di Nani (del 20/06/2012 alle 16:52:23)


Katia Marionniha pubblicato qualcosa suNani Marcucci Pinoli

Nani, Carissimo amico mio...grazie del sostegno e dell'attenzione rivolta ai miei modesti scritti...

Nani Marcucci Pinoli Buon giorno! Prego... ma sono bellissime!... Complimenti !!!

Katia Marionni Grazie ancora...so che la tua opinione è sincera...e mi fa molto piacere

Nani Marcucci Pinoli Prego! Certo che e' sincera! Mi dispiace solo del "tormento" che... 'scorre' nelle righe, più' che trapelare tra le stesse!

Katia Marionni Questo a volte è lo scotto che pagano le persone ipersensibili come me...la poesia è un mezzo per comunicare ma anche per esorcizzare certi mali o tristezze...

Nani Marcucci Pinoli Certo!... Perfino per sfogarsi un po'!...

Katia Marionni Già...la poesia è poliedrica...e rinfranca i cuori...

Nani Marcucci Pinoli Certo!... E per chi la scrive e per chi la legge!...

Katia Marionni La soddisfazione più bella per chi scrive è sentirsi dire "mi sono emozionato...mi ritrovo nei tuoi versi"

Nani Marcucci Pinoli Verissimo!

Katia Marionni Altro non chiedo a chi mi legge...

Nani Marcucci Pinoli Mi sembra giusto!

Katia Marionni Certo amico mio...

Nani Marcucci Pinoli

All' ALEXANDER MUSEUM PALACE HOTEL di Pesaro
venerdi 22 p.v. alle ore 19
SERATA IN ONORE DI TONINO GUERRA !...
Con interviste e filmati anche inediti !... Poi letture delle Sue poesie, testimonianze, ecc.
E le riprese di quando, sempre qui all'ALEXANDER,
ha ricevuto il PREMIO RAFFAELLO nel novembre 2010 !!!...

Nani Marcucci Pinoli

T.C.I. TOURING CLUB ITALIANO ...
Domenica 24 p.v.
incontro dei Soci
per visita del Castello
di G R A D A R A !!!
Per informazioni e 
adesioni telefonatemi !

Il Vostro Console !...
(Tel. 0721.34441)

Nani Marcucci Pinoli

 (Ogni tanto fa bene... )
"... O GRAZIOSA LUNA, IO MI RAMMENTO / CHE, OR VOLGE L'ANNO, SOVRA QUESTO COLLE / IO VENIA PIEN D'ANGOSCIA A RIMIRARTI.........
LA RICORDANZA, E IL NOVERAR L'ETATE / DEL MIO DOLORE. / OH COME GRATO OCCORRE / NEL TEMPO GIOVANIL, QUANDO ANCOR LUNGO / LA SPEME E BREVE HA LA MEMORIA IL CORSO, / IL RIMEMBRAR DELLE PASSATE COSE, / ANCOR CHE TRISTE, E CHE L'AFFANNO DURI ! ..."
(... un po' d'ossigeno !... )

Francesca Tombari Scrive Del buon Leopardi per crogiolarsi ma del buon Joyce per risollevarsi 
La pioggia è caduta tutto un giorno.
Oh, vieni tra gli alberi madidi.
Le foglie giacciono fitte sul viale
Dei ricordi.
Nel viale dei ricordi sosteremo
Un poco e poi ci lasceremo.
Vieni, amore, dove io possa parlarti
Intimamente.
-- James Joyce

Augusto Salati Ho scritto più sopra che oggi vedo con occhi terribili, ma leggendo Joyce e Leopardi, mi sonno alleggerito del peso, ma appesantito di nostalgia. Vi invidio, anche se l'invidia è una gran brutta cosa!

Nani Marcucci Pinoli E per fortuna che ci sono stati Loro!... Anzi, che ancora ci SONO ! (Ecco perche' non mi sento e non mi sentiro' mai un poeta, uno scrittore, un'artista! Perche' amo troppo questi Geni !... E vedo l'abisso!... Ma poiche' non sono certo un falsoo modesto... l'abisso lo vedo anche tra Loro e quasi tutti i miei contemporanei!...)

Gabriella Marchetti Nani ieri sera un altro mio amico ha postato con you tube la luna recitata da un attore, l'ho ascoltata due volte..., brava Francesca, mi fai conoscere poesie per me inedite....non sono mai stata capace di leggere Joyce...

Nani Marcucci Pinoli Brava Gabriella!

Vincenza d'Augelli Per Leopardi è poetico qualunque luogo che susciti rimembranze:..........................DI PROFUMO IN PROFUMO/CORRO NEL PASSATO/DAI FORTI ODORI AUTUNNALI DELLE VENDEMMIE/A QUELLI ESTIVI DELLE TREBBIATURE/AL DOLCE PROFUMO DELLE ROSE DI MAGGIO/FINO AI LONTANI RICORDI DEL PRIMO GIORNO DI SCUOLA:/ODORE DI VERNICE TRA QUEI BANCHI PICCOLISSIMI E SEGGIOLINE MICROSCOPICHE.................questi tuoi versi mi trasformano il presente in malinconia e mi fanno immaginare........sei bravissimo!!!

Nani Marcucci Pinoli Grazie!... Ma che bella poesia!... Tu mi farai diventare 'vanitoso'!... (E non posso soffrire i vanitosi!).

Jackie Crapanzano bello ma non capisco speme.

Nani Marcucci Pinoli Speme = speranza !

Nani Marcucci Pinoli

... E a volte te ne arrivano perfino due !!!...

Francesca Tombari Scrive E che cappero mettigli un casco 

Nani Marcucci Pinoli No! Non prevenire i miei "Giochi"! (Incredibile!... Vedrai dopo domani !...)

Vincenza d'Augelli Il mistero della sorpresa ,il rischio compiaciuto dell'imprevisto.......aspetterò con ansia !

Nani Marcucci Pinoli Grazie!

Nani Marcucci Pinoli

A volte (ahime'!)... ma solo a volte (per fortuna!)... capita anche questo!... E per chi non lo sapesse... fa male !...

Valentina Vivacqua oggi capita sempre più spesso (ahime') Buona domenica :)

Roberto Domenicucci ho avuto il piacere la scorsa settimana di entrare per la prima volta all'ALEXANDER e conoscere al brava e gent.issima sig.ra PINOLI p ho subito capito perchè risulti fra i primi 500 hotel ... ARTE vera!

Nani Marcucci Pinoli Grazie!... L'ALEXANDER MUSEUM e' ora nella OP T E N... I 10 hotel d' Arte piu' belli d' Europa!... Unico Italiano!...E tra i primi 500 nel modo in asoluti!

Nani Marcucci Pinoli Errata corrige : ... " TOP TEN" (per la Trivago di Parigi)... "... in assolutO !...

Annarita Viscido un motivo di orgoglio per l'Italia.....grazie

Nani Marcucci Pinoli Addirittura!... Grazie!

Adriana Galoppiha pubblicato qualcosa suNani Marcucci Pinoli

faro' finta che leggerai quel quadernetto da nulla

Nani Marcucci Pinoli Ciao!... Perche' dici cosi'?!... Per avere i complimenti?!... Guarda che Te li avrei fatti lo stesso !... E' bellissimo e lo leggero' con piacere!... Un dono prezioso, apprezzato e gradito !... A presto

Adriana Galoppi I complimenti nn mi interessano ma amo condividere con chi sento in sintonia

Nani Marcucci Pinoli Ok! Sara' cosi'!

Adriana Galoppi Owen Willson e Machaugan tra i vivi sono belli

Adriana Galoppi Anche se il mio preferito era Freddy Mercury

Nani Marcucci Pinoli Io non li conosco! Sono rimasto a Sean Connery... Robert Redford... Richard Gere... Dei morti : Cary Grant, Clark Gable, Rock Hudson...

Adriana Galoppi Mi fai sempre ridere Arigrazie

Nani Marcucci Pinoli Grazie! Mi fa piacere!... Ariprego !

Nani Marcucci Pinoli

244) LEGGO (Corriere della Sera) Cultura. Alessandro Piperno :
"... Nella sua autobiografia George Steiner a un certo punto si chiede : 'Con quale diritto il mandarino pretende di imporre la cultura "alta" (...), soprattutto quando sa, nel profondo del suo cuore turbato, che i capolavori intellettuali e artistici non sembrano rendere la societa' e gli uomini piu' umani, piu' proni alla giustizia e alla clemenza?"... "Gia', chi lo dice che leggere e scrivere sia la cosa giusta da fare?
Che provare a coltivare la tua intelligenza sia di per se' un valore? Che basti a renderti un individuo migliore? Del resto non occorre una pratica troppo assidua di certi cattedratici e di certi intellettuali per imparare che da essi puoi aspettarti soprattutto il peggio - almeno dal punto di vista della vanita', dell'ambizione, dell'ipocrisia. ..." (Questo il 'clou' di un bellissimo e lungo articolo del sempre bravo Piperno !
Beh, argomento a me caro... Deduzioni lucide e vere... che continuamente mi "tormentano"... fin dai tempi del liceo... Sia nei lunghissimi miei periodi di studio e meditazione, sia quando scrivo scrivo... sia quando elaboro e concretizzo i miei "Giochi" !!!... Cui prodest?!... Mi chiedo?!... E cado nello sconforto!... Specialmente negli ultimi tempi... E sempre piu' !... Specialmente quando vedo, noto questa superficialita'... questa improvvisazione... questo pressapochismo... E tanto cattivo gusto... tanto "copia e incolla", come si dice ora !!!...

Valeria Poliseno in questo mondo che corre.....la maggior parte della gente nn si sofferma ad ammirare il "bello" o ad ascoltare la meravigliosa musica classica......lo fa perlopiù chi già ha quella cultura o le persone sensibili di natura che ne sentono il bisogno.........Per il resto la televisione ti fornisce tutto a spizzichi o in ore assurde........

Nani Marcucci Pinoli La tv !... Un circolo vizioso tra il nulla!... Sinceramente per la maggior parte dei programmi non saprei se vengono guardati da 'poveri meschini' o facciano diventare dei 'poveri meschini' !!!

Augusto Salati Credo che non ci debbano essere i mandarini. Lo studio, l'approfondimento, la conoscenza, dovrebbe servire soltanto a chi ne richiede il desiderio... Tutti gli altri, sopratutto le cosidette masse acculturate, sarebbe meglio che la smettessero di credersi tutti geni soltanto perché hanno "preso" quell'attestato che non gli serve a niente per la cultura, ne alta ne bassa. Sono daccordo con Piperno quando dice che non basta coltivare l'intelligenza per essere un uo mo migliore, ma leggere scrivere e studiare serve comunque, a chi non vuol rimanere privo di conoscenza per la propria crescita. Anche questo però serve a pochi.

Nani Marcucci Pinoli Avendo alti e bassi, quando sono "su" penso che la Cultura, l'Arte facciano stare meglio non solo chi le 'produce, ma anche tutti i 'fruitori' o addirittura l'Umanita' intera... e quindi che siano necessarie, utli, indispensabili!... Ma poi, quando sono 'giu' penso che i miglioramenti nella storia dell'uomo si siano sempre e solo avuti grazie alla scienza, alla tecnica e al progresso... e che sia stato sempre un peccato, addirittura un danno ogni volta che una grande mente, un genio si sia votato alla Cultura e all'Arte, anziche' alla ricerca, alle scoperte o, come molti dicono, alle invenzioni!... Insomma... Vale più' un Fleming che con la Sua "Penicillina" ha salvato molioni di vite umane, che cento grandi Scrittori o Poeti o Aristi!... O no?

Augusto Salati Sono in parte daccordo, ma la vita è fatta anche di altri desideri, amori, passioni, senza i quali anche la scienza risulterebbe pigra, la cosa utile credo che la scienza dovrebbe andare parallela alle altre necessità alle quali aspira l'uomo....

Nani Marcucci Pinoli Vedi Augusto, io ho una visione - di certo sbagliata, ma ahime' ormai radicata in me ! - dell'Arte... 'utilitaristica'!... Tutte le Arti devono servire, secondo me, all'uomo... ad un miglioramento del suo modo di vita o a migliori possibilita' di convivenza... Non mi basta solo il bello e il godimento di questo. Quindi perfino un Arte "denuncia" se questa puo' portare a qualche miglioramento di vita... Cosi' nelle Opere degli Artisti... Poeti, Scultori, Pittori, Scrittori - forse con esclusione dei Musicisti ! - cerco e amo l'impegno nei vari Loro linguaggi... ma che sia utlle ad un miglioramento di vita degli uomini... Perche' gli uomini, tutti gli uomini, sempre per me, potrebbero e dovrebbero stare meglio... molto meglio!... E questo soprattutto grazie alle scoperte scientifiche... le quali, quasi sempre, vengono per prime e cambiano spesso gli stessi modi di vivere...

Gabriella Marchetti Secondo me le arti, come la scienza sono un bene assoluto, sono doni meravigliosi che fanno progredire l'uomo nella conoscenza di se stesso e degli altri. 
La vita e' fatta di tantissime cose e sempre di più ci si rende conto che i parametri di valore usati fino ad ora ( pil ecc. ) sono estremamente limitati perché non tengono conto di cose vitali come la felicita' e la realizzazione umana della gente, nelle diverse etnie.
L'arte migliora davvero la vita degli uomini, non solo la musica, e non solo la scienza e se non si può imporre a nessuno la conoscenza o se quelli che hanno conoscenze non sono uomini migliori degli altri non vuol dire che quello che hanno fatto di buono o di bello sia senza valore, vuol dire che hanno fatto cose che li trascendono,cose che hanno acquistato vita propria entrando nelle vite degli altri.
Per questo dicevo che a volte mi pento leggendo le vite di artisti o scienziati perché scopri meschinità inaudite in geni che vorrei sempre limpidi e coerenti....
Cui prodest? A me ad esempio...fruitrice entusiasta....la tua arte Nani ti trascende e fa parte del mio Pil personale di felicita' e di riflessione e di emozioni.
Conoscendoti in questi mesi di rapporti epistolari ho visto che non sono d'accordo su molte tue posizioni di vita, di politica...a volte ti trovo noioso e ripetitivo...come me....ma anche i grandi, quelli con l'A che sono rimasti nel tempo lo erano spesso...
Mi sembra che ti preoccupi troppo di cosa fanno gli altri...mantieni la tua tensione morale ed il tuo fuoco interiore che ti rende unico ed incapace di copiare ed incollare...
Penso che l'evoluzione spirituale continua dell'uomo debba moltissimo alle arti oltre che alla scienza, perché ci fa fare quel passo in avanti da cui non si può prescindere e tornare indietro. E questo e' Il BENE creato , l'unica cosa che ci distingue davvero dagli animali. O no?

Nani Marcucci Pinoli Forse si!... Per ora grazie, mia Gabriella!... Adesso mi si chiudono gli occhi... E la notte porta consiglio!... A domani!

Adriana Galoppi mi toccherà prendere na camomilla

Nani Marcucci Pinoli Eccomi!... Questa mattina ho letto e riletto piu' volte le Tue considerazioni, Gabriella, senza mai riuscire a risponderTi... Ora confermo, innanzi tutto il mio 'grazie'... anzi lo raddoppio! Uno per i complimenti che fai a me ed uno per quanto hai scritto sulla 'funzione' e utilita' degli intellettuali... poeti, scultori, pittori, scrittori... Artisti in genere!... In fondo e' quello che penso nei miei momenti positivi... di euforia e quanto vorrei sentirmi dire nei momenti negativi... di sconforto! Tu parli bene, ma a volte non e' facile essere 'ottomisti'! A parte l'enorme ed indiscutibile valore e utilita' per il genere umano della Scienza e degli scienzati, che qui preferisco lasciar fuori da impossibili e 'irrispettosi' paragoni, Ti faro' solo due esempi che possono convalidare i miei dubbi e crucci!... 1) Quando ero con Bo e Luzi e Questi si stupiva e giustamente rammaricava per non essere riuscito ad arrivare alle mille copie, proprio quando il libro "la pastasciutta' di Sofia Loren avava superato le 800 mila copie!... 2) Quando a certe letture di grandi e profondi Poeti... vedo a volte 10 , 12 persone ... mentre negli Stadi decine di migliaia di tifosi! Allora mi chiedo - ma non e' una battuta! - se "serve" il Poeta... ? E mi rispondo - ma senza volonta' polemica! - forse NO. Perche', molto probabilmente la gente ( ma parlo del 99,9%!) non vuole pensare, approfondire, "soffrire" i grandi temi e problemi della vita... ma 'evadere', distrarsi, non pensare, divertirsi... Non sono battute e non scherzo. Me lo chiedo. E, a volte, mi rispondo in un modo e riprendo la penna o il pennello in mano... E altre volte non so rispondermi e vedo tutto cosi' inutile... mi deprimo ancor di piu' e resto inerte e inerme. Ma Tu - da fuori ! - mi dici che "mi preoccupo troppo di cosa fanno gli altri"... Ma l'uomo e' "condannato" ad essere un uomo socievole... d'altronde io a chi e per chi scrivo?!... Perche' faccio i miei "Giochi" provocatori se non provoco nessuno... che dovrebbero fare riflettere o a volte far capire... se non fanno capire o riflettere nessuno?!... Se tanti neppure li guardono o mi dicono "belli" o "brutti"... quando nom li ho fatti con lo scopo di piacere e non me ne importa niente se possano essere belli o brutti !!!... Mah!... "Meglio non parlarne!" !!!... Come dico sempre!

Gabriella Marchetti Non ti devi preoccupare di chi va allo stadio...anche se ci sarà pure chi va allo stadio ed e' capace di emozionarsi anche con altro, e di riflettere.

Gabriella Marchetti Il lievito, il sale, cui siamo chiamati come esseri pensanti, come cristiani, non e' costitutivo di tutti, ma dovrebbe essere per tutti e gli artisti e gli scienziati e le persone per bene che testimoniano con la loro vita che si può essere onesti, generosi , volti solo al bene comune, sono lievito e sale.....

Francesca Tombari Scrive E' ciò a cui penso da ieri sera dopo averne avuto una prova per me allucinante e allucinata di ciò che la maggior parte delle persone pensa e al quel primo gradino a cui si ferma non andando oltre proprio per non pensare per non confrontarsi, rimanendo fermi nella piccole sciocche convinzioni di essere nel giusto. L'arte la cultura il mettersi in gioco spaventano terribilmente perchè scoprono i nostri lati più veri, quelli che alcuni neppure sanno di avere mentre altri preferiscono tener nascosti. Ed è difficilissimo trovare un punto di contatto per me che non ho idea di cosa sia la trasmissione Amici o Ballando sotto le stelle e non dico che bisognerebbe vivere in una caverna ma neppure vivere da cavernicoli e com'è vero Gabriella che la felicità è fatta di tante piccole cose delle quali spesso si pensa siano scontate o addirittura inutili. E poi socievole non vuol mica dire sciocco.

Adriana Galoppi La Bella Musica nn e' solo la Classica L'immensita' dell'anima ci ha regalato l'opera il soul il rightime le ballate cuntry e quelle irlandei il fado la musica andina il rock e il grande Freddy

Gabriella Marchetti Non voglio consolarti n'è rassicurarti e so che "il tormento e l'estasi " , in chi ha il dono, fanno fare cose grandi anche se non necessariamente subito comprese da tanti e se non correlate ad un guadagno in termini di denaro....l'importante e' che tu tenga altissimo il livello, che tu abbia la certezza che vale la pena di vivere, testimoniare, lottare, gioire e piangere solo per le cose buone ed attribuisca valore solo al bene. Hai una straordinaria libertà data dal non dover mantenenti con l'arte, una limitazione dall'avere un lavoro di relazione con una clientela varia, esigente e a volte, vana e meschina dalla quale non puoi staccarti facendo "deserto" interiore.....una sfida insolita la tua nella quale fino ad ora, con fatica immagino, sei riuscito vincente...

Nani Marcucci Pinoli Gabriella... mia cara Gabriella... Ti apprezzo non solo per gli oltre sessant'anni di amicizia o per la Tua "incondizionata" stima che "caparbiamente" hai nei miei confronti, ma per le Tue ferree sicurezze... senza tutti quei dubbi, incetezze e negativita' che invece di tanto in tanto mi assalgono e opprimono!... Non ce l'ho di certo con chi va allo stadio !... Facevo solo un esempio per farmi capire nella necessaria brevita' che mi obbliga il mezzo di trasmissione (il cellulare!). Cercavo di fare capire quello che vado chiedendomi e rispondendomi da anni... E cioe' che la gente o comunque la stragrande maggioranza della gente preferisce non pensare... non soffrire... Cerca di distrarsi... E fa di tutto per farlo!... E, molto probabilmente, fa bene a farlo! Sono io o quelli come me ( che forse amano mettere i coltelli nelle tante piaghe dell'umanita'... le ingiustizie, le disuguaglianze, le malattie mortali ma curabili, per non parlare degli egoismi, malvagita', soprusi... o del tempo fugace... della solitudine, vecchiaia... della MORTE !...) che sbagliano e scioccamente escono dal coro!... Eppure mi sembrano temi cosi' importanti... talmente fondamentali... che mi sembra assurdo evitarli, nasconderli a se stessi... rimandarli (perche' prima o poi viene per tutti il momento delle verita'!)... far finta che non esistano. Ed ecco il mio 'difetto' che Tu giustamente trovi in me (e addirittura in tanti Grandi!) di continuamente "ripetere"... Si, perche' si spera che ' repetita iuvant'!... Quasi sempre mi sembra di parlare ai muri o ai sordi... E allora cosa si fa' in questi casi?!... Si ripete!... Magari alzando la voce... o avvicinandosi... o gesticolando... o magari, come nel mio caso, sbattendo Loro in faccia un mio "Manichino" angosciato!... E se ancora non basta... ri-sbattendo 5, 10, 20 " Manichini" angosciati!... Nella speranza o meglio nell'illusione che siano quel "LIEVITO" del quale parli Tu e che dovrebbe servire al piu' grande numero di persone 'pensanti'!... Ma poi, spesso, mi accorgo che, ahime', non serve neppure 'ripetere', diventando perfino 'noiosi'... E allora faccio un "Manichino" al quale sono cadute le bracci... Oppure i miei "Ritratti autoironici"... O, quando ricevi un colpo che non Ti aspettavi... magari dalla persona che... non Ti aspettavi... Ti sfoghi a fare un "Manichino"... come quello che fra poco mettero' in questa mia bacheca amica!... (La quale sempre piu' mi sembra um mio "Arch corner"!)

Augusto Salati Tutto serve, niente serve. Ognuno sta con le proprie convinzioni (se ce l'ha)- Noi che per natura riusciamo a pensare, siamo privilegiati come una casta, positiva, riusciamo a comunicare tra noi e godere della trasmissione del pensiero attraverso i linguaggi che si sono aperti in tutta l'umanità. Anch'io Nani vorrei che tutti amassimo le cose che credo, in qualche modo ci mettono in un gradino più alto senza narcisismo, ma prendendo atto che questo non è mai stato, non è e non sarà mai, continuiamo nella nostra fuga in avanti senza rammaricarci di chi ci sta dietro, che tra l'altro hanno la fortuna dell'ignoranza che li rendono sicuramente più contenti di noi. A cosa serve la cultura, per farci soffrire o godere in tempi diversi, per assecondare e affinare le nostre sensibilità che abbiamo avuto come dono. Senza questi alti e bassi della nostra esistenza saremmo come tutti, invece scostati da questi tutti, conduciamo una vita in ogni modo diversa pur essendo diversi quelli che remano in questa "casta". Sto leggendo per la terza volta tutta l'opera di R.M.Rilke, Ogni volta che lo leggo sono sempre più affascinato dal suo pensiero che è rivolto a se stesso, lo sforzo di capire per capirsi, anche questo è un modo per aiutare l'umanità. Gabriella è una signora amabile, dice le cose come stanno, o come lei le vede, e mi sembra un modo di convivere con tutti. Ringraziamo tutti il cielo Francesca di avere la fortuna di discernimento e di passione per il nostro modo di vivere, anche nel silenzio della nostra, a volte solitudine. Buona giornata a tutti.

Nani Marcucci Pinoli E' particolare questo Facebook anche perche' i post si accavallano!... E cosi', mentre stai rispondendo ad uno, ne escono altri tre!... I quali, pero', escono prima del Tuo! Cosi' che questo sembra la risposta ad altri che invece ancora non hai ancora neppure letti! Come in questo caso! ... (Colgo l'occasione per scusarmi dei tanti refusi ed errori veri e propri che inevitabilmente metto per scrivere velocemente e ... colpevolmente non correggo prima di 'spingere' invia ! Ma e' piu' forte di me!... Non sono MAI riuscito a tornare indietro! In niente!... Quando faccio una cosa sto gia' pensando alla seguente!... Figuriamoci se torno indietro per correggere!...)

Nani Marcucci Pinoli E' particolare questo Facebook anche perche' i post si accavallano!... E cosi', mentre stai rispondendo ad uno, ne escono altri tre!... I quali, pero', escono prima del Tuo! Cosi' che questo sembra la risposta ad altri che invece ancora non hai ancora neppure letti! Come in questo caso! ... (Colgo l'occasione per scusarmi dei tanti refusi ed errori veri e propri che inevitabilmente metto per scrivere velocemente e ... colpevolmente non correggo prima di 'spingere' invia ! Ma e' piu' forte di me!... Non sono MAI riuscito a tornare indietro! In niente!... Quando faccio una cosa sto gia' pensando alla seguente!... Figuriamoci se torno indietro per correggere!...)

Nani Marcucci Pinoli ‎... Francesca, Adriana e di nuovo Gabriella e Augusto!... A rispondere alle Vostre argomentazioni (tante delle quali sono state e tuttora sono anche mie!) ci vorrebbe fino a stasera!... Detto che parlando di Musicisti e Musica intendevo tutta la Musica, cerchero' di sentitizare!... Generalizzando, ovviamente, anche parecchio ! 1) Io credo nell'individualita' delle persone. Fermamente. Caro Augusto, io non ho la Tua 'prerogativa'( che al limite potrebbe essere anche una fortuna!) di sentirmi superiore agli altri o a qualcuno. Io mi sento solo di essere 'diverso'... E penso che tutti siamo completamente diversi, come lo siamo nell'aspetto, visto che su circa 6 miliardi di persone non ce n'e' una sola perfettamente uguale ad un'altra! Diversi si, superiori e inferiori no!... Perche', tra l'altro, non farebbe mai notte!... E qui ora rispondo a Gabriella : si, hai centrato le mie difficolta' a dover incontrare migliaia di miei Clienti... I quali, pero', non sono "vani e meschini", ma semplicemente diversi... Ne' io sono o mi sento superiore a nessuno di Loro. Il fatto che spesso si frequentano, per fortuna, persone che hanno la nostra stessa cultura, gli stessi gusti, i medesimi interessi... Invece qui, nei miei alberghi, ho continuamente a che fare con persone DIVERSISSIME. E non e' facile! Tutto qui! Ma nessuno e' per me superiore o inferiore a nessuno! Ma qui non si tratta di midestia o falsa midestia, che e' ancor peggio. Cercate per favore di capirmi e volermi credere. D'altronde tanti anni fa', quando "facevo il giornalista' e il grande Mintanelli aveva nel Corriere della Sera una rubrica chiamata "Controcorrente"... io, nel mio piccolo, ne avevo un'altra, ben piu' modesta, intitolata "Fuoricorrente" !... Perche' non mi sono mai sentito contro qualcuno o gli altri... ma sempre tremendamente solo! Ed e' per questo che ho bisogno di comunicare e il desiderio, la voglia di farmi capire... Da tutti! ... E non potrei aspirare a questo, se pensassi che gli altri non possono capirmi... perche' tanto io sono superiore e gli altri tutti inferiori!... Se cosi' fosse dovrei starmene buono e zitto!... Invece, tra pari, ma DIVERSI, posso cercare di spiegarmi... nella speranza di riuscire a farmi capire!... Ma anche qui e cosi', non so se sono riuscito, appunto, ad essere stato minimamente chiaro da "farmi capire"!... Comunque grazie per le Vostre : cortesi e buone predisposizioni (senza pregiudizi), per l'attenzione e la gentile comprensione!

Gabriella Marchetti Nani tu sai che anch'io sono fragile e confusa anche se lottatrice,.. come te.....oggi dopo una bellissima omelia, alla preghiera dei fedeli con la voce rotta dall'emozione, in una chiesa pienissima ho pregato per i vescovi e i cardinali che siano testimoni credibili della parola, ed esempio per noi che non abbiamo il coraggio di seguire Gesu vendendo i nostri beni....come ci insegna la lettura .....non se il mio pretino, che vive in povertà, ha apprezzato o si e scandalizzato per la mia irriverenza.

Nani Marcucci Pinoli Ma non tutti i Cardinali e Vescovi sono uguali!... In Sud America ho visto Vescovi in camicia con le maniche rimboccate... guidare le Jeep e portare cibo e medicine ai poveri...

Vincenza d'Augelli Chi va allo stadio o comunque partecipa a manifestazioni di massa , sono persone con una provenienza culturale variegata e in quel frangente sicuramente non pensa ai problemi o alle sofferenze che possono attanagliare la propria esistenza o a problemi di massa. Chi assiste ad una gara sportiva di basket,calcio,rugbj,pallavolo,tennis.....vive in quel momento emozioni e passioni intese come le si possono vivere al cospetto di un opera d'arte.Gli antichi greci che di cultura ne masticavano,non disdegnavano affatto di emozionarsi con i giochi olimpici.La visione della cultura per pochi intimi è tale perchè i pochi intimi che la creano si sono tenuti su un piedistallo,per poter maggiormente creare quell'alone mistico che rende tutto più elevato.Chi si è allenato sin da piccolo tirando calci ad una palla,con dedizione impegno e sacrificio e ne ha fatto una professione e come colui che ha effettuato lo stesso percorso uscendo da qualche accademia d'arte. Quello che ha trasmesso Wagner,Manzoni,Leonardo,lo hanno trasmesso Maradona e Jordan...Gli ultimi due si esibivano in arene dove il livello culturale era promiscuo ,ma le passioni e i sentimenti pulsavano all'unisono.Mentre i primi hanno creato emozioni che comunque hanno fatto breccia anche nelle anime più aride.Il problema è che parliamo sempre dei classici,nel mondo della cultura,che sicuramente emoziona sempre meno per la mancanza di personaggi che la rendono alla portata di tutti. Questo è il ruolo dei grandi che essendo tali riescono a comunicarlo alla massa che "grande"non è. Siamo sicuri che chi va ad una mostra riesce davanti ad un opera d'arte a riflettere e di conseguenza a produrre un pensiero costruttivo? O comunque c'è voglia di riflettere su questa esistenza da centrometristi o di evadere per poi poter apprezzare anche l'arte?

Nani Marcucci Pinoli Vincenza, permettimi di dissentire!... Mi sembra che Tu stia esagerando dalla parte opposta di Augusto! Innanzi tutto non credo che si possano paragonare i numeri e quindi che ci siano sproporzioni enormi e significative (che darebbero ragione ad Augusto!) tra le migliaia di tifosi di una partita di Basket o decine di migliaia del calcio... e i 4 gatti delle letture di poesie o i pochi più' nelle Mostre d'Arte! Poi vedo molta aggressivita', violenza fino ai feriti e addirittura a volte ai morti nello Sport. Infine nelle Olimpiadi e negli Stadi dei Greci e dei Romani si preparavano i giovani alle guerre, mentre nei Ginnasi e Licei si preparavano le Classi dirigenti... E anche questo darebbe ragione ad Augusto! Io, invero, sono pero' per una via di mezzo...

Gabriella Marchetti Vincenza non ci posso credere ....ma che paragoni fai.....Mozart e Maradona ...io come te non sono un'artista, non produco emozioni e ne fruisco e basta con un lavorio intellettuale che dura nel tempo...ma chi allena le gambe, i riflessi darà anche emozioni, ma sono come una canzonetta, vivono lo spazio di un mattino, non fanno progredire niente e nessuno in consapevolezza, non elevano ne' fanno fare salti qualitativi al genere umano da cui non si torna indietro....ma davvero ti sembrano sullo stesso piano di un Donatello, di un Michelangelo, di un Pasteur o semplicemente di un Barnard...?

Gabriella Marchetti Mi dispiace Nani, i vescovi che conosco io sono molto.....tradizionali, magari anche buoni ma Incapaci di vedere che il potere ed il danaro sono un fardello insopportabile per rendere vera testimonianza, incapaci di cogliere il disagio di chi cerca anche in questo la vera coerenza.

Vincenza d'Augelli A questo punto mi chiedo: Che cos'è l'arte?..Emozioni?.....Studio?...... A chi è rivolta?.......Alle masse?.......Ai circoli culturali?.......Chi ne comprende i reali significati?......Signora Gabriella non sono neanche appassionata di calcio ma Maradona ha emozionato il mondo intero e rimarrà nella storia del calcio per aver trasmesso il suo talento..............certamente Mozart ha fatto altrettanto.....e come diceva Lucio Battisti (un artista?) "chiamale se vuoi emozioni"........evidentemente ciò che emoziona le masse non può rientrare nelle alte sfere dell'arte che di conseguenza rimane per pochi intimi parte dei quali neanche sa di cosa sta parlando.

Vincenza d'Augelli A questo punto mi chiedo: Che cos'è l'arte?..Emozioni?.....Studio?...... A chi è rivolta?.......Alle masse?.......Ai circoli culturali?.......Chi ne comprende i reali significati?......Signora Gabriella non sono neanche appassionata di calcio ma Maradona ha emozionato il mondo intero e rimarrà nella storia del calcio per aver trasmesso il suo talento..............certamente Mozart ha fatto altrettanto.....e come diceva Lucio Battisti (un artista?) "chiamale se vuoi emozioni"........evidentemente ciò che emoziona le masse non può rientrare nelle alte sfere dell'arte che di conseguenza rimane per pochi intimi parte dei quali neanche sa di cosa sta parlando.

Nani Marcucci Pinoli Vincenza, Tu da una parte convalidi i miei dubbi iniziali e quelli di Piperno... (Ma entrambi li abbiamo riportati ironicamente e provocatoriamente!). Dall'altra, in tutta sincerita', mi preoccupi!... Perche' se una come Te - che ami il teatro e recitare, le poesie e ne conosci tante mie a memoria, che vieni alle Mostre dell' Alexander, intervenendo nei dibattiti con interesse e competenza - poi fa di questi paragoni... che 'scandalizzano' la brava Gabriella... vuol dire che c'e' qualcosa che non va ( come d'altronde in certe sfere del Clero Cattolico!). Purtroppo per troppi anni si e' "confuso il sacro con il profano"!... E cosi' si sono uniti - perfino nei Ministeri e nelle pagine di pur ottimi giornali! - la Cultura e lo Spettacolo!... Ma sono state scelte populistiche e sbagliate! ... Lo Spettacolo e' divertimento, divago... mentre la Cultura e' impegno, studio, sacrificio. Ed e' per questo che e' per pochi!... Non eletti - come dice Augusto! - ma per chi vuole impegnarsi, elevarsi... A mio avviso non e' questione snobbistica o di essere dei geni nati, ma di scelte. Per questo ho detto e dico che non amo le classifiche in migliori e peggiori... ma le "DIFFERENZE" si'!... Quelle ci sono! Ci sono sempre state e sempre ci saranno. E allora non possiamo mettere allo stesso piano i Geni, gli Scienzati, i Filosofi e i grandi Artisti... con i grandi calciatori, o i cantanti o i pur grandi attori! ... Sono DIVERSI ! Tutti eccellono nei Loro campi... ma sono campi DIVERSI!... I primi, come dice Gabriella, hanno cambiato e migliorato il mondo... I secondi distraggono dai problemi, fanno divertire, danno anche gioie... ma momentanee, fugaci, effimere!... Certo, Vincenza, Maradona puo' anche avere "emozionato il mondo intero, come 2000 anni fa lo ha fatto il grande Spartaco, famoso Gladiatore... Ma un Pasteur, un Curie, un Fleming e perfino un Barnard hanno salvato milioni di vite umane!... Sono cose troppo DIVERSE che quindi non si possono paragonare. Io non mi sento superiore ad un analfabeta, pur avendo studiato per una vita intera, perche' penso che Lui sappia fare tante cose che io non so fare... Ma arrivare poi a dire che siamo uguali... beh, mi sembrerebbe davvero una grande forzatura. E anche sbagliata e inutile! Perche' siamo DIVERSI!... E quindi IMPARAGONABILI... Come il chilo con il litro ed entrambi con il metro!... Spero di essere stato, fino a qui, abbastanza chiaro. Il pensiero si complica quando dagli scienziati si passa ai Poeti, Scrittori e Artisti... Ma praticamente e' la stessa cosa... perche' tutti questi vanno di pari passo e tutti insieme creano i presupposti per fare progredire l'Umanita'... Ma su questo, se vorrete, ci tornero' un'altra volta !!!...

Gabriella Marchetti Nani sei molto piu democratico di me e di S. Agostino , ricordi ....i "niente se mi considero, molto se mi confronto" a volte se ci si confronta e' impossibile dire solo che siamo 'diversi' ....nel profondo del nostro cuore,.... e non parlo di analfabeti ma anche dei palloni gonfiati cui fa riferimento Piperno ed a modo suo anche Vincenza.

Francesca Tombari Scrive Le emozioni sono vita, ciò che ci rende diversi dagli animali ed ogni "evento" che ci provoca gioia ha ragione d'essere questo è indubbio, ma io nel mio piccolo guardo ciò che nel tempo mi ha fatto crescere, mi ha resa migliore. Quando ascolto una sinfonia, sono portata a sognare, ricercare il perché di quelle note, mi stimola nella scrittura che è ciò che amo, non per niente la musicoterapia è utilizzata in molti campi sia come terapia psico-fisica che del benessere in generale, sicuramente anche Maradona con i suoi gool avrà emozionato molte persone, ma alla lunga cosa ha portato di buono, un palpito del momento e poi ? Cosa ha stimolato nei ragazzi se non il pensiero che dando calci ad un pallone si può diventare ricchi! Ha ragione Nani quando dice che oggi giorno si è fatto un orrendo minestrone fra cultura e spettacolo che sono due cose completamente diverse e talvolta complementari, ma assolutamente diverse.
Credo poi fermamente che oggi giorno c’è un assurdo voler semplificare tutto, così che nelle nuove generazioni c’è la convinzione che la cultura sia spettacolo e viceversa, non c’è più la voglia di fare impegnare i ragazzi, di farli capire che seppur piacevole l’ascolto di una canzonetta ed appagante nell’attimo c’è anche altro, ma mentre una canzonetta ha quattro parole ripetute un’opera ha bisogno di tempo sia per essere spiegata che capita e non credo che non sia per tutti perché nessuno di noi nasce con l’amore per lo sport o l’amore per l’arte, sono cose che s’imparano con il tempo e ci deve essere qualcuno che ce le spiega con passione.
Lo spettacolo è impotenza, la cultura è accrescimento.
L’arte e la cultura stanno diventando per pochi eletti perché è una questione di comodo, più la massa è ignorante più è facilmente condizionabile è ovvio che ci sono persone più o meno portate, più o meno sensibili ma sicuramente non per questo chiunque non può essere educato al ragionamento, alla voglia di capire, credo che chiunque debba essere stimolato nella curiosità e non all’appiattimento ed al subire le emozioni che fanno più comodo.

Nani Marcucci Pinoli Brava Francesca! E questi "stimoli" alla curiosita', come scrivi Tu, allo studio, all'approfondimento, al cercare di capire e sapere lo danno le Arti... Una scultura, un quadro, un'installazione, specialmente contemporanee, pongono degli interrogativi, fanno pensare, obbligano a cercare di capire!... Perfino dei semplici "Manichini" come i miei (come Vi puo' confermare la mia amica Gabriella!) che sono solo "Giochi", pur hanno portato molte persone a guardarll, pensarli, studiarli... per scriverci decine e decine di pagine per cercare di capire, di spiegare... Pensa alle Opere d'Arte vere!... Inducono all'amore dello studio, dell'approfondimento... al desiderio e alla voglia di capire, sapere... E cosi' ci si avvicina allo studio, al sapere...