di Nani (del 09/03/2012 alle 14:40:43)

Domani alle 17:30

Nani Marcucci Pinoli ‎... EH!!! ... NON MANCATE !!!

Filippo De Mariano sai che il ponte sullo stretto (per fortuna) non l'hanno fatto...e non arrivo...in tempo...ahahahhahahhah

Filippo De Mariano complimenti ancora e per l'ennesima volta...

Nani Marcucci Pinoli E grazie ancora !!!

Nani Marcucci Pinoli ‎... QUESTA SERA !!!...

Nani Marcucci Pinoli Grande evento... grandissima soddisfazione!!!...

Paolo Rossi ha condiviso la foto di Paolo Rossi. Alexander by Night.... Alexander by Night....

Nani Marcucci Pinoli Wow! Bellissima foto!... Complimenti e ... grazie !!!

Nani Marcucci Pinoli Bravissimo!

Paolo Rossi Fatta ieri sera intorno alle 19....

Domani sera tutti al "Museo Nobili" a Montelabbate alle ore 17,30 !!!

 Francesca Tombari Scrive In bocca al lupo 

 Giancarlo Montuschi in bocca al lupo!!

Nuccia Quarto vabbe'

Nani Marcucci Pinoli ... Crepi!...

Nani Marcucci Pinoli Pensate che molti Artisti dell'Alexander Museum sono stati scelti dal grande Leonardo Nobili stesso per partecipare a questa grande Mostra che verra' inaugurata domani! Ci sara' anche un mio "Gioco"!... Non solo! Chi vorra'... potra' lasciare la propria Opera al Museo per sempre!... Wow!... Io la mia la lascio ben volentieri!... Perche' ... fa sempre piacere essere in un MUSEO !... Modestia a parte... posso sempre dire di avere un mio "Gioco"esposto anche in un Museo!... (Non male!... Dopo 2 Ospedali, la Sede dell'Associazione dei Giornalisti delle Marche, uno Studio Televisivo... ecc. ecc. ... ora anche un MUSEO!...). E ancora non e' finita!!!... Domani un'attrice recitera' anche alcune mie POESIE !!!... Il massimo! Roba da montarsi la testa !!!

Marco Temperino Ci sarò !!!

Nani Marcucci Pinoli Allora a domani!!!...

190) Ora sono tutti Artisti !!!...E ne sono talmente convinti che

  

ormai a Loro sembra impossibile che anch'io non mi senta

un'Artista!... Al punto che molti - a causa di questa mia

 "ostinazione" a non sentirmi un'Artista! - pensano che io sia un 'falso modesto' o un po'... 'snob'!!!

... Ma non solo!...

 Ora sono anche tutti Galleristi!... Vedo mostre ovunque!... Nei

bar, ristoranti, librerie, ottici, alberghi e negozi in genere!!!

... Tutti s'improvvisano Galleristi !!!... Ma ne hanno le

 comptenze?!... - Mi domando io! - ... E come scelgono? In base a

 quali 'parametri' fanno le Loro scelte?!...

 E mi chiedo: tutto questo serve o nuoce all'Arte?!...

 Come sempre, c'e' il rovescio della medaglia e ci saranno quelli a

 favore e quelli contrari a queste "pratiche"!!!

 A favore, credo che ci sia una maggiore... diffusione e...

"fruizione"... (Cioe' una questione di quantita'!).

 Ma poi, al contrario, forse i lati negativi sono nella... "qualita' "! ...

O no? Voi cosa ne pensate?

Martina Chlubnovà giusto.....martina

Alfonso E Nicola Vaccari Ogni albero può essere convinto di dare buoni frutti, all'assaggio si potrà scegliere la migliore e scartare la cattiva!

Nani Marcucci Pinoli Grazie Martina!

Aneta Izabela sicuramente sarà anche la questione di qualità........ Ma da altra parte il fatto che una persona ha contatto quotidiano con un quadro 
Secondo me è molto positivo... 
Perché x un attimo questa arte pseudoarte ecc , crea qualche emozione qualche pensiero riflessione anche critica .... magari non sarà un veermer ma è già qualcosa se non ci fa passare indifferentemente ^_^ 
Nani Marcucci Pinoli Si! Certo! Ma... miei cari "gemelli'... secondo me deve trattarsi, ALMENO, di alberi da frutto! Non credo proprio che Voi assaggereste le pigne o le ghiande!... Non so se riesco a rendere l'idea!... E poi va a finere che... in mezzo alle pinete o ai cerqueti nessuno vada a cercare gli alberi da frutto (più' o meno buoni!) !!! O mi sbaglio?

Alfonso E Nicola Vaccari Purtroppo nel settore dell'arte, ognuno può improvvisarsi competente: apparentemente non ci sono regole che determino la qualifica ad essere artista o gallerista, specie con l'arte moderna; tutto oggi può passare per arte, dopo La merda d'artista di manzoni, o l'urinatoio di Duchamp. Ma erano altri tempi, rivoluzionari che aprivano istanze e quesiti opposti alla tradizione accademica. Il peggio è che oggi si crea l'ennesimo equivoco sull'arte, spacciando per arte ciò che è solo ciarpame. Soltanto pochi tecnici competenti possono distinguere il sottile confine che c'è tra opera d'arte e bruttura. Innanzitutto la tecnica, prima dell'idea, poi il contenuto e la forza del messaggio che scavalca l'ordinario. Chi si occupa d'arte molto spesso non ha gusto, promuovendo illusorie mode insapori e bellinismi di una noia mortale. Ma la peggiore razza sono i galleristi che per vanità di profitto spacciano per arte la solita indecenza, e non solo, ma fanno gli affitta camere...; tutti possono esporre, cani e porci, purchè paghino! Galleristi senza cultura e senza scrupoli. Ne sono rimasti pochi di veri galleristi e promotori della "bella Arte", facendo vera cultura e le giuste scelte. La storia la si fa, non la si compra! Il resto sono chiacchiere...alla moda!

Nani Marcucci Pinoli Questo xke' ora molti galleristi sono soprattutto "mercanti" o addirittura negozianti, che, come tutti quelli che ho citato prima, non investono un euro sugli artisti... ed espongono le Loro opere senza avere la minima spesa... Poi, se vendono, trattengono la meta', altrimenti restituiscono le opere, ricevute in conto vendita dagli artisti, e non hanno alcuna spesa!... Xke' non stampano neppure un Catalogo, ne' fanno un minimo di pubblicita'!...

Miky Degni carissimo Nani, personalmente sono contrario a tutti quelli che si improvvisano (e in ogni campo) Se poi vogliamo parlare di galleristi o presunti tali, posso dirti che in giro per l'Italia è pieno di cialtroni che pur di rastrellare qualche euro si prendono gioco di giovani artisti in cerca di belle speranze. I galleristi, quelli veri, sono coloro che investono sugli artisti... ma ahimè in questo Paese sono sempre meno

Nani Marcucci Pinoli Giustissimo!

Augusto Salati Bene,bene,bene... C'è un cimitero di croste oggi in giro, più si aprono gallerie, più ci mostrano crostacce! Oggi ci sono più cosidetti artisti che persone, ma perché? A mio avviso è colpa sopratutto delle Accademie che sfornano migliaia di ignoranti che credono, solo perché hanno fatto l'Accademia di essere tutti Duchamp. Diceva anni fa Politi: Gli insegnanti purtroppo sono tutti artisti falliti! I galleristi sono la stessa cosa, tranne quei pochi che ancora resistono conoscendo l'Arte e gli Artisti, tutti gli altri sono dei bottegai, incompetenti e sono quelli che hanno distrutto la vera Arte additando ai visitatori artisti che non lo sono. La mania di dire artista anche il fornaio, ormai qualsiasi imbrattatele (e sono il novanta per cento) è diventato artista. Questa "vitalità" dell'effimero bisognerebbe troncarla ma come, se quasi sempre chi tratta di Arte non è in grado di fare le scelte giuste? E i nomi si rimpallano perché sponsorizzati da questo o da quello interessato a spulciare qualche moneta o far bella figura? No, siamo condannati a muoverci nel mare dell'inconsitente, e fortunati quelle migliaia di persone che sanno gustarsi il sapore della vera ARTE e noin guardano punto tutto questo ciarpame. Mi dimenticavo i Critici, non vedete che anche questi sono nella m....?

Alessandro Pediti E' mia opinione che, mai come in questo periodo di mediocrità artistica ed intellettuale imperante, si debba distinguere l'arte dalla provocazione fine a sè stessa, l'arte dalla spazzatura mediatica, l'arte dalla mancanza d'idee spacciata da molti critici per novità, l'arte dall'artigianato, l'arte come altissima forma di comunicazione dallo squallore intellettual-socio-psico discarica che spesso si vede nelle moste, l'arte dagli imbonitori che se ne servono per i loro fini commerciali da bottegai di infimo livello.

Nani Marcucci Pinoli Vedo che siamo tutti d'accordo! Eppure va tutto avanti nello stesso squallido modo! Ormai e' tutto cosi'! Anche nella politica... tutti ormai fanno le stesse critiche, tutti sono incredibilmente indignati e i politici continuano ad andare avanti per la Loro strada continuando con gli scandali, gli sperperi, gli sprechi e i Loro stipendi vergognosi!... In entrambi i casi vediamo sempre il contrario del buon senso, del buon gusto, della giusta misura, della serieta', dell'onesta' e della dignita'! Io, in tutta sincerita', al posto Loro mi vergognerei a morte!... Ma proprio non uscirei di casa! Ed in alcuni casi preferirei morire! Invece queste facce di bronzo... Ma, meglio non pensarci!... Poveretti!... Altro che "Artisti" o "Onorevoli"!...

 

Laura Volante condivido al punto che ho pensato e scritto "Non sono un bel niente, ma penso che in questa società, se non muta costumi, è un privilegio essere un bel niente, tanto da non cercare alcun premio nel dubbio di valere qualcosa per tale società...!!!

Laura Volante "Un bel niente è meglio di un brutto tutto"

Gabriella Marchetti Ragazzi andate a vedere " Quasi amici "... , molti spunti di riflessione, divertenti, anche per voi artisti. Non so niente di Arte, ma la mia casa e' discretamente piena di quadri, piccole statue, manufatti che fanno parte della mia storia, e della mia famiglia da cui non mi separerei senza dolore, non so se sono Arte o croste, per me sono emozioni ed e' stato un privilegio poterle acquistare.

Augusto Salati Gentile Signora Gabriella Marchetti, indubbiamente gli oggetti che fanno parte del nostro arredo, siano quadri, supellettili o un colore di una parete, ai quali ci siamo affezionati, fanno parte della nostra vita. Ma questo non significa che siamo circondati di Arte. Lo siamo se sono vere Opere d'Arte, altrimenti abbiamo in casa oggetti ai quali ci siamo affezionati e che ci piacciono. E questo va benissimo, ma l'Arte? Il punto è questo gentile Signora: C os'è un oggetto d'Arte e cosa non lo è?

Gabriella Marchetti Non lo so. So solo che Van Gogh... e Vermeer...piacevano a poca gente, 'rozza' come me, e un quadro scelto perche' emoziona non e' una suppellettile, e anche una canzone può essere una piccola opera d'arte e non una canzonetta, anche se non sono Mozart. Non mi interessa acquistare qualcosa che qualcun altro ha deciso che e' Arte se mi lascia indifferente.

Augusto Salati Cara Signora, se va bene a lei, è dolce sentirla felice!

Nani Marcucci Pinoli Buon giorno! Ho letto e riletto i Vostri commenti! Sono interessanti e utili! Almeno a me moltissimo! Più' che tanti libri d'Arte o sull'Arte! Bellissima la frase di Laura: "non sono un bel niente!" !!! Condivido in pieno! Anzi, ad essere sincero, l'ho scritto e detto tante volte anch'io!... E addirittura senza quel "bel", che pero' se e' scritto in senso rafforzativo mi va bene! Bellissima e x me profonda (che fa pensare!) e' la frase "un bel niente e' meglio che un brutto tutto!" !!! Mi ricorda il proverbio "un bel silenzio non fu mai scritto!"... E poi mi fa pensare ai "tuttologi", che detesto! Io tanti anni fa scrissi una poesia che iniziava (ed era anche il titolo, credo) cosi': "Tutto e' niente." ! Xke' mi sentivo una goccia nel deserto, un granello di sabbia nel deserto... dove nei grossi, enormi numeri si perde la propria identita'!...

Nani Marcucci Pinoli ... (Continua. Intanto una correzione: ovviamente volevo scrivere "una goccia d'acqua nell' OCEANO" e non nel deserto!)
... Io sono uno dei 7 o 8 miliardi di persone di "quest'atomo opaco del male"!... E non ricordo neppure se siamo 7 o 8 miliardi!... Come se un miliardo di uomini non contasse piu' di tanto! D'altronde nelle statistiche serie c'e' scritto: "con una percentuale in piu' o in meno del 2 o 3% !!! Cioe' come se qualche centinaia di milioni di esseri umani fossero poca cosa! (Forse x questo non riesco a memorizzare questi numeri!). D'altronde qualche milione di costoro fra un mese non ci sara' piu'... sostituiti - senza alcun problema! - da altrettanti 'individui' ! Anzi, con quache migliaia in piu'!!!... E tanti pero' si sentono il sale della Terra!... E grandi Artisti e Poeti!... Brava Laura! ... Noi due, invece, siamo NIENTE!... Un bel niente! ... Scriviamo semplicemente poesie... (E speriamo che quel nostro "bel niente" sia almeno un po' meglio di "un brutto tutto"!!!...)

vengo ad Alessandro, Augusto (Artisti) e alla mia cara amica (di sempre!) Gabriella... ("fruitrice" d'Arte... Il termine e' brutto, lo so, ma lo uso in contrapposizione a Coloro che questa famosa Arte la producono o vorrebbero produrla!...) Ebbene le due posizioni mi hanno subito "intrigato"! Ma non avevo tempo e poi volevo pensarci su a lungo! Cosi' prima di dormire le ho rilette e poi da circa 4 ore continuo a ragionarci su!... Xke' il tema e' serio... fondamentale. Praticamente si tratta di stabilire cosa, oggi, e' Arte e cosa non lo e'... Se c'e' ancora l'Arte con la "A" maiuscola o ci sono tante "arti" con le "a" minuscole... E poi decidere se ci sono ancora Artisti e chi sono!... Come vedete, l'argomento non e' da poco! E' serio, importante... Forse molti non possono, non riescono neppure a coglierne l'importanza... Ma chi a questi argomenti e alla "sostanza" degli stessi ci ha dedicato una vita... l 'intera Sua vita... beh, sono argomenti che fanno la differenza!... Che scottano! Si tratta di stabilire e di accettare di avere "sprecato" tutta la propria vita oppure no! Su questa riflessione mi soffermerei e Vi pregherei di meditare... Almeno per ora... Si, per ora mi fermerei qui... Non vorrei arrivare alle mie conclusioni... (Che poi ... sono al plurale!... Pensate un po'!...) Vorrei sentire, prima, le Vostre riflessioni...
Ma prima ancora vorrei fare una piccola precisazione : tenete presente che da una parte c'e' la posizione di Augusto (che e' un Artista, ha una bellissima eta'... con tantissimi anni di "lavoro" serio nell'Arte e per l'Arte... E rappresenta degnamente la... "categoria".) Dall'altra abbiamo la posizione di Gabriella ( che scrive testualmente "non so niente di Arte" ... "la mia casa e'piena di quadri, piccole statue, MANUFATTI... non so se sono Arte o CROSTE, per me sono EMOZIONI..."). ... FANTASTICO! Qui c'e' tutto! In queste due posizioni, ben distinte, c'e' il NOCCIOLO della questione!... Ma non solo specifica... No, generale! Da questa DICOTOMIA, secondo me, possiamo - o comunque potremmo!... - perfino arrivare a definire cosa e' l' Arte vera oggi! ... Wow!... Quasi ci siamo! (Io sono entusiasta! Mi sembra di essere riuscito a darmi molte risposte a... domande che mi facevo da anni!...). Ma non voglio giungere a conclusioni affrettate e a definizioni categoriche! E poi ho letto troppe volte le opere di Platone (ed amo troppo Socrate) per non desiderare di arrivare alle conclusioni INSIEME !!!... E qui, ora, vorrei il contributo di TUTTI VOI !!! ... (Piu' sarete e meglio sara' x capire... definire...). GRAZIE !

 

Gabriella Marchetti Nani questa poesia e' di Giovanni Finzi Contini, mio caro amico, ( scampato all'olocausto..., una vita che e' un romanzo...) fisico illustre e fine poeta, mentre parlavi di miliardi di persone mi e' venuta in mente, te la regalo.
Lui ha preso l'autobus da un anno, per me una maniera per ricordarlo dolcemente.

" Fusiformi sciami in Val Bisenzio "

Fusiformi sciami di
minuscoli
esseri alati- Moschine?
Moscerini? Zanzarine?
popolano le arie bisentine:
paiono nebulose.
Fluttuano alti
sospesi sui vigneti
ondeggiano bassi
prossimi ai pennacchi
dei canneti
obbediscono a itinerari
segreti
imposti da tenue correnti:
frustoli di vita 
avvinti dalla ferrea legge
oscura del clan,
vorticanti per traiettorie contratte
all'interno dell'affusolato spazio
concesso alla loro generazione,
Incapaci di costruire
labirinti di antracite, di edificare
metropoli di corallo, di erigere
falansteri calcarei

all'uragano improvviso del rapido
oppongono solamente
l'efficace, elementare sapienza
di un cedimento transitorio.
Nani Marcucci Pinoli Grazie! Immagino che sia stato un membro della Famiglia ebraica di Ferrara del ... famoso "Giardino" di Bassaniana memoria! Poi vorrei dirTi che mi fa piacere di essere sempre ricordato e indirettamente citato nei Tuoi scritti, che dimostrano la Tua cara attenzione per i miei versi e/o pensieri... (L'autobus!...) Infine la bella poesia mi ha fatto pensare ad un nuovo argomento che affrontero' a breve! Grazie

 

Francesca Tombari Scrive L'Arte di farmi felice canta Paolo Conte ed io condivido Laura nel dire "non sono niente" ma credo anche che se "naturale è un talento" chi e come definirlo tale? Non sono forse le emozioni a far vivere gli uomini a renderli vivi e credo che tutto ciò che scuote dall'indifferenza abbia ragione di essere, Si è vero oggi giorno ci si improvvisa ma poi non è sempre stato così ....fondamentale sarebbe mettere in tutto un pizzico d'amore o tutto l'amore che si ha ma io mi ostino a vedere il mondo in rosa ed odio il grigio e non faccio testo ...ma non mi adeguo http://www.youtube.com/watch?v=w6Od8zgk_7g Paolo Conte - Arte videoart (HD) http://www.kurageart.eu/Un omaggio a Paolo Conte, e all' arte (intesa qui forse... nel senso più assoluto del termine). Il video è creato editando la composizio...Visualizza altro

 

Nani Marcucci Pinoli Se Paolo Conte canta cosi', c'e' anche uno che ha scritto : "Ognuno sta solo sul cuore della terra / trafitto da un raggio di sole / ed e' subito sera." ! (Un certo Quasimodo!). Mi piace tantissimo e... concordo in pieno! D'altronde, nel mio piccolo, tantissimi anni fa' ho ideato e fondato il "FAI VIVERE", un movimento/associazione che voleva valorizzare la vera liberta' di opinioni! (Che, comunque, non c'e' mai stata e ancora non c'e'! Provate, ad es., ad andare contro i "Tabu' "!) Quindi W le differenze di opinioni! Pero io, proprio in forza di questa liberta', vorrei dire: attenti a cercare di valorizzare troppo tutte le EMOZIONI e a enfatilizzarle! Perche', ad es., puo' essere "emozionante" anche ammazzare una persona... magari tirando un sasso da un ponte su un'auto che passa sotto! (Tanto x fare un esempio... esagerato!)

Augusto Salati Naturalmente io non sono in grado di esprimermi al meglio, sono un contadino della scrittura, ma non dell'Arte, alla quale ho dedicato come dice graziosamente Nani, tutta la mia vita tralasciando in parte cose anche più importanti. Partirò da Francesca Tombari non per rispondere ai vostri argomenti, ma soltanto per dire le mie "Impressioni". "L'arte di farmi felice" di Conte non ha niente a che fare con l'Arte, perché anche ascoltando un cardellino o un mare in burrasca, a me rende felice, non per questo ascolto dentro di me una mente di artista. E vengo alle riflessioni di Nani, che vorrebbe stabilire, che cosa è Arte e cosa non lo é. Ci sono state molte definizioni, ma nessuna a mio parere ha avuto il pregio di spiegarla. Perché l'Arte, come la Musica e la Poesia escono dalla nostra mente e si esprimono per quello che abbiamo di Cultura e Sensibilità. Non so dire meglio ma, non si può parlare di Arte, se non c'è una conoscenza sicura e non "bleffarola" Dello sviluppo storico almeno dall'impressionismo fino agli anni 10-15 del Novecento. In quel per corso, c'è già tutto quello che è venuto dopo. Conoscendo bene quel periodo, allora si può incominciare ad apprezzare Duchamp e tutto quel che ne é conseguito. In ogni modo si deve sempre, a parer mio, prescindere dal "mi piace" o "non mi piace": questo si può usare soltanto tra i veri valori dell'Arte i quali si possono scegliere o preferire a seconda dei propri "Gusti", ad esempiio figurativi o astratto informali ecc. Mi dispiace doverlo sottolineare che se non si conosce i "perché" degli avvenuti cambiamenti tra Otto e Novecento, non si riuscirà mai a distinguere il vero dalla zavorra. Un altro elemento importante, è quello di andare a vedere le grandi mostre degli autori che hanno fatto storia, (non gli epigoni o le fiere d'Arte, che confondono soltanto le idee) da quelle, credo che si possa imparare molto! Beati quelli che riescono a distinguere la perla dal sasso!!! Buon divertimento a tutti.

Gabriella Marchetti Caro Salati, grazie per il parere. So benissimo che non si può capire davvero se non si hanno gli strumenti conoscitivi e infatti quasi nessuno di noi occidentali sa apprezzare la musica giapponese o capire la magia della danza Cambogiana, ma non si può prescindere dal piacere, non esclusivamente o necessariamente estetico. Quando un'opera riesce a far vibrare le corde dell'anima, quando il messaggio da trasmettere diventa una tua personale esperienza, cui dai valenze sconosciute anche all'autore, quando nel tempo, anche se sei ignorante, senza che te lo aspetti, associ ad una nuova esperienza l'eco nitido del messaggio iniziale, se l'opera in oggetto non e Arte e' una buonissima e valida imitazione. Per me fruitrice pigra ( le critiche mi piacciono solo se verbalizzano quello che ho già in testa, altrimenti mi annoiano e non le leggo fino in fondo ) ma occasionalmente entusiasta l'Arte e' quella che mi piace, per il resto non ho tempo ne' voglia, visto che ho sempre fatto il medico.

Augusto Salati Giuistissima gentile Signora Gabriella, ognuno deve godere delle proprie risorse, quindi che dire: tutto è bello ciò che piace! Sulla magia della danza Cambogiana non ne parlo perché la ignoro così in parte della musica giapponese. ma capisco molto bene la Musica di John Cage e la Danza dei Popoli primitivi e la loro musica suonata sulla nuda terra e... il valore dei pochi Geni. Ma cara Signora ognuno ama quello che ha potuto incontrare nella vita ed è giusto così. A me, mi creda, mi sarebbe piaciuto essere come lei, poter "verbalizzare quello che ho già in testa", ma la mia misera testa è tesa verso tutto ciò che mi fa soffrire per capire meglio la vita, cosa vuole che le dica, la vera vita è quella che vive lei ed io ne sono un po' invidioso. Mi fa comunque piacere parlare con lei perché assorbo ottimismo, e questa è una gran bella cosa. Cordialità sempre.

Augusto Salati Mi perdoni i gravi errori come all'inizio che dovevo scrivere Giustissimo, Signora....

Nani Marcucci Pinoli Eccomi! Ma... sono rimasto un po" indietro... Dovrei rispindere a : Gabriella, Laura, Augusto... (Gabriella dopo e in altro sito, xke' la risposra esula un po' da questo argomento.) A Laura vorrei dire che sono d'accordo con quel concetto... Sia la poesia che l'Arte, a mio avviso, non possono e non devono essere solo e semplicemente "sogno", fantasia, voli nell'irrealta' tra le nuvole... alla Icaro; ma invece ben salde a terra... sempre legate alla "ragione"... con fini ben precisi... Addirittura senza neppure tanti voli e paracaduti!...

Nani Marcucci Pinoli Anche se mi piacerebbe leggere altri commenti... degli addetti ai lavori e non... cerco per ora di riassumere le mie impressioni maturate nel leggere i Vostri Commenti interessantissimi! Ebbene, balza subito agli occhi quello che invece difficilmente emerge in altre "dispute"!... Proprio fantastico! Due mondi! Credo e spero che sia evidente a tutti - come lo e' a me! - la grande, incolmamibile differenza tra le due posizioni di Gabriella e Augusto e i Loro differenti, quasi opposti modi di pensare! ... Il bello e' che sono entrambi giusti e interessantissimi! E rispecchiano proprio quella invalicabile dicotomia, della quale poi scrivevo all'inizio, tra un Artista o Chi vorrebbe seriamente fare Arte; e... il "fruitore"... cioe' Chi non vuole fare Arte, ne' crearsi troppi problemi, ma cerca solo emozioni, sensazioni... magari "sentimenti"! Quest'ultimo non vuole ne' deve soffrire, a causa dell'Arte, come invece, in un modo o nell'altro capita, succede inevitabilmente al primo!... Nessuno si e' tagliato un orecchio o si e' suicidato nel guardare un quadro, mentre c'e' Chi lo ha fatto nel dipingerlo (o subito dopo) !... Spero tanto di riuscire a spiegarmi... (Continua)

Francesca Tombari Scrive Troppo bella per essere vera. Deve aver pensato questo Francesca Fraticelli, storica dell'arte e addetta ai beni culturali della Provincia di Chieti prima di sentirsi male davanti alla Venere e Adone di Antonio Canova La sindrome di Stendhal, detta anche sindrome di Firenze, è il nome di una affezione psicosomatica che provoca tachicardia, capogiro, vertigini, confusione e anche allucinazioni in soggetti messi al cospetto di opere d'arte di straordinaria bellezza con conseguenze anche gravissime....

Francesca Tombari Scrive Tu parli di estremi "l'uomo che getta un sasso per provare una forte emozione" ma hai anche più volte scritto che non sono gli estremi, "le eccezioni " a dover essere guardate.

Nani Marcucci Pinoli ‎(Continua) ... Le differenze sono macroscopiche! ... Perfino negli atteggiamenti: Augusto soffre ... anche nel volersi far capire... Ma anche nel cercare di capire Lui stesso cosa sia veramente l'Arte... xke' ne e' coinvolto dentro... fino al cuore e al cervello... Invece Gabriella, giustamente non ha passato la vita a farsi queste domande e a cercare di rispondere in qualche modo (sempre pero' sofferto!)... E giustamente (da "fruitrice") scrive: "... occasionalmente entusiasta, l'Arte e' quella che mi piace, per il resto non ho tempi ne' voglia, visto che ho semore fatto il medico." ... Punto. !!! Ripeto: giustissimo! Ognuno deve rispettare il Suo ruolo. ... I problemi sorgono, a mio modesto avviso, quando i ruoli si mescolano!... Quando, ad esempio, e'un artista o pseudo-artista che pensa e si comporta cone Gabriella... Ma non so se sono stato abbastanza chiaro... (Cerchero' di spiegarmi meglio... Ora devo proprio andar via!... Ma intanto, per favore, proseguite Voi!... A dopo

Nani Marcucci Pinoli Verissimo! Ma che vanno in cerca di facili quanto assurde 'emozioni' non sono poi, sfortunatamente, solo quelli che gettano i sassi dai ponti (rare eccezioni!); ma anche tutti quelli che si drogano ( e non sono più' rare eccezioni!), ecc. ecc.

Gabriella Marchetti Caro Salati su f.b.i ragazzi si danno del tu e questo mi piace, chiamami Gabriella per favore e ti chiamerò Augusto.

Gabriella Marchetti Volevo solo andare a capo ed ho inviato un messaggio insulso, quello che volevo dire ad Augusto e a tutti gli artisti che leggono e' che avere il DONO di poter trasmettere senza parole la vostra interiorità, i vostri messaggi piu o meno universali con il vostro lavoro artistico e' come essere capaci di fare musica. Voi non avete bisogno di verbalizzare, sono quelli che non fanno arte che cercano di spiegare quello che avete già detto, spesso interpretando in ambierà molto personale probabi

Gabriella Marchetti Interpretando in maniera molto personale, probabilmente scorretta ii vostri messaggi. Non stare ad invidiare nessuno, quando le vite degli altri si conoscono piu da vicino ci si accorge che non si può essere arrivati a quasi 70 anni senza aver attraversato fiumi di dolore. Senza parlare di me, volevo dire a Nani che Giovanni Finzi Contini veniva da Milano, non conosceva i Finzi di Ferrara, ha perso TUTTO per ben DUE volte nella sua vita, e' stato salvato dai gesuiti, e' riuscito a studiare nonostante la povertà ed e' diventato ordinario di Fisica a Firenze. Ha sposato la mia amica Fiammetta De Cori, sono diventati cattolici, questo a Nani piacerà, mi sbaglio? Buona serata a tutti... Bella questa conversazione. Grazie a tutti, specialmente a Nanino

Nani Marcucci Pinoli Ciao "Gabriellina"! ... Si, 'mi piace', ma solo xke', evidentemente nonostante tutto quello che hanno fatto tanti Cristiani agli Ebrei, il Tuo amico ha saputo capire e perdonare...

Francesca Tombari Scrive Caro Gentile Signor Augusto Salati leggo ora la risposta alla mia voluta provocazione spero abbia ascoltato tutta la canzone così come le parole con cui conclude Conte tutto era riferito a quelle ultime parole. Grazie per i suoi interessanti commenti che pur scontrandosi spesso con il mio pensare mi arricchiscono.

Nani Marcucci Pinoli A Francesca vorrei dire che, a parte la vera eccezione di questa Francesca Fraticelli (e non voglio fare altri commenti!) le diffuse sofferenze degli Artisti si possono evidenziare nei tanti sacrifici e privazioni che moltissimi di Loro sopportano in nome dell'Arte!...

Francesca Tombari Scrive ma certo concordo pienamente!

Nani Marcucci Pinoli Infine torno ad Augusto che conferma e convalida le grandi sofferenze che provano gli Artisti, quando scrive: "... ma la mia misera testa e' tesa verso tutto cio' che mi fa soffrire per capire meglio la vita..." Parole vere e "sante"!... Potrebbero essere le stesse che potrebbero dire quasi tutti i veri Artisti!... E, invero, anch'io, nelle mie notti insonni e tormentate!... Ed ora dovrei ... tirare le conclusioni !!!... Ma preferisco aspettare ancora, nella speranza e nell'attesa di altri interventi !!!...

Augusto Salati Cara Gabriella, come avrai notato io sono molto duro nei miei ragionamenti, (se così si possono chiamare) ma non posso transigere nei miei credo, perciò ti chiedo di capirmi e di scusarmi. Certamente vorrei essere più delicato nelle risposte, ma accidenti ho le parole spigolose, non sono arrotondate. Grazie di avermi permesso di darti del tu. Vengo al mio amico Nani che una cosa illuminante: Senza nulla togliere alla dolce Gabriella, credo che abbia colto nel segno quando ha scritto: "Quando, ad esempio, è un artista o pseudo-artista che pensa e si comporta come Gabriella" E' tutto quì il nocciolo della questione: migliaia e migliaia di non artisti, (li chiamo i giocolieri) si comportano così e sono convinto che si sentono davvero così solo perché ogni tanto riescono a vendere le loro corbellerie che possono anche piacere! Ahi, ahi,ahi! E' vero, c'è chi s'è ucciso per l'Arte perché a volerla amare troppo e non essere compresi, al dilà della fortuna o sfortuna dell'Artista, alla fine sfugge qualcosa alla mente che ha lavorato troppo e... la via del Cimitero è cosa semplice. Anche le troppe emozioni può portare a quello ma credo che quelle che provano i mascalzoni a gettare sassi dai ponti sulle auto o altre forme di idiozia, sono di altro genere. Infine a Laura ma anche agli altri devo dire che insieme alla ricerca di qualcosa che nemmeno noi conosciamo l'immaginazione le idee ecc senza un po' di sogno, a volte possono essere cose morte. Cos'è l'Arte? Nel mio sito ho s critto. L'arte è un gioco serio. www.Augusto Salati.it

Nani Marcucci Pinoli Wow!... "L'arte e' un gioco serio"! Che gioia! Perche' io i miei "Giochi" li faccio seriamente!... Che siano Arte?!... Scherzo!

Nani Marcucci Pinoli Quindi, per riassumere: 1) E' comprensible e giusta la 'posizione' di Gabriella ( che puo' rappresentare il 'sentire' dei 'fruitori' in genere) quando scrive : "... un quadro scelto perche' emoziona... "! Infatti un'Opera d'Arte deve 'emozionare'!... Quanto meno dovrebbe creare delle 'emzioni' o delle 'sensazioni' particolari in Chi la osserva. 2) Ma questo non basta (a mio avviso, ma da quanto credo di aver capito

Nani Marcucci Pinoli di aver capito, anche Augusto e' d'accordo!) tutto questo non basta all'Artista... Non puo' e non deve bastare per essere un Artista vero! ... Il "piacere" che dice di provare Gabriella nell'oservare un Opera d'Arte non puo' essere quello dell'Artista che l'ha fatta! Non credo che l'Artista vero provi "piacere" nel realizzare le sue Opere... Forse il "pittore della domenica' si...xke' dipinge come passatempo... per svago, per divertimento... Ma l'Artista solitamente... soffre... xke' non si accontenta mai... fa ricerca... spesso fa e disfa e rifa... E' sempre insoddisfatto, irrequieto... cambia genere frequentemente... o cambia i materiali... Ci saranno, come sempre le eccezioni, ma io ho conosciuto tanti Artisti e ho potuto notare che e' cosi'... proprio cosi'! Almeno quelli che ho conosciuto io sono dei solitari, spesso chiusi in se stessi... a volte perfino un po' scontrosi...Penso a Cucchi, Pomodoro, Vangi, Mattiacci, Theimer... ma anche Mainolfi, Staccioli, Kounellis... Ma anche i nostri Sguanci, Bertini...

Augusto Salati ‎...e Salati... anche se non ha avuto la capacità o l'opportunità di entrare nell'Agorà dei migliori. Grazie Nani di aver spiegato il senso dei miei lunghi e insifìgificanti ragionamenti, ma tu li hai capiti e mi hai dato una grande soddisfazione. Cerechiamo di difendere i veri Artisti, e non, come tu dici, quelli della Domenica...

Nani Marcucci Pinoli ‎... E anche Salati!... Xke' no!... Se anche Tu pensi di avere ... un "caratteraccio" (specialmente perfino nei Tuoi stessi confronti!) come Loro!...

Luciano Dolcini come sai, per quanto mi riguarda e in generale per i fotografi, la penso esattamente come te!!

Nani Marcucci Pinoli Grazie! Mi fa piacere!

 

Gabriela Lenti Certo..espongono dappertutto..sono costretti.Cosa fa il comune di Pesaro per gli artisti che vogliono farsi conoscere??!!!! DOVE sono le gallerie a PEsaro: la saletta Comunale e senza i servizi igienici.

Nani Marcucci Pinoli A parte l'Alexander Museum, e la Pescheria ci sono le due Gallerie Comunali, la Galleria Franca Mancini, la Galleria della Pergola, la Galleria 065, ecc. Inoltre vengono organizzate alcune Mostre al Palazzo Gradari... Penso che per una Citta' di 90.000 abitanti non siano poche... Piuttosto ritengo che sia utile una selezione e che non tutti debbano per forza esporre... E i motivi sono tantissimi !!!...

Annarita Viscido sai Nani ho letto e riletto tutti gli interessantissimi commenti....ma chi può decidere cosa è arte e non lo è ....come può avvenire una selezione......chi può avere tale responsabilità.....una selezione fatta da chi......ognuno vede il mondo in una prospettiva diversa.....già osservando una mela io non noterò quello che noti tu o un altro....io interpreto in un modo e un altro individuo in un altro ancora....siamo tanti satelliti con una propria gravità......chi decide che si può far parte dell'universo........il passato ha dato tanti esempi di errori eclatanti......la scintilla non deve essere spenta.......ciò che deve finire è la mascalzonaggine dei vari curatori che si improvvisano per scopo di lucrare........bisogna che i genitori di oggetti d'arte cambino il loro comportamento nell'affidarsi a persone che li vedono solo come banconote viaggianti......ma deve finire anche il monopolio di tante gallerie che espongono sempre i soliti.......ti ricordo che io sono del sud....e purtroppo qui le cose funzionano male specialmente nel campo artistico......molto interessante l'intervento di Gabriella con le sue sensazioni.......che non sono la ricerca del bello ma dell'interiore.....mi ha molto colpito....questa sua felicità nel possedere opere che la emozionano.....io quando creo a volte mi sento male tale è la forza che sento sprigionarsi.....ma questo solo chi lo ha provato può capirlo....i sonni agitati, gli sbalzi di umore, niente al confronto di quel momento quando sei a tu per tu con "te" a nudo.....è terribile ma allo stesso tempo eccezionale.....spero di non aver annoiato con questa mia intima divagazione...che poi tanto divagazione non è.........

Nani Marcucci Pinoli Tu hai le Tue ragioni e posso capirTi... Ma non possiamo cambiare il mondo o illuderci di poterlo fare!... Tutt'al piu' possiamo provare a cercare di riuscire a dire la nostra!!!... Ed e' gia' tanto poterlo fare e ancor di piu' sarebbe ... riuscire ad essere ascoltati... Piu' difficile ancora e' essere capiti... E difficilissimo, quasi impossibile, essere condivisi... xke' ognuno la pensa a suo modo e per di piu' vorrebbe convincere gli altri... Ma il discorso e' lungo e complesso... Dopo ci torno... con il n.191 !!!...

Augusto Salati A costo di tediare, ritorno sull'argomento. Parto da questo presupposto: Chi conosce bene almeno gli ultimi cinquanta anni, e tu Annarita li conosci, sai bene che ci sono state niolte variazioni sul tema Arte. E sai anche che dopo la Transavanguardia che ha attraversato il passato, non c'è stato più un movimento tosto che abbia dato uno scossone al già fatto e visto. Molti rivoletti senza il grande fiume, servono a ben poco. E avrai visto anche che almeno da trena anni, i cosidetti artisti si sono moltiplicati in modo esponenziale. E da trenta anni tutti maneggiano i pennelli per ripetere da epigoni quello che era stato fatto prima. E' questo che io contesto e vorrei che si smettesse di chiamarli artisti. Detto questo, se le cose si facessero sul serio come tu dici, ecco già fatta la prima selezione che spazza via tutto il ciarpame del "mi pice". Il seguito viene da sé. Risottolineo il "mi piace", perché questo ha distrutto la vera cosapevolezza di che cosa è Arte. Non può essere tutto quello che ci piace, a me piace anche una bella e buona torta, è arte anche quella? Se sì, allora non serve fare selezioni perché come avviene purtroppo ora,i fortunati sarebbero coloro che hanno già il terreno coltivato: conoscenze importanti, critici di "fama" molti soldi, essere disposti a tutti i compromessi con gallerie importanti ecc. ecc. ecc. A quel punto le cose rimarebbero come sono con tanti leccalingue bla bla bla, ma senza l'intelligenza dwell'Arte.

Vincenza d'Augelli Ciao Annarita non volendo hai detto una frase che è l'inizio di una bellissima poesia di Nani..................." A chi l'ha provato che solo può capire io scrivo e non di passioni nè d'amore che anche passa ma di sensazioni che solo con noi possono morire..........

Annarita Viscido Nani non si considera un artista...ma secondo me lo è.....con questo non penso che non si ritiene tale per fare il prezioso....anzi ho sempre ammirato questo suo stato d'animo sempre in movimento....ed è proprio per questo che intervengo spesso in questi piacevoli scambi di pensieri......anche se una persona ora non più amica mia per sua scelta mi ha accusata di leccapiedismo solo perchè ogni tanto intervengo, scusami la parola Nani ma lo tenevo da troppo tempo dentro .......io non l'ho cancellata è stata lei.....ha deciso che secondo lei io ero così oltre che mi ha definito ceramista kich non so nemmeno come si scrive......devo dire mi ha molto offeso.....ma poi grazie alle tue parole,un giorno ho solo provato tanta pena per lei....di questo ti ringrazio.........il fatto che abbia iniziato la frase in quel modo è che dentro di me sento un..... il poeta...e nel mio piccolo in privato scrivo tanto ....è il mio bisogno...ed è proprio un bisogno il mio....di narrare di raccontare l'alba e il tramonto.......per rispondere ad Augusto ,mi permetto di chiamarti per nome,perchè sento in te il mio stesso tormento quasi un dolore verso cosa è divenuta la realtà del mondo artistico....l'aumentare di tutti gli artisti è nato da tutte queste associazioni che si mascherano dietro al non lucro e poi usano tutte queste vittime illudendole per guadagnare usano fondi pubblici per "cavolate" senza senso ....è questa la mia battaglia da tempo e li convincono a tal punto di non pensare ad altro...per poi abbandonarli quando sono fuori età per i sovvenzionamenti ....il mondo è in mano ai furbi e l'arte è diventata l'esca di questo millennio..... ,mi permetto di chiamarti per nome,perchè sento in te il mio stesso tormento quasi un dolore verso cosa è divenuta la realtà del mondo artistico....l'aumentare di tutti gli artisti è nato da tutte queste associazioni che si mascherano dietro al non lucro e poi usano tutte queste vittime illudendole per guadagnare usano fondi pubblici per "cavolate" senza senso ....è questa la mia battaglia da tempo e li convincono a tal punto di non pensare ad altro...per poi abbandonarli quando sono fuori età per i sovvenzionamenti ....il mondo è in mano ai furbi e l'arte è diventata l'esca di questo millennio.....

Annarita Viscido se devo essere considerata Artista solo per conoscenza di critici importanti,per il denaro e il seguito.....sceglierei la vita da eremita....io voglio trasmettere poesia dell'anima ,contenuti, essenze e anche il vuoto perchè no.....ma sarei sempre io......ma sceglierei sempre io.....il mio messaggio ...non so se mi sono spiegata è difficile da far capire.....odio per esempio le mostre a tema ......perchè mi vincolano...mi bloccano....e poi non sono mai soddisfatta......però se incomincio in modo naturale mi prende in modo totale dimentico il mondo e anche di mangiare........meno male che sono circondata da persone che mi capiscono.......e rendono questa come dico io "follia"naturale....

Nani Marcucci Pinoli Scusatemi... ma devo anche lavorare!... Quanti "spunti"!!!... Sono d'accordo assai con Augusto!... Anzi, Lui e' buono! ... Parla di "epigoni"!... Magari x Loro! Io... alcuni... non Li chiamerei neppure "emuli"!... Altro che "epigoni"!!!... A dopo

Nani Marcucci Pinoli Eccomi! Penso che a questo punto sia necessario, anzi indispensabile dire cosa sia per ciascuno di noi e quindi anche x me ... l'Arte! Senza pero' volere dare definizioni o arrivare alla presunzione di dare regole precise o ... 'ricette'!... Semplici 'punti di vista'!... Non dj piu'! E li puntualizzero' nel mio prossimo "Commento" n. 191. A presto

Nani Marcucci Pinoli Scusatemi, ma prima di passare al 191, vorrei rispondere ad Annarita per tranquillizzarLa!... "Chi male fa male pensa" !!!... Quindi "non Ti curar di Loro, ma guarda e passa!" !!!.. Gli invidiosi, i gelosi, i malvagi e in genere tutti Coloro che 'si preoccupano' di parlare male degli altri... gia' sono dei poveri diavoli e tanto sfortunati per conto Loro che neppure serve inveire!... Poveretti!!!...

Gabriella Marchetti Che scoperta il vostro mondo ragazzi!!!....avete la febbre della creazione, il bisogno di far qualcosa di importante ed universale, la competizione e le 'gelosie' degli scienziati. usate altri strumenti, altri linguaggi ma il vostro fuoco e' sacro come il loro. non tutti quelli che fanno scienza sono veri scienziati, non tutti quelli che dipingono o scolpiscono sono davvero artisti, ma non fanno male a nessuno, credo. Augusto, se una opera non ti piace non ti soffermi e non la consideri, non la guardi due volte e non ne capirai mai il significato... Come puoi prescindere... La prima volta che ho visto i manichini, da Nani, sono rimasta turbata dall'intensità del loro messaggio drammatico, dalla loro manifesta solitudine, che parlava del mio sperdimento nascosto, non sapevo fossero di Nani, l'uomo piu sereno del mondo, (leggendo le sue poesie), quello consapevole dei suoi privilegi, che scrive ringraziamenti toccanti a Dio. Anche io so di essere una privilegiata, e non sono stata risparmiata dalla sofferenza. Non mi piaceva la scossa emotiva, la sottile angoscia che mi procuravano i manichini e Nani pensava che non mi piacessero in generale. Hai presente il muro angolare di una giapponese di cui non so il nome ad Arlington (Wasinghton DC) per i caduti in Vietnam? Io, che non ho caduti, ho pianto e non lo dimenticherò mai, e' anche questa una maniera di 'piacere', ma i vostri sono argomenti che non conosco e nei quali posso dire molte sciocchezze, scusatemi, anche io non voglio far male a nessuno. Ganzissimi comunque voi artisti......

Nani Marcucci Pinoli G R A Z I E , G R A Z I E e G R A Z I E !!!... A nome degli Artisti e mio!

Romolo Napoletano Chiedo molto se invita i suoi interlocutari a leggere il mio libro "Pesaro...Bella", nel quale affronto, anche se sommariamente, pure il citato tema? Non mi consideri un autoelogiatore e narcisista. Il libro, com ben sa, offre molti spunti di riflessione: ovviamente per chi voglia riflettere!

Nani Marcucci Pinoli Più' che giusto e meritato! Quindi certo... con sincera convinzione consiglio tutti di acquistare il bellissimo e utilissimo libro: "Pesaro... bella"!

 

 

Laura Volante "La poesia sta ad Icaro come la ragione sta al paracadutista. Per questo motivo volo senza perdere la ragione" (da Stelle Filanti)

 

Martina Chlubnovà complimenti!!!!!!!!!!!!!martina

 

 

Alberto Giunta ormai sono ovunque...

Nani Marcucci Pinoli Wow! E si vede anche da fuori?! Cioe': e' in vetrina?

Alberto Giunta vetrina centrale Laber 

Alberto Giunta notare piedistallo nuovo fiammante...

Nani Marcucci Pinoli Wow!... Ora anche in vetrina!... E... alla LABER ! E... nella vetrina centrale!... Un tuffo ... nel passato!... Un ritorno alle origini!... Grazie Alberto!

Laura Volante Ciao Nani, bellissima l'iniziativa di questa sera "Profilo di Donna". Devo cambiare città!!! Grazie per tutto quello che progetti e realizzi. Non sarò lì con il mio profilo, ma con un battito d'ali...

Nani Marcucci Pinoli Grazie, mia poetessa ... alata !!! ...

Wow!!!... "LA REPUBBLICA" di ieri: pag. 44 : VIAGGI : LA COPERTINA (Addirittura!) :
A vent'anni ma anche a sessanta, in giro per il mondo o per le citt' d'Europa, in cerca di divertimento o semplice relax: un esercito di donne cambia (e reinventa) il modo di viaggiare. Ecco come, dove e perche: Gli hotel:
Molti alberghi in Europa e nel mondo offrono ospitalita' al femminile.
A Londra il Grange City Hotel.
A Pesaro l' ALEXANDER MUSEUM PALACE (alexandermuseum.it) OFFRE ALLE DONNE 24 CAMERE (SU 63) TUTTE DIVERSE E CIASCUNA FIRMATA DA UNA DONNA.
(Seguono due pagine intere di altre "ECCELLENZE" di tutto il mondo!... ) Ri-Wow !!!

Martina Chlubnovà nani,ma Tu leggi Repubblia............

Martina Chlubnovà martina

Nani Marcucci Pinoli A dire il vero io leggo di tutto! Proprio di tutto! Sono... 'onnivoro'! Ma ad essere sincero fino in fondo, questa volta me lo ha detto una mia amica, la Gabriella, che era uscito l'Alexander su "la Repubblica" di ieri! Ed e' x questa ragione che 'ne ho dato notizia' solo oggi e non ieri!

Martina Chlubnovà wow!m,

Nani Marcucci Pinoli Ciao Martina! Tantissimi auguri!

Martina Chlubnovà grazie!!!!!!!!!!!!!1

Martina Chlubnovà oggi ho festegiato in oratorio di milano.....sto facendo murales,qualle di 100m per4m....roba da pazzi....m

Nani Marcucci Pinoli Wow! Bravissima! Complimenti! Vorrei tanto essere li' con Te! A fare murales!...

Martina Chlubnovà wow!mi sarebbe piaciuto un sacco....o come si scrive in italiano...m

Martina Chlubnovà a....mi piacerebbe...giusto...ma qua girano giornalisti....hihihi..m.

Nani Marcucci Pinoli Va benissimo! Scrivi benissimo in italiano! Anche a me piacerebbe un sacco!... Ma non e' detta! Se trovo un po' di tempo... Faremo veramente da matti!... Un abbraccio! N

Martina Chlubnovà ok....martina

Massimo Mafio Fiorini ‎:)

Nani Marcucci Pinoli I giornalisti?... Peggio per Loro!

Filippo De Mariano bello, bello, bello...

Nani Marcucci Pinoli Grazieeeee !!!

Luciano Dolcini Ciao Nani, l'iniziativa di questa sera, cena all' Alexander con foto "profilo di donna" è presente è stata inserita tra le manifestazioni dell' 8 marzo da Il Resto del Carlino di ieri e su Il Messaggero di oggi. A dopo...

Nani Marcucci Pinoli Fantastico! Gran merito Tuo!... Tutte aspettano di farsi ritrarre da Te!... A fra poco!...

Nani Marcucci Pinoli Un successone!!!...

1. 189) ... Ma quanto mi diverto!

... C'e' sempre il famoso "rovescio della medaglia"!...

E se gli anni - soprattutto quando incominciano ad essere tanti! - qualche lato negativo (ma pochissimi!) possono anche averli o procurarli... beh, sono talmente tanti i lati positivi... che diventano piacevoli e... "divertenti"!!!... Ma davvero molto! Forse x le tante esperienze accumulate, forse x la maggiore ...sicurezza acquisita, forse xke' non c'e' assolutamente piu' il bisogno di dovere dimostrare niente (soprattutto se di valere qualcosa lo si e' gia' dimostrato!) ... beh, ci si diverte proprio tanto!... Io, almeno, mi diverto da morire!... E mi divertono tantissimo, in tutta sincerita', tutti quei difetti delle persone che invece agli altri (e magari anche a me, ma tanti anni fa'!) danno un gran fastidio e li fanno "imbufalire"!!!... Perche' ora, lungi dal toccarmi, quei difetti (gelosie, invidie, malvagita', ecc.) mi fanno provare una gran pena e commiserazione x quelle persone che purtroppo - povere Loro! - ne sono "affette" e ... "sofferenti"!...

Francesca Tombari Scrive non è questione di anni ma di consapevolezza e intelligenza, voglia di comprendere nonostante le diversità è la capacità di mettersi in gioco sempre e comunque.

Nani Marcucci Pinoli Certo! Occorre tutto! Ma Ti assicuro che - almeno nel mio caso! Ed io parlo x me! - con gli anni questa "predisposizione" aumenta e si fa... "piacevolissima"!

Vincenza d'Augelli Ciao Nani ....Golberg neuropsicologo dice proprio che con l'avanzare dell'età non è vero che la salute del nostro cervello e le nostre funzioni mentali non fanno che deteriorarsi....Al contrario la mente si rafforza con l'età perchè il cervello " maturo " riesce a sfruttare meglio la sua capacità di riconoscere modelli,cioè riesce a integrare pensiero ed esperienza usando meglio l'emotività, l'empatia,l'intuizione......................

Alessandro Pediti Gli anni dovrebbero portare assieme all'esperienza, saggezza, calma, riflessione. Ai fortunati che il destino premia con questi doni, io auguro molte primavere di vita affinchè possano trasmettere un po' della loro esperienza ai più giovani

Nani Marcucci Pinoli E speriamo che non sia solo questo 'benemerito' Golberg a pensarla cosi'!... E che i fatti e i "vecchietti" come me gli diano ragione!!!... Comunque, senza scomodare il buon Golberg, gia' il grande Socrate diceva che non esistono Filosofi giovani!... Per dire che la saggezza non puo' che aversi ad una certa eta' !!! ... E ora ci credo anch'io!... E mi fa pure piacere!... Anche se, anche da giovane, io non mi lamentavo di certo!...

Nani Marcucci Pinoli Grazie dell'augurio! Xke' fa sempre piacere ai vecchi cercare di essere utili e ancor più' di... riuscirci! Purtroppo, "da che mondo e' mondo", la stragrande maggioranza dei giovani "vuole sbagliare da sola!" !!! Le proprie esperienze se le vuole fare sulla propria pelle!... Magari ci vuole sbattere il muso (!), ma in proprio! Da sola! ... Mentre io sono stato fortunato anche in questo: ho ascoltato sempre a tutte orecchie le esperienze e i consigli di genitori e nonni! E cosi' sono potuto partire molto presto e assai avvantaggiato, evitando tantissimi errori!... Saro' sempre riconoscente!...

Vincenza d'Augelli é bello averti come amico

Nani Marcucci Pinoli Grazie! Gentilissima!

Augusto Salati Io non so se Golberg abbia ragione ma a me succede questo: Mentre credo di avere più immaginazione nel mio privato, e quindi è migliorata, ho decisamente perso la memoria e questo mi fa sentire un uomo senza testa. La saggezza Pediti non so cosa sia forse si è arrugginita con la memoria!!!

Nani Marcucci Pinoli Beh, a me, per ora e fortunatamente, la memoria non manca!... Quanto alla 'saggezza'... mi sembra una parola... "enorme"!... La lascio ad altri!...

Alessandro Pediti Siete entrambi troppo modesti. Caro Salati, la saggezza non c'entra nulla con la memoria. Si può essere saggi e smemorati. L'importante sono le buone intenzioni, la predisposizione alla riflessione, l'esperienza e, perchè no, l'intelligenza. Aggiungo, infine, l'educazione che alla persona saggia non deve mai mancare

Nani Marcucci Pinoli Giustissimo! L'educazione e' fondamentale e connaturata alla persona intelligente e/o saggia!

Augusto Salati Caro Alessandro, io stimo molto quello che dici e ti ringrazio, ma quando in una discussione a tu per tu non riesci più a trovare nemmeno le parole più semplici per dire o raccontare; quando della tua storia, scialba che sia stata non ricordi quasi niente; quando confondi una Città per un'altra, allora credo che le buone intenzioni, le riflessioni. l'esperienza anche con un minimo di intelligenza, servano molto poco. Comunque apprezzo il tuo incoraggiamento.

Vincenza d'Augelli Augusto c'è un proverbio che dice...............Il rimedio della cattiva memoria è spesso il pensarci su!!!!!!!!

Nani Marcucci Pinoli E io posso aggiungere che, a volte, sarebbe molto meglio... SCORDARSI !...

Augusto Salati Per fortuna che con queste vostre battute, mi mettete allegria! Da oggi ci penserò su e poi mi scorderò. Vorrei essere a cena con voi, ma ci sarò con lo spirito! (basso)

Nani Marcucci Pinoli Ciao! Qui, in questo momento, c'e' la Cinzia-Vincenza ! ... Che Ti saluta!