di Nani (del 05/02/2012 alle 17:33:07)

Silvana Ceccarelli buongiorno Nani.. ciao quì nevica.

Nani Marcucci Pinoli Buon giorno a Te! ... Anche qui nevica! Hai visto le 2 foto che ho 'postato' ieri del mio giardino?... Beh, oggi c'e' molta piu' neve ancora! Il mio pastore tedesco di 5 mesi fa fatica a correre! Ma si diverte tantissimo!... E dobbiamo dare le bricciole di pane 2 volte al giorno e in piu' punti per gli uccellini che sono affamati!...

Silvana Ceccarelli si ho visto, splendide foto, poi con questa neve gli uccellini nn sanno dove trovare cibo, Nani, arriverà l'estate, lo spero ho voglia di soleeeeeeeeeeeeeeeeeeee

Nilde Bidolli ha condiviso la foto di Le Moto? Uno Stile Di Vita Unico.

Nani Marcucci Pinoli Piu' che alle curve... bisogna stare attenti al sole!...

Nilde Bidolli già....titolo dell'opera " L'Effimero ".....

Roberto Domenicucci verità .... (segue) TANTE PERSONE TI FARANNO DEL MALE NELLA VITA...STA A TE DECIDERE X CHI VALE LA PENA SOFFRIRE ..... .....

Liane Bastos verissimo

Nani Marcucci Pinoli Questo e'certo quanto inevitabile!... L'importante e' non farlo, noi, agli altri!... Cosi' si sta bene lo stesso! ... Anzi, meglio! Molto.meglio!

Liliana De Feo Penso che non valga la pena soffrire per nessuno......hai ragione Nani,

Liliana De Feo non fare agli altri quel che non vorresti facessero a te...ah quant'è vero!

Roberto Domenicucci Il "sinergico" Conte, come spesso accade, integra alla perfezione il SENSO VERO che vado ad approcciare su fb ... VERITA' (segue)

Movimento Provincia Di Pesaro-urbino FORZA NELL'ANIMA E CORAGGIO NEL CUORE E NESSUNO PUO' SPEZZARCI

Jackie Crapanzano

te dejo un poema convertido en canciòn del gran poeta spagnolo Antonio Machado.camino in spagnolo significa sentiero...cantado por Joan Manuel Serrat
http://www.youtube.com/watch?v=DHQ-_bf9NFI

Jackie Crapanzano oggi hanno nominato a tanti poeti ma per gli spagnoli insieme a Federico G.Lorca y Miguel Hernandez cè il gran poeta Antonio Machado.yo amo los mundos sutiles ingravidos y gentiles como pompas de jabòn...

Nani Marcucci Pinoli Ciao! Grazie 1000! Conosco Antonio Machado e le Sue poesie, che ho letto anche in Castigliano, quando ancora lo sapevo!... ¡Ahora yo he olvidado todo! Pero' una volta lo parlavo e scrivevo... E per dartene una prova, ho messo una mia poesia in Castigliano nella mia bacheca, cosi' la possono leggere anche altri miei amici di ... esto idioma!...

Jackie Crapanzano Nani ,este cantaautore catalàn famosisimo,SErrat ha musicalizado poesias de Machado de Federido G.Lorca y de MIguel Hernandez.ahora te paso otra que para el pueblo espanol fue casi un himno.

Francesca Antonello ha pubbicato una foto sulla tua Bacheca.

Francesca Antonello Ieri ho scattato questa fotografia. Tanti disagi Nani, ma credo che lo spettacolo sia veramente notevole.

Nani Marcucci Pinoli Mia cara Francesca, a parte la bellezza di questa foto, guarda quanta neve c'e' li' e poi guarda le foto del mio giardino a Pesaro o quelle di Urbino con la neve che copre le auto... che dalla neve nin si vedono neppure piu'!... E Pesaro e' una citta' di mare, non di montagna, "abituata" alla neve!!!...

Francesca Antonello Non è mia intenzione fare a gara su chi è più bravo perché non c'è storia: marchigiani, emiliano romagnali & co. hanno caparbietà ed efficienza invidiabili, ne esportassero un po' per favore! La questione che sollevavo era sulla mancanza di organizzazione, la pessima modalità nel far rimbalzare le patate bollenti, eccetera.

Nani Marcucci Pinoli Beh, sulla mancanza di organizzazione e sugli scaricabarili sono d'accordo! Come spero che Tu sia d'accordo che in tutti i telegiornali di ieri e di oggi si e' perlato piu' dei problemi di Roma, che di tutta Italia messa insieme con molta piu' neve e molti piu' morti, purtroppo.

Francesca Antonello Una vera indecenza. Per non parlare poi del resto d'Europa...

Nani Marcucci Pinoli Bravissima! Allora siamo del tutto d'accordo! Buona notte!

Dalle notizie e soprattutto immagini che ci arrivano mi sembra che a Roma di neve ce ne sia pochissima rispetto alla gran parte delle citta' dell'Italia centrale e del nord!... O sbaglio?!... Ma sembra che i problemi ci siano solo li'!... Eppure a Roma continuo a vedere strade con pochissima neve!... Se avessero la neve che c'e' ad Urbino (cm.100-120, solo x fare un esempio!) cosa farebbero?!...

Francesca Antonello Moriremmo tutti! Evidentemente avere un buon sindaco fa la diffrenza. Beati voi!!!

Nani Marcucci Pinoli In tutta sincerita' non credo che sia solo colpa del Sindaco o della Protezione Civile. Mi piacerebbe sapere quante auto giravano senza avere ne' le catene ne' le gomme da neve!...

Francesca Antonello No no, ci sono delle responsabilità importanti. Abito in centro e ieri ho passeggiato per ore. La città era deserta (meravigliosa) e non c'era nessuno per le strade a rimuovere la neve e/o a cospargere il sale. Ho notato un paio di sacchi riposti sotto una caserma dei carabinieri, ma non si potevano toccare. Una bella installazione! Non è stata effettuata alcuna pulizia né in centro né tantomeno nelle infinite periferie della . Ora la diatriba tra Alemanno e Protezione civile è ridicola. Che fossero previsti un centimetro e mezzo o venti centimetri di neve è irrilevante poiché Alemanno avrebbe comunque dovuto calcolare che si sarebbe trasformata in ghiaccio.

Aldo Fiorenza La neve a Roma, adesso, c'è quanto basta e...avanza. E si trotta (anzi non si cammina per niente!!) sul ghiaccio. Ma li hai sfogliati i giornali romani? E i monumenti ricoperti di neve? A Urbino ce ne sarà di più, ma x Urbino sarà una consuetudine, x Roma una sciagura ogni 25 anni. Neanche sulle Dolomiti credo siano attrezzati contro l'emergenza. Insomma finiamola di denigrare Roma. Anche se il sindaco si merita calci nel se..re!

Vivia Flippete non si può imputare la colpa solo al sindaco...io vivo qui da agosto 2010...ma mi sono resa conto che le persone qui prendono le cose molto con calma...e anche in questa "emergenza" neve...aspettano tutti di essere serviti e riveriti. io in piemonte son sempre andata a scuola con oltre un metro di neve...se non andavano i mezzi andavamo a piedi...qui a roma hanno chiuso le scuole ancora prima che nevicasse. ripeto che secondo me, non si tratta di sindaco..non solo di quello

Aldo Fiorenza Ecchene 'n'artra! La piemontese! Ma non te l'ha detto nessuno che da due giorni anche noi a Roma andiamo a piedi sul ghiaccio, senza gli armamentari dei piemontesi et similia, e dei montanari?!! Voi ce fate regolarmente le "immersioni" nella neve - da dicembre a calendimaggio - e invece noi nel sole...mi dispiace! Ciao ciao a tutti i denigratori! E, badate, io non sono nato a Roma!

Francesca Antonello Se è per anche io non sono romana, ma questo non vuol dire proprio niente. In parte la mentalità non aiuta, ma in questo caso i disservizi sono stati e sono TOTALI. Noi non siamo attrezzati per questi fenomeni metereologici e a maggior ragione il Sindaco avrebbe dovuto attivarsi. Avevamo avuto l'esperienza della neve nel 1985, possibile che non si abbia mai memoria di nulla in questo Paese? In più c'è da aggiungere che Roma conta circa tre milioni di abitanti e la Capitale negli ultimi anni si è espansa in maniera paurosa. Ci sono numerosi anziani e disabili soli, anche loro sono tenuti a camminarei sul ghiacchio? Prima di giudicare forse bisognerebbe conoscere meglio certe realtà.......

Vivia Flippete prevenire meglio di lamentarsi.....piemontese o no...la realtà è questa...come dice francesca non c'è memoria nell'esperienza...protezione civile allertata per cosa se non ci sono i mezzi? e a roma ci sono anche io che giro a piedi ma non vado in giro con le ballerine perchè sono di moda!

Francesca Antonello Sembrava di stare in alta montagna, moon boot, attrezzatura da sci, ballerine? e chi le ha viste!

Vivia Flippete ti giuro che le ho viste ahahha...anche stivali col tacco....e auto con le catene per strade dove non c'era neve...per altro pericolosissime perchè se si spaccano diventano delle mine vaganti. era un altra dimensione, ne sono convinta  . vediamo domani francesca...magari ci si vede in giro 

Francesca Antonello domani....ramponi! hihihihi

Vivia Flippete e racchette ))))

Nani Marcucci Pinoli Capisco che ognuno cerchi di difendersi! Ma obiettivamente vedo che tutti i romani (o de Roma o no!) difendono quanto avviene a Roma! Mentre tutti quelli che non sono Romani notano le differenze! Insomma, tutti vediamo le immagini e vediamo quanta neve c'era a Roma e quanta qui nelle Marche! Da un metro (dico un metro!) a un metro e mezzo ovunque, non nei cumuli o negli angoli. E qui tutti hanno pulito i marciapiedi davanti alle loro porte, ai loro garage e si loro negozi. Tutti! Ma con tutto questo io amo i Romani e mi sono estremamente simpatici! Ma non tanto da farmi diventare cieco, sordo e fazioso!

Vivia Flippete Appunto . .

Francesca Antonello E' rimasta nella cultura dei romani l'impronta dell'Impero, mancano tanto gli schiavi!!! Hihihi

Nani Marcucci Pinoli Solo che non Vi siete resi conto che sono passati 2000 anni e che ora i disagi sono i Vostri e ve li tenete!!!!!.... Il doppio dei Tuoi hihihi!... Con rispetto parlando! E senza acredine! Solo x scherzare e riderci un po' sopra!...

Vivia Flippete ridere...al primo posto! un abbraccio nani

Nani Marcucci Pinoli Un abbraccio a Te!

Francesca Antonello Vi saluto, vado a rompere quel millimetro di ghiaccio!

Vivia Flippete preso!!!!...penso passeremo presto da pesaro...

Vivia Flippete ciao franci...è stato un piacere, a presto

Francesca Antonello è stato un piacere e ci sentiamo presto!

Nani Marcucci Pinoli... E auguri!...

Francesca Scrive

E fra tanta poesia maschile, tra sentimento e ragione, maledetta, d'amore e libertà una poesia

di una donna che le riassume tutte

Farfalla innamorata

Ch'ergi le penne oltre le vie del sole

Pel tuo foco medesmo inebrîata,

Sibilla arcana per le tue parole,

Se il mistico pensiero

Che di cielo ti veste opra è del Nume,

Anch'io piango… ti adoro... e grido anch’io:

- Ecco un baleno dell'eterno vero,

Ecco una fiamma dell'etereo lume,

Ecco la creta che sospira a un Dio! -

Se l'anima potesse

Varcar la meta che le diè natura,

E gir soletta a quelle plaghe istesse

Da cui ne venne immacolata e pura,

Per gli occhi onde riveli

Fiamma cotanta io la vedrei rapita

Peregrinante a le commosse sfere,

E direbbe al pietoso astro de' cieli:

Deh, riprendi i miei sogni e la mia vita,

Ma non torni alla terra il mio pensiere!-

No, non fuggir... consenti

Che teco io sugga l'armonie passate,

E l'ebrezza dell'alma e i voli ardenti

Che mi fero in un gaudio amante e vate.

Lascia ch’io beva il riso

Di tue movenze allor che ti favella

Lo spirito accenso per virtu del core:

Lascia ch'io m'erga al sospirato eliso,

Ch'io voli in grembo a la perduta stella,

E gridi al mondo: - L’anima non more! –

Mariannina Coffa.

Nani Marcucci Pinoli Ciao Francesca e grazie della poesia 'femminile'! Pur essendo a favore dell'uguaglianza tra gli uomini e le donne nei diritti civili e nelle aspettative in genere, non vorrei arrivare alle 'quote rosa' anche nella poesia... So che ci sono state anche tante poetesse nel mondo (Emily Dickinson) e in Italia, specialmente negli ultimi decenni (Alda Merini, Dacia

Maraini, Maria Luisa Spaziani, ecc.) e tra queste nel secolo passato, la Tua Marianna Coffa, ma non credo che per ora, per mille ragioni che tutti ben conosciamo, ci siano state "delle" Omero... o Catullo o Dante... ecc. ecc. Ma sicuramente ci saranno!... Pero' x ora non confonderei il sacro con il profano!...

Francesca Scrive Mille ragioni che tutti conosciamo....e allora proprio per questo stendiamo un velo pietoso per il passato.....

Nani Marcucci Pinoli Giustissimo! Velo pietoso steso per il passato!... Ma ora datevi da fare!

. E ora la scala davanti... si fa x dire!...

Nani Marcucci Pinoli My dear Chris, good evening! Do you like my garden with the snow?!...

Irene Grevig Bello il tuo giardino! Un saluto!

Nani Marcucci Pinoli Grazie! Ci conosciamo da una vita e ancora non l'hai mai visto! La prossima volta che verrai in Italia dovrai venire a trovarmi!... Un abbraccio

Silvana Ceccarelli magnifico

Annarita Viscido sulla scala si può sciare........

Nani Marcucci Pinoli Buon giorno! E' vero! Si potrebbe! E ancor meglio in quella dietro che e' piu' lunga e piu' ripida! Da ragazzo andavo a sciare nel bosco e poi tornavo su a piedi!... Rcicordo che nel lontano '56 - l'anno del nevone! - lo facevo anche 30 volte al giorno!

Siro Cangiottinevone2012

Nani Marcucci Pinoli Caro Siro, grazie! Ma... dalle foto vedo, invero, poca neve (mentre da mio figlio ho saputo che ad Urbino ce n'e' veramente tanta!) e vedo tanta gente che... 'non spala'!... Ma evidentemente sara' come quella famosa gallina!... "Gallina che non becca, vuol dire che ha beccato!"... Cioe': Visto che non c'e' piu' tanta neve, vuol dire che hanno gia' spalato!... Insomma: il meritato riposo!...

Alessandro Pediti

non può mancare Jacques Prévert...

Lo sforzo umano

Lo sforzo umano

non è quel bel giovane sorridente

ritto sulla sua gamba di gesso

o di pietra

e che mostra grazie ai puerili artifici dello scultore

la stupida illusione

della gioia della danza e del giubilo

evocante con l'altra gamba in aria

la dolcezza del ritorno a casa

No

Lo sforzo umano non porta un fanciullo sulla spalla destra

un altro sulla testa

e un terzo sulla spalla sinistra

con gli attrezzi a tracolla

e la giovane moglie felice aggrappata al suo braccio

Lo sforzo umano porta un cinto erniario

e le cicatrici delle lotte

intraprese dalla classe operaia

contro un mondo assurdo e senza leggi

Lo sforzo umano non possiede una vera casa

esso ha l'odore del proprio lavoro

ed è intaccato ai polmoni

il suo salario è magro

e così i suoi figli

lavora come un negro

e il negro lavora come lui

Lo sforzo umano no ha il savoir-vivre

Lo sforzo umano non ha l'età della ragione

lo sforzo umano ha l'età delle caserme

l'età dei bagni penali e delle prigioni

l'età delle chiese e delle officine

l'età dei cannoni

e lui che ha piantato dappertutto i vigneti

e accordato tutti i violini

si nutre di cattivi sogni

si ubriaca con il cattivo vino della rassegnazione

e come un grande scoiattolo ebbro

vorticosamente gira senza posa

in un universo ostile

polveroso e dal soffitto basso

e forgia senza fermarsi la catena

la terrificante catena in cui tutto s'incatena

la miseria il profitto il lavoro la carneficina

la tristezza la sventura l'insonnia la noia

la terrificante catena d'oro

di carbone di ferro e d'acciaio

di scoria e polvere di ferro

passata intorno al collo

di un mondo abbandonato

la miserabile catena

sulla quale vengono ad aggrapparsi

i ciondoli divini

le reliquie sacre

le croci al merito le croci uncinate

le scimmiette portafortuna

le medaglie dei vecchi servitori

i ninnoli della sfortuna

e il gran pezzo da museo

il gran ritratto equestre

il gran ritratto in piedi

il gran ritratto di faccia di profilo su un sol piede

il gran ritratto dorato

il gran ritratto del grande indovino

il gran ritratto del grande imperatore

il gran ritratto del grande pensatore

del gran camaleonte

del grande moralizzatore

del dignitoso e triste buffone

la testa del grande scocciatore

la testa dell'aggressivo pacificatore

la testa da sbirro del grande liberatore

la testa di Adolf Hitler

la testa del signor Thiers

la testa del dittatore

la testa del fucilatore

di non importa qual paese

di non importa qual colore

la testa odiosa

la testa disgraziata

la faccia da schiaffi

la faccia da massacrare

la faccia della paura.

Nani Marcucci Pinoli Mi piace Prevert - la guerra, le grandi famiglie di Francia, ecc. - ma allora dobbiamo ricordare Garcia Lorca, Rilke, Keats... I quali, a mio avviso, hanno ben altro.spessore!... Come anche i 'Poeti maledetti' francesi... e i nostri Saba, Ungaretti, Montale, Quasimodo... Ma... "i gusti sono gusti'!...

Alessandro Pediti senz'altro...e la diversità di gusti e opinioni favorisce lo scambio intellettuale, culturale e le discussioni che ne derivano, contribuiscono a rendere interessante la conoscenza

Nani Marcucci Pinoli Giustissimo!

Alessandro Pediti

Rimanendo in tema, posto una poesia molto bella (per me)...

Arthur Rimbaud

ALBA

Ho baciato l'alba d'estate.

Nulla si muoveva ancora sul frontone dei palazzi. L'acqua era morta. Gli accampamenti

d'ombre non lasciavano la strada del bosco. Ho camminato, destando gli aliti vivi e tiepidi; e

le gemme guardarono, e le ali s'alzarono senza rumore.

La prima impresa fu, nel sentiero già pieno di freschi e pallidi splendori, un fiore che mi disse

il suo nome.

Risi alla cascata che si scapigliò attraverso gli abeti: sulla cima argentata ravvisai la dea.

Allora sollevai a uno a uno i veli. Nel viale, agitando le braccia. Per la pianura, dove l'ho

annunciata al gallo. Nella grande città, ella fuggiva tra i campanili e le cupole; e, correndo

come un mendicante sulle banchine di marmo, io le davo la caccia.

In cima alla strada, presso un bosco di lauri, l'ho avvolta nei suoi veli ammassati e ho sentito

un poco il suo immenso corpo. L'alba e il fanciullo caddero ai piedi dei bosco.

Al risveglio, era mezzogiorno.

Nani Marcucci Pinoli Mi piace Rimbaud... E penso che, se non fosse morto cosi' giovane, ci avrebbe potuto 'regalare' grandi emozioni!...

Alessandro Pediti concordo

E con questa neve, mi 'sovvien'... Ugo Foscolo: "Alla sera": 'Forse perche' della fatal quiete / tu sei l'immago a me si' cara vieni / o sera! E quando ti corteggian liete/ le nubi estivr e i zeffiri sereni, /
e quando dal NEVOSO aere inquiete / tenebre e lunghe all''universo meni / sempre scendi invocata, e le secrete / vie del mio cor soavemente tieni. / Vagar mi fai co' miei pensier su l'orme / che vanno al nulla eterno; e intanto fugge / questo reo tempo, e van con lui le torme / delle cure onde meco egli si strugge; / e mentre io guardo la tua pace, dorme / quello spirto guerrier ch'entro mi rugge.'

Guido Zonghetti Maestro Niccolò Ugo! Grazie della citazione!

Alessandro Pediti I gusti sono soggettivi; guai se non lo fossero. Quando leggo Foscolo penso a Mirò che comperava nei mercatini dell'antiquariato dipinti antichi. I commercianti pensavano: anche al grande e moderno Mirò piace l'arte antica. In effetti li comperava per poi bruciarli, massacrarli...trasformarli ridipingendo i suoi personaggi metafisici e irriverenti. Ho sempre apprezzato Mirò...

Nani Marcucci Pinoli Miro' comprava delle croste non "l'Arte antica"!... Che, ovviamente,.apprezzava e amava! Non possono non piacere i classici! Non e' questione di gusti! Certo: "i gusti sono gusti" e si puo' sempre dire mi piace o non mi piace. Ma quando si parla dei Grandi, dei Classici, non si puo' parlare piu' di gusti!... Perche' appartengono alle fondamenta della Cultura. E piacciono troppo ai grandi Critici e a tutti gli addetti ai lavori...

Alessandro Pediti Mi fa piacere che tu prenda a cuore questa mia piccola provocazione. L'arte (compresa la poesia, letteratura, teatro...) è un argomento che mi affascina. Tu parli di croste e di capolavori nell'arte antica; posso chiedere, se esite, qual'è il metrio di valutazione per stabilire qual'è un capolavoro e quale una crosta?

Nani Marcucci Pinoli Beh, a me piace la 'differenza di opinioni' e rispetto la "liberta' dei gusti", ma non amo la polemica per la polemica o le provocazioni! Comunque, per farla breve e non perdere il tempo in due (!), Ti diro' semplicemente che ' i Capolavori nell'Arte' si trovano in tutti i Musei del mondo!... Mentre 'le croste' vanno a finire nei mercatini del Tuo Miro'!

Alessandro Pediti Non intendevo innescare una polemica per puro gusto provocatorio. E' mia opinione che, entro certi limiti, le provocazioni siano utili per approfondire un discorso perchè, quando si difende un argomentio o un'idea che ci sta a cuore, lo scambio di opinioni e il conseguente arricchimento intellettuale ne traggono giovamento. Ovviamente un argomento così complesso richiederebbe un incontro per essere approfondito senza incorrere nello spiacevole rischio di essere fraintesi o, peggio, di oltrepassare anche involontariamente i limiti di un appassionato scambio di opinioni, per scivolare nella sterile e inutile polemica fine a se stessa. Vorrei concludere il mio intervento con un'osservazione che, spero, fornirà lo spunto in futuro per un approfondimento: anche le opere di Mirò, comprese quelle ricavate dalle "croste antiche" sono esposte nei Musei...

Nani Marcucci Pinoli Certo!... Perche' Miro' le ha stavolte e migliorate, anche concettualmente! Dimostrando che una crosta puo' servire solo per essere ricoperta!... E sono nei Musei grazie a Miro', che era un Grande, non certo per merito loro! Per quanto riguarda le 'polemiche' e le 'provovazioni' penso che Tu le prenda x semplici 'scambi di opinioni'... e cosi' incominciano ad essermi accettabili!... Vedi, per fortuna ci sono assunti che ormai sono accettati e condivisi da tutta la Cultura internazionale... E contro quelli mi sembra assurdo e pretenzioso andarci a... "polemizzare"! O no?

Alessandro Pediti Senza dubbio! Non ha senso polemizzare contro un concetto universalmente accettato. Le piccole provocazioni, o scambi di opinioni, servono solo ed esclusivamente per approfondire, capire, migliorare.

Nani Marcucci Pinoli A forza di leggere le nostre 'poesiole'... mi e' tornata la voglia di rileggere una 'Poesia' vera! Talmente bella che mi piace condividerla con Voi!...

Nani Marcucci Pinoli Eh?!...

Anna Rita Ioni Nani, è bellissima!!!

Simona Clementoni John Donne, uno dei miei autori preferiti. Ricambio con quella che, secondo me, è la più intensa poesia d'amore mai scritta ... sulla mia bacheca 

Nani Marcucci Pinoli Prima di andare a vedere qual'e' la piu' bella poesia d'amore per Te, Ti dico quella che lo e' per me: Dante: "Tanto gentile e tanto onesta pare / la donna mia quand'ella altrui saluta / che ogni lingua divien tremando muta / e gli occhi non ardiscon di guardare / ...

Simona Clementoni Oggetto della mia tesi di laurea, assieme a tutta la poesia d'amore del Trecento 

Nani Marcucci Pinoli Ciao Anna Rita!... Che gioia sentirTi!... John Donne Ti ha stanata!... Un abbraccio!

Nani Marcucci Pinoli Mia carissima Simona... l'ho letta e riletta, ma, sinceramente, non mi sembra all'altezza di quelle di Donne e Dante! Ma parlo per me,ovviamente. So benissimo che i gusti sono soggettivi...

Simona Clementoni Ma Nani... ! E' proprio John Donne. Una delle sue poesie più famose 

Nani Marcucci Pinoli Si, lo sapevo. Pero' non ha l'intensita' dell'altra! Allora, meglio di quella per me ce ne sono altre... di Shakespeare, di Petrarca, di Leopardi...

Alessandro Pediti Grandissimo John Donne..."Il sogno" è la sua poesia migliore

Michela Pacassoni Buongiorno caro Conte..come và a Pesaro con la neve?...

Nani Marcucci Pinoli Buon giorno, carissima! Io sono a casa, a Novilara, circondato dalla neve! Un paesaggio cosi' fantastico che l'ho fotografato e riprodotto nella mia bacheca! A presto!

Nani Marcucci Pinoli ... dai veroni del paterno ostello... !

Fiorella Missoni che belllooooooooo io adoro la neve , buona domenica Nani 

Nuccia Quarto ma solo qui nemmeno un fiocco...uffaaaaaa