di Nani (del 07/05/2012 alle 15:19:11)

232) MODESTIA O CONSAPEVOLEZZA ?!!!...

A volte me lo chiedo !...
Anche perche' sono in molti che me lo chiedono !!!...

(Ci penso ancora un po'...
e poi provo a spiegarMI !)

Pelillo Roberto Penso che sia la CONSAPEVOLEZZA (di essere 7 miliardi, di durare 90 anni e non tanto di più, di fare tanti errori anche impegnandoci a non farne.....credo che proprio questo dovrebbe farci MODESTI (e parlo da laico perchè da Cattolico ci sarebbe da aggiugere anche la abissale distanza qualitativa da Dio), che ne pensi?

Nani Marcucci Pinoli Ci penso! Poi Ti diro'!...

Francesca Tombari Scrive E se fosse voglia di ragionare con la propria testa, nella modestia di riconoscere i propri limiti ma con la capacità di mettersi in gioco e rischiare perchè consapevoli appunto delle proprie capacità che mai per modestia dovrebbero essere limitate....

Nani Marcucci Pinoli ... Fuochino! ... Grazie Roberto e grazie Francesca! A presto

Vincenza d'Augelli La modestia è la consapevolezza dei propri limiti,una consapevolezza semplice e naturale ,un bene universale di ciascuno per nascita e come ogni risorsa richiede cure amorevoli...

Nani Marcucci Pinoli Interessante!... Sto limando - grazie a Voi! - qualche spigolo!...

Nani Marcucci Pinoli Questo post l'ho scrivo per e su me stesso!... Cicerone avrebbe detto: "Pro domu mea"!... (Ma, forse, potrebbe valere per tanti altri!) ... Comunque mi chiedo spesso se io sia immodesto e quanto lo sia! ... Poiche' mi piace la sincerita' e la verita', per quanto detesti le bugie e le ipocrisia, diro' subito che so benissimo di non essere di certo 'modesto'!... Anzi, tutt'altro!... Addirittura sono convinto che la "MODESTIA" sia prerogativa dei 'mediocri' e che se questi si dichiarano 'modesti', non fanno altro che essere 'sinceri'!... Mentre, chi sa di valere, se facesse il 'modesto' sarebbe un 'ipocrita'!... E fino a qui non ci fa una piega! ... Ma il problema si sposta a monte: chi stabilisce quanto si vale?!... E qui, a mio avviso, subentra la parolina in alternativa... LA "CONSAPEVOLEZZA"!... Il concetto di 'consapevolezza' e il suo uso appropriato!... E qui, ad esempio, io, pur non essendo 'MODESTO" ... sono ben "consapevole" di non essere un Artista, ne' di fare semplici "Giochi". Ma questa sincera certezza non mi proviene da 'modestia', ma soli dalla 'consapevolezza' di non esserlo!... A questo punto alcuni potrebbero dirmi (e parecchi miei buoni amici me lo dicono!) che questa mia "consapevolezza" e' sempre una forma di "modestia"!... Ma non e' cosi'! E lo dimostro! Se fossi "modesto", naturalmente lo sarei solo per me stesso... E quindi vedrei intorno a me tanti Artisti che fanno fante e grandi Opere d'Arte !... Ma non e' cosi!... No di certo! Perche' la stessa "consapevolezza" la uso, ahime', anche per gli altri!... Poiche' seguo il principio, vecchio ma sempre valido, che " se mi giudico so di non valere, ma se mi confronto...!..." !!! Cioe' : io non mi sento di certo un 'Artista'!... Ne' di fare 'Opere d'Arte'!... Per carira'!... Ci mancherebbe altro!... Ma neanche tantissimi altri, che pur si sentono "Artisti", per me non lo sono!... Anzi - e qui vien fuori la mia 'immodestia'! - secondo me, non solo non fanno assolutamente alcuna 'Opera d'Arte... ma non arrivano neppure a fare dei semplici 'giochi'!... Perche' o "scopiazzano" qua e la', oppure si vede benissimo che si "affannano" a fare qualcosa di nuovo e magari di 'strabiliante' ( ma senza strabiliare nessuno!) !... !!!
(E con questo, spero di essermi spiegato!)

Laura Volante La modestia è dei Grandi! Luogo comune? Einstein era modesto, mentre Leonardo chiamava gli altri "omini", Dante era superbo...ecc. Penso che essere consapevoli dei propri punti di forza e dei propri limiti sia un buon inizio. Il "so non di sapere" di socratiana memoria rappresenta la consapevolezza che bisogna continuamente confrontarsi, fare ricerca, porsi in discussione e verificare. L'Artista autentico spesso non sa di esserlo. Alcuni muoiono di fame. Per me in campo letterario valgono Alfieri e Parini (La caduta) e non certo Metastasio con la "genuflessioncella a Maria Teresa d'Austria. In campo visivo tutto ciò che mi dà emozione è Opera d'Arte. Chi scopiazza non è un artista. L'Artista scopre prima di altri qualcosa che rimarrà senza tempo. Naturalmente non ho la verità in tasca, è solo una mia modesta opinione. Non temo di essere modesta, ma a volte mi aspetterei un po' di più per capire se ho un qualche valore...oppure è un mondo che premia i mediocri? non l'ho ancora capito. Amo pensare che se c'è del buono in me qualcuno che crederà in me un giorno mi valorizzerà. Non amo le forzature. lascio fare al destino.

Nani Marcucci Pinoli Bravissima! Sono d'accordo! Io, poiche' cerco sempre di migliorare; e modesto non sono - ma di certo neppure 'montato'! - faccio di tutto per essere autocritico e il più' possibile 'obiettivo'... con gli altri e soprattutto con me stesso! Ecco perche' non mi sento un Artista e so di non fare Opere d'Arte, ma, al massimo : "Giochi"!... ( Ma con la 'G' maiuscola!... Rido!)

Adriana Galoppi Ma la domanda e':chi e con quale criterio puo' stabilire chi e' artista e quale sia un'opera d'Arte

Cristiano Rago la modestia è la capacità di guardarsi attorno e non soffermarsi superficialmente solo all'istante dato,cogliere l'occasione e la chiave per controllare i propri istinti di giudizio e proporla nel bene o nel male in una prospettiva più ampia .insomma non rinunciare alle proprie idee,anzi crederci fino in fondo ma la modestia è la chiave che con tanta fortuna e buona relazione sociale ti aiuta moltissimo a coesistere nell'arte intesa come una grande comunità espressiva che con i propri linguaggi tende ad aprire varchi insolcabili per un mondo che diventa sempre più narcisista che è il vero protagonista che ostacola la cultura della conoscenza.

Nani Marcucci Pinoli Cara Adriana, quel 'Chi' per me e' solo il tempo! Nel frattempo ci sono solo 'pareri'... I quali pero', se sono tanti, concordi e provenienti da persone preparate e autorevoli, possono avere un certo peso. Poi ognuno e' libero di apprezzare o meno - ma non giudicare ! - Chi e cosa vuole !

Nani Marcucci Pinoli La modestia, per me, e' soggetiva ed influenzata dalle proprie esperienze e dai successi e conferme ricevute nella propria vita!... Ma poco conta rispetto ad una saggia 'consapevolezza', obiettiva e seria. Se uno e' sincero con se stesso... - veramente sincero... direi quasi 'spietato'! - obiettivo, senza auto-compiacimenti e auto-referenzialita', conosce bene i propri i limiti e i propri pregi. Inoltre va detto che l'Artista vero, a mio avviso, e' sempre molto aiutato da una obiettiva auto-critica, perche' e' - o per me dovrebbe essere! - un eterno scontento... in cerca di altro e di meglio... di fare Opere nuove, migliori... Senza soste e senza pace... E' questa insoddisfazione costante per il gia' fatto e quella smania per fare sempre di piu' che fa il vero Artista... Ed e' proprio in questo la sua 'modestia"!...

Adriana Galoppi Caro Nani come sempre concordo anche se penso che cmq ci siano canoni estetici 'compositivi ed etici

Nani Marcucci Pinoli Che gioia! Mi fa molto piacere quel 'concordo'... e ancor più' quel "come sempre"!... E anke i "caro"!!!... Poi, per quanto riguarda ... "anche se" e "comunque" e i vari "canoni"... giustissimo!... Ma fanno parte, per me, della "consapevolezza" !

Adriana Galoppi Quando parlo di canoni sono quelli che ho cercato di seguire ed insegnare Certo che se manca quel "guizzo" tutto e' sterile ed inutile ---In quanto alla sensibilita' ho sempre voluto trasmettere serenita' e gioia di vivere

Adriana Galoppi Che purtroppo nn ho +.... Mannaggia a sta vita

Adriana Galoppi Ri-caro Nani sono sempre + convinta che mi scambi con un'altra persona

Nani Marcucci Pinoli Nooooo! Ma perke'? Oh, santo cielo, si puo' sempre sbagliare! ... Ci mankerebbe altro!... Comunque... Tu non sei l'Artista di Fano?!... Eh?

Adriana Galoppi Yes

Nani Marcucci Pinoli Tks & rgs ! ( Ma... xke' non ce l'hai più'?!..)

231) LEGGO : " BCE : accorpare le Province e tagli di spesa. A rischio pure questori e prefetti." !!!...
Ma chi e' mai questa "BCE" per dire a un Paese sovrano cosa deve fare ?!... Ma dove siamo arrivati, con questi nostri politici ?!... Non se lo era mai permesso neppure di dirlo ne' il MEC - Mercato Comune Europeo, ne' la CEE - COMUNITA' ECONOMICA EUROPEA !...

Silvio Picozzi Hai perfettamente ragione. Ma forse è talmente evidente che la soluzione dei nostri problemi deve cominciare dalle provincie e dai tagli di spesa che, come lo diciamo noi da anni, così ci viene ripetuto anche dall'estero. Sono evidentemente sorpresi dalla voluta cecità dei nostri politici.

Nani Marcucci Pinoli Certo! Lo sanno tutti, lo capiscono anche gli idioti, e lo vedono anche i ciechi !

Carlo Stanglini A quando il ritorno di Spagnoli, Francesi, Austriaci e compagnia bella?

Nani Marcucci Pinoli Praticamente gli Stranieri-padroni li abbiamo gia', visto che il nostro debito pubblico e' in mano a Tedeschi, Americani, ecc. !

Carlo Stanglini Ani ahi ahi siamo su una brutta strada....

Nani Marcucci Pinoli Certo! Che di più' non si puo'!

Inizio modulo

“I Manichini di Nani” di Alessandro Marcucci Pinoli, esposti all’Hotel Alexander Museum Palace; Pesaro Italia.
“L’individuo soffoca sotto la saturazione del mondo perché sente che le sue subordinazioni superano la sua autonomia, il suo potere di essere se stesso tra la moltitudine, il suo ‘conatus’ (trad. sforzo) direbbe Spinoza, l’ondata della sua identificazione psichica come direbbe Simondon, la sua libertà di ampie vedute si catecchizerebbe (verrebbe messa in discussione), confiscandola a quelli che la schiavizzano per perseverare nella loro.
Che si direbbe del potere della moltitudine (massa) di esistere letteralmente, di questo ‘conatus’ composto di altri multipli ‘conatus’ ? E’ il potere della individuazione collettiva che porta insieme alle condizioni per l’individuazione individuale, insieme alle condizioni di possibilità di addomesticazione, soggiogazione e asfissia.
Perciò, la massa si soffoca nel suo stesso background di memoria, le sue ritenzioni di terzo grado, desiderate oppure non intenzionali, la sua ‘hypomnemata’ (parola greca per promemoria, nota). Grazie a loro, durante il 20° secolo, la gente fu emancipata da più tempo libero, mobilità, cultura, da più autonomia che hanno dovuto pagare con la sottomissione alle norme morali, commerciali oppure ecologiche.
Però questa vitale hypomnemata, incluse l’esternalità anaboliche e cataboliche, sono insieme opportune e non gradite, sane e nocive, inseparabili. Queste sono pharmaka, i.e. rimedi come alquanto veleni, liberazioni e altrettanto vizi e capri espiatori non appena l’equilibrio omeostatico si dovesse rompere.
Come far cessare a queste pharmaka di curare a noi ed alla massa? Come condurre questo progetto per renderlo terapeutico? In questo gioco, uno con una somma senza zeri, quelli che saranno creativi saranno quelli che liberano le capacità di eccedere nei progetti collaborativi, i.e. quelli che scateneranno la schiavitù senza l’estirpazione dei rizomi sociali.
Dalla base della saturazione globale capitalista, questa creatività non dovrebbe più avere come scopo sublimazioni mimetiche borghese bensì emancipazioni catartiche co-erranti. Questa creatività dovrebbe investire le risonanze consensuali della massa per cambiare i modi di produzione, in modo che la nuova hypomnemata, gli oggetti, le forme e le figure possano accadere all’infuori della depressione commerciale.
A questo proposito, è peggio ‘fare dalle nostre vite un’opera d’arte’ che “fare dalle nostre vite un filo di eventi”. Speriamo di (re) inventare, (ri) scegliere, (ri) costruire, (ri) territorializzare singolarità ed eccentricità distribuibili, in modo che la massa possa “algoritmare” le sue ricorsioni permettendo l’emergenza di nuove linee in via di estinzione”. (Jefsafi)

Fine modulo

231) LEGGO : " BCE : accorpare le Province e tagli di spesa. A rischio pure questori e prefetti." !!!...
Ma chi e' mai questa "BCE" per dire a un Paese sovrano cosa deve fare ?!... Ma dove siamo arrivati, con questi nostri politici ?!... Non se lo era mai permesso neppure di dirlo ne' il MEC - Mercato Comune Europeo, ne' la CEE - COMUNITA' ECONOMICA EUROPEA !...

Inizio modulo

Fine modulo

Quando ero un po' piu' giovane (!)..... facevo anche... di questo !!!...
(Prima ancora, favevo tutto in ferro... Poi la mia nipotina di 5 anni mi disse : "Ma perche' nonno fai tutto 'monocromatico'?! - proprio cosi'! - Aveva ragione! E quindi, da quel momento ho fatto tutto colorato!... Usando quasi esclusivamente i colori primari!)

229 bis) ... (Segue)...

L'ARTE CONTEMPORANEA OGGI.

Per chiarire e completare il mio pensiero, riporto qui 4 'passi' del libro "SI CREDE PICASSO" - COME DISTINGUERE UN VERO ARTISTA DA UNO CHE NON LO E' ".

1°) Pag. 26 : "... Un vecchio curatore di mostre diceva che non e' giusto criticare POMODORO senza sapere quanta fatica e quanto impegno riversa in queste sculture. Nessuno lo mette in dubbio, ma la fatica e l'impegno nel fare qualcosa non sono un criterio per giudicare un'opera d'arte.

2°) Pag. 35 : HOCKNEY ( che si e' sempre rifiurato di essere un Artista Pop!)
"Nel 2001 ha anche provato a dire che nel Rinascimento gli artisti disegnando o dipingendo usavano il trucco. Ovvero uno specchio concavo che proiettava l'immagine del soggetto sulla carta e sulla tela dove poi veniva dipinta. I puristi si sono scandalizzati e gli hanno dato torto. Lui ha insistito piu' per dimostrare che e' il risultato che conta, non i modi con i quali si raggiunge."

3°) Pag. 96 Su Alughiero BOETTI : "... la sua arte e' sempre un gioco... Faceva quello che gli veniva in mente e lo faceva fare anche a chi gli stava intorno. Sapeva di avere l'autorita' del genio e quindi non gliene fregava nulla di essere sempre l'autore manuale delle sue opere."

4°) Pag. 108 : "... Perche' alcuni confondono la pazienza con il talento e la genialita'. " ...

(Ora devo dire che non concordo su tutto quello che pensa, dice e scrive il pur grande Bonami, ma questi 4 punti li sottoscrivo con assoluta convinzione!)

Nani Marcucci Pinoli Naturalmente l'Autore e' il famoso Francesco Bonami. 
... Ricordavo i concetti, ma non uno dei libri dove li avevo letti!... E ci ho messo ore per ritrovarlo... !!!... Comunque questo e' uno di quelli! ( Ma ce ne sono tanti!)

Nani Marcucci Pinoli Grazie a tutti Voi ! E complimenti per le "larghe vedute" !...

Annarita Viscido non posso giudicare cos'è l'arte.....però so riconoscere un talento.....

Nani Marcucci Pinoli ... E non e' poco! Complimenti!

Quando ero un po' piu' giovane (!)..... facevo anche... di questo !!!...
(Prima ancora, favevo tutto in ferro... Poi la mia nipotina di 5 anni mi disse : "Ma perche' nonno fai tutto 'monocromatico'?! - proprio cosi'! - Aveva ragione! E quindi, da quel momento ho fatto tutto colorato!... Usando quasi esclusivamente i colori primari!)

230) ECONOMIA E FINANZA

Mi dispiace sentire e leggere
che il "libero mercato" ha fallito, che "l'economia di mercato" ci ha portato a questa crisi e frasi, idee e convinzioni del genere.

E'stata la Finanza , soprattutto la grande Finanza a rovinarci e a rovinare perfino il Mercato e le Imprese. 

E ancora, dopo avere speculato fino all'inverosimile, vuole riversare i suoi errori e 'orrori' sui Cittadini e sulle Imprese.

Gli imprenditori lavorano duramente e seriamente, rischiano, danno lavoro e pagano tantissime imposte, tasse e contributi... Perfino, a detta di tutti, esageratamente !... Piu' del 60% dei Loro ricavi, se si tiene conto degli evasori (che comunque sono una piccolissima minoranza e, teniamolo ben presente, ancora purtroppo ci sono, non certo per colpa degli imprenditori onesti, ma soprattutto a Loro doppio danno : perche' creano una concorrenza sleale e perche' fanno aumentare le tasse a chi le paga. Ma, ripeto, dovrebbero essere altri a scovarli e 'perseguirli' e 'perseguitarli'!)

Invece i Finanzieri, le Finanziarie, le Fondazioni, le Banche, i grandi Gruppi Finanziari, i grandi Investitori, i Petrolieri, le Assicurazioni, certi Gruppi di potere... SPECULANO... senza ritegno,
SFRUTTANO tutti e soprattuto chi lavora seriamente e i piu' deboli...
E arrivano perfino a servirsi delle Agenzie di rating, degli Organismi Internazionali (... vedi : l' EUROPA !... L'Europa ci chiede... L'Europa vuole...) e di certi Governi per soddisfare la loro fame di soldi e sete di potere. 
Sono delle sanguisughe che non creano posti di lavoro, ma anzi li distruggono,
soffocando le Imprese, gli Imprenditori e i Lavoratori onesti e i piu' deboli : pensionati e quei disoccupati che vorrebbero lavorare (perche' di 'furbetti'' anche tra questi, ce ne sono tanti !)

Inoltre, tutti quei 'parassiti', potendo spostare enormi capitali nel giro di secondi, fanno il bello e cattivo tempo, privilegiano le nazioni e le economie piu' povere, per trovare i salari piu' bassi (incentivando vergognosi sfruttamenti dei lavoratori... Perche' altrimenti sarebbero cosi' tanto bassi?!...), imponendo a tutti imposte e tasse esagerate e sacrifici enormi; e soprattutto NON PAGANO NE' LE IMPOSTE NE' LE TASSE.

La staffetta delle stagioni...

Nel mio giardino violette, calicanta, sassifraghe, lilla', fiori di siliquastri, ippocastani e glicini...
hanno lasciato la scena
alla salvia splendens, impacens, fiori del maggiociondolo e delle robirie...
E dopo un tiepido sole primaverile 
oggi il giardino bagnato e profumato risplende con tutti i suoi forti colori...
E i miei nipotini scorrazzano
nei miei stessi vialetti e sentieri di un tempo...

Francesca Tombari Scrive Il mutar delle stagioni con i colori che sbaffano l'uno sull'altro, l'uno nell'altro così come i ricordi di un tempo vissuto con quello che si sta vivendo e son gesti, sorrisi, carezze e baci già dati e che si daranno ancora i tuoi nipoti giocato, tu hai giocato, ed ora lo fai con loro attraverso loro, una gioia che nel tempo va ampliandosi, diversificandosi. Felice per te 

Valeria Poliseno stupenda immagine.......

Nani Marcucci Pinoli Grazieeeeee ! A entrambe!

Vincenza d'Augelli e come in una tua poesia: vorrei che le mie parole fossero pennellate nel foglio bianco e le mie brevi frasi una sorta di piccole immagini,appena visibili e comprensibili . Veri e propri quadretti di fugaci sensazioni...............

Nani Marcucci Pinoli Che bella!... Non sembra neanche mia!.. Ma che gioia mi dai, a ricordarmi le mie poesie!... Che, come sempre, neppure ricordo!... Grazie 1000 ! Gentilissima!

Annarita Viscido complimenti Nani

Nani Marcucci Pinoli Grazie!!!

Vincenza d'Augelli Bellissimi questi fiori hanno un'influenza sottile e misteriosa sui sentimenti............mi rilassano la tensione della mente!

230) ECONOMIA E FINANZA

Mi dispiace sentire e leggere
che il "libero mercato" ha fallito, che "l'economia di mercato" ci ha portato a questa crisi e frasi, idee e convinzioni del genere.

E'stata la Finanza , soprattutto la grande Finanza a rovinarci e a rovinare perfino il Mercato e le Imprese. 

E ancora, dopo avere speculato fino all'inverosimile, vuole riversare i suoi errori e 'orrori' sui Cittadini e sulle Imprese.

Gli imprenditori lavorano duramente e seriamente, rischiano, danno lavoro e pagano tantissime imposte, tasse e contributi... Perfino, a detta di tutti, esageratamente !... Piu' del 60% dei Loro ricavi, se si tiene conto degli evasori (che comunque sono una piccolissima minoranza e, teniamolo ben presente, ancora purtroppo ci sono, non certo per colpa degli imprenditori onesti, ma soprattutto a Loro doppio danno : perche' creano una concorrenza sleale e perche' fanno aumentare le tasse a chi le paga. Ma, ripeto, dovrebbero essere altri a scovarli e 'perseguirli' e 'perseguitarli'!)

Invece i Finanzieri, le Finanziarie, le Fondazioni, le Banche, i grandi Gruppi Finanziari, i grandi Investitori, i Petrolieri, le Assicurazioni, certi Gruppi di potere... SPECULANO... senza ritegno,
SFRUTTANO tutti e soprattuto chi lavora seriamente e i piu' deboli...
E arrivano perfino a servirsi delle Agenzie di rating, degli Organismi Internazionali (... vedi : l' EUROPA !... L'Europa ci chiede... L'Europa vuole...) e di certi Governi per soddisfare la loro fame di soldi e sete di potere. 
Sono delle sanguisughe che non creano posti di lavoro, ma anzi li distruggono,
soffocando le Imprese, gli Imprenditori e i Lavoratori onesti e i piu' deboli : pensionati e quei disoccupati che vorrebbero lavorare (perche' di 'furbetti'' anche tra questi, ce ne sono tanti !)

Inoltre, tutti quei 'parassiti', potendo spostare enormi capitali nel giro di secondi, fanno il bello e cattivo tempo, privilegiano le nazioni e le economie piu' povere, per trovare i salari piu' bassi (incentivando vergognosi sfruttamenti dei lavoratori... Perche' altrimenti sarebbero cosi' tanto bassi?!...), imponendo a tutti imposte e tasse esagerate e sacrifici enormi; e soprattutto NON PAGANO NE' LE IMPOSTE NE' LE TASSE.

230) ECONOMIA E FINANZA

Mi dispiace sentire e leggere
che il "libero mercato" ha fallito, che "l'economia di mercato" ci ha portato a questa crisi e frasi, idee e convinzioni del genere.

E'stata la Finanza , soprattutto la grande Finanza a rovinarci e a rovinare perfino il Mercato e le Imprese. 

E ancora, dopo avere speculato fino all'inverosimile, vuole riversare i suoi errori e 'orrori' sui Cittadini e sulle Imprese.

Gli imprenditori lavorano duramente e seriamente, rischiano, danno lavoro e pagano tantissime imposte, tasse e contributi... Perfino, a detta di tutti, esageratamente !... Piu' del 60% dei Loro ricavi, se si tiene conto degli evasori (che comunque sono una piccolissima minoranza e, teniamolo ben presente, ancora purtroppo ci sono, non certo per colpa degli imprenditori onesti, ma soprattutto a Loro doppio danno : perche' creano una concorrenza sleale e perche' fanno aumentare le tasse a chi le paga. Ma, ripeto, dovrebbero essere altri a scovarli e 'perseguirli' e 'perseguitarli'!)

Invece i Finanzieri, le Finanziarie, le Fondazioni, le Banche, i grandi Gruppi Finanziari, i grandi Investitori, i Petrolieri, le Assicurazioni, certi Gruppi di potere... SPECULANO... senza ritegno,
SFRUTTANO tutti e soprattuto chi lavora seriamente e i piu' deboli...
E arrivano perfino a servirsi delle Agenzie di rating, degli Organismi Internazionali (... vedi : l' EUROPA !... L'Europa ci chiede... L'Europa vuole...) e di certi Governi per soddisfare la loro fame di soldi e sete di potere. 
Sono delle sanguisughe che non creano posti di lavoro, ma anzi li distruggono,
soffocando le Imprese, gli Imprenditori e i Lavoratori onesti e i piu' deboli : pensionati e quei disoccupati che vorrebbero lavorare (perche' di 'furbetti'' anche tra questi, ce ne sono tanti !)

Inoltre, tutti quei 'parassiti', potendo spostare enormi capitali nel giro di secondi, fanno il bello e cattivo tempo, privilegiano le nazioni e le economie piu' povere, per trovare i salari piu' bassi (incentivando vergognosi sfruttamenti dei lavoratori... Perche' altrimenti sarebbero cosi' tanto bassi?!...), imponendo a tutti imposte e tasse esagerate e sacrifici enormi; e soprattutto NON PAGANO NE' LE IMPOSTE NE' LE TASSE.

De EDUCAZIONE ...

Ricordate il nostro prossimo appuntamento !... Martedi 29 maggio ore 19 all'ALEXANDER MUSEUM !

Il 7° INCONTRO degli
"AMICI IN FACEBOOK" !

L'amico Benedetto Pansini - Questore emerito e Difensore Civico ci parlera', oltre che dei 'diritti', soprattutto dei "DOVERI" del Cittadino nella Costituzione Italiana !!!

Vi aspetto tutti! E... passate parola !!!...

Archivio Stroppa Nobili Io e mia moglie Luisa confermiamo la ns. partecipazione fin da adesso

Nani Marcucci Pinoli Grazie 1000 !!!

Valeria Poliseno anch'io ci sarò........

Nani Marcucci Pinoli Wow! Benissimo! Buona domenica!

Valeria Poliseno Buona domenica a Te!!!!!!!!!!!!

Vincenza d'Augelli Ciao Valeria ci verremo insieme se ti fa piacere...........Buona domenica a tutti

Valeria Poliseno ma certo che mi fa piacere........

Nani Marcucci Pinoli Ok! Vi aspetto entrambe!

229) ARTE CONTEMPORANEA.

Anche oggi sono stato a vedere ben 3 MOSTRE !!!
(Che non sono le mogli dei mostri!)

Una e' di fotografie che sembrano dipinti.
L'altra e' di dipinti che sembrano fotografie.
(Iper-realismo!).

Vado pensando sempre piu' che oggigiorno esistano
3 tipi di arte contemporanea:
1) Quella 'rappresentativa', che comprende la fotografia e la pittura figurativa, soprattutto verista, realistica e iperrealistica...
2) Quella informale, astratta, 'creativa', innovativa e anche 'sensazionale'... 'turbativa'!...
3) Infine c'e' l'Arte!... Rarissima quanto sensazionale!... Irripetibile!

(Ma ancora devo elobarare moltissimo queste mie sensazioni!...)

Marco Verdiglione questa visione non ancora perfettamente elaborata,mi trova già d'accordo!

Valentina Vivacqua Colorano le foto con programmi digitali; le tele iperealistiche sono tele emulsionate. Del resto ahimè, di "trucchetti" nel campo dell'arte ne esistevao anche nei secoli passati...

Augusto Salati Valentina Vivacqua, io non ho visto i dipinti quindi no so come sono stati eseguiti, ma posso assicurarti, che negli anni seettanta se ricordo bene, i veri Iperrealisti dipingevano ad olio o a tempera con una abilità straordinaria, riucivano perfino a riprodurre la peluria delle braccia degli uomini così sapientemente, che una bella fotografia messa a confronto perdeva ogni senso e bellezza.

Valentina Vivacqua bene, era da tempo che non esprimevo un parere... e tornerò sui miei passi, perchè ho deciso di non porgere più il fianco alle provocazioni. Del resto, trovo inutile criticare, far rilevare quello che non va, se poi magari, nell'acquistare un'opera si comprano i soliti pittori e scultori noti, perchè sono semplicmente più quotati Buona serata!

Valentina Vivacqua leggete quello che scrive o guardate i video di David Hockney....

Augusto Salati Non mi sembra che la mia sia stata una provocazione. Ho detto soltanto che i veri Iperrealisti ci sono stati ed erano veri Pittori.

Nani Marcucci Pinoli Cara Valentina, forse non Vi siete capiti!... Comunque anche Francesco Bonami ha scritto che la bravura nell'esecuzione, la tecnica perfetta , tanto tempo a disposizione e la pazienza da
certosino non fanno l'Artista, ma tutt'al piu' un ottimo artigiano!...
Altrimenti addio a Bacon, Cattelan, Hirst e compagnia bella!!!...

Nani Marcucci Pinoli Ed infatti io ho scritto che non Vi siete capiti!...

Adriana Galoppi L'Arte e' Arte e basta diversi sono i modi interpretativi

Adriana Galoppi Noi possiamo solo insegnare le tecniche L'Arte nn s'insegna o c'e' o nn c'e' E' un dono di cui nn abbiamo merito

Nani Marcucci Pinoli Carissima, sono d'accordo che essere un Artista (potenziale) sia un 'dono'; ma non sono d'accordo quando scrivi : "di cui non si ha merito"!... Perche' il 'merito' ci vuole ed e' indispensabile, come anche un po' di 'fortuna'... Perche' occorrono poi : tanto impegno, tanta volonta'e tanta costanza (meriti); come anche, ad esempio, un minimo di salute (fortuna)...

Jackie Crapanzano vAN gOGH AVEVA FORTUNA? ERA ARTISTA?gAUGUIN? SCUSSA ma non sono d'accordo.in questo punto .lo del merito si-

Adriana Galoppi Intendevo che il dono di avere l'Arte dentro di se' e' quello di essere nati bianchi piuttosto che neri o viceversa e nn ne abbiamo merito Merito invece e' la ricerca artistica lo studio la serieta' sopratutto verso se' stessi.La Fortuna poi a me ha scansato del tutto

Adriana Galoppi Nn commento la fortuna di tanti artisti post_morten per la fortuna degli speculatori

Jackie Crapanzano un artiista vero,fa e non se ne frega niente di quello che dicono gli altri.fa per necessità di spirito.per sfogarse nell arte.se lo scoprono o no è secondario.è la pulsione della vita che lo spinge ad esspressarse sempre

Nani Marcucci Pinoli ... Ho scritto un "minimo" di salute (anziche' semplicemente 'salute'!), proprio perche' ho pensato a Van Gogh !... Il quale, se avesse avuto, ad esempio, il morbo di Parkinson... Oppure la cecita'... Oppure la polio o paralisi (alle braccia e mani...)... Eh?

Adriana Galoppi Questo purtroppo e' innegabile ma l'Arte e' comunicazione e deve essere divulgata per essere fruita Ecco che qui entra in gioco la Fortuna

Adriana Galoppi Pensa ad Edgard Allan Poe

Adriana Galoppi Guarda che l'Arte nn e' uno sfogo Se no Fai come quelli che dicono di scrivere poesie quando devono sfogare il mal d'amore

Nani Marcucci Pinoli Beh, resto dell'idea che i grandi, veri Artisti hanno avuto il 'dono' divino, i Loro 'meriti' e un minimo di 'fortuna', nei significati che ho sopra specificato .

Adriana Galoppi Condivido

Nani Marcucci Pinoli Grazie!

Augusto Salati L'arte non è qualcosa che si impara, si impara a tenere il pennello in mano, a mescolare i colori, la storia dell'arte, sì quella si può insegnare, ma ad essere artista no!!! Rispondendo a Vivacqua: cosa centra hockney con gli Iperrealisti? era un popartista e questi hanno sperimentato di tutto ma non l'iperrealismo. Crapanzano, Van Gogh all'inizio copiava Millet, poi con l'aiuto del fratello Teo (soldi e conoscenze) è andato in Francia per conoscere gli impressionisti da cui ha tratto insegnamento,poi un po' di pazzia ecc. ne ha fatto un personaggio più grande di quello che realmente è stato come Artista. Quindi il merito esiste ma sempre accompagnato dalla fortuna di incontrare le persone giuste per esplodere. Leopardi, Pessoa e pochi altri hanno avuto il merito per loro stessi di essere grandi, in vita quasi nessuno li considerava, dopo la loro morte sono risorti alla grande. Con questo voglio dire che artista si nasce, qualcuno ci diventa perché le vie del Signore sono infinite, (falsi artisti) ma in ogni caso senza soldi, senza conoscenze, senza capacità intellettive, infine senza capire come funziona il meccanismo del successo, che è una grande fortuna, l'artista nato artista, non sarà mai nessuno. Buona serata

Jackie Crapanzano Certo Nani!lo davo per scontato,ma avere buon polso è il minimo indispensabile.ma dicciamo che Matisse,Joan Mirò,Michelangelo ,Dali,Chagall ecc continuarono anche nella vecchiaia ad avere il polso.non avevano il parkinson non erano cecchi.Bravo!mi hai lasciatto senza parole!touchè!

Jackie Crapanzano sono d'accordo con Salati meno in Van Gogh.certo copiava a Millet perche lo admiravanno tiutti a quel tempo,ma Lui è stato geniale secondo me,perchè la sua sensibilità nel cielo stellato ,anche la stanza ecc mi hanno piacciuto sempre.e poi non era loco.quello non è vero.era depressivo ma non loco.secondo quello che ho letto.ma per il resto concordo pienamente

Jackie Crapanzano quello del artista nato artista non sarà mai nessuno mi sembra un po essagerato-pero....

Nani Marcucci Pinoli Giusto! Infatti stiamo scrivendo le stesse cose!... Dono+Meriti+Fortuna !... Non da tutti!... Infatti i grandi, veri Artisti sono 'mosche bianche' !!!...

Jackie Crapanzano mi piaccerebbe essere una mosca bianca!

Nani Marcucci Pinoli Eh! Credo che Tu non sia la sola!... Comunque tutti i miei auguri !

Jackie Crapanzano ma mi conformo con poter volare un po

Augusto Salati L?Arte è un dono della Natura, insisto, come si nasce intelligenti, belli, pratici, col dono della parola facile ecc, sono appunto doni che si possono migliorare con l'esperienza, con la conoscenza ecc, ma sono doni innati. Se Mozart fosse nato in una casa colonica sperduta per i campi, sarebbe potuto diventare il Mozart che conosciamo? certamente no, ma se i suoi genitori fossero stati gli stessi la sua natura sarebbe stata comunque di un artista purtroppo sconosciuto.

Jackie Crapanzano mancava questo chiarimento.infatti questo èp verissimo.concordo con Lei.

Jackie Crapanzano ma a volte penso che ci sarà una ragione perchè Mozart ha avuto un Padre Leopold ?niente è casuale

Jackie Crapanzano e mi fermo qui.siete molto intelligenti e pieni di conoscenza!è bello sprimere commenti e riflettere!

o meno, le stesse cose! ... Tu, Augusto, lo chiami "dono della Natura", io "dono di Dio"!... Ma sempre "dono" e' ! Poi Tu scrivi "...che si possono migliorare con l'esperienza, con la conoscenza, ecc."; mentre io avevo sintetizzato con "meriti" !... Ma anche qui si tratra dello stesso concetto! Infine Tu scrivi "Se Mozart fosse nato in una ..." e poi "... di un Artista purtroppo sconosciuto"... Praticamente mi dai ragione quando dico che ci vuole anche "fortuna" !... Insomma, mi fa piacere che dopo tanti "ma" e "distinguo", alla fine siate arrivati tutti alle mie conclusioni ! Grazie

Adriana Galoppi Analisi perfetta di Salati.Avrei potuto scriverla io

Nani Marcucci Pinoli Caro Marco e Valentina... avete visto?!... Non e' facile qui su Fb fare un discorso conseguenziale, perche' poi ognuno interviene a modo suo per dire, giustamente, quello che Lui vorrebbe dire - spesso senza leggere neppure con attenzione quello che ha scritto l'amico precedente! - e magari ripetendo con altre parole gli stessi concetti!... E cosi' piano piano si va fuori tema! Comunque riprendiamolo!.. E allora, Valentina, vorrei dirTi che e' vero che i "trucchetti" ci sono sempre stati, ma importanti sono i risultati!... Ma volevo dire, nelle mie considerazioni iniziali, come penso che abbia ben inteso Marco, che ora, tra i 4 milioni e mezzo di artisti italiani, quasi la meta' non fanno altro che "riprodurre"... (praticamente niente di nuovo!); mentre l'altra meta', o quasi, cerca solo di fare qualcosa di nuovo... a tutti i costi... possibilmente di sensazionale... per stupire... fare parlare di se'!
Solo una piccolissima parte...minima, quasi irrisoria, incurante delle mode e del mercato, va avanti per la sua strada, raramente capito, percepito dagli altri (perche' troppo avanti!) e riesce ad unire il veramente nuovo con ... l'emozionante !...
Eh? Che ne dite?

Adriana Galoppi Che troppi ricorrono alle "pensate" che per qualche misteriosa ragione incontrano il favore (forse xche' nn fanno pensare ? )E pochi compiono un percorso artistico

Adriana Galoppi Penso anche che in letteratura e poesia e' molto facile indurre alla commozione e al pianto ,cosi' come nelle arti visive dare corpo ai mostri interiori..Molto + difficile donare quel sorriso che ,con AAArte immensa,ha saputo fare Gioacchino Rossini

Nani Marcucci Pinoli Certo! Penso che su quei 4 milioni e mezzo - ad esser buoni ! - i veri Artisti siano al massimo un centinaio! E che poi resteranno, nel tempo, una decina o pochi più' ! Il bello e' che tutti, o quasi, si sentono tra quei cento!... O addirittura tra i dieci !!!... (Rido)

Nani Marcucci Pinoli ... Ma di Gioachino Rossini ne nasce uno, massimo 2 al secolo! ... Nell'800 Verdi, nel '900 Puccini ... In questo secolo ancora non si e' visto !!!

De EDUCAZIONE ...

Ricordate il nostro prossimo appuntamento !... Martedi 29 maggio ore 19 all'ALEXANDER MUSEUM !

Il 7° INCONTRO degli
"AMICI IN FACEBOOK" !

L'amico Benedetto Pansini - Questore emerito e Difensore Civico ci parlera', oltre che dei 'diritti', soprattutto dei "DOVERI" del Cittadino nella Costituzione Italiana !!!

Vi aspetto tutti! E... passate parola !!!...

Archivio Stroppa Nobili Io e mia moglie Luisa confermiamo la ns. partecipazione fin da adesso

Nani Marcucci Pinoli Grazie 1000 !!!

Valeria Poliseno anch'io ci sarò........

Nani Marcucci Pinoli Wow! Benissimo! Buona domenica!

Valeria Poliseno Buona domenica a Te!!!!!!!!!!!!

Vincenza d'Augelli Ciao Valeria ci verremo insieme se ti fa piacere...........Buona domenica a tutti

Valeria Poliseno ma certo che mi fa piacere........

Nani Marcucci Pinoli Ok! Vi aspetto entrambe!

De EDUCAZIONE ...

Ricordate il nostro prossimo appuntamento !... Martedi 29 maggio ore 19 all'ALEXANDER MUSEUM !

Il 7° INCONTRO degli
"AMICI IN FACEBOOK" !

L'amico Benedetto Pansini - Questore emerito e Difensore Civico ci parlera', oltre che dei 'diritti', soprattutto dei "DOVERI" del Cittadino nella Costituzione Italiana !!!

Vi aspetto tutti! E... passate parola !!!...

Archivio Stroppa Nobili Io e mia moglie Luisa confermiamo la ns. partecipazione fin da adesso

Nani Marcucci Pinoli Grazie 1000 !!!

Valeria Poliseno anch'io ci sarò........

Nani Marcucci Pinoli Wow! Benissimo! Buona domenica!

Valeria Poliseno Buona domenica a Te!!!!!!!!!!!!

Vincenza d'Augelli Ciao Valeria ci verremo insieme se ti fa piacere...........Buona domenica a tutti

Valeria Poliseno ma certo che mi fa piacere........

Nani Marcucci Pinoli Ok! Vi aspetto entrambe!

De EDUCAZIONE ...

Ricordate il nostro prossimo appuntamento !... Martedi 29 maggio ore 19 all'ALEXANDER MUSEUM !

Il 7° INCONTRO degli
"AMICI IN FACEBOOK" !

L'amico Benedetto Pansini - Questore emerito e Difensore Civico ci parlera', oltre che dei 'diritti', soprattutto dei "DOVERI" del Cittadino nella Costituzione Italiana !!!

Vi aspetto tutti! E... passate parola !!!...

Archivio Stroppa Nobili Io e mia moglie Luisa confermiamo la ns. partecipazione fin da adesso

Nani Marcucci Pinoli Grazie 1000 !!!

Valeria Poliseno anch'io ci sarò........

Nani Marcucci Pinoli Wow! Benissimo! Buona domenica!

Valeria Poliseno Buona domenica a Te!!!!!!!!!!!!

Vincenza d'Augelli Ciao Valeria ci verremo insieme se ti fa piacere...........Buona domenica a tutti

Valeria Poliseno ma certo che mi fa piacere........

Nani Marcucci Pinoli Ok! Vi aspetto entrambe!

Simone Alessandrini Nani Marcucci Pinoli scusi per il disturbo e se Le scrivo nella bacheca. Oggi, incontrandolo, ho parlato con Berardi (mio professore alle superiori, attualmente ha un incarico alla fondazione carifano) che
mi ha detto che la conosce perchè viene qualche volta alle Sue mostre. Conversando riguardo la mia vita, ho detto che ho lavorato anche presso di Lei. A posteriori mi rendo conto che forse, a causa della fretta altrui, potrebbe anche essere che non sia riuscito a descrivere al meglio il rappoto di lavoro instaurato fra le parti in questione. Scusandomi e pensando che comunque sia una cosa di non rilevante importanza (ritenendo, effettivamente, che la possibilità di equivoco sia remota) cordialmente La saluto.

Nani Marcucci Pinoli Ma non preoccuparTi !!!... "Chi si scusa si accusa!" !!!...

Simone Alessandrini Le ho comunicato l' incontro e la conversazione per correttezza.

Nani Marcucci Pinoli Certo! No problem!

FESTA DELLA MAMMA

5 maggio presso Hotel Alexander - Hotel Pesaro - Arte Contemporanea

Nani Marcucci Pinoli Martedi 8 maggio ... aspetto "mamme" e bimbi... per festeggiare insieme !!!...