di Nani (del 30/09/2012 alle 20:08:48)

298 bis) PERSEVERANZA: Finalmente sono riuscito a trovare il commento che era nella mia bacheca pubblica, l’altro ieri, e che poi era stato cancellato (non so da chi!). Non è stato facile, ma… “volere è potere!”… E ce l’ho fatta! ECCOLO: 
“Con tutto il rispetto, non trovo che questi manichini che ormai hanno fatto il giro del mondo su internet, siano una forma di arte. Però questa é solo una mia opinione, non ho la pretesa che sia condivisa, l' idea non é affatto originale. Non voler mene Nani, ma ci vorrebbe qualcosa di più elevato e tecnicamente dal punto di vista artistico meno banale dei manichini imbavagliati. Aldo Frulla é morto pochi giorni fa e si imbavagliava in piazza da vent'anni, tutti dicevano che era matto, ma almeno era vivo nella sua protesta personale. I manichini sono morti e non rappresentano nessuno, fanno solo pubblicità a chi li promuove. Scusa Nani, ma volevo esprimere da tanto tempo il mio pensiero in merito. Con viva cordialità”. 
Per me è un commento molto importante in quanto è l’unico (finora!) che “se la prende” con i miei “Manichini” e li critica! Ne sono fiero, orgoglioso e felice! Anche perché mi ero stancato dei tanti apprezzamenti… e solo apprezzamenti! E poi perché amo la libertà di opinioni (anche quando sono diverse dalle mie o addirittura contrarie!), ed infine perché ci tenevo a replicare a questo commento (non tanto a chi l’ha scritto, che neppure nomino, visto che si è subito “cancellato”!) Ebbene: 1) I miei “Manichini” non hanno fatto il giro del mondo solo su Internet, ma anche nelle Biennali, nei Musei, al Palazzo dei Congressi di Roma, Palazzo Reale di Napoli, Berlino, Montreux, Montecarlo, ecc. 2) Io non ho mai detto che sono “una forma d’Arte”! Anzi ho sempre sostenuto che sono dei miei semplici “GIOCHI”, per esternare le mie idee, emozioni, sensazioni, sentimenti e impressioni! 3) Non c’è assolutamente bisogno di scusarsi… così tante volte (“con tutto il rispetto”, “solo una mia opinione”, “non ho la pretesa”, “non volermene”, “ci vorrebbe”, “scusa Nani”, “ma”!...) 4) Non ho mai pensato che i miei “Manichini” potessero piacere a tutti! (Anzi, mi sono sempre meravigliato come potessero piacere tanto e a così tante persone!) 5) Tu, mio caro “fuggitivo” (pentito?) scrivi: “ci vorrebbe qualcosa di più elevato”… Ma certo!... Lo so anch’io! E mi piacerebbe tantissimo riuscire a fare “qualcosa di elevatissimo”!... Ma, purtroppo, ho fatto questi semplici Manichini e di più non sono riuscito a fare! Almeno in questo caso e genere. Poi ho fatto tante altre cose (Tripedi, Monopedi, Totem, Canne, ecc. ecc.), ma mai niente di “così elevato”, come vorrei! Però mi auguro che qualcun altro – Te compreso! – riesca a far meglio! E visto che Tu concludi – caro “amico in Facebook”, fantasma – scrivendo che “volevo esprimere da tanto tempo il mio pensiero in merito”, qui, ora, l’ho di nuovo postato… perché, quando si ha un proprio pensiero, non bisogna aspettare “tanto tempo”, né “ripensarci” dopo 2 ore e fuggire! Grazie mille per avermi dato modo di esprimere i miei pensieri!

Nani Marcucci Pinoli ... E poi ho scritto solo alcune localita', tra le tantissime dove sono stati invitati, per non farla tanto lunga e sembrare un vanitoso! ... E poi... "mangiarlo" io?!... Come puoi vedere, ho fatto i salti mortali per andare a rintracciare un "commento negativo"! ... In tutta sincerita', ritengo che in ben pochi l'avrebbero fatto!... Anzi, i più' tendono a fare il contrario : a cercare di cancellare le critiche... altro che "scovarle" e ri-postarle!... No?

Annarita Viscido lo so che non lo mangiavi.....da quello che ho potuto capire di te su fb

Ilaria Baldi Ognuno è libero di esprimere con cortesia le proprie opinioni dando così motivo di confronto. I tuoi " Manichini " hanno suscitato il mio interesse perchè sono la più vera rappresentazione dell'uomo contemporaneo. Ciò che li rende interessanti è quell' astratta aura inespressa che li avvolge catturando l'emotività dell'osservatore e trascinandolo in un rincorrersi di riflessioni sull'interpretazione della vita moderna.

Nani Marcucci Pinoli Grazie Annarita; e anche a Te Ilaria, per le Tue care e belle parole, che mi lusingano e che, ovviamente, apprezzo in modo particolare, in quanto danno una nuova e diversa interpretazione di questi miei "Giochi" !!!...

Alessandro Pediti Se posso esprimere una mia opinione, nel pieno rispetto di quella altrui, ritengo i manichini di Nani una forma d'arte al pari di qualsiasi altra installazione presente in molte mostre d'arte; la ritengo una forma d'arte originale, creativa, contemporanea e divertente. In sintesi: mi piace!

Alessandro Pediti Vorrei suggerire a Nani che per fare qualcosa di più elevato basta sistemare i manichini all'ultimo piano di un palazzo, magari in una bella terrazza vista mare...(scherzo, ovviamente ma, ahimè, quando leggo di elevazione in arte, impegno, spirito intellettuale e altro il mio spirito dissacrante prende il soppravvento. I manichini va

Alessandro Pediti vanno bene così)

Giuliana Bandini Ho visto il mio primo manichino la scorsa settimana su internet e due giorni fa dal vivo. Non sapevo nemmeno che esistessero ma ora una cosa la so: fanno discutere : - ) .... Al misterioso "scrittore" dico che Nani non impone a nessuno i suoi manichini ma glieli espongono in tutti quei posto che lui ha citato. Un motivo ci sarà......

Nani Marcucci Pinoli E altri mille grazie, di cuore, a Giuliana e Alessandro !...

Francesca Tombari Scrive Benvengano le critiche, benvengano! Ma se portano al miglioramente ,se spiegano il perchè si critica. Un'asettico "si potrebbe fare meglio" Si potrebbe...." bhè questa non è critica costruttiva è solo il "bastian contrario" che si esprime solo per dire e bhè io non sono come tutti gli altri! In fin dei conti è anche un bene perchè così si ha la possibilità di spiegare, sensibilizzare chi non riesce a vedere al di la di quel rosso, di quel manichino e non riesce a riconoscere se stesso, nei limiti che ogni uomo ha. Ah dimenticavo, il mettere a confronto "il matto" che in piazza si imbavagliava con i manichini non fa altro che ulteriormente confermare che i manichini sono la rappresentazione di quella parte di umanità folle e malata, c'è tanto da dire ancora, tanto, i manichini di Nani mi portano spesso ad esprimere considerazioni e sensazioni ed il signore che ha espresso, come è giusto che sia, il suo parere negativo, non fa altro che spingermi a scriverne.

Nani Marcucci Pinoli Grazie mille Francesca! E complimenti anche a Te per queste Tue ulteriori, nuove e interessantissime considerazioni sui miei 'poveri' Manichini !!!

Augusto Salati Cari amici, fin quì mi sono astenuto di prendere la parola per parlare ancora di questi manichini che ormai hanno fatto il giro del mondoecc. devi essere contento Nani!. ma sono stimolato da un particolare che Francesca ha sollevato e che non mi trova proprio d'accordo. Dice la mia amica che saluto e sono molto contento che stia bene, che i tuoi manichini sono la rappresentazione di quella parte di umanità folle e malata, alludendo evidentemente a quel "matto" che in piazza si imbavagliava. E quì devo dare la mia spiegazione che non ci può essere confronto tra i manichini di nani

Nani Marcucci Pinoli Augusto, ma Francesca ha anche detto molto chiaramente che per essere "costruttivi" e utili, i "dissensi"e/o le critiche devono essere "motivate"! ... Beh, Tu scrivi "che non ci puo' essere confronto tra i manichini di nani". !... Punto! Ma poi non dici perche'! E allora? Perche', secondo Te, non puo' esserci confronto? Questo non lo hai detto! Ed e' proprio questo che dovresti dite! Anke xke' ne sarei curioso!... Grazie.

Augusto Salati Segue) e il "matto" che si imbavagliava in piazza o non so dove. I manichini sono degli oggetti ai quali si può dare tutte le spiegazioni possibili, chi più ne ha più ne metta, la performance del matto ha tutta altra spiegazione che non ha niente a che fare con il manichino. E' come dire che quando Cattelan ha impiccato i suoi personaggi questi potessero avere lo stesso significato dei manichini. Il mondo dell'arte non si può leggere in modo assoluto, ci sono molòte motivazioni diverse, sfaccettature che si contrappongono, significati ben precisi e non è vero che basta che un oggetto o un quadro o una azione diano emozione o piaccia(anche un filo d'erba ai più sensibili dà emozione) ci vuole qualcosa di più solido, di più concreto che dia un significato ben preciso e univoco all'opera, poi se ci si vuole mettere tutto e il contrario di tutto va bene lo stesso ma esula dall'opera stessa sopratutto se è figurativa. Altra lettura e più complessa si può dare mettendoci del proprio all'opera d'arte astratta od informale.

Augusto Salati Caro Nani mi si è interrotta la scrittura che segue quì sopra

Augusto Salati Ora se hai letto tutto il mio "pezzo" credo che sia chiaro quello che voglio dire. Sarei contento che anche Francesca potesse intervenire per sentire da lei se quello che ho detto può essere una ragione sufficiente per distinguere le due cose.

Nani Marcucci Pinoli Beh, visto che Ti sei riferito al commento di Francesca e ora di nuovo chiedi un Suo intervento, mi limito ad alcune piccole considerazioni : 1) No, sinceramente nemmeno ora penso di avere capiti questa "ragione sufficiente per distinguere le due cose"! 2) Poi, in verita, non vedo una critica "costruttiva", ma solo una critica! 3) Mi permetto ricordarTi che quelli che Tu chiami i "personaggi" di Cattelan, non erano che 3 "fantocci"... quindi anche quelli erano degli "oggetti ai quali si puo' dare tutte le spiegazioni possibili", come ai Manichini! 4) Infine vorrei dire che io, al contrario Tuo, ritengo che proprio basti "che un oggetto o un quadro o un'azione diano emozione o piaccia" per essere un'Opera d'Arte! Con questo pero' non dico che i miei Manichini (come tutti i miei "Giochi"!) provochino "emozioni o piacciano"... (Magari!) e quindi non sono e/o non possono essere delle Opere d'Arte! Ma, lo dico ancora una volta, per me sono dei semplici "Giochi"!... Pero' devo anche dire, per essere sincero e obiettivo, che resta sempre il fatto che sono stati INVITATI (io non ho MAI chiesto nulla!) in decine di luoghi molto prestigiosi, quasi sempre pubblici (Musei, Biennali, Sale Comunali, ecc. ecc.) e su loro sono state scritte centinaia (dico centinaia!) di pagine da noti, validi e famosi Critici d'Arte, Storici dell'Arte, Curatori, Galleristi, Giornalisti del settore, oltre che tanti addetti ai lavori o semplici "simpatizzanti"! (E in agosto perfino da uno dei 10 piu' grandi Architetti del mondo : Libeskind !) ... E di tutto questo, se mi permetti caro Augusto, penso che mi sia concesso di andarne molto molto fiero! E forse "un qualcosa di piu' solido, di piu' concreto che dia un significato ben preciso e univoco all'opera"... tutti questi Signori di certo ce lo hanno trovato, evidentemente !!!... O no?!...

Giuliana Bandini Evidentemente !!!

Nani Marcucci Pinoli Grazie Giuliana! Sei molto cara! Oltre che gentilissima! Complimenti per la bella, 'esplicita', lusinghiera "sintesi"!... A presto

Augusto Salati Mi spiace che la prendi così, se l'avessi immaginato non sarei intervenuto. Voglio cercare di mettere le cose a posto come io le avevo poste. 1) Mi sono rivolto a Francesca per significare che se i manichini possono essere letti anche come condanna di questa società che produce alienazione e pazzia cosa per cui sono d'accordo, non lo sono quando li si "confronta" con quello che è stato chiamato "matto" che va a protestare in giro per la città imbavagliato. La differenza, "non a mio modo di vedere" ma quella reale, sta nel fatto che il matto è una persona e quindi rischia come uomo in carne ed ossa ed è per questo che la sua azione è più profonda ed incisiva. Come 2) i personaggi di Cattelan che tu chiami "fantocci". Chiamali come vuoi ma l'azione di Cattelan era rivolta all'impiccagione "reale" di tre individui, ma non poteva farlo, o sì? è per questo che li ha vestiti con indumenti veri e non da fantocci, per renderli realistici quanto più possibile per creare quell'atmosfera drammatica che poi è stata denunciata come raccapricciante messa in scena. A Francesca e anche a te, volevo far capire questa che non è piccola differenza senza nulla togliere ai tuoi manichini che tra l'altro per l'ennesima volta hai spiegato che sono stati chiamati in tutte le parti del mondo per cui un valore lo devono pur avere. Nessuno lo nega tanto meno io, e tuttavia le distinzioni vanno fatte altrimenti tutto in un unico calderone non fa altro che aumentare la confusione che già c'è in giro. Se questo che scrivo è soltanto criticare allora vuol dire che parliamo due lingue diverse inconciliabili tra loro. E' per questo che chiedevo e chiedo a Francesca di rispondere a questa che per me è critica costruttivissima altroché, e non è per mettermi a favore o contro qualcuno, è per chiarire, questo mondo bislacco ha bisogno di chiarezza, o no? Buona giornata a tutti.

Francesca Tombari Scrive Ai manichini si possono dare le più diverse interpretazioni perchè così sono gli uomini, diversi, con sensibilità diverse, con follie diverse, Il mondo dell'arte, un'opera d'arte non ha un'interpretazione univoca, significherebbe restringere le potenzialità umane nel trarne le più svariate sensazioni e non credo proprio nell'univoco significato di un'oera, io mi sentire profondamente castrata, nelle opere che sto analizzando ora, per mia curiosità e piacere "vedo, provo" spesso cose che non trovo scritte e spiegate dai "randi critici dell'arte" e quindi cosa vorrebbe dire che le mie sensazioni valgono meno di altre? Ritornando al matto che poi anche qui ci sarebbe da capire cosa s'intende per matto, io lo vedo in perfetta sintonia con uno dei tanti e diversi significati che si vogliono dare ai manichini che seppur "oggetti freddi e inanimanti" vivono in chi riesce a privarsi delle proprie maschere, dei propri filtri e riconoscere in loro i propri difetti e le mancanze disastrose a cui il genere umano si sta dirigente

Francesca Tombari Scrive Non è grave il clamore chiassoso dei violenti, bensì il silenzio spaventoso delle persone oneste. -- Martin Luther King. Ora Agusto trovo la tua critica motiva ed è giusto avere idee diverse è ciò che intendevo con il mio commento, ognuno dovrebbe essere libero di emozionarsi in modo diverso, il problema nasce quando invece vi è indifferenza ed i manichini di Nani che piacciano o meno hanno sempre portato al dialogo, alla condivisione di pensieri, seppur ripeto, non sempre in accordo tra loro, trovo in questo la vera forza di quegli oggetti inanimati, trovo in questo la genialità di averli dato vita seppur fatti di sola rossa plastica.

Nani Marcucci Pinoli Francesca... neppure Ti ringrazio!...Ma desidero invece esprimere la mia gioia (e anche un certo stupore!) per le Tue parole cosi' efficaci e vere!... Le sottoscrivo pienamente perche' avrei potuto scriverle io!... Anzi, in tutta sincerita', le avrei proprio scritte io, se Augusto non avesse chiesto espressamemte una Tua risposta! E poi... anke prrche' certe frasi e considerazioni, scritte da me... potrebbero suonare un po'male... un po' troppo "autoreferenziali"!...Comunque grazie e comolimenti Francesca, che - insieme all'Artista Stefano Mercatali nell'altro mio post sempre dei miei Manichini con i cerotti sulle bocche! - mi hai (mi avete) rubato le parole di bocca e soprattutto avete "interpretato" magistralmente questi miei 'poveri" Manichini !...

Vincenza d'Augelli Quando,immersi nel silenzio, sentiamo tutt'a un tratto squillare il campanello,abbiamo l'impressione che il rumore sia molto più stridente di quanto lo sia effettivamente. Ebbene!Secondo me i manichini di Nani riescono a farci pensare riflettere discutere in maniera così intensa come se il rumore del campanello risuonasse in mezzo al silenzio.Caro Augusto le emozioni e le opinioni non sono mai la verità.Ognuno deve sentirsi libero di esprimersi ed emozionarsi senza pregiudizi.Tanto vale l'arte,quanto il concetto della vita che l'ispira e con questo non mi è difficile capire perchè questi manichini facciano e continuano a fare il giro del mondo.

Nani Marcucci Pinoli Grazie 1000 anche a Te Vincenza! Gentilissima e anche brava! (E non solo per i complimenti e la"comprensione", ma per il valore obiettivo delle argomentazioni!) . Grazie! 

Augusto Salati Carissimi tutti, non ho parole per dire il piacere di sentirvi così convinti di ciò che dite, è bella la solidarietà tra persone civili, che converge su dati di fatto contestabili ma coerenti tra loro. Sono contento sì nonostante la mia disperata coscienza mi indichi di essere fuori dal mondo. Il sentire comune è la naturalezza della vita, lo diceva anche Leopardi nonostante. Non so cosa ne sarà di me immerso non più nel dubbio ma nella certezza di essere insufficiente al mio modo di pensare e conseguentemente di operare che è più disastroso ancora. Mi dispiace di aver contribuito a metter zizzania in campi che non sono stati miei ma finché la morte non ci coglie, possiamo sempre rimediare. Come? Io non lo so ma Gino De Dominicis mi mostra il suo Autoritratto-Cuore Rosso, la sua eredità di Uomo e di Artista. Vuol dire che devo continuare a stare in penombra, la mia vera natura di sopravvivente. Buona serata a tutti!!!

Nani Marcucci Pinoli Eccomi a Te, caro Augusto!... Che dire?!... Siccome sono sincero e dico e scrivo sempre quello che penso, io ritengo che Tu spesso Ti contraddica da solo!... Prima critichi e poi Ti dispiace e Ti scusi!... Ma non c'e' assolutamente niente di male se non la pensi come tutti gli altri!... Infatti hai scritto "Mi spiace che la prendi cosi', se l'avessi immaginato non sarei intervenuto." !!!... E perche' mai non dovevi intervenire?!... E poi non e' assolutamente vero che "me la sono presa"!.. Non hai assolutamente nulla per cui devi "dispiacerTi"!... FiguraTi, che, come ho scritto e dimostrato proprio qui in Fb prima, ho fatto i salti mortali per trovare l'unico commento a me negativo, che criticava i miei Manichini!... E l'ho copiato io e io l'ho postato!... Di questo me ne devi dare atto!... E poi scrivi : "la mia disperata coscienza"... "essere insufficiente al mio modo di pensare"... "piu' disastroso ancora." ... "Mi dispiace..." ..
.. "sempre rimediare"... "devo continuare a stare in penombra"!... Parole Tue! ... Sembra che Tu Ti voglia fare del male da solo!... Ma mai nessuno di noi Ti ha detto cose del genere o le ha minimamente pensate!... (Segue)

Augusto Salati Infatti Nani nessuno mi ha detto quelle frasi e parole che tu hai messo tra virgolette, sono parole mie che avresti dovuto capire come autoironia, per cui non mi faccio male da solo, avevo soltanto voluto alleggerire la cosa tanto che alla fine avevo portato in ballo Gino De Dominicis a conferma che stavo scherzando.

Nani Marcucci Pinoli (Segue) E queste sono le Tue 'scuse"!... Ma ho scritto che prima "critichi"... Ebbene, nella "mia" bacheca, a proposito dei "miei" Manichini, penso di avere il diritto di "difendermi""... Perche' mi piacciono le idee diverse, accetto tutte le critiche, ma - visto tra l'altro che io non le faccio MAI, almeno per primo, ne' agli altri, ne' alle Loro Opere (e anke di questo me ne puoi dare atto! ) - poi penso di avere il diritto almeno di difendermi!... Anke se non ne avrei bisogno, visto che altri lo hanno gia' fatto da tempo con i Loro apprezzamenti lusinghieri quanto autorevoli!... E continuano a farlo, anke in questo caso specifico! ... E penso all'intervento di Vincenza e a quello ancor piu' 'incisivo' di Francesca,Le quali non credo proprio che siano intervenute per "solidarieta', come non ritengo che i Loro commenti "convergano su dati di fatto CONTESTABILI" !!!.. Non mi sembrano e non credo comunque che si possano definire ne' "contestabili" (un po' offensivo?!), ne'opinabili le convinzioni altrui... Tutt'al piu' 'potranno essere non condivisibili... le opinioni altrui!... Non trovi?!... Ma vorrei passare alla sostanza, piu' che alle forme di queste critiche!... D'altronde, dopo quanto ha scritto Francesca, togliendomi davvero le parole di bocca, mi resta ben poco da aggiungere!... Ma una piccola precisazione vorrei farla! ... (Continua)

Augusto Salati segue) invece non voglio che tu pensi che io ti critico. Tu hai scritto: "prima critichi e poi ti dispiace e ti scusi" Io non ho criticato nessuno, se per questo allora ho criticato più Francesca, ma ho soltanto scritto quello che per me era giusto dire. Se dovessi fare davvero una critica al tuo lavoro , non la farei su queste pagine ma te la direi in privato. E se mi dispiace e mi scuso non è perchè mi pento di quello che ho scritto, ma perché spero di essere educato per quello che attiene alla sensibilità delle persone. Comunque Nani, io sono contento di queste "diatribe" con le ali e non intacca per nulla l'amicizia per te e per Francesca, spero che anche voi ne siate convinti. Ora per favore conviene chiuderla quì altrimenti sembriamo due galli senza cresta. Stai tranquillo che la vita continua come prima. Quando ci rivedremo spero di poterti "sfruttare" quel nanigno? che hai prodotto fuori corso. Brinderemo non ai tuoi manichini ai quali io mi sono un po' assuefatto, ma ad altri giochi meno conosciuti. Ciao e buona serata.

Nani Marcucci Pinoli (Continua) Ed ecco alcune piccole precisazioni : 1) A me piace scherzare, dire le battute e perfino raccontare barzellette, ma non mi piace mai "mescolare il sacro con il profano" e quindi sentire affermazioni ( o critiche) serie... e poi poco dopo sentirmi dire "scherzavo"!... E' un po' come voler "cambiare le carte in tavola!' !!!... Eh?! 2) Non credo che i Manichini si possano annoverare nel "figurativo"! 3) Sinceramente non vedo cosa mai "rischiasse" Furiassi (che tra l'altro non era matto, ma solo un po' stravagante!) ad imbavagliarsi per qualche minuto o ora al massimo! 4) Non sono io a chiamarli "fantocci", ma tutti, dopo che Cattelan stesso li defini' cosi'! ... 5) E poi mi piacerebbe sapere che differenza c'e' mai tra un mio.Manichino e o 3 fantocci di Cattelan!?!... Sono tutti "mezzi" per portare avanti un discorso! (Anke se poi Cattelan e' Cattelan, Artista che apprezzo, e Nani sono solo io!!!...) 6) Poi le "critiche"... Forse abbiamo sensibilita' diverse, ma se io dicessi (pero'non lo direi mai!) ad una o piu' persone ... "A Francesca e anche a Te, volevo far capire questa che non e' piccola differenza..." Cioe'... "NOI NON CAPIAMO NEPPURE LE GRANDI DIFFERENZE..."... Beh, se non e' una critica questa!... E mi fermo qui, perche' poi diventerei noiso e... pesante!... Mentre invece concordo con Te che siamo amici e non saranno di certo le idee e opinioni diverse o a volte anche diametralmente opposte a farci perdere il gusto delle discussioni e i piaceri dell'amicizia!... Quindi... in attesa del prossimo incontro... un fortissimo abbraccio !!!...

L'idea l'ho avuta da un pezzo... E poi mi e' maturata da un caso personale!... Ma ora e' tornata molto attuale !!!... Eh?!

Antonella Velotti molto attuale!!!

Valentina Vivacqua direi proprio!!

Nani Marcucci Pinoli Grazie 2000! A entrambe!

Elena Cermaria attualissimo infatti..

Ilaria Baldi Emblematici e più che mai attuali...

Nani Marcucci Pinoli Wow!... Quale onore!.. I complimenti da una vera, grande Artista!... Grazie di cuore, Elena!... E grazie anke a Te, dolce Ilaria!

Nani Marcucci Pinoli Beh, fino a qualche ora fa' e invero per ben poco tempo, qui c'era postato un commento un po' "inusuale", insolito, quanto forse "critico", al quale avrei voluto rispondere ora, ma, purtroppo, e' "sparito" !!!... Forse si e' pentito?!... Mi auguro che venga rimesso! O, comunque, spero che qualcuno che l'ha visto, gentilmente voglia farci nome, cognome e "sunto" del "fuggitivo" e delle Sue parole!... Grazie

298-1) P A V I D I !!!... Non bastavano, gia', quelli che non hanno il coraggio di specificare "nome e cognome" e di 'non metterci la faccia' (neppure la loro foto!).. No! Ora scrivono, postano e poi "tolgono".. SPARISCONO ! E io.. che non mai potuto capire le "lettere anonime" e detestato chi le scrive e.. perfino chi le legge! (Io le cestino perfino se la firma e' illeggibile! A che serve?)

Nuccia Quarto tutte a te capitano!!! smack!

Nani Marcucci Pinoli Ki x questi mari va questi pesci prende!.. Insomma, per essere più' chiari : capita a chi fa!... O no? ( O vuoi essere messa tra gli ignavi?!... Rido!)

Nuccia Quarto non credo proprio si possa dire di me che sono ignava..e' una vita che prendo posizioni..anche troppe! ahaha..volevo solo farti una coccolaaaa

Nani Marcucci Pinoli E io una battuta!... So, so! E Ti faccio, anzi rifaccio i miei complimenti!... D'altronde i miei amici non sono ne' pavidi, ne' ignavi, altrimenti non sarebbero miei amici!...

Vincenza d'Augelli Anonimi,come la loro anima grigia che vaga nel limbo , nè carne nè pesce. Inquilini del purgatorio.: - )

Nani Marcucci Pinoli Invertebrati, vermi...

Vincenza d'Augelli ed io credo nella giustizia divina perchè sono una credente!!!!!

Nani Marcucci Pinoli Ank'io! Ma... nell'attesa, un po' di quella terrena... non guasterebbe!... No?!

298).. che pena, che tristezza.. "quelli che scagliano il sasso e poi nascondono la mano!" !! Non hanno neppure il coraggio di difendere le proprie idee! Ma una volta ho letto che se "uno non le difende vuol dire o che le idee non valgono niente, oppure che non vale niente Lui !" Verissimo!.. E ora invito il "pavido" di ieri sera a ripostare il Suo commento! Il meschino sa che parlo di lui! E poi, tanto lo trovo!

Valentina Vivacqua Se fosse stato una persona vera avrebbe difeso le sue idee, perchè le idee possono essere divergenti, ma le persone corrette ne discutono, si confrontano....

Nani Marcucci Pinoli Infatti! Giusto, Valentina!

Marco Marcucci ... non le ha difese perché gente così non ha neppure il cervello...: ha solo un "vuoto a rendere", quando è passata la raccolta differenziata...Buona giornata a tutti.

Valentina Vivacqua ben detto, buona giornata!

Nani Marcucci Pinoli Buona questa! Complimenti Marco! (Buon cognome non mente!... Rido!)

Marco Marcucci La nonna diceva (in dialetto):" bisognerebbe calpestargli la testa...il problema è... trovarla"

Nani Marcucci Pinoli Bellissima anche questa! E... vera!

Il Nuovo Amico: Il fossato di Rocca Costanza a Pesaro utilizzato come sgambatoio abusivo sotto gli occhi di tutti.
Sei favorevole o contrario al suo utilizzo? 
Partecipa al sondaggio e dì la tua su http://www.ilnuovoamico.it/ — con Michele Calbini ealtre 48 persone.

http://www.facebook.com/stefano.fucili

Stefano Fucili Favorevolissimo!

Webdesign Vendita Assolutamente no! Li ho fato un documentario sulla santa inquisizione e le mummie come attore... Credo che la gente sta uccidendo il patrimonio della città o pure non sanno che cosa è la storia!!! la rocca è un meraviglioso monumento giunto fio a noi in buonissime condizioni....

Alessandro Fabbri Un conto é lo sgambatoio, un conto é un cacatoio con il beneplacito dei padroni dei rispettivi cani.... Favorevole allo sgambatoio, ma temo che non tutti i padroni siano in grado di essere persone civili....

Webdesign Vendita La ROCCA COSTANZA DENTRO IN DOCUMENTARIO Messaggeri del Passato

Documentario andato in onda su RAI2 Voyager del 2011.

Durata: 0:11

Webdesign Vendita A cinema http://www.youtube.com/watch?v=nda3qg1jl8E

Messaggeri del Passato

Documentario alla scoperta della mummificazione

Webdesign Vendita Quello con la faccia malridotta sono io!

Simonetta Guidi perchè no? i cani dovranno stare da qualche parte no?! e li sinceramente credo non diano fastidio a nessuno!! le bottiglie di birra gettate nel fossato dagli ubriaconi che oziano li intorno invece?..non vi danno fastidio??

Bigio Ricci brava simonetta!!!!!!!!!!!!

Webdesign Vendita Invece andare a rompere i marroni al comune per creare un parco apposito per gli animali... O sporcare poi pulire con i nostri soldi dalle multe ricavate! Nessuno si preoccupa per il prossimo invece di fare una cosa giusta per attirare mondo turistico, si preferisce che i cani fanno da turisti dando in cambio la merda...

Webdesign Vendita Ma che testoni!!!

Emilio Acone a me questo articolo non è piaciuto. Poi sempre questa tiritera del confronto tra bambini e cani. Le aree per bambini (non so se lo sa chi scrive) sono tutte in rovina. A parte quelle nuovissime o quelle del Miralfiore. Tra teppistelli ed ingiuria del tempo a volte sono più un pericolo per i bambini che altro. Li dentro non ci ho mai visto un bambino e poi sempre sta storia del luogo simbolo dell'arte e della cultura millenaria... insomma invitiamo i padroni a rilevare le cacche ma non la facciamo tanto lunga. No l'articolo non mi è piaciuto; mi è sembrata una lamentale da soliti snob. Non me ne voglia l'autore. Ma davvero di maleducazione intorno ne possiamo godere a stufo che proprio non mi sembrava il caso di tirare fuori l'argomento in quel modo. E poi - mi ripeto - basta con il contrapporre cani e bambini. Spesso chi ha un cane ha pure dei bambini ed anche un anziano - abbandonato da figli e nipoti (bambini) - può trovare un pò di compagnia in un cagnolino che per fargli le feste non gli chiede soldi!

Marcella Leonardi Io ci vado col mio cane. Arrestatemi! Però, avete idea di quante volte io e altri proprietari di cani, in genere tutti educati, abbiamo ripulito il posto da bottiglie, lattine e altra immondizia? Il luogo è trattato come una discarica. 
E comunque, il giorno in cui ci verrà data un'alternativa la useremo. Questa città non ha nè la spiaggia per cani, nè uno sgambatoio centrale.

Webdesign Vendita Ma perché non presentate la proposta al consiglio comunale! Sembra che avete paura di esso... Guardare il prossimo e unitevi! Solo la massa vince la carta e avete un bellissimo parco giochi per i vostri animali.. Ecco perché la città di Pesaro è considerata la casa di riposo per i vecchi (Senza che io tolgo nulla agli anziani) Un difetto della città.

Costanza Ceccolini finalmente un posto dove i cani possono correre e correre ....che bella notizia, non lo sapevo.... ci andrò con i miei cani ! : - )

Giuseppe Frulli Ottima idea per lo Sgambatoio..... a pagamento con tanto di tiket orario !!!

Francesca Sorcinelli Favorevolissima l'importante che ogni proprietario sia responsabile del proprio cane a livello di pulizia, come credo che sia perchè chi ama i cani sono persone davvero speciali.

Giuseppe Frulli Se è così, nel periodo autunno inverno abbiamo tutta la spiaggia a disposizione, fino a fano !!!! A voglia sgambare e raccogliere escrementi, un gran divertimento per tutti, umani e canini !!!!

Francesca Gatti A parer mio gentile signor Emiliano Acone, la sondaggio proposto dal Nuovoamico è molto pertinente secondo me. Il fossato della rocca potrebbe essere utilizzato per cani oppure per la gente ma io non lo lascerei così com'è, abbandonato all'incuria. Giusto invitare i cittadini a decidere di valorizzarlo. Credo sia giusto aprire il cancello ad anziani e bambini e permettere loro di giocare o passeggiare in un luogo sicuro. Nel fossato i bambini sarebbero al riparo da auto e motociclette. GUardi ad esempio il fossato delle mura roveresche adiacenti all'ospedale s. Salvatore.

Maris Galdenzi A dir la verità é da un pò che ci penso, come provocazione. Potrebbe diventare davvero uno sgambatoio per cani, considerato che non viene mai utilizzato, pur rappresentando uno dei posti più belli della città. Ricordo ancora l' entusiasmo delle tante persone presenti in occasione delle serate storiche organizzate per tre anni consecutive per rievocare la nozze tra Costanzo Sforza e Camilla D' Aragona. E' un luogo magico e varrrebbe veramente la pena di essere utilizzato per iniziative culturali. Siccome così non é e forse no lo sarà mai, va bene anche lo sgambatoio.

Nani Marcucci Pinoli Io, in tutti i giorni dell'anno (tranne quando ci sono "auspicabili" manifestazioni!) riserverei quei prati ai bambini e alle giovani mamme e nonni con i Loro bimbi! Poi, una zona, si potrebbe anke riservare ai cani... a condizione che i loro padroni non siano peggio dei propri quadrupedi... e girino con la "prescritta" paletta e la USINO! (Poi sarebbe "utile" che ci siano dei contenitori di raccolta escrementi e un controllore-volontario con facolta' di elevare contravvenzioni ai trasgressori!)

Gisella Mancini D'accordissimo col sig. Marcucci Pinoli, in tutto e per tutto. In quanto al sig. "Webdesign Vendita" credo sia stato morso da un cane da piccolo...

Nani Marcucci Pinoli Grazie Gisella! Gentilissima!

Walter Stafoggia Mi hanno segnalato che ci sono un paio tombini che non sono chiusi, quando piove da li esce di tutto: quindi chi ci va con i cani faccia attenzione, perché potrebbero avvelenarsi. Senza contare le bottiglie di vetro che gli ubriaconi che sostano nelle panchine gettano nel fossato e che si spezzano....

Massimo Quaresima Naturalmente sono d'accordo per recuperare e rendere fruibile il fossato della Rocca . Approfitto per informarvi che a breve verra realizzato uno Sgambatoio pubblico nei giardini sotto le mura Roveresche . Il progetto realizzato e coordinato dall'associazione Salviamoilcentrostorico oltre che creare uno spazio per i cani riqualificherà anche una zona che attualmente e' insetto di abbandono

Nani Marcucci Pinoli I miei complimenti a Walter per gli "avvisi di pericolo" e a Massimo per le ottime idee e conseguenti iniziative dell' Associazione "Salviamoilcentrostorico"!

Massimo Quaresima Grazie Nani !!!

Nani Marcucci Pinoli Prego! Ma... e' la verita'!

Massimo Tonucci Il sonno della ragione si è spinto a chiedere l'uso del fossato di Rocca Costanza come sgambatoio per cani invece di poterlo utilizzare come luogo per portare bambini che potrebbero sbizzarirsi a giocare . Pur rispettando gli animali, non riesco a capire questa estre ma cura per gli animali questa centralità loro riservata, quell'attenzione tutta particolare per le bestie, che si sposa molto bene conil borghese disinteresse per i bisogni delle persone. La città ricca e consumistica sta pagando il suo profondo disprezzo per la persona, il suo tremendo egoismo. Tra i cani è i bambini, il dare spazio in luoghi protetti ai loro svaghi, vanno più di moda i quadrupedi. Tutto questo animalismo è il segno di una crisi di autocoscienza, una sorta di delusione su noi stessi9, di complesso d'inferiorità. Siamo alla deriva .........

Walter Stafoggia Senza scomodare Rocca Costanza, Sovrintendenza ecc. qualche anno fa avevo proposto in qualità di consigliere comunale, di aprire al pubblico il giardinetto di Palazzo Ricci, in via Sabbatini, per offrire un area giochi sicura ai bambini del centro, mi fu risposto che i bambini avrebbero disturbato gli studenti del Conservatorio...

Nani Marcucci Pinoli Calma Massimo! Le due cose non si escludono a vicenda! E li' c'e' spazio per entrambe! A parte il fatto che i bimbi amano i cani e ci si divertono tantissimo, come d'altronde i cani hanno una pazienza infinita con i bambini!... Quando vedo i miei 5 nipotini giocare con il mio cane, in giardino, mi sembra, addirittura, che gli uni abbiano bisogno dell'altro e viceversa!... E' una gioia guardarli !...

Paolo Prosperi il fossato di Rocca Costanza mi sembra abbastanza ampio per essere usato sia come sgambatoio per i cani sia come giardino per bimbi e adulti. Non mi sembra che in centro ci siano altre possibilità di correre per i cani

Paolo Prosperi il fossato di Rocca Costanza mi sembra abbastanza ampio per essere usato sia come sgambatoio per i cani sia come giardino per bimbi e adulti. Non mi sembra che in centro ci siano altre possibilità di correre per i cani

Nani Marcucci Pinoli Giustissimo, caro Paolo! Mi fa piacere trovarTi perfettamente d'accordo e in sintonia con me, anche questa volta! (Dopo oltre 55 anni da quell'ultimo giorno di scuola insieme!...)

Paolo Prosperi Caro signor Tonucci scrivere" Tutto questo animalismo è il segno di una crisi di autocoscienza, una sorta di delusione su noi stessi9, di complesso d'inferiorità. Siamo alla deriva ........." mi sembra fuori luogo per non dire stupido. Inoltre ha mai avuto un cane?

Nani Marcucci Pinoli Io non credo che ne abbia mai avuto uno! Perche' chi li ha avuti li ama! Nelle mie conferenze sull'Arte Contemporanea e anche nei miei articoli sulle riviste d'Arte, lo ricordo sempre : "Si ama quello che si conosce!" !!! E io faccio anche sempre l'esempio di mia moglie : "Se non avessi avuto la fortruna di conoscerLa, non avrei potuta amarLa per oltre 50 anni!" !!! Pertanto, caro Massimo ("amico in Fb"! Ma che penso di non avere il piacere di conoscere!) cerca di conoscerli questi "famosi amici dell'uomo"!... E vedrai che sono spesso molto migliori di tanti 'uomini'!...

Floro Bisello @Paolo Prosperi: circa il suo assunto: "mi sembra fuori luogo per non dire stupido"...non mi sembra un bel dire, per non dire altro, dare dello stupido ad un interlocutore di FB. E Chi ha iniziato il confronto dovrebbe rilevarlo.

Paolo Prosperi caro signor Bisello non sono d'accordo con il suo intervento. Le sembra normale scrivere" Tutto questo animalismo è il segno di una crisi di autocoscienza, una sorta di delusione su noi stessi9, di complesso d'inferiorità. Siamo alla deriva ........." a me sembra offessivo nei confronti di chi chiede solamente un posto per far correre e diveretire i cani

Paolo Prosperi io non credo di avere una crisi di autocoscienza e nemmeno un complesso di inferiorità perché amo i cani e vorrei che avessero la possibilià di correre e ripeto l'intervento di Tonucci non solo è stupido ma offensivo

Nani Marcucci Pinoli Mio caro Floro, non perche'abbia bisogno delle mie difese (sa di certo difendersi da solo!), ne' perche' ho fatto per tanti anni l'avvocato, ne' ancora perche' sono amico di Paolo Prosperi - valentissimo medico! - da una vita, che qui intervengo a Sua difesa per dire e sottolineare quello che d'altronde e' evidente : quello "stupido" non si riferisce di certo alla persona, ma ad un comportamento e a un pensare generici, che agli occhi di chi ama molto gli animali e in particolare i cani... poossono dispiacere e far soffrire a tal punto da portare a frasi forti... che potrebbero anche, ma a torto, sembrare offensive! Spero di essere stato sufficentemente chiaro e persuasivo !... W l'amicizia, W Fb, W i cani !...

Floro Bisello @Paolo Prosperi: ho solo detto che non ci si rivolge ad un interlocutore con epiteti come "stupido", si può non essere d'accordo (è questo è giusto), ma l'isulto non è di buon gusto, gli argomenti contrari, si. E, ripeto, chi inizia un confronto, dovrebbe rilevarlo. Ci si può confrontare, non essere d'accordo, ma dare dello "stupido" et similia, non è bello.

Floro Bisello @Nani: Carissimo Nani, " W l'amicizia, W Fb, W i cani !"...sono d'accordissimo con Te ! Ma certi epiteti come "stupido" non conciliano con la Tua pacatezza ed eleganza nel discettare ed approndire gli argomenti....un epiteto offensivo sia che si rivolga ad un singolo, che ad un gruppo di soggetti che possano pensarla diversamente...può accadere. Non metto in dubbio la valenza del dott. Prosperi (e non penso proprio che abbia bisogno di essere difeso);, anch'io come Te sono un avvocato, dirigente nazionale e responabile dell'Associazione a Difesa dei Consumatori Adusbef, ma non voglio prendere le difese del sig. Massimo Tonucci, che penso che sia in grado di difendersi da solo. 
Il Tuo assunto: "...poossono dispiacere e far soffrire a tal punto da portare a frasi forti"...le frasi forti non devono comprendere aggettivazioni offensive seppur generalizzate ad un gruppo di persone, che ha espresso un mero pensiero. Dire "Stupido" è la violenza fatta parola.

Massimo Tonucci La mia è una semplice costatazione. Quella sorta di animalismo invadente, che invade anche luoghi deputati alle persone, ai bambini che mi sconcerta. Le imposizioni animaliste condannano le persone. Un corrente di pensiero che a breve porterà a bloccare la sperimentazione dei farmaci sugli animali. Siamo tornati ai fasti dionisiaci, se escludiamo le cavie animali, su chi li testeremo i farmaci? Sui bambini nella pancia? Sui malati incurabili? Anche questo sarebbe un bel tornare. Non agli anni Cinquanta. Ma alla Germania del 33.

Paolo Prosperi Caro avv. Bisello se dire "Stupido" è la violenza fatta parola, che significato ha "che uno soffre di crisi di autocoscienza, una sorta di delusione su noi stessi, di complesso d'inferiorità"

Floro Bisello Caro dot. Prosperi, ci sono diversi modi di qualificare il Suo assunto virgolettato, ma la parola "stupido", in un confronto dialettico e portato avanti sempre con l'eseganza di stle che contraddistingue la persona dell'amico Nani, non mi sempra adeguato.

Nani Marcucci Pinoli ha aggiornato la sua immagine di copertina.

Studiolimes Scenografie inquietante

Nani Marcucci Pinoli Grazie 1000 !

Nani Marcucci Pinoli Grazie infinite per i "Mi piace" !!!

Vincenza d'Augelli I tuoi giochi Nani Così come ami definirli mi fanno riflettere sempre di più sulle debolezze, i turbamenti e le paure dell'essere umano. viviamo in un epoca nel quale l'uomo è sempre più condizionato dai pregiudizi e dalle emancipazioni. L'uomo condizionato "del " nostro tempo "dal"nostro tempo è convinto di affermare se stesso ma invece dipende sempre più dagli altri.

Nani Marcucci Pinoli Grazie Vincenza! Mi fa davvero piacere che i miei Manichini Ti facciano riflettere... E, devo dire, che Ti portano a riflessioni molto profonde e interessanti! E Ti faccio anke i complimenti per avere "motivato" il Tuo giudizio!

Stefano Mercatali colpiscono lo stomaco per il colore che a sua volta demanda al cervello una tale carica che riesce a sfaldare molteplici sentimenti come inquietudini, rabbia, moti angosciosi e tanto altro.... ma questo poi si trsforma in positività perchè ci fa pensare, riflettere,soffrire... quando li guardo mi sembra di vedere migliaia di ritratti compreso il mio dove specialmente in quelli con i nastri in bocca si esaltano le nostre impotenze nel poter veramente esprimere ciò che sta succedendo in questo millennio... parlano queste mute sculture... parlano anche per noi... complimenti stefano mercatali

Nani Marcucci Pinoli Grazie mille Stefano!... Grazie per i graditi "complimenti", ma ancora di piu' grazie per le Tue sentite e profonde "motivazioni"!... Mi fanno veramente piacere, poi, e mi onorano perche' provengono da Te, da un geande Artista ed esperto d'Arte, anche per le Tue grandi e note competenze in materia. E, in fine, desidero esprimere il mio ulteriore complacimento, proprio perche' questi commenti cosi' positivi e lusinghieri provengono da un Artista!... In quanto raramente un Artista, specialmente uomo (le donne sono sempre piu' magnanime e obiettive con gli uomini! Anche se poi lo sono molto meno tra Loro!) , e' cosi' generoso e "attento" con i lavori di un altro Artista o anche, come nel mio caso, di un semplice "artigiano delle sensazioni", come amo definirmi ... o anche vero e proprio "dilettante"... perche' tutto quello che faccio, realizzo, lo faccio e/o realizzo per mio "diletto", per mio piacere! Un piacere/dovere che nascono sempre dalla mia necessita' di esprimere una mia idea, un mio pensiero che mi "preme" o mi angoscia... almeno fino a quando l'ho materializzato per comunicarlo agli altri... per cercare di farli partecipare alle mie sensazioni, emozioni, ai miei sentimenti... senza pensare di fare chissa' quali Opere d'Arte! Ecco, tutto qui!... Ma ho voluto parteciparTi questi mie "spiegazioni" perche' ho sentito la Tua "rara" e cara partecipazione! E ancora grazie anche per l'attenzione!

Nani Marcucci Pinoli E grazie 1000 per i graditissimi "Mi piace" !!!...