di Nani (del 30/04/2012 alle 16:08:53, in I MIEI PENSIERI 3, linkato 434 volte)

224) INCOERENZE, CONFUSIONI, "QUI PRO QUO"...
E non solo! ... Spesso noto, nei discorsi, in molti interventi e anche in alcuni articoli, molta superficialita'...
Spesso, molto spesso... anche volute, in mala fede,
purtroppo. 
Come il confondere le cause con gli effetti...
Faccio un esempio :
Sento e leggo spesso che le 'Agenzie di Rating' hanno troppo potere e arrivano a declassare non solo grandi Banke, ma addirittura gli Stati. Come se fossero, quindi, la CAUSA del declassamento degli Stati, come la Grecia, la Spagna, l'Italia... Eh no! Proprio tutto il contrario!... Loro attestano un dato di fatto. Se Loro non ci fossero, quelle Banke e quei Paesi avrebbero lo stesso i rischi d'insolvenza, i debiti pubblici alle stelle, le recessioni, i disoccupati, i costi della politica spropositati, le corruzioni, le burocrazie incapaci, la Giustizia troppo lenta e quindi praticamente 'ingiusta'...
IGITUR : LA CAUSA e' da ricercare nella cattiva gestione delle Banke e nell'irresponsabile condotta dei Governi, i quali per anni hanno fatto scelte sbagliate, scellerate! Non c'entrano niente le Agenzie di rating!...
Sarebbe come incolpare gli esaminatori quando bocciano o danno brutti voti!... Non sono Loro ad essere cattivi o irresponsabili... ma gli studenti che non hanno fatto il Loro dovere!

Spero di essermi spiegato!
Perche' poi, se ci farete caso, e' tutto cosi'!... In buona o cattiva fede, ma e' pieno di gente che mescola le carte a proprio vantaggio!...

Francesco Taronna il problema è che chi controlla le agenzie crea i presupposti per i declassamenti secondo gli interessi dei soci delle stesse.....non sono asettiche ma strumenti di manipolazioni dietro le quali ci sono chiari interessi......

Nani Marcucci Pinoli In parte! Ma molto, molto poco! Perche' tutti hanno interesse ad avere la verita'! Tutti! Anke quegli stessi Controllori'! Semmai questi ultimi potrebbero essere i primi a sapere... per potere fare le Loro speculazioni! Ma mai potrebbero incidere sulle valutazioni che si basano su dati oggettivi! E poi, se non fosse cosi', ben presto uscirebbero altre Agenzie più' credibili! Infine, basterebbe che anke noi fossimo obiettivi per 'accettare' la Loro obiettivita' e crederci! Ma basta leggere un qualsiasi quotidiano italiano, in qualunque giorno, per vedere che non siamo un Paese da 3 A... cioe' sicuro, credibile, solvibile!!!... Ma basterebbe pensare che lo Stato Italiano fa pagare more, interessi e pignora i beni dei propri Cittadini che hanno crediti da parte dello Stato da anni!... E di esempi cosi' eclatanti se ne potrebbero fare a iosa!...

Francesco Taronna ed infatti le varie agenzie cominciano ad avere problemi...che derivano dalla credibilità....la Cina sta mettendo in piedi le sue...che detteranno le linee per tutelare gli interessi cinesi e condizionare i mercati mondiali..l'Europa non ne mette in piedi altre perchè è asservita alle esistenti...per l'Italia basta citare Prodi...Monti....il figlio di Monti.....e posso continuare....

Nani Marcucci Pinoli Non sono d'accordo! E io, personalmente, non amo scaricare le mie responsabilita' e colpe sugli altri! Anzi, tutt'altro! E ora, per spiegarmi e avvalorare la mia tesi, parlo di me e della mia esperienza privata. Io ho 220 collaboratori... tutti bravissimi! Ma siccome nessuno e' Dio, capita qualche volta - molto raramente, ma capita! - che qualcuno sbagli !... Beh, sempre me ne sono assunto la responsabilita' e ho pagato di tasca mia l'errore! Quindi lo 'scarica barile' non lo faccio - e non mi piace! - neppure quando avrei tutta la convenienza - immediata, perche' con il tempo la serieta' paga! (Infatti ho collaboratori d'oro!) - di farlo! E torniamo a noi Italiani! Fino a quando non ci assumeremo tutti - TUTTI ! - le nostre responsabilita' e con obiettivita' non riconosceremo i nostri tanti errori (dei politici e delle classi dirigenti pubblche), senza dare sempre la colpa agli altri... resteremo sempre 'impantanati'. Anzi, andra' sempre peggio!

Francesco Taronna sei uscito fuori tema.....

Nani Marcucci Pinoli No, non credo! Ho solo fatto un esempio personale per dire che non bisogna andare a cercare scuse per poi dare sempre la colpa agli altri! ... Non sono le Agenzie di rating che non fanno il Loro dovere o lo fanno male! Sono i Paesi 'declassati' che hanno fatto errori e hanno problemi! Perche' alla Germania non la declassano! Ma i Tedeschi, quando con la 'riunificazione' si sono improvvisamente impoveriti, non sono andati a piangere o a chiedere aiuti a destra o a manca... ma si sono rimboccati le maniche... hanno proibito gli scioperi dei dirigenti e impiegati di concetto, hanno aumentato gli orari di lavoro... Ecc. ecc. E, non ultimo, la Classe politica si e' rinnovata piu' volte!... Tutti si sono assunti le proprie resonsabilita', senza alcun 'scarica barile'! ... E ora non hanno bisogno di piagnucolare e dare le colpe alle Agenzie di rating!... Anzi, possono raccogliere quello che hanno seminato e... anche dettare legge! Ora e' piu' chiaro il mio pensiero?!... Oppure devo ancora spiegarmi e semplificare?

Alessandro Pediti paghiamo il prezzo di 50 anni di inefficenza in tutti i campi: politico, sociale, culturale, imprenditoriale, finanziario....beviamo, dunque, l'amaro calice che spetta ai perdenti

Nani Marcucci Pinoli Giustissimo! Parole sante !!! Purtroppo dal '68 !!!... E dire ke ci avevo creduto e sperato tanto !!!... Quante delusioni !

Bruno Benvenuti le agenzie di rating sono in mano ai privati....e fanno i loro interessi...non sono imparziali.....quando le borse andavo sempre su sempre su ...anche allora gli stati avevano grandi debiti ....ma le agenzia si son guardate bene dal diffondere notizie sulla loro probabile insolvenza per non fare crollare i mercati....ora che si gioca.. short... al ribasso queste notizie ( notizie vere sulla probabile insolvenza di stati oberati dai debiti) vengono diffuse certo paghiamo 50 anni di mal governo in tutti i campi ....ma qui si tratta di SCHIFOSA SPECULAZIONE su tutto anche sui debiti degli stati questo aspetto del capitalismo e' una cosa ignobile ........purtroppo sono' oggetto della speculazione ovviamente le economie piu' deboli e gli stati piu' indebitati

Bruno Benvenuti indubbiamente i giudizi delle agenzie ... a mio avviso pilotati......potrebbero servire anche per individuare gli stati in pre-insolvenza e spingere cosi i governi sulla strada del risanamento e se cosi' fosse sarebbe una cosa sana .....ma questo e' l'aspetto secondario ...il primario e' quello di permettere alla FINANZA MONDIALE di speculare su tutto ...con contratti vuoti dentro cui non c'e nulla.........e' questo un aspetto ignobile del sistema del capitale che andrebbe stroncato.

Nani Marcucci Pinoli La FINANZA MONDIALE naturalmente fa i suoi interessi - ovvio... ci mancherebbe altro! - e possiamo anche dire che fa i suoi 'sporchi' interessi... come, al limite, potremmo perfino dire li fa un usuraio ! Questo si sa! Ma se uno non si mette nelle mani degli usurai, non ci sono problemi!... Chiaro? ... Allora: 1) Se i vari Governi Italiani, a partire dal '68 non avessero fatto tanto debito pubblico - per assumere troppi statali, per pagare troppo troppe persone, per sprecare e sperperare danaro pubblico in tutti i modi, mentre la maggior parte degli Italiani lavoravano seriamente e pagavano tutte.le tasse! - non sarebbe stato necessario aumentare sempre piu' il debito pubblico. 2) Se non avessero accettato e consentito di raddoppiare quel debito pubblico con il passaggio dalla lira all'Euro, con un cambio quasi 1 a 2 (!), ora avremmo un debito pubblico pari circa alla meta' dell'attuale. 3) Se, invece di aver cercato di vendere i nostri titoli di Stato all'estero, avessimo fatto come il Giappone, che i panni sporchi se li e' tenuti in casa... ebbene, non saremmo andati a finire nelle mani degli usurai-speculatori internszionali !... I quali, ovviamente, nel calcolare i rischi che corrono nel comprare titoli italiani e quindi parte del nostro debito pubblico, non si fidano, ne' si possono cetamente fidare di quello che dicono i nostri politici ... ma si fidano e si affidano a chi vogliono e a quelli di cui si fidano ! Mi sembra piu' che chiaro! Ovvio! E molto ingenuo pensare il contrario!

Bruno Benvenuti questo e' certo .....che siamo stati malgovernati e fuori dubbio ed oggi ne paghiamo le conseguenze......rimango comunque dell'avviso che non si puo' permettere alle agenzie di rating di essere in mano a privati..... non possono essere credibili.......oggi con i futures si specula e si scommette anche sugli indici di borsa o sulle monete ( tipo l'euro ) e questi contratti al 90 % si chiudono in pochi minuti ...non arrivano mai a scadenza .........sono contratti vuoti di sola speculazione ..ma se compro l'indice della borsa di atene e ci punto dei miliardi di dollari e' chiaro che il gioco che posso fare...

Nani Marcucci Pinoli Perche' Tu pensi che se le Agenzie di rating fossero in mani pubbliche sarebbe meglio?!... Cioe' Tu vorresti che il controllore sia lo stesso del controllato!... Praticamente stai dicendo questo! E quale Stato poi declasserebbe se stesso?! ... E poiche' a comprare i nostri 'debiti' sono i grandi 'speculatori internazionali', pensi che questi - che di certo non sono degli sprovveduti - si fiderebbero di Agenzie di rating pubbliche?!... Ma e' logico che si scelgano quelle che ritengono piu' libere e obiettive. Ma poi andiamo nella sostanza, senza perdere tempo dietro teorie utopiche! Ma Ti sembra credibile e affedabile un Paese dove i politici, non riuscendo a governare, delegano i Loro poteri e doveri a dei 'tecnici', i quali OGGI, non riuscendo neppure Loro a tirar fuori un ragno dal buco, hanno nominato altri 3 "TECNICI" !... Cioe' i tecnici dei tecnici !!! Siamo al ridicolo! Altro esempio di OGGI: A Torino Fassino - Sindaco Ds ! - e' stato contestato duramente dalle sinistre... ( non dagli oppoditori!). Bossi e Maroni sono stati contestati da molti leghisti, non da appartenenti di altri partiti!!!... Per finire (ma potrei passare la notte a fare altri esempi!) non c'e' un partito politico che non abbia un indagato per seri reati !!!... Per non dire che tutti i partiti italiani si ritrovano tanti, troppi soldi in cassa (decine o centinaia di milioni!), quando ci sono Italiani che si suicidano o fanno la fame"... Ma andiamo!... Siamo seri e obiettivi !!!... Ma quale Agenzia di rating potrebbe dichiararci ... al massimo della serieta', credibilita', onesta' ???!!!... Eh?

Bruno Benvenuti mai detto che le agenzie debbano essere pubbliche

Nani Marcucci Pinoli ‎... Eh, eh, caro Bruno"... Forse non l'hai detto, ma lo hai scritto !!! E... "verba volant sed scripta manent"!!!... Qui sopra, proprio nel Tuo precedente intervento, testualmente hai scritto : "... non si puo' permettere alle agenzie di rating di essere in mano a privati... non possono essere credibili..." !
Quindi, ovviamente, se vogliamo essere logici e conseguenziali, se non devono essere private dovrebbero essere per forza 'pubbliche'!... D'altronde, altrimenti, avrei perso solo tempo a confutare un'affermaziine che non avevi fatto! Perdonami, sai... non sono ne' pedanteria ne' polemica, queste mie, ma precisazioni e semplice difesa di quanto scrivo.

Bruno Benvenuti no, ....la proprieta puo' essere costituita da tanti soggetti..sia pubblici che privati con un primo controllo ( affinche non si facciano porcate ) gia' nel consiglio di amministrazione .

Nani Marcucci Pinoli Scusa, ma ora sei fuori tema. Ma chiudiamola qui, altrimenti diventa sterile polemica.

Franca Franceschi dietro le agenzie ci sono persone e non dei tonanti che ci fanno pagare i peccati. in questa crisi le agenzie e la finanza sono i veri colpevoli. il peccato originale, insomma

Nani Marcucci Pinoli Non vorrei ripetermi, cosi' lo dico per l'ultima volta!... Se uno studente va male, prende brutti voti ed e' bocciato... poi non puo' andare in giro a dire che i professori so cattivi!... Magari potrebbero anche esserlo, pero' se molti sono promossi ed alcuni hanno perfino ottimi voti, vuol dire che i professori c'entrano poco! (Capisco che viviamo in tempi dove i professori sono tutti cattivi e i 'somari' sono bravi e hanno sempre ragione!)

Bruno Benvenuti si lo studente e' da 4 perche' e' somaro....ma anche il professore e' da 4 perche quando gli conveniva ...( perche' ci guadagnava tanto ) a quello studente che era sempre da 4 .... gli dava un voto 6- ( per non turbare i mercati ) e poi questo professore ha tante classi in vari stati...spagna brasile grecia e..ecc. ed e' un profess. internazionale ma da voti strani a seconda della sua convenienza......he cosi non si fa

 

 

 

223) SECESSIONE !!!

LEGGO : Dopo la 'secessione' di ben 7 Comuni della Valmarecchia ( tra i quali San Leo e Sant'Agata Feltria) passati dalla Provincia di Pesaro a quella di Rimini e quindi dalle Marche alla Romagna, ora vorrebbero :"traslocare" anche i Comuni di Montecopiolo e Sassofeltrio!!!
Ma adesso anche Gabicce Mare (e Monte!) vorrebbe fare il salto verso Nord!
E gia' molti a Gradara incominciano a pensare che quasi quasi...
E' un esodo! 
Ma come mai nessuno ha pensato che tutta la Provincia di Pesaro potrebbe passare in Romagna?!...
Pero' Urbino no, perche' ho letto che vorrebbe passare l'Appennino e andare con Perugia!...
Mi diverte questa smania di cambiare Provincia proprio ora che le vogliono chiudere!!!... Eh?!... Con tutti i problemi che abbiamo e la gente che incomincia a fare la fame!!!...

Francesca Tombari Scrive Sono "diversifi" "finte speranze" è l'illusione di poter trovare l'isola filice ad un passo da casa, così da dare per un attimo la speranza di poter star meglio ed evitare invece di far si che si inizi a migliorare fin dalle piccole realtà, ci si vuol fare abiturare se non desiderare lo spreco ma non sono più i tempi dello sperpero ora bisogna guardare al concreto è ora di far basta.

Nani Marcucci Pinoli Si potrebbe anke dire ke "L'erba del vicino e' sempre più' verde!" !!!... Ma io aggiungo ke qui in Italia si amano più' i nomi ke la sostanza! Molti, troppi, pensano ke cambiando nome o provincia o sigla possa cambiare qualcosa! Sembra

L'alba a Pesaro ! (Foto di Iaia Palazzetti). Bellissima! Grazie Iaia !

222)

5° PREMIO RAFFAELLO

PRIMA PARTE : TEMA "EDUCAZIONE"
(7-8 Luglio p.v.)

Ci sara' una Sezione sulla "DIGNITA' POLITICA".

Il PREMIO verra' assegnato
ad un politico che avra' dato le 'DIMISSIONI' per ragioni di
dignita', serieta' e onesta' politica.

Gabriella Marchetti Anche se si dimette Scilipoti? Anche tu mio caro Nani sei ottimista. Buon giorno amico mio.

Nani Marcucci Pinoli Invece qui una consigliera si e' dimessa!

Nani Marcucci Pinoli Poi si dimette anke quell'Olandese ke ha detto ke non si puo' andare avanti con i Tedeschi e i Francesi ke vogliono comandare solo Loro in Europa!

Gabriella Marchetti Guarda che le tue iniziative mi piacciono tutte, e vorrei che fossero sempre piene di successo, perché sono piene di significati e se abitassi a Pesaro moltissime volte mi vedresti partecipare, pero' a volte davvero capisco perché ti raffiguri come don Chisciotte e mi fai sorridere, ( anche se il piu delle volte le tue auto ironiche performance mi lasciano sconcertata....)

Nani Marcucci Pinoli Ti ringrazio! Ma, se vuoi, puoi aiutarmi anke da li'! Con la Tua determinazione saresti speciale! L'ideale!...

Nani Marcucci Pinoli Vedi, Gabriella, io, per una lunga serie di ragioni, penso ke ormai veramente solo "la bellezza e l'Arte possano salvare il mondo"! Perke' sono universali e non necessitano neppure di vocabolari e/o interpreti!... Ormsi tutti sono accecati dal denaro e fanno tutto per quello... Anke lo sport, la politica, qualsiasi cosa sono mossi ormai solo dalls convenienza economica... I vecchi, grandi ideali - come la Fede, la Patria e la famiglia - ormai non esistono piu'... E con loro sono scomparsi i valori connessi : la dignita', l'onesta', la serieta', l'onore... Per non parlare della tolleranza, della fratellanza, della comprensione... Allora, a mio avviso, dobbiamo ricominciare da capo... Dall' EDUCAZIONE ai valori fondamentali e indispensabili... E per farlo, sempre per me, l'unica via e' l'Arte ! L'unico modo per farsi ascoltare e capire...

Iaia Palazzetti Nani Marcucci Pinoli un amico mi chiede di spiegargli cosa rappresenta quella struttura vicino ferrovia lato sud con i manichini, la vede dal treno! Io non so rispondere...

Nani Marcucci Pinoli Ciao! Non ci credo! Io sono dell'idea che ognuno ci possa e ci debba vedere cio' che vuole o preferisce! Comunque, x me, i miei 'Manichini' rappresentano gli uomini ormai 'globalizzati' e 'omologati' (sono tutti uguali!) e 'angosciati': con quegli occhi completamente bianchi (il vuoto dell'anima!) che risaltano su quel rosso sangue! ... Poi, x me, i 'Manichini' sono il mio stilema con il quale formo diverse 'Composizioni'!... Ne ho fatte tante: tre (bianco, giallo e nero) legati insieme ad un palo con una catena, sono le 3 razze umane. Uno in cima a una scala e' l'uomo ke continua ad "arrampicarsi" anke il giorno prima della sua morte. Ecc. Ecc. Quella vicino ai binari e' intitolata : "La gabbia" e rappresenta l'uomo che s'ingabbia, s'imbozzola da solo, dentro i suoi pregiudizi, le mode, le sue piccole manie e abitudini e si gira e rigira dentro, ma non riesce più' ad uscirne! (Tutto qui!) Baci

Iaia Palazzetti Nani...sarà un problema spiegarlo su twitter in 140 caratteri, ci proverò, grazie. Ah...a me piacciono e non mi sembrano così angosciati...mi tengono compagnia nelle fredde mattine invernali quando passeggio!

Nani Marcucci Pinoli Beh, se li vedi da vicino!... Magari all'improvviso nella nebbia!!!... Su Twitter puoi copiarli... a puntate! Comunque grazie 1000! Sei gentilissima!

Studiolimes Scenografie sarei onorato averla come mio ospite, cordiali saluti A.Trillicosohttp://www.centrocommercialeleaquile.com

sabato alle 11.00 presso CENTRO COMMERCIALE LE AQUILE V. POMIGLIANO D'ARCO 123 SANT'ANASTASIA (NA) T 081 5304345 - 081 5306323 - F 081 5309497 E Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Nani Marcucci Pinoli Magari ! Mi piacerebbe da morire!... Ci sono 600 km. tra noi di troppo !...

221) LEGGO ( Resto del Carlino - Pesaro di oggi) :

"Chef vieta l'ingresso ai politici nel suo ristorante".

Cosa ne pensate?... Che ne dite?

Personalmente ritengo che non bisognerebbe mai identificare e confondere il ruolo con la persona.
Io non amo i politici come politici, quindi nell'espletamento delle Loro funzioni, perche' io al Loro posto, visto il malcontento generale, comune e serio, darei le dimissioni subito, anzi le avrei date da un pezzo, da quando ci si e' resi conto che si faceva ormai parte (anche magari involontariamente e in buona fede) di una classe generalmente corrotta, egoista e autoreferenziata.

Ma tutto questo nulla ha a che fare con la persona privata, che resta sempre un uomo libero di pensare e fare quello che preferisce e che, tra l'altro, potrebbe benissimo essere una delle eccezioni o perfino l'unica eccezione !

E infatti io, proprio per queste ragioni, ho tantissimi amici tra i politici, che, tra l'altro, apprezzo e stimo.
Anche se Li 'ossessiono' ripetendo Loro di dimettersi!
Ma mi dicono che restano perche' vogliono combattere piu' efficacemente il malcostume da dentro!...
Non faccio processi alle intenzioni e mi auguro, anzi voglio sperare, che sia vero.
(Pero' mi sembra un po' come voler fare il ladro per stare con i ladri e cosi' redimerli meglio !)

Detto questo, sempre nello stesso articolo, ho letto le reazioni e le dichiarazioni di due politi che, a modo Loro, invece di cercare di capire le ragioni di tanto malcontento, hanno attaccato duramente un evidente 'atto di disperazione' ... 
D'altronde, quando cosi' tanti cittadini arrivano a suicidarsi, a bruciare le Loro fabbriche, a fallire, a non 'arrivare al 27' o addirittura a 'fare la fame'... e' logico che l'esasperazione cresca... 
E allora un 'cartello di protesta' puo' anche essere capito (anzi dovrebbe essere preso seriamente)... altrimenti un povero cittadino finisce che non ne puo' piu' : le tasse, per chi le paga, sono arrivate al 60%... A chi con un Ristorante, ad esempio, guadagna al netto delle spese, 1000 euro al mese, ne restano per vivere solo 400 euro!... Piu' o meno un decimo di quello che 'prende' un politico!

Allora si arriva all'esasperazione! ... E un cartello puo' anche essere un semplice avvertimento premonitore... Perche' io temo il peggio... Molto di piu'!... Temo la violenza.
E voglio ricordare che segnali molto seri si sono gia' visti... Ricordo certi pacchi arrivati a varie sedi delle Agenzie delle Entrate. 
Anche se giustamente non se ne parla piu', per non creare effetti 'emulatori'!...

Ma la mancanza di lavoro per gli operai e impiegati, la perdita di tutto quello che si aveva per gli imprenditori...
la FAME... fanno brutti scherzi. Non sono da prendere sotto gamba.

Da me, personalmente, vengono decine di persone in cerca di lavoro... E mi piange il cuore... perche' vedo persone brave, capaci, serie e , ahime', disperate!
Hanno bambini che soffrono 
... che non possono avere neppure piu' quel minimo a cui avrebbero diritto.
E purtroppo non posso aiutarli... perche',con questa crisi seria che c'e', faccio seriamente fatica a non licenziare... E faro' di tutto per non farlo ( anche perche' in 45 anni non l'ho MAI fatto!), ma sono sacrifici... Non piace molto rimettere... E io, come tanti altri d'altronde, a febbraio, con il 'nevone', ho rimesso tanto, ma tanto!
Non lo dico certo per lamentarmi, ma per cercare di spiegare che posso perfino capire un gesto estremo, una denuncia PACIFICA di quel Ristoratore di Fermignano.

CONCLUDO : Per me, piu' che indignarsi, criticare o addirittura giudicare (e non dico di certo 'condannare')
bisognerebbe chiedere, analizzare onestamente, capire... (sforzarsi - quando si guadagnano 4/5 mila euro al mese! - di capire!).

Grazie per l'attenzione... Specialmente da parte dei politici.

Marco Cecchi Penso che tu abbia ragione, siamo all'esaperazione, vediamo giornalmente persone che non ce la fanno a tirare fine mese, persone che cercano qualsiasi lavoro pur di portare il pane a casa e poi di contrappunto i politici, che non rinunciano ad alcun privilegio, che continuano ad usare le loro auto blu, con scorta annessa (Il Trota aveva la scorta...ahahahahah), che non fanno alcuno sforzo per capire.....fanno solo i loro interessi..!!!! Non condanno affatto il ristoratore, ma al suo posto avrei scritto "SCONTI PER POLITICI", per poi assillarli all'interno del ristorante.

Marco Verdiglione fare di tutta l'erba un fascio,l'ho sempre considerato un rimedio peggiore del male,che apre a conseguenze preoccupanti.Siamo esseri sociali e fare politica sana è un diritto /dovere(anche se non strettamente in senso partitico).Se non nci occupiamo noi della politica,certamente qualcuno se ne occuperà(scelto da altri)+

Nani Marcucci Pinoli E allora, caro Marco, datti alla politica !...

Roberto Pagliani ‎"Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire"....e in questo momento i nostri politici sono molto sordi......come possiamo insegnargli a sentire? Forse questo è un modo...

Marco Cecchi ‎@Marco- non si tratta di fare di ogni erba un fascio e non metto in dubbio che esistano politici seri, ma decisamente quelli attuali non è che danno un bell'esempio di politica....è la domanda poi è un'altra...ma fanno politica? a me non sembra

Alessandro Pediti Le persone sono ciò che fanno...non si può scindere l'uomo politico dalla persona: sono la stessa cosa

Nani Marcucci Pinoli ‎... Impietoso! Ma allora sei più' 'intransigente' di me! Io, almeno in certi e rari casi, vedo la buona fede! A volte, per la "passiome politica di una vera ideologia" si diventa ciechi!... Tanto da non vergognarsi di proporre e/o votare leggi contro la volonta' popolare, come ad esempio le sovvenzioni ai partiti (cambiando solo il nome a quella che con un Rederendum doveva essere eliminata!), le baby pensioni a 39 anni, i Loro stipendi, i continui aumenti (anziche' il dimezzamento!), i Loro privilegi, ecc. ecc. !!!

Simone Alessandrini a prescindere dal fatto che sicuramente non si può essere daccordo con questa classe dirigente ( e non so se ha letto le mie opinioni sul governo moniti). posso dire che comunque secondo me per varie ragioni c'è un, o c'è stato, un cambiamento della società sotto i vari profili (...) ( "annunciato" anche da vari sociologi) che ad esempio stanno portanto ad assurdità attuali come quella dei vigili urbani; che ad esempio studiando solo il codice della strada (o avendo studiato) si ritrovano con un contratto a tempo indeterminato che stabilsce una retribuzione .....

Nuccia Quarto dico solo che e' una trovata pubblicitaria..infatti ne parlano tutti!

Renzo de Biase personalmente ho assistito alla "cacciata" di un politico da un negozio . Ne ho provata grande umiliazione per le Istituzioni ma condividevo quella drastica rabbia. Noi, il "popolo" non può più sopportare la tracotanza e la volgarità di una classe politica che fonda le sue radici sull'interesse personale e nel calpestare quotidianamente le leggi. Nel Parlamento siedono il 12% di inquisiti. Rosy Mauro è al suo posto come Lusi e ricevono il loro lauto stipendio. Una vergogna. Mi piacerebbe un "virtuale" piazzale Loreto.

Nani Marcucci Pinoli Capisco! Guarda che, sinceramente, mi dispiace moltissimo! Ma capisco! E mi chiedo ; 'Ma e' mai possibile che nessun politico legga quello che ormai tutti scrivono? Che non sappia che i consensi ai partiti e' sprofondato al 2,5%? Che non s'indigni con i colleghi, che li denunci, che prenda le distanze (ma non dagli avversari - che e' perfino utile e comodo! - ma dai politici del proprio partito!), che si autoriduca drasticamente (non la solita presa in giro!) il proprio stipendio... che DIA LE DIMISSIONI ?! ...

Nani Marcucci Pinoli Nuccia, non credo proprio che sia una trovata pubblicitaria... Anzi sono sicuro che avra' un danno econimico! Perche', a parte i politici che hanno gia' dichiarato che "non ci andranno piu' e non manderanno piu' nessuno ( tranne uno che sembra voglia andarci con la forza!), ma... siamo in Italia!.. E la gente, anche se ha ragione o non c'entra niente, dei politici e delle "Autorita' in genere" ha "paura" ! Sembra e dovrebbe essere impossibile, assurdo (in una vera Democrazia) eppure e' cosi'!... Lo dimostra anche questo caso e i tanti commenti di condivisione che mi sono arrivati privatamente!... E alcuni con la preghiera di non fare Loro nomi e ben 2 che mi hanno aggiunto : " Ma Tu non hai paura?" !!! Sismo arrivati a questo!.. Alla paura!... E di cosa?!... Delle ritorsioni?!... "Che Te la facciano pagare?" !!!... Beh, io non arrivo a tanto!... Penso solo che i nostri politici potrebbero, dovrebbero fare molto di piu', specialmente in questi momenti, ma che possano arrivare a tanto ... o meglio cadere cosi' in basso... beh, non solo non voglio crederci, ma neppure pensarlo!...

Bruno Benvenuti e' un segnale molto forte dei tempi in cui viviamo da un lato spero che altri seguano l'esempio .....dall'altro e' una cosa molto triste

Nani Marcucci Pinoli Io sono molto preoccupato e dispiaciuto... Non tanto per me, ma per Chi soffre veramente e per i giovani Non avranno una vita facile, purtroppo!

Osvalda Falghera Anche questa è una forma di protesta, ed ognuno protesta come vuole. Io ad esempio li avrei fatti entrare ma alla " cassa " avrei applicato la tariffa IMU non solo per la prima casa ma anche per la seconda!!!

Nani Marcucci Pinoli Anke a me e' sembrata una protesta molto civile... Perche' non ha scritto 'vietato' l'ingresso ai politici, ma solo "sconsigliato"... Le reazioni invece mi sono sembrate molto piu' ... 'scomposte'!...

220-3) ( Segue) ...
DE MONTIBUS !!!

3°) LE SOLUZIONI.

Poiche' e' facile criticare solamente e non indicare alternativi, provero', ovvimente nei miei limiti, non certo a risolvere tutti i grandi e gravi problemi attuali, ma ad ipotizzare alcune ipotesi di semplice miglioramento.

Parto da una considerazione: ci sono milioni di giovani che non lavorano e una gran parte di questi che neppure cerca un lavoro.
Perche' sono demotivati, in quanto sanno di non trovarlo, visto che le imprese piu' che assumere licenziano.

E' un dato di fatto! Non chiacchiere... E non tutti sono dei fannulloni o dei bamboccioni!... Tutt'altro!

E ora 2 considerazioni : 
1) I GIOVANI SONO IL FUTURO E QUINDI L'UNICA POSSIBILITA' CHE ABBIAMO PER SPERARE DI MIGLIORARE O COMUNQUE NON "RETROCEDERE" NEI PROSSIMI DECENNI.
2) DEMOTIVARLI E 'RUBAR LORO' LE SPERANZE, I SOGNI, LE OCCASIONI NON SOLO E' SBAGLIATO, MA DA IRRESPONSABILI.

E ora le premesse delle mie conclusioni :
Guardiamo la storia ed in particolare quella dei Paesi che, come - per fare solo un esempio - gli USA, partendo da zero o poco piu', sono diventati ricchi...
Non hanno puntato sulle tasse, sui privilegi... ma si sono inventati dei nuovi lavori, anche in nuovi campi... Ci hanno creduto, hanno rischiato, si sono rimboccati le maniche e... ce l'hanno fatta!... Ma questo non solo i pionieri dell'ottocento; ma anche dopo la crisi del '29. E cosi' i Tedeschi e i Giapponesi nel dopo-guerra e perfino, in parte, gli Italiani.
Praticamente non avevano niente, ma soloa speranza di potercela fare!.. IL SOGNO !!!

Questi sono stati cosi' bravi che ci hanno tolto anche quelli... I SOGNI. E LE SPERANZE... E QUINDI ANCHE LA VOGLIA DI FARE, DI PROVARE, DI RISCHIARE, DI LOTTARE...

E LO DIMOSTRO : 1) TUTTI ORMAI CERCANO SPASMODICAMENTE IL POSSO FISSO... CIOE' TEMONO DI NON TROVARLO PIU'... NON PENSANO NEPPURE LONTANAMENTE CHE POTREBBERO E DOVREBBERO TROVARNE UNO MIGLIORE...
2) TUTTI PREFERISCONO UN POSTO STATALE QUALUNQUE, pur sapendo che non dara' molte soddidfazioni... E se non lo trovano, stanno senza far niente... In attesa! (Non so neppure in attesa di cosa!)

Questa e' sfiducia in se stessi e nell'economia e nello Stato.

E'assoluta mancanza di SOGNI, DI SPERANZE, DI... POSSIBILITA' !...

EPPURE POTREBBERO FSRS,INVENTARSI MILLE LAVORI... NELL'ARTIGIANATO, NEL COMMERCIO, NELL'IMPRENDITORIA, NELL' AGICOLTURA, NEL TURISMO, NEI SERVIZI...

QUESTE SPERANZE, QUESTE FORZE, QUESTE POTENZIALITA', QUESTE IDEE, QUESTI VALORI POSSONO E DEVONO SALVARCI. 

BISOGNA AIUTARE I GIOVANI A SOGNARE E A CREDERE IN SE STESSI...
MA NON CON LE TASSE E LE CHIUSURE DEI CREDITI BANCARI... MA CON INCENTIVI, AGEVOLAZIONI, AIUTI... DARE FIDUCIA PER FARGLI TORNARE LA FIDUCIA IN SE STESSI !...

ALTRO CHE SPREAD!... SE L'ECONOMIA RIPRENDE E CORRE, I DEBITI SI PAGANO.
MA SE LE FABBRICHE CHIUDONO E I LAVORATORI DIMINUISCONO, NON SI POTRANNO NEPPURE PIU'AUMENTARE LE TASSE O, COMUNQUE, IL GETTITO FISCALE DIMINUIRA'.
(Ma questo a Monti poco interessa, perche' ormai il debito pubblico italiano non ce l'hanno piu' in mano le grandi banche straniere e gli speculatori internazionali (che hanno speculato fino a ieri sulla nostra pelle) ma solo le banche italiane : cioe' noi italiani!...

Monica Panizza Grande!!!!!!!!!! MI PIACE, mio marito ha un Ditta che ripulisce boschi, mio figlio che ha 17 anni non ne vuole sapere di continuare gli studi, visto che gioca a basket nella Scavo e allenandosi tutti i pomeriggi Cagli, Pesaro il tempo e la voglia di studiare non c'è, ma io non sono una di quelle mamme che se il figlio non si laurea non vivo, anzi ho visto persone diventare grandi con terza media, cmq l'anno scorso mio figlio è stato bocciato ed è andato nel bosco con il padre e nonno, morale l'ho visto FELICE E MI ha detto mamma tu non sai quanto mi piace, il nonno con tutti nipoti laureati l'unico di forza fisica lui, fiero, ma, intanto nonno e babbo insegnano un lavoro a mio figlio che da sempre ha mantenuto ONESTAMENTE le famiglie molto molto bene fiera e orgogliosa di questo, mia figlia, tutte le amiche all'universdità, lei è ansiosa e dice mamma no all'università, ok, con SACRIFICI abbiamo aperto a lei un'agenzia viaggi e lei da tre anni con molte molte difficoltà la manda avanti, ma intanto SONO CONVINTA CHE NON LE COMODITA' FANNO CRESCERE, MA LE DIFFICOLTA'!!!!!!! Scusate il poema!!!!

Annarita Viscido le banche dovrebbero appoggiare i progetti dei giovani come avveniva in passato........

Nani Marcucci Pinoli Giustissimo! E grazie per gli esempi veri e concreti! ... La fiducia dei giovani in se stessi, secondo me, e' tutto! E' vincente! 
E poi e' giustissimo e ne sono pienamente d'accordo che siano le DIFFICOLTA' a far crescere e non le comodita'!... Ed anche e proprio per questo e' pericoloso per Loro stessi, ma anche per il Paese, che tanti giovani non conoscano le difficolta' e i sacrifici, spesso per colpa della troppa comprensione e 'pietismo' delle ' classiche' madri italiane un po' troppo possesive e permissive!...
Quindi, cara Monica, Ti faccio i miei - doppi! - complimenti !!!

Monica Panizza Grazie di ♥!!!