessuno mi prese seriamente e dopo l'inaugurazione seppi che alcuni avevano detto:"tutte bamblonate!" Non fu facile... Per 8 anni: tantissimo lavoro, impegno, sacrifici, rischi, costanza, ma soprattutto resistenza ai disfattisti, critici e addirittura ai tanti che mi remavano contro! D'altronde se fosse facile, tutti avrebbero grandi sogni e soprattutto tanti riuscirebbero a realizzarli !!! (Segue)

Nani Marcucci Pinoli ‎(Segue)... Per concludere questo mio esempio, posso dire che sono riuscito a realizzare il mio sogno solo perche' non ho mai cambiato le mie "determinazioni", ne' ho ascoltato i mille consigli di Chi, invero, sapeva dare solo consigli e non aveva mai realizzato un bel nulla di concreto!... E ora vengo ai miei sogni e impegni attuali... Sono più' che grandi e utopici... sono DIFFICILISSIMI da realizzare! E allora, a mio avviso, bisogna sapersi 'accontentare' e non montarsi la testa!.. Bisogna avere obiettivi limitati in modo da non disperdere le forze, ma invece concentrarle in piccoli goals... Mi spiego: non voglio cambiare il mondo o l'Italia, ma semplicemente dare dei piccoli segni e quindi il buon esempio! Ma darli! Ma fare, non parlare! Qui vedo o sento tanti bla bla, ma pochi fatti! E per di più', anche quei pochi fatti, spesso inutili! Un esempio: ho pensato di fare tante Mostre per far vedere questi benedetti quadri e far parlare di loro... (Continua)

Nani Marcucci Pinoli ‎(Continua)... Perche' sono partito da una semplice quanto triste constatazione : in Italia ci sono quattro milioni e mezzo di artisti e penso che ognuno abbia - tra sculture, quadri, grafiche e disegni, nei propri studi o nelle cantine - almeno un centinaio di lavori!... Quindi 450 milioni di opere!... E continuiamo a farne! Mentre la richiesta sara' al massimo di qualche migliaia!... Almeno fino a quando non si cambiera' la mentalita' della gente, che e' pronta a spendere 30.000 euro per una cucina, ma non 500 euro per un quadro... Preferiscono un poster!... E cosi' ora faccio la stessa cosa con l'Educazione!... O più' precisamente piccole cose! MA LE FACCIO! ... "Perche' il mondo sarebbe migliore, se io lo fossi!" E io cerco di esserlo, con la convinzione di cercare di dare il buon esempio e che comunque sara' sempre meglio di parlare solo e non fare mai niente di costruttivo e concreto. Grazie per l'attenzione!

Nani Marcucci Pinoli E per concludere la serata, rispondo all'amico Cristiano... per ringraziarTi per le belle e care parole che hai voluto riservarmi e per la tanta considerazione, nei miei confronti, che mi dimostri ! Un'ultima cosa : non e' vero che "non mi sei simpatico", ma invero e in tutta sincerita' non amo le "divagazioni" quando si stanno affrontando seriamente argomenti importanti e impegnativi! Tutto qui.

Augusto Salati Ti ringrazio della tua risposta garbata e puntuale. (Avevo immaginato quantomeno alcuni colpi di fioretto) Mi sembra di non aver mai detto che non hai fatto niente o poco, quello che hai realizzato nel tempo è sotto gli occhi di tutti e tutti compreso il sottoscritto te ne deve rendere merito. Detto questo, nel mio bislacco intervento, ho voluto sottolineare che per alcuni eventi in programma ci sono temi che avrebbero bisogno di coinvolgere Enti pubblici e privati per dare più risalto alla manifestazione stessa. So che è molto difficile, che costa ecc. Ma così è. Tu parli di mostre, (quattromilioni e 500 mila artisti, di Poeti ce ne sono più di dieci milioni) credi che siano tutti artisti e poeti? Il mio consiglio è quello di restringere anziché allargare e quì sento già i "vergogna" che si levano dalla piazza, ma la Cultura ha bisogno di scelte caro Nani, altrimenti anche l'educazione a comprendere per capire, sarà di poca efficacia. Questo è il pensiero di uno che non gli piace fare di tutta l'erba un fascio. Io so già che almeno in parte sei daccordo con me ma che le difficoltà contingenti non essendo favorevoli e la necessità di aiutare tutti ecc ecc......Ti auguro buon lavoro Nani, prendo atto che almeno tu fai!!!

Laura Volante Ciao Nani, su di me puoi contare, naturalmente nel limite delle mie possibilità, anche per la distanza. Grazie di esistere!!! Chi non fa non sbaglia mai; invece, chi sta a guardare giudica e pontifica, ecc... nel mio piccolo cerco di impegnarmi con grande umiltà sforzandomi di apprendere dai maestri di vita; ho avuto la fortuna di incontrarne e li porto nel mio cuore come uno scrigno di gemme preziose, per cui prima di agire o di mettere in atto comportamenti penso alla saggezza dei loro insegnamenti. Oggi Tu per me sei un punto importante, fondamentale di riferimento; grazie per l'occasione che quotidianamente mi dai con il Tuo esempio, con l'incoraggiamento e la speranza di poter ancora sognare in un mondo migliore.

Nani Marcucci Pinoli Grazie 1000 Laura! Davvero gentilissima! (Pero' non esagerare!... Altrimenti i 'maligni' pensano male!...). Pero' devo onestamente e sinceramente riconoscere che i complimenti fanno sempre piacere!... Perfino se non meritati!...

Laura Volante i "maligni" hanno seri problemi.

Nani Marcucci Pinoli Caro Augusto, quello che hai scritto e' qui sopra!... E io ho solo trascritto alla lettera quello che ritengo non esatto, perche' sono convinto di essere un "pratico", fattivo e non un solo e semplicemente un sognatore, teorico e venditore di fumo!... Ma i "colpi di fioretto" non erano e non sono indirizzati solo a Te... perche' non sei stato e tuttora non sei il solo che... piu' che criticarmi, mi vuole dare consigli!... Ora io so benissimo che i consigli posso sempre servire... ma purche' - come si dice in questi casi - siano costruttivi : cioe' migliorativi! ... E in questi casi li accetto sempre di buon grado e ringrazio di cuore!... Ne ho avuti di preziosi, li ho seguiti e ancora ne sono riconoscente e continuo a ringraziare!... Ma quando mi si consiglia di cambiare strada o di soprassedere in alcuni progetti o di fare altre cose... diverse da quelle che mi sono prefisso... beh, allora penso e a volte anche dico : "Ma perche' non le fai Tu?!... " D'altronde non posso fare tutto io!... Perfino quello che vorrebbero fare gli altri! ( I quali pero' non lo fanno ma vorrebero farlo fare a me!...). ... (Continua)

Nani Marcucci Pinoli Laura... ma la mia era una battuta!

Nani Marcucci Pinoli ‎(Continua)... Ed ora rispondo ai Tuoi suggerimenti: 1) Credo di essere coerente, quindi, dopo aver criticato per una vita i politici e le Istituzioni, non posso "coinvolgere gli Enti pubbliici", ne' i privati, visto che oltre la mia faccia ci metto le mie risorse e il mio tempo! E poi per cosa? Non certo per "dare più' risalto", ma per avere i soliti perditempo, ruffiani o salottieri! 2) Per i 4milioni e mezzo di artisti, 5 milioni di fotografi e 10 milioni di poeti, io personalmente e privatamente di certo sono di manica molto più' stretta della Tua, xke' x ogni categoria ne salverei quante sono le dita di una mano, massimo due! Ma come scegliere?

Nani Marcucci Pinoli ‎(Segue)... Ma come scegliere? Io non sono Dio! E poi voglio coinvolgere più' artisti e persone possibili, xke' cosi' si parla dell'Arte e la si conosce e poi la si ama! Pensa che io sono dispiaciuto di non potere accettare tutti quelli che vorrebbero fare Mostre e x me hanno qualcosa da dire! Pertanto mi dispiace ma non sono d'accordo con Te, ma questa volta con Sgarbi che alla fine ha portato alla Biennale 3000 artisti! Molto meglio che in 2 Biennali prima che accettarono solo 2 Italiani! E cosi' non si sminuiscono quelli che davvero valgono! Anzi, dai paragoni, emergono le differenze e il valore! Comunque 1000 grazie anche a Te, Augusto, che con i Tuoi interventi mi permetti di consolidare e affinare le mie convinzioni!

Augusto Salati Questo mi fa piacere Nani, ognuno ha le proprie opinioni anche se non in linea con quel che pensano gli altri, credo che sia una fortuna che sia così. Vorrei solo ricordare alla gentile Laura volante che quelle frasi messe lì direi per caso: "Chi non fa non sbaglia mai, invece, chi sta a guardare giudica e pontifica..." a me non riguardano, perché nel mio piccolo faccio molto per cui mi posso permettere di dire quel che penso. Io, non sono certo un opportunista! Felicità a tutti.

Nani Marcucci Pinoli Non Ti preoccupare Augusto, la Laura parlava genericamente, non si riferiva di certo a Te !... Poi convengo con Te che "la differenza di opinioni sia una fortuna"!... E poi in Inghilterra dicono che proprio "grazie alla differenza di opinioni si possono fare le scommesse nei cavalli!" !!!

Vincenza d'Augelli Il destino dei grandi pensatori è quello di agire indirettamente,di concepire idee che evolveranno e matureranno nelle realizzazioni di altri.............

Vincenza d'Augelli mi rivolgo a Nani e Augusto...ed ora vado a lavoro

Nani Marcucci Pinoli Quanto a me, non mi riguarda di certo, perche' non mi sento 'un pensatore', figuriamoci... "un grande pensatore"!!! Io, giunto alla mia eta', desidero solo impegnarmi in quello che mi piace e mi sembra giusto! Tutto qui! Senza tanta enfasi ed esagerazioni !!! E spero solo, alla fine, di riuscire a realizzare qualcosa di buono!

Laura Volante Dove sta il problema?...Per favore non personalizziamo ogni parola. Penso che chi si mette in gioco certamente è vulnerabile alle critiche, purché costruttive e di ammirazione per chi ha il coraggio di esporsi. D'altra parte se non ci fosse stato Capuana forse non avremmo avuto Verga; uso un paradosso per dire che in un vivaio può nascere un fiore di grande rarità; i geni si nutrono dell'humus culturale e del clima spirituale in cui vivono, anticipando i tempi, cogliendo segnali di cambiamento, anche grazie alla schiera di artisti pensatori studiosi ricercatori, ecc...i che formano il tessuto sociale. L'importante è non prendersi mai troppo sul serio e ai posteri l'ardua sentenza!" Di solito la logica non fa una piega, ma io ho smesso di stirare".(Laura Margherita Volante)

Augusto Salati Senti Nani come la Vincenza è gentile? Sono convinto che le persone più sensibili soffrono nel vedere e sentire effimeri contrasti come sono i nostri. A me piacerebbe capire la cosa sui cavalli, hai visto che da questo scambio di battute non ne nasca una bella vittoria con una bella scommessina sui cavalli? Beviamoci un bel bicchiere di vino "Nero D'Avola" e continuamo a sognare!

Nani Marcucci Pinoli Augusto ... non sono 'contrasti'', ma solo punti di vista diversi! ... Comunque proprio in questo momento sto bevendo un brachetto da favola! Cin cin !!!...

Laura Volante Volete mettere un buon nebbiolo...sono cresciuta a barbera vivace (in Piemonte si dice impropriamente "la barbera"); scusate l'intromissione, ma non ho resistito...CIN CIN!!!

Augusto Salati Cin cin... io sto bevendo davvero, la gola canta in Aramaico (non so cos'è)

Vincenza d'Augelli Sai Augusto ieri all'Alexander durante la cena ho scoperto che cin cin per i cinesi è prego prego.......loro usano dire "ganbei"e il bello sta nel fatto che bisogna vuotare il bicchiere in un solo colpo......

Augusto Salati Mi trovi in sintonia con ganbei e anche di più nel vuotare il bicchiere in un sol colpo, cosa c'è di più vicino a Bukowski che ha inteso vivere davvero a modo suo? Tracannare questa vita in un sol gorgo di vino per rendersi autonomi da ogni legge imposta e questo cozza con l'educazione? Mi piacerebbe capire perché ho scritto questa cosa! Bho!