di Nani (del 25/11/2012 alle 15:52:19)

Un'altro dei miei tanti "Giochi"... "sofferti" !!!...
Per ribadire il concetto !
(Questo e'intitolato : "Caos circoscritto" !... Boh!)

Francesca Tombari Scrive Uomini ingabbiati nei loro dubbi, nel loro mal di vivere...uomini che temendo di apparire per quel che sono si mascherano dietro ad un finto essere che col tempo gli isola e poi gli ingabbia nella loro pochezza...per me.

 

Anna Maria Rinaldini La gabbia, la cella, che si svela e che si rivela. L'ho" vissuta" e una volta l'ho anche sognata, ma non l'ho mai disegnata. Sarei contenta di vederla.

 

Augusto Salati Boh!!! Paguri lessati visti da una grata del carcere di Siracusa da un detenuto del ventiseiesimo braccio della felicità, dopo aver fatto fuori il suo rivale che voleva mangiarli lui. Il direttore dell'albergo-carcere, visto il favore che gli ha fatto, lo invita a mangiare il paguro in una festa logorroica, E così vissero felici e contenti.

 

Nani Marcucci Pinoli Grazie infinite, Francesca, per il Tuo comnento... che esprime, come sempre, la Tua grande sensibilita'!..

 

Nani Marcucci Pinoli E grazie 1000 anke a Te, cara Anna Maria !... Questa Tua "testimonianza" diretta di un'esperienza analoga vissuta... e' il miglior complimento al.mio pensiero e al mio lavoro !... Sarei felice e orgoglioso di potertelo mostrare... Ti aspetto !

 

Nani Marcucci Pinoli Augusto... perche' "boh!!!" ???!!!... Tu, con la Tua cultura e sensibilita' hai dimostrato ancora una volta la Tua grande fantasia !... Fantastico !... Paguri !... Paguri lessati, poi !... Bravissimo !... Complimenti !

 

SI CAMBIA !!!... E COME SE SI CAMBIA!... E io aggiungo : PER FORTUNA !... Gia' tutto cambia continuamente.. e quindi a non cambiare si rimarrebbe indietro! Poi le esperienze insegnano... maturano... e cosi' e' logico, "doveroso", indispensabile e utile CAMBIARE !!!...

 Cosi' io... con il passare degli anni... avendo ormai passato la primavera, l'estate e ormai - ahime' ! - anke l'autunno della vit

a... entrando semore piu' nell'ultima stagione - l'inverno ! - sempre bella... ma... anke l'ultima... mi accorgo che nelle Arti in genere e quindi anke in quelle figurative... sempre.meno 'capisco' il bello... il piacevole... e sempre piu' l'impegno... il concettuale... rivolto alla protesta... alla difesa degli ultimi... alla lotta contro i poteri forti... egoistici... assurdi... Mi sembra che proporre il bello - in particolar modo di questi tempi davvero tragici - sia, da una parte, lavorare per distrarre la gente dai problemi veri... (un regalo a quei potenti che ci stanno strozzando!) e dall'altra rivolgersi solo a chi sta bene... che puo' 'vedere' e apprezzare il bello e il piacevole... (Che non vengono percepiti da chi soffre veramente!).

Davide Riboli Apri una discussione di grande interesse, ma difficile da condurre via Facebook. Ci sono così tante cose da dire, da considerare...

 

 

Personalmente faccio anche io molta fatica ad avventurarmi nei campi più estremi del concettuale e sì, hai certamente ragione, il "brutto" inteso come disarmonia, spesso legato ad idee di protesta un po' radical chic sta diventando un'estetica dominante.

 

 

Ora so che quello che sto per scrivere potrebbe scatenare il putiferio, quindi cercherò di dirlo nel modo più diplomatico possibile, ma personalmente trovo un primo punto di responsabilità, oltre che in un discutibile corso preso da galleristi e critici, nella "consumabilità" che abbiamo permesso si applicasse all'opera.

 

 

Persino i più preziosi gioielli del Louvre divengono sciatti se li osserviamo circondati da una calca di gente in sandali e canottiera che mastica gomma e si chiede "se fa in tempo" a vedere ancora una sala.

 

 

Rendere accessibile l'opera troppo facilmente trasforma gli occhi in bocche e tutto diventa "fast food".

 

 

Sono fermamente convinto che l'entrata in qualsiasi museo che si rispetti dovrebbe avvenire esclusivamente su prenotazione, permettendo la circolazione di poche persone per volta e - soprattutto - dovrebbe costare un occhio della testa.

 

 

E lo stesso per la musica e qualsiasi altra forma d'arte.

 

 

Ma finché continuiamo a pensare che Arte e Cultura possano essere imparentate con Turismo e Spettacolo [magari sotto la brillante egida di una sola Istituzione di Stato] non faremo che crear pattume.

 

 

C'è poco da fare: non si può affrontare Paolo Uccello nello stesso modo in cui ci si dispone ad organizzare la Sagra della Salsiccia.

 

 

Poi, se al posto di Paolo Uccello o di Balthus [giusto per citare due grandi amori] ci finisce uno che espone una scarpa, queste "nozze coi fichi secchi" si celebrano assai più facilmente e son tutti contenti.

 

 

Ma proprio tutti: artisti della suola, critici del tacco, assessori analfabeti e turisti di fretta. Con la gomma americana.

 

 

Lucia Torricella ..sono completamente d'accordo con ciò che dici Nani anzi, io aggiungerei che dipingere serve anche come terapia per sentirsi un po' meglio in questi tempi che, come dici tu, sono davvero tragici.

 

Ma, significherebbe solo, indorare la pillola.....

 

 

Gabriella Marchetti Questo non e' mai cambiato.......e' difficile che chi ha necessità primarie sia interessato ad altro, anche se non e' detto e comunque il bello può avvicinare a Dio che, con il nostro contributo, ci fa realizzare opere sublimi di fronte alle quali mi viene alla mente ed al cuore" Grandi cose fa in noi l'Onnipotente e grande e' il Suo nome" e come ti ho già detto non solo con tutta l'arte ma anche di fronte ad una risonanza magnetica....e ad altro

 

Davide ha ragione. Ciao

 

 

Vincenza d'Augelli Non posso fare a meno di ricordarti quella bellissima poesia che tu scrissi nell'ultimo capitolo del tuo libro(dodici:i mesi della nostra vita) NE CUORI TRAFITTI NELLE CORTECCE,NE' INIZIALI INTRECCIATE SULLA SABBIA,NE' LANGUIDI SGUARDI E PAROLE SDOLCINATE,MA RECIPROCA STIMA,TENACI SACRIFICI E IMPEGNO COSTANTE PER IDEALI E CAUSE COMUNI,E' STATO IL NOSTRO AMORE PROFONDO E DURATURO.E SE NEI CREPUSCOLI INVERNALI,VEDRETE DUE ALBERI SPOGLI CONTORTI INTRECCIATI ORMAI SECCHI ,RICORDATE CHE DIEDERO FIORI E FRUTTI E SEMI PERENNI. ..............................e come tu dici non fissarsi che tutto finisca o debba finire;perchè non è vero!

 

 

Nani Marcucci Pinoli Ti ringrazio per avere postato questa mia poesia di... 10 anni fa'!... Pensando proprio ai miei figli e ai nipoti... che prenderanno il nostro posto... Appunto!!!... E ai quali vorrei lasciare un mondo migliore... e non peggiore come invece - ahime'! - stanno preparando Questi IRRESPONSABILI QUANTO EGOISTI !!!...

 

 

Gabriella Gessati Ciao Nani tu scrivi sempre belle cose e sarebbe bello che si possero realizzare,ma molto poco cambia forse bisognerebbe avere più fene in Dio ed essere più vicini a lui.Stasera non posso venire mi dispiace perchè da te è sempre interessante le tue Mostre,sarà per la prossima volta.Saluti cari.

 

 

Ilaria Baldi ...ho imparato che l'importante è non farsi travolgere dai cambiamenti ma assecondarli...e accettarli il prima possibile per riuscire a renderli conformi al nostro modo di essere...e credimi Nani io di cambiamenti ne so qualcosa...mi sento perennemente in viaggio...

 

 

Nani Marcucci Pinoli Cara Gabriella... io di Fede ne ho tanta!... Per fortuna !... Ma penso agli altri... ai quali tutti vorrei dire : " Aiutati che Dio Ti aiuta ! " !!!... Ma vedo che molti NON FANNO PROPRIO NIENTE... NEPPURE PER AIUTARSI !!!... Poi... grazie a Te di tutto e... alla prossima !

 

 

Nani Marcucci Pinoli Ilaria... Ti credo!... E perche' mai non dovrei crederTi ?!... Io... addirittura 'cerco' di prevenirli... anticiparli... se posso !... E... allora... BUON VIAGGIO !!!...

 

 

Augusto Salati Davide Riboli, no, non scateni nessun putiferio in chi le cose le vede nel modo onesto come fai tu. Oltre allo scatenamento mercantile, unico parametro di misura per la "valutazione" di ciò che noi chiamiamo arte dall'ultimo quarto del novecento, la peggior cosa che si è voluto escogitare per "fare cultura" è l'aver permesso di creare avvenimenti mostre, visite dei Musei e quant'altro per dare l'illusione ai moltissimi di poter entrare nelle Cattedrali del Sapere. Magari con il corposo sostegno come dici tu, della sagra della salsiccia. Tutto bene sembrerebbe, e invece no. Queste mode di esibire l'Arte, non fa altro che arricchire il già ricco carniere della mediocrità. Con "l'iinvenzione democratica" di dar modo a tutti (giustamente) di poter usufruire della bellezza o "bruttezza" dell'arte non si è fatto altro, a mio modo di vedere, che rintuzzare quello squilibrio a favore della superficialità e melanconica felicità di tanta parte dei fruitori. Inoltre la grande confusione che si è creata non è per la vera lettura che se ne deve dare, ma per la manipolazione interpretativa che se ne da per proprio uso e consumo. Così oggi tutti parlano di "concettuale" o di altre forme di pensiero per sentito dire e sotto queste formule ci si nascondono le più stravaganti alchimie senza senso. Perché siamo arrivati a tanto? Si parla sempre di emozioni, ma le emozioni ce le danno anche un albero o il canto di un Friguello, possibile che non ci siano modi più intelligenti di godere visivamente di un'opera? Possibile che dobbiamo allinearci al sempre sentiro dire o al sempre visto?

 

 

Nani Marcucci Pinoli Tre curiosita', a questo punto, Augusto! ... Ma, secondo Te... 1) le Tue Opere danno emozioni ?... 2) Tra le tante che hai fatto... ce ne sono alcune di "concettuali" ?... 3) E quando sei Tu a mettere in mostra le Tue Opere... nelle varie Mostre alle quali hai partecipato... hai provato gli stessi sentimenti che ora qui descrivi ?...

 

 

Roberto Paini Hai veramente raggione, solo il pubblico televisivo (popolo distratto), adora il bello (inteso come giudizio estetico piccolo borghese), be' io qualcosa ne so........la mia famiglia sempre mi dice : ma perche non dipingi dei fiori, un tramonto, una cosa allegra bla bla.......dipingi semre cose oscure.....Uffa......cerco di dipingere la fine di ogni incanto!!!.....non c e' razza peggiore che la piccolo borghese, obediente ai convenevoli e reverente al potere!!!!Dalla massa nasce il giudizio di massa che cosa assai pericolosa!!!!!! QUESTO E' BELLO PERCHE' LO E' SEMPRE STATO!!!!!

 

 

Alessandro Di Domenico E' vero, ma è anche vero che molti , pur potendo, si rivolgono al futile e all'effimero, disdegnando il bello e quello che può trasmettere; purtroppo l'ipocrisia e l'individualismo imperano all'ennesima potenza. E' doveroso, per chi può, continuare nel proporre il bello per continuare a offrire comunque un'opportunità anche a chi non se ne accorge più. un abbraccio ale dio

 

 

Roberto Paini http://www.youtube.com/watch?v=HtuxqgfcMC

 

 

Augusto Salati Nani, le mie mostre non sono mai state concettuali, anche se non ho niente contro i Concettuali. I miei lavori mai li ho "costruiti" per dare emozione, ma per essere letti come si legge un libro o uno spartito, se poi a qualcuno da emozione, io non lo so. Le uniche vere emoziioni che ho provato nel presentare i miei lavori, sono state quelle di poter godere di allestimenti come volevo io, come composizioni, accostamenti, giustapposizioni ecc. Insomma Nani, mi illuminavo nel vedere l'insieme delle sale allestite come volevo. Una cosa bellissima. Non confondo l'emozione che da a me mentre faccio un dipinto o una scultura, con le emozioni che possono ricevere altri, ripeto, io lavoro per farmi leggere. Soltanto il primo periodo che chiamo pseudo morandiano, con le atmosfere che credo di avere esibito, potevano essere con il fine di emozionare. Ciao mi sto muiovendo per venire da te.

 

 

Franca Franceschi c a m b i a t o d o c a m b i a bellissima canzone argentina che moretti ha scelto come colonna sonora in avenus papa

 

 

Nani Marcucci Pinoli Pero'!... E anke interessante! Poi mi risponderai alle altre due domande! Buon viaggio!

 

 

Franca Franceschi alt... chi èinteressato alle primarie potreb be essere più interessato a cose important, umane e vitali, molto di più dei sospirosi che per lodare una cosa ne devono scalognare mille. l'arte che è anche partecipazione e correlazione non può essere veramnete "goduta" da chi la ritiene robetta per elite, alla solo portata loro e di quelli come loro. abbasso gli snob

 

 

Nani Marcucci Pinoli Bravissima, mia cara Franca! Completamente d'accordo! D'altronde l'Arte, specialmente quella visiva, quella vera si e' sempre diretta a tutti! Pensa ai Bibla pauperum ... Nelle Chiese venivano dipinte scene del Vangelo o della Bibbia o i Miracoli dei Santi, ecc. ecc. specialmente e soprattutto per chi non sapeva leggere... Quindi e' sempre stato lo "strumento di conoscenza" più' diretto e semplice da capire! Universale! Senza bisogno di vocabolari e/o interpreti! Ed e' anke per questo, anke se molti ancora non lo sanno o non lo hanno ben capito, che l'Arte e' sempre stata "concettuale"! Ma non nel senso di elittaria, per i colti, ma anzi, per spiegare e far capire, a tutti, certi concetti! E... nella forma più' democratica possibile !

 

Uno dei miei tanti "Giochi"... "sofferti"... che cercano di esprimere questo disagio e la tanta sofferenza che provo di fronte ai dolori, alle privazioni di moltissimi miei simili e all'indifferenza di quei pochi che provocano tutto questo !

 

Nani Marcucci Pinoli ... Mani sanguinanti arrivano a strappare la tela... grida di dolore... ingabbiate senza pieta'... perche' restino mute ai piu' !!!...

 

Gabriella Marchetti Molto molto bello . Ad esempio: ti sembra che possa essere oggetto di ironia?

 

Nani Marcucci Pinoli Questo no !... A meno che non lo si voglia leggere come ... cecita' dei piu' !!!...

 

Vivia Flippete ecco...colpire in qualche modo chi sa osservare...mi piace!

 

Annarita Viscido questo colpirebbe chiunque....il sangue ..le mani insanguinate.....utima richiesta di aiuto....

 

Francesca Tombari Scrive Fugge la vita
A lei le miei dita aggrappo
Scivola il mio sangue
Sulla tela bianca
Della mia anima spoglia
Voglio vivere
Eppur non ne trovo la forza
A lembi si dividono 
I miei sogni
I pensieri fuggono vani
Dalla gabbia dai potenti voluta
D’ipocrisia dipinta
E muore il mio bisogno di comunicare
Fra la finzione
Di sorrisi che nulla dicono

 

Nani Marcucci Pinoli Grazie mille e di cuore, mia dolce Francesca !... Grazie per dare voce (poetica, addirittura!) ai miei sofferti " Giochi" !!!...

 

Ilaria Baldi E' talmente profondo ed espressivo che chiamarlo gioco stona un po' ... preferisco un " sofferto " perchè è un'espressione linguistica in grado di dar senso a tutto il dolore che riesci a far arrivare all'animo di chi osserva..

 

Nani Marcucci Pinoli Ok! Allora vada per un "Sofferto"!... Lo chiamero' cosi'! (Il fatto e' che tutto quel che faccio... lo chiamo un mio "Gioco"... sia perche' lo faccio per "diletto", sia perche' tutto mi sembra un gioco... Perfino la vita!... Anke se a volte e' un bel "gioco" , a volte brutto e altre tragico !... E la morte, per me, e' la fine di tutti i giochi e... l'unica a non essere un gioco. Ma, naturalmente, sempre secondo me !

 

Vincenza d'Augelli Rivoli di sangue imprecano sul candido pallore che rimane un ricordo di ciò che era,la purezza che il tempo inesorabile macchia. Ciò che era non sarà più

 

Nani Marcucci Pinoli Pero' non solo un ricordo, cara Vincenza, ma anche... anzi soprattutto una DENUNCIA. (Spero!)

 

Ilaria Baldi ...ma è talmente inteso Nani ...è una immagine che graffia le coscienze permettendo loro profonde riflessioni...sei riuscito a denunciare silenziosamente attraverso un' alchimia cromatica la sofferenza...

 

Nani Marcucci Pinoli Grazie 1000, Ilaria !... Sei gentile!

 

Ilaria Baldi La gentilezza non c'entra...è che il tuo lavoro mi ha proprio colpito...

 

Nani Marcucci Pinoli Allora ancora 1000 grazie e di cuore !!,

 

PREMIO RAFFAELLO !!!...

OGGI alle ore 18 ...

all' ALEXANDER MUSEUM PALACE HOTEL di Pesaro !

Premiati :

Sen. SERGIO ZAVOLI e

Editore ELIDO FAZI

...

Vi aspetto !!!

(Ingresso libero)

Nuccia Quarto fate come se in mezzo a voi...stessi pur'iooo!!!

 

Nani Marcucci Pinoli Ok! Puoi contarci !!! E grazie !

 

Mercoledì 28 novembre 
all’Alexander Museum Palace Hotel di Pesaro, 
giornata dedicata a Clemente Rebora 
con la presenza del poeta Franco Loi, del Prof. Gualtiero De Santi e della Prof.ssa Donatella Marchi.
Vi aspetto,
Nani

Lessi la Tua doppia silloge e, ad una prima lettura, questa la mia opinione.

 Lo stile è il Tuo, epigrammatico… icastico… poche parole, come brevi pennellate, a creare il quadro. In esso è la passione civile, e lì… mi ricordasti Marziale… a tratteggiare irridente le debolezze, come le ombre che vedi intorno a Te… V’è poi, sincero, il sentimento della natura, con una disposizione alla descrizione ch

e incanta… E vi sono gli affetti, profondi, e l’amore per l’Uomo, inteso quale portatore di valori; quindi, la riflessione su te medesimo. Di te stesso, poi, fai lettura minuziosa, sillabando, a meglio comprendere le sfumature… ed io avvertii, profondo, un senso di solitudine, rispetto al mondo, sebbene Tu amato, certamente, compiaciuto, per ciò che rappresenti, come per quanto sapesti realizzare, per l’aura tua d’entusiasmo e vitalità. Pure, solo, tu,… sovente.., nel verso franto… non trovando interlocuzione profonda, a dirsi la verità nuda.. ad andare oltre il profilo delle cose… Questo traspare leggendoTi… questo colsi. Circondato, avvolto da una folla d’umanità, ma solo Tu, sovente.

Questo per la prima parte… E ci sarebbe di che scriverne… E francamente poco m’importa se una figura, pure da me amatissima, come quella di Luzi scrisse di te. Nel senso che apprezzo, ma non m’induce a blandirti…

 Quanto allo stile, hai ragione, ognuno ha il proprio, e non capisco perché mai a me dovrebbe piacere esclusivamente il mio… svalutando magari quello d'altri. Il mio modo di scrivere è il mio… venne da sé e a lungo lo vissi come un cilicio, ché mi faceva strana a me medesima. Il fatto di comporre versi non fa di nessuno un critico del lavoro altrui. Già molto sarebbe riuscire ad essere obiettivi con se stessi. Probabilmente ai più la mia scrittura non piacerebbe neppure. Ma non saprei che farci. In fondo, quanto a poesia, scrissi per me… e come scrivo è la mia cifra, il mio stigma. Così come Tu hai il Tuo. Ed è bello, il verso, nel suo nitore. Semplice e terso; riconoscibile e sincero. Certo, non tutto ciò che scrivesti lo sentii pregnante a me, ma anche questo pertiene alla soggettività di ognuno.

Della seconda parte Ti dirò… quella mi prese tutta. Il sentimento del tempo che fugge, la morte, quale soglia da varcare su orizzonti nuovi di senso, sono, questi, temi ch’io porto dentro e di cui scrissi. Sicché avverto affinità con Te, quanto a sentire, quanto a percezione, e ragionando di turbamento, intendo dire che le Tue parole seppero veicolare un’emozione.

 Ciò poesia deve fare: creare risonanza, emozionando appunto, commovendo, suscitando un moto nell’anima, come sasso che, gettato nello stagno, crei cerchi concentrici sempre più ampi, in superfice e sotto il pelo dell’acqua.

 Questo pertiene alla dimensione generante della poesia e chi si accosti ad essa, leggendo, partecipa, in qualche modo, in qualche misura, della creazione, come dell’attività poietica.

 Un saluto

 patrizia

Francesca Tombari Scriveha pubblicato qualcosa sullaNani Marcucci Pinoli

 

Non potevo non scriverne una anche io...

 

 Ai manichini di Nani.

 

 E nel profondo di quegli occhi incolore

 

 ritrovo l'umano vuoto

 

 eppur fieri di una nudità dell'essere

 

 rossi si pavoneggiano alteri

 

 brividi in me

 

che vivo ed amo

 

e mai potrei denudarmi dei miei limiti

 

 che sono il mio vivere

 

 

 nel tentare di colmarli

 

 e mi dibatto nel nero dei mei occhi

 

 e tu che hai voluto darli un'anima

 

 creandoli nell'azzurro dei tuoi

 

 non puoi non ritrovare la speranza

 

 di vederli morire

 

 vinti dall'umano calore.

 

Nani Marcucci Pinoli Grazie Francesca di aver ri-postato questa Tua bellissima poesia!... Che io gia' apprezzai e amai!... Ne' io, ne' i miei "Manichini" meritiamo tanto! Ma la grandezza dei poeti sta proprio nel valorizzare e dar vita, e anima quindi, alle "picciol" cose !!!... Cosi' Ti son grato... Anche per essere riuscita a comunicare, meglio di me, quanto volevo e vorrei 'urlare', a tutti, con questi miei "benedetti" Manichini !... Che almeno non siano sordi alle Tue parole, come cechi sono ai miei "Giochi" !...

 

Francesca Tombari Scrive Non sono un poeta e tu lo sai ,ma amo le parole e non sono mai stata indiferente ai significati che i tuoi manichini esprimono e mi hanno spessoo portata a riflettere. Io credo che la grandezza dei tuoi manichini non sia ovviamente nell'oggetto in se, in quel fantoccio finto uomo e colorato in modo così sgargiante, ma siano i pensieri, i sentimenti, i perchè che ogni uomo si dovrebbe porre davanti a loro ed allora è l'arte che si veste di vita propria ed allora l'oggetto diviene vivo e diviene un tramite, un mezzo di comunicazione potente e veritiero perchè nulla è più potente di un uomo libero di pensare e tu fornisci lo strumento! Grazie

 

Nani Marcucci Pinoli Francesca, questa qui... e' poesia! E quindi sei "poeta" !... Almeno, di certo per me!... Perche' con i Tuoi versi fai sentire... perfino me... se non un Artista (il ke mi vergognerei solo a pensarlo!), quanto meno... come un Artista, che riesce a comunicare i propri sentimenti e le Sue emozioni e sensazioni ! Grazie ancora... e di cuore!

 

Vincenza d'Augelli Finalmente questa poesia mi è arrivata perchè è sentita e vissuta!...bravissima Francesca!

 

Nani Marcucci Pinoli Verissimo, Vincenza ! Condivido!

 

 

362) LEGGO (Corriere della Sera) : "Il Ministro della Cultura Aurelie Filippetti : 'L'eccezione culturale e' ancora di attualita' e sono convinta che lo Stato debba sostenere la CREATIVITA'. Le Opere d'Arte non sono prodotti come gli altri'." !!!... Quando lo capiranno in Italia?!...

Cristiano Rago boooooooooooooo!!!!!!!!

 

Nani Marcucci Pinoli Foese mai!... Almeno fino a quando continueranno a preferire i soldi al bello !!!...

 

Nani Marcucci Pinoli Forse... forse... foRse ... !!!...

 

Cristiano Rago Il guaio e proprio questo!!!!!!!forse......la speranza è ultima a morire .....ma quando arriverà?Spero che per i prossimi miei 150 anni qualcosa!anche un spiraglio di luce mi basterà........

 

Nani Marcucci Pinoli Te lo auguro di cuore !

 

Cristiano Rago grazie altrettanto!

 

Lucia Torricella grazie per la tua "VOCE" Nani.... voce così importante che sono sicura riesce ad ECCHEGGIARE fin dove è necessario che eccheggi.....LA CULTURA VA PROMOSSA....LA CULTURA è LA NOSTRA RADICE e perciò non deve rappresentare MAI e poi MAI "ECCEZIONE".

 

Annarita Viscido mai

 

Nani Marcucci Pinoli Grazie miille, mia cara Lucia! Gentilissima! Ma purtroppo io da tantissimi anni dico, scrivo, manifesto (con i miei "Giochi") questo mio disagio... inutilmente! Voce nel deserto... per sordi! Scritti per cechi o per analfabeti ! Come parlare ai muri o una lingua sconosciuta proprio a Coloro ai quali dovrebbe giungere... dove sarebbe "necessario che echeggi"!... Come giustamente Tu scrivi!... Ma... per conoscere la propria ignoranza bisogna raggiungere un certo grado di cultura!... E "Questi" sono talmente "ignoranti"... che non se ne rendono conto... Non sanno di esserlo!... Anzi credono di sapere... di capire tutto Loro!... Meschini !...

 

Lucia Torricella LORO invece sanno....caro Nani, ....ECCOME SE SANNO...!!!.solo che FANNO FINTA DI NON SAPERLO , dando invece importanza al loro RENDICONTO...!!!! e ,"RENDICONTO"...lo intendo in tutti i sensi....!!!! sììì...in TUTTI I SENSI....

 

Lucia Torricella comunque, GRAZIE per aver fatto amicizia, in quanto vedo che,( come del resto faccio io nel mio piccolo), NON TI LASCI SCAPPARE UNA SOLA SILLABA DELLA CULTURA.....LA PROMUOVI BENE....!!!! Complimenti...!!!!

 

Nani Marcucci Pinoli Grazie ancora! E complimenti a Te!... Ma ke sappiano ho i miei dubbi!... Il Loro e' un non-sapere fugace e superficiale... Certo più' erudizione che Cultura ! Perche' il sommo Poeta scrive : "Non fa scienza senza lo ritener l'avere inteso!" !!!... Dove quel "ritener" non sta solo e tanto per "ricordare", quanto invece per "assimilare"... far proprio !!!...

 

Lucia Torricella aahahaha...Nani....!!!! nell'ultimo mio commento avevo cercato di dare UNA CHANCE a Coloro che, come dici tu, (e ne sono convinta) sono solo ERUDITI... Ma tu...come prevedevo, hai voluto mettere CRUDAMENTE il dito nella "piaga" , in quanto di "PIAGA" si tratta..., tagliando in mille pezzi il "CAPELLO" inerente alla CULTURA....e servendoti anche del sommo Poeta affinché ECCHEGGI MEGLIO IL TUO MESSAGGIO....

 

Nani Marcucci Pinoli Grazie!

 

 

All'ALEXANDER MUSEUM PALACE HOTEL di Pesaro
domani, sabato 24, ore 18
5° PREMIO RAFFAELLO A SERGIO ZAVOLI....!!!Riconoscimento voluto dal conte Marcucci Pinoli (Nani Marcucci Pinoli) di Pesaro....

All'ALEXANDER MUSEUM PALACE HOTEL di Pesaro
domani, sabato 24, ore 18
5° PREMIO RAFFAELLO !!!

 

361) LEGGO (Ultime notizie ANSA) :

1) "L'Italia rischia di perdere il 20% dei fondi europei."

2) "Economia : L'Italia un decennio perso."

3) "Derivati agli Enti locali : Unicredit a processo."

4) " Aumentano i fallimenti delle Imprese (+4,4% nel terzo trimestre)."

5) "Fuori mercato 200 imprese al giorno." (Con conseguenti perdite di posti di lavoro!... Chissa' se la CGIL anke in questi casi d

a' tanta importanza all'art.18 ???!!!...)

Eh?!... Possiamo anke consolarci pensando che di certo non c'era di meglio... ma resta il fatto che il Governo Monti peggio di cosi' non poteva fare !!!...

E non ci voleva tantissimo fare un po' meglio... bastava non "accontentare" le Banke e Bruxelles (che devono venire, tutti e sempre, DOPO i Cittadini Italiani!)

Franca Franceschi idem. anche se l'elenco desolante è la goccia che fa traboccare il vaso. mattinata nerissima. mi sa che sbatto i giornali appena portati a casa, giù dalla tyerrazza

 

Nani Marcucci Pinoli Ti capisco, cara Franca ... Quanto Ti capisco !!!...

 

Umberto Corsucci E vero Nani! Se Monti voleva bene all'Italia e al suo Popolo,doveva anche ("secondo me di molto ")..... ridurre a tuttu i politci e dirigenti ; gli stipendi ,pensioni , privilegi ,vitalizzi e pompe varie....lui compreso ....!!!!!!!!

 

Franca Franceschi e già. peccato che la maggioranza sia ancora bossi-berlusconi. non per scusare monti..

 

 

360) E GIU' IMPOSTE !!!...Non fanno altro che aumentarci le imposte, le tasse, le incombenze...Allora mi chiedo : 1) Ma proprio NON RIESCONO A CAPIRE quello che capisce anche un bambino e cioe' che I NOSTRI SOLDI NON BASTERANNO MAI SE NON FERMANO LE SPESE, ELIMINANO GLI SPRECHI E GLI SPERPERI E NON RIDUCONO GLI STIPENDI A TUTTI QUELLI CHE PRENDONO TROPPO...
UN'ESAGERAZIONE ??!!!...2) Fino a quando il "popolo delle partite IVA" continuera' a lavorare il doppio, il triplo... per poi, oltre ai rischi, guadagnare molto meno di chi tira a campare o comunque lavora (o non lavora!) per 18/ 20 ore alla settimana ?!!...

Davide Riboli I liberi professionisti, si sa, son sempre ladri ed evasori.E comunque il denaro è lo sterco del diavolo.Mentre nei paesi anglosassoni (ma anche in un certo Oriente) la ricchezza frutto del lavoro è rispettata come indice di ingegno e volontà, in Italia è la prima fonte di sospetto."I soldi? Sì, ce li ha. Ma chissà come li avrà fatti..."Meglio coltivare statalismo, rassegnazione, delazione e una mediocritas ormai ben lontana dell'essere aurea, che stimolare la libera impresa ed il libero pensiero.E poi basta, basta con questa mania di lamentarsi sempre! Ma dico... Come si fa a non capire il privilegio che si ha a vivere in uno Stato che oltre a far lo Stato, ci fa da maestro, professore, datore di lavoro, guardia, infermiere, medico, giudice, ingegnere, architetto, confessore ed infine becchino.Sì d'accordo, d'accordo... Non ce n'è una che gli venga dritta. E però anche con questo mugugno continuo è ora di piantarla, eh!O ci siam scordati di vivere nella terra dove s'è riuscito ad istituzionalizzare pure la Felicità, con tanto di Festival dedicato, piadina e salsiccia?

 

Nani Marcucci Pinoli Vero, giusto e ben espresso !!!... Bravissimo ! Complimenti !!!...

 

Stefano Mercatali io no mi chiedo più... e non è rassegnazione... un caro saluto

 

Nani Marcucci Pinoli Ti capisco, caro Stefano! Questi ci distruggono !...

 

FOREWORD TO THE ART DEALERS... I've seen that I have many facebook friends who are gallery managers. Since I have an idea, I would like to know how many of you are follwing my posts. So please, do let me know. Thank you.

..Ho tanti amici e amiche artisti, anche no.... ma...... persone che posson dare il loro contributo di bellezza e purezza al mondo...Ornella Lella Ornella Zaffini che fa teatro, e altro....Davide Beligotti che fa foto stupende, la mia cara amica Roberta Bacc, il mitico Antonio Topi cantautore, Gianni Drudi Tre, Due l'uomo di spettacolo e musica goliardica, un grande, Leonardo Nobili, artista a tut

to tondo, il grande Nani Marcucci Pinoli, aperto e disponibile Maestro, e poi...Andrea Aromatico, che ha appena pubblicato un libro, Massimo Baronciani, collega dalla voce stupenda, Geoffrey Smithe gli Archeomusic, la MYO di qui, Bruno Maronna e Ramzi Hakim, violinista e pianista......ma poi anche amici impegnati civilmente, tiravolisticamente...Insomma...se ci unissimo per far qualcosa insieme degno d'essere ricordato?? Ragazzi, l'Unione fa la forza!!!!!!!!!! Dai!!!!! Pensiamoci!!!!!!

Geoffrey Smith Geniale!!! Facciamo un maxi-raduno sponsorizzati da Valentino.

 

Mick Paca Magari sarebbe fantasticooooo !!!!!!

 

Roberta Bacc Che DONNA SENSIBILE, la nostra Michi <3m@4@5l@4@11@9@11@9@5xe" coordsize="21600,21600">

 

Geoffrey Smith Hai visto Zucchero in Guantanamera? La facciamo anche noi. Vieni a duettare con Gianni "Compay Segundo".

 

Mick Paca Dopo il pre consiglio passero'@Roby...mi piace dar a cesare quel che é di cesare...se qualcuno può apportare gioia al prossimo e alla società perché non farlo conoscere? È bello!! Arricchisce..unisce!

 

Roberta Bacc hai perfettamente ragione, è bello conoscere una Donna che arricchisce e porta serenità, come TE!

 

Nani Marcucci Pinoli Grazie 1000 per avermi citato - indegnamente ! - tra grandi Artisti !!!

 

Nani Marcucci Pinoli Mick... io ci sto !... E sono disponibile, personalmente !... E poi con l'ALEXANDER MUSEUM PALACE HOTEL... se ne puo' parlare...

 

Mick Paca Bene...sono emozionata...ne parleremo grazie e a domani sera!! :) <3

 

Andrea Aromatico Sai che io ci sono...

 

Mick Paca Dai dai!!!!

 

Andrea Aromatico Ok, al di là delle ciance, quando e come ci ritrova? Dove? Poi, quando lo si farà, avere in testa ciascheduno un'idea, un progetto realizzabile, senza due ore di preamboli lamentisti: Fase insomma piena di brain storming per fare, riunione operativa, condivisione di contenuti, e non mere masturbazioni mentali. Se è così, si procede, se no, addio.

 

Mick Paca Certamente..Stasera alle 19 saro' da Nani all'Alexander e prendero' un appuntamento per parlar insieme a lui, magari ci si và un po' tutti, così ognuno potrà dir la sua!!!! E se ognuno metterà del Suo, verrà una bella "storia"!!!!..

 

Lella Ornella Zaffini grazie mick! <3 sei una potenza!

 

Mick Paca Anche tuuuu

 

Mick Paca @geoffrey..pre consiglio terminato alle 23!!