di Nani (del 27/12/2011 alle 20:13:58)
166) Oggi: CORRIERE DELLA SERA (primo quotidiano italiano) pagina : CULTURA (la 30°!!!...) : "Se esplode la bolla dell'arte. La finanza ha preso il posto dell'estetica. Ma affari (e creativita') sono in pericolo." E poi l'articolo e' di Pierluigi Panza!... E poi occupa 2 pagine!... Ma poi in tutto l'articolo non ci sono MAI le parole: 'bello, emozione, sensazione, sentimento, amore...'!!!... Solo 'soldi, euro, dollari...'!!! Scrive che i prezzi si sono perfino dimezzati!... Ma io mi chiedo: 1) "E' dimezzata anche la bellezza delle stesse opere?"... 2) Ma con questa crisi
economico-finanziaria come faranno questi che pensano sempre ai soldi?!... 3) Ma per evitare il rischio di deprezzamento delle Loro opere d'arte, xke' non si attaccano nelle Loro pareti direttamente i Loro Soldi, i Loro Euro e i Loro Dollari?!... (Eh?!... Potrebbe essere una buona idea! Ma voglio le royalty!!!... Ah, ah!... Cosi' me le attacco anch'io nei miei muri al posto dei miei quadri, che non so quanto valgono, ma sono belli un gran bel po'!!!!!!!.... Scherzo xke' non darei un mio quadro neanche x tutto l'oro del mondo!!! Anche xke', modestamente,
penso di essere molto piu' ricco di quei 'vergognosi' e 'speculatori' finanzieri di quella fatta!!!...) . MALA TEMPORA CURRUNT !
Miky Degni l'idea di attaccare le banconote al muro non è male. Per certe persone il Dio Denaro rappresenta la vera opera d'arte da ostentare
Nani Marcucci Pinoli Si, ma mi raccomando: anche le cornici bisogna farle con biglietti di valute pregiate!... E come sculture: pile di monete d'oro!... E via!... E vai!...
Alessandro Pediti In quest'epoca ignorante e materialista si confonde il valore con il prezzo e si baratta senza pudore e senza vergogna la cultura e il buon gusto con la squallida ricerca del profitto a tutti i costi
Nani Marcucci Pinoli Giustissimo! Non si puo', ne' si deve mai confondere 'il valore con il prezzo'! Hobbes scrisse: 'Quasi sempre gli uomini conoscono il prezzo delle cose, ma non il loro valore'! E' la storia del vaso e dei sassi di varie misure nella filosofia indiana...
 
165) Torno sull'argomento FACEBOOK. A me piace tanto x i motivi + volte scritti (ved. mio Blog). Ma, come in tutto c'e' sempre il rovescio della medaglia! Il New York Times scrive che x colpa di Facebook gli amici e perfino i vecchi compagni di scuola non s'incontrano piu', nemmeno una volta all'anno, xke' si sentono via Facebook! (Per fortuna a noi non capita!). Beh, sono cambiati i tempi! E x me in meglio! Xke' ora si potrebbe fare l'uno e l'altro! Xke' l'uno non esclude l'altro! E invece... sentite cosa scrive il 'commentatore' sul Corriere della Sera: '... Regalando ai propri utenti la possibilita' di tenersi in contatto virtuale con le antiche conoscenze, e di essere costsntemente informati su tutti gli aspetti della loro vita, i SOCIAL NETWORK, hanno di fatto neutralizzato curiosita' e nostalgia, che sono le due piu' potentispinte motivazionali a rivisitare il passato scolastico." E continua (e qui viene il bello!): "Addio sorpresa nello scoprire che il genio della classe conduce una modesta vita da impiegato mentre l'asino e' alla.guida di un impero finanziario, o che il fascino della piu' bella della classe
e' surclassato da..." E via di questo passo, in uno 'sprofondamento' di toni o sotto toni da 'vermi invidiosi'! E ancora + squallidamente conclude: "Naturalmente resta la tentazione di andare a vedere se identita' virtuali e reali coincidono o se qualcuno sta bluffando, ma siete disposti a correre il rischio?" (Carlo Formenti : Il MISTERO CHE ALIMENTA FACEBOOK. CORRIERE DELLA SERA. 27. XII. 2011) ... Beh, non ho parole! Mi sembra tutto di uno squallore inaudito!!! Ma Voi cosa ne pensate?!... (Continua
Claudia Bonacossa Sono completamente d' accordo, l' uno non esclude l' altro e soprattutto abbiamo la possibilità di utilizzare al meglio queste tecnologie, quindi facciamolo !! W Facebook
Nani Marcucci Pinoli Ok! Complimenti!
Patrizia Patrignani D'accordissimo!!!!
Nani Marcucci Pinoli Grazie!
Ilaria Baldi Come tutte le cose è l'uso che se ne fa a fare la differenza: facebook permette il contatto quotidiano malgrado i mille impegni di ognuno di noi....e, a mio avviso, dal contatto scaturisce il confronto costruttivo e mai banale...
Paola Brunetti squallido e assolutamente non corrispondente alla realtà ... fb è un'opportunità, bisogna solo coglierla :) curiosità e nostalgia si alimentano attraverso altro ... che poi, per la curiosità ok, ma la nostalgia è fondamentale? io ho imparato a godermi il presente ... raramente mi guardo indietro e se lo faccio, lo faccio con il sorriso ... la nostalgia personalmente non mi appartiene ^^
Nani Marcucci Pinoli Oh! Giustissimo!
Nani Marcucci Pinoli ‎... 'Opportunita' ... Uso corretto'!... Concordo!
Martina Chlubnova a me affascina più la posta scritta a mano, la sorpresa della lettera con francobollo. Federica condivide,in parte l'articolo del NYT e concorda con ILaria Baldi "come tutte lecose è l'uso che se ne fa a fare la differenza". Federica aggiunge: "il giorno che effettivamente ci si incontrerà, a Pesaro o a Milano,riprenderemo il discorso 
Nani Marcucci Pinoli Questo augurio d'incontro anticipa quanto diro' presto in proposito! A dopo
Alessandro Pediti Allarmismo inutile e dannoso. Il progresso non si ferma
Mauro Finetti penso che un po è vero. il varrò che dietro uno schermo, una videata tutto è più semplice da affrontare. perciò, in questa epoca di persone pigre e con grosse difficoltà a dire le cose in faccia, ho paura che sta già accadendo...
Nani Marcucci Pinoli Caro Alessandro, naturalmente sono sempre stato favorevole al progresso che ho 'sfruttato' tutte le volte che ho potuto. Pero', come e' stato molto giustamente detto anche qui, poi dipende dall'uso che se ne fa! La bomba atomica ne e' il classico esempio! E ora sto notando che sempre più' anche qui crescono i lati negativi, ma, attenzione, non per colpa di Facebook, ma di alcuni utenti! D'altronde Facebook non fa che riprodurre una realta' che esiste gia', dove c'e' il bene, il male e tutte le possibili sfumature intermedie!
Nani Marcucci Pinoli E vengo alle mie conclusioni. Ma prima voglio ricordare i tre incontri che ho 'promosso' all'ALEXANDER MUSEUM e nei quali c'e' stata pochissima 'affluenza', nonostante che nei primi due avessi offerto un aperitivo, e nel terzo, dopo un sondaggio x sapere quale fosse il giorno migliore, avessi offerto la cena! Ebbene, mi sono sempre chiesto il motivo di questo 'riservo'!... Capisco che moltissimi, dei miei 1000 e piu' amici, abitano fuori Pesaro, addirittura tantissimi all'estero, ma resta sempre un grandissimo numero in zona! Sentendo una mia amica di Stoccolma, pensavo che ne venissero addirittura piu' di cento!!! Ma io sono un ottimista di natura! Ora incomincio a capire... Ad illuminarmi maggiormente e' stato il giornalista del Corriere - "... Andare a vedere se identita' virtuali e reali coincidono..." - e poi il nuovo 'amico in Facebook ' Mauro: ... '... persone pigre e con grosse difficolta' a dire le cose in faccia..." !!! Eh? ... Che siano questi i motivi?
ha pubbicato una foto sulla tua Bacheca
 
Nani Marcucci Pinoli Ah, che bello! Grazie 1000! Proprio i colori delle 4 razze! A volte li unisco e li lego con una catena fermata da un lucchetto, mentre altre volte li lego ad uno stesso palo al centro. Sempre a simboleggiare che siamo legati agli stessi destini, anche se una piccolissima percentuale dei nostri corpi e' diversa.


Roberto Domenicucci

 
165) CLAUDIO MAGRIS giustamente scrive: " LA POESIA, CRONACA DELLA VITA. SCIENZA (ESATTA) DEL PRESENTE. I versi non sono evasione, ma un tuffo nella realta'. Protagonisti sono gli uomini di oggi che amano, soffrono, sperano. Per capire l'attualita' la storia non basta: servono gli umori, le passioni." Soprattutto quest'ultima frase mi piace tantissimo e mi sembra vera, giusta e valida anche x l'Arte visiva, che ci puo' ( e x me deve) aiutare a 'raffigurare' il mondo interiore... cio' che pensiamo, proviamo, sentiamo in ogni epoca e contesto. E ciascun Artista (se e' tale) dovrebbe rappresentare la Sua angolatura, il Suo punto di vista x cercare di esternare, comunicare e rendere visibili e comprensibili i propri sentimenti, le proprie emozioni e le proprie sensazioni, affinche' anche gli altri possano provarli. Con questo non dico che tutta l'Arte debba essere 'concettuale', ma di certo deve esprimere il pensiero dell'Artista. Ecco xke' un vero Artista un pensiero 'suo' deve averlo x forza, altrimenti (sempre secondo me, ci mancherebbe!) e' un artigiano, un 'copista' o -
come molto spesso si vede! - un vero e proprio 'copione'!!!...
Francesca Scrive Un inutile tentativo di definire il poeta e la poesia che seppur in parte ricade in questa definizione ne fugge in molti altri....per fortuna, come quando Alda Merini diceva "ogni poeta vende i suoi guai migliori" oppure "non cercate di prendere i poeti vi scapperanno fra le dita" 
Nani Marcucci Pinoli Magris e' un grande e non licenzierei tanto facilmente il Suo pensiero. (E il mio!) Quanto alla Tua citazione, concordo xke' non si discosta dalla nostra, xke', leopardianamente parlando, ' i guai migliori' del poeta sono i guai dell'umanita' del Suo tempo... della societa' tutta che lo circonda!
Francesca Scrive Verissimo e non era mia intenzione licenziare nessuno , ma volevo esprimere un mio parere (piccolo e insignificante) ma pur sempre mio, vero e sentito, i poeti non si possono "ingabbiare" 
Nani Marcucci Pinoli ‎'Licenziare' era una battuta! Poi i pareri non sono mai 'piccoli e insignificanti' xke' sono di persone che hanno sempre e tutte pari dignita'. Ma, per fortuna, sono diversi xke' diverse sono le persone che li esprimono. Quindi ognuno e' e deve essere libero di esprimere la propria opinione non tanto per contrastare quelle altrui, ma per difendere le proprie! Infine, la grande differenza che ci distingue x me sta nel fatto che io nel fare quelle considerazioni non mi sento coinvolto xke' non mi sento un poeta, mentre Tu lo sei.
Francesca Scrive Sai bene che ho sottolineato il "piccolo e insignificante" perchè tu ha evidenziato il "grande" di Magris 
Jackie Crapanzano Nani mi piace que tu ti preocuppi per esprimere i tuoi pensieri i commenti di ciò che leggi,perche mi arrichisce al meno a me.e poi sei aguto ossevatore.a me non mi va di spiegare quello che faccio.forse amo gli animali e sono una artigiana dell arte,ma si aproffondisco so che nella mia storia personale ha avuto una cruciale importanza questo argomento perciò e autentico e poi ci sono tanti animali in pericolo d'estinzione che forse anche è valido.fai bene a dire che non tutto l'arte deve essere concettuale.forse quando riunirò tutte le mie cose ci sarà un critgico che osservarà e troverà un simbolismo un significato che ha me ha sfuggito,ma gurada quante tematiche abbiamo per protestare,un mondo canibalista,avelenano l'aria l'acqua,i grandi monopoli di potere senza confini senza bandiere,la mancanza di affetto di valori umani verso il prossimo.credo che abbiamo cosi tanti argomenti per popolare il mondo d'arte.un saluto e auguri per il prossimo anno.!!!
Jackie Crapanzano scrivo cosi in fretta che sbaglio!!dell arte ecc ecc ma si capisce
Nani Marcucci Pinoli Ti capisco e concordo. Ma io di solito - anzi quasi sempre nelle riviste e giornali d'Arte - io non parlo e non scrivo di me o su me, ma su Artisti che conosco. Anzi, cerco di essere obiettivo e libero dai miei gusti personali. Infatti mi piace occuparmi anche di generi che non prediligo, come la ceramica, la grafica, la maggior parte della 'fotografia'. (Ai video pero' non ci sono mai arrivato!). Comunque tutto questo l'ho dimostrato facendo fare due camere dell'Alexander a 3 Artisti che le avrebbero realizzate in stili che proprio non mi piacciono: Naif e Graffiti. Xke' se non piacciono a me non vuol dire che non debbano piacere agli altri!
Nani Marcucci Pinoli Vorrei qui completare e precisare il mio pensiero. Per me una cosa e' la dignita' delle persone e la liberta' di espressione, che puo' comprendere anche tutti i pareri che quindi non sono mai 'piccoli e insignificanti'; e tutt'altra cosa ( a cui credo sempre altrettanto fermamente) e' la meritocrazia - valore assoluto e fondsmentale x me, in tutto), la quale mi porta sempre ad una scala di meriti e valori appunto, per cui reputo personalita' come Magri o Cacciari o Galli della Loggia o Sartori dei Maestri... Miei Maestri, anche se alcune volte (ma molto raramente!) non condivido alcune Loro idee e perfino arrivo a disse.tire
Nani Marcucci Pinoli ‎... A DISSENTIRE DA ESSE. (Oh, mi scappa sempre il messaggio prima del tempo! ... SCUSATE!
Francesca Scrive Vedi Nani già dai tuoi messaggi è chiaro che non si puo' scindere il personale dall'impersonale perchè siamo uomini e quindi vissuto desideri e sogni diversi gli uni dagli altri. Personalmente parlo della poesia con il mio modo di viverla ed amarla così come tu fai nel tuo modo di non definirti poeta, punti di vista che essendo tali sono comunque personali 
Nani Marcucci Pinoli Permettimi un solo commento... una verita': non e' che io non mi definisco 'poeta', e' che proprio non lo sono. E non lo dico per falsa modestia, xke' non sono ne' un falso, ne' un modesto! Io semplicemente scrivo poesie... Che e' tutt'altra cosa dall'essere un poeta!
Francesca Scrive Vedi.....come poter definire "il poeta", neppure io mi definisco tale sarebbe come costringermi in una definizione ed è impossibile, quindi da ciò la conclusione è che ognuno vede con i propri occhi e nel limite della propria vista il suo orizzonte con le sfumature della sua anima 
Roberto Domenicucci lei Nani è di radice PURA e pertanto un ... poeta anche se solo, come lei crede, nel senso semplice del termine ... complimenti ancora!
Nani Marcucci Pinoli Ma certo! Chi dice il contrario? Ogni persona e' diversa dalle altre; e' un 'individuo' e quindi ha il suo proprio modo 'individuale' di vedere le cose. Ma poi esistono gli altri!... Che giudicano e classificano... Cosi', ad esempio, nella prossima collana di poeti del 900 che editera' il Corriere della Sera, ci saranno solo 30 poeti... di tutto il mondo in 100 anni! Degli Italiani del dopo guerra solo Pasolini, la Merini e pochi altri! (E siamo in Italia!) E non ci sono tanti che si condiderano poeti! Forse questi ultimi non si curano dell'opinioni degli altri! Neppure di Chi capisce e se ne intende! Io si'.
Roberto Domenicucci Certo Conte ha ragione, ma sebbene ho smesso di scrivere 20 anni fa ... bhe i miei alunni quando vanno biblioteche comunali di ROMA TORINO, FIRENZE E PESARO (per citarne alcucne ...) trovano fra gli autori del '900 un certo ROBERTO DOMENICUCCI di Pesaro classe 1969 che ha vinto a soli 21 anni 3 premi internazionali e varie ... il resto però ha ragione lei!
Nani Marcucci Pinoli Bravissimo! Complimenti! Ma non 'il resto' ! Anche qui! Xke' con i 'TUOI' premi dimostri quello che dico io! Che poi ci sono le classifiche, le graduatorie...
Augusto Salati Ho aspettato molto per dire la mia sul tema trattato, non volevo farlo perché non essendo uno spettatore ma altresi attore delle commedie delle arti, non stasrebbe a me intervenire. Ma ora il lettore di quello che è stato detto, diventa forzatamente partecipe dei commenti nel mio modo di vedere e comprendere l'Arte. Innanzitutto Magris è uno scrittore saggista a tutto tondo, capace di essere anche Poeta in certe sue frasi alte. Detto questo, senza sfiorare il "sistema dell'Arte" che è tutt'altra cosa. ci sarebbe innanzitutto da capire cosa è arte e cosa no. E quì vengono le delusioni, le recriminazioni, i pianti e ciò che volete. Perché in Italia da statistiche si contano diecimilioni di individui che scrivono poesie; più di quindici milioni che si dichiarano artisti (Pittori,Scultori, videoartisti, concettuali e chi più ne ha più ne metta) Cosa significa tutto questo? Che siamo davvero tutti poeti o tutti artisti? A mio modo di vedere, ancora una volta viviamo nel falso, perché, leggiamo testi poetici che non hanno niente a che fare con la Poesia, e guardiamo quadri e sculture che non hanno niente a che fare con l'Arte. Ora l'arte e la Poesia, hanno per protagonisti uomini e donne che vivono la realtà quotidiana con tutte le sue sfaccettature, di bellezza e crudeltà, ma questo non basta per rendere una pittura o poesia, Arte pittorica o Arte poetica. Sono convinto che tutti quei poeti e artisti che si professano tali sono davvero sicuri di dare al mondo, non proprio capolavori, ma di sicuro opere che altri non saprebbero dare. Questo è buono perché si spera che dentro vla sensibilità di operare, ci sia anche quella sensibilità umana di agire e vivere. Ma tutto questo non ha niente a che fARE CON L'ARTE!!! E dunque chi è l'Artista? Si potrebbe dire che è come l'araba Fenice e in un certo senso è così, ma per chi ha una frequentazione quasi quotidiana con questi mondi particolari; chi ha una cultura anche se viziata della storia dell'Arte ma anche una cultura propria di ricerca della "verità", si accorge di cosa è falso e cosa assurge ad un'Opera d'Arte. E questo non ha nulla a che fare con il sistema dell'Arte che è una grande gabbia dove tutti cercano le giuste conoscenze e gallerie e critici etc etc, per potere emergere. Anche in questo circuito ci sono i veri Artisti giustamente premiati e le suole di scarpa che puzzano da molto lontano... Mi sto accorgendo di diventare a molti antipatico, ma questa è la mia realtà del mondo dell'arte, ci sarebbe da scrivere un libro, ma per ora mi limito a queste riflessioni. Buon lavoro atutti.
Augusto Salati Mi piacerebbe leggere qualcosa di Roberto Domenicucci che abita in biblioteche e biblioteche, grazie
Jackie Crapanzano ti piacce la mia stanza?non sono ne naif ne graffiti..non so cosa sia!
Nani Marcucci PinoliPremesso che anche le due camere dei graffiti e naif sono bellissime e piacciono moltissimo, vorrei precisare che tutte le camere dell'Alexander mi piacciono e che tutti gli Artisti che ci hanno lavorato sono bravissimi. Tanto piu' che Li ho scelti io! Poi, naturalmente, esistono i gusti perdonali e le preferenze! La Tua camera la considererei di uno stile molto interessante e raro o addirittura quasi unico tra l
'Arte povera e la... 'etnica'!...
Nani Marcucci Pinoli Ed ora vengo all'amico Salati! Innanzi tutto vorrei dire che non rischi di certo di diventareantipatico, se non agli intolleranti, xke' ognuno e' libero di pensare e dire cio' che pensa e crede. Poi passo a cercare di spiegare il mio.pensiero, del tutto personale, sull'Arte, che pero' nulla ha a che fare con definizioni generali o 'esagerazioni' del genere. Ma prima devo fare una premessa. Come molti di Voi sanno, io sono un 'ibrido', ne' carne ne pesce! Forse un po' di tutto... come una pattumiera! Comunque, battute a parte, io direi di essere un amante dell'Arte e della Cultura in genere e della poesia in particolre. Piu' specificatamente sono un lettore (con una biblioteca di oltre 10.000 libri, dei quali ne ho letti di certo quasi la meta'!) e un collezionista
Nani Marcucci Pinoli ‎(Segue) ... con molte centinaia, forse migliaia (se considero anche i disegni, le stampe, ecc.) di Opere. E fino a qui non ci piove ne' ci nevica'! Poi sono stato definito, dagli altri, a volte un 'mecenate', a volte un 'gallerista', altre volte un 'commitente'. E qui incomincia a cadere qualche goccia!... Comunque dei 3 escluderei di sicuro i primi due e propenderei per il 'committente', xke' e' vero! Credo nella figura del committente, nella sua importanza nell'Arte di tutti i tempi, e accetto, nel mio piccolo, questo ruolo, che invero mi e' stato sempre riconosciuto da decenni ( un esempio tra tanti: la 'Sorgente' di Gianni Gentiletti di fronte all' Hotel Savoy) e soprattutto da quando ho iniziato il mio piu' grande lavoro - l'Alexander Museum Palace! - fino ai livelli piu' impegnativi: con la Stele di Cucchi, i miei due ritratti di Demetz e ultimamente i 'cristalli' di Walter Valentini. (Continua)
Roberto Domenicucci Come spesso accade lei ha ragione ... odio le classifiche ... pensi e
Roberto Domenicucci ‎... che i premi spesso non li andavo a prendere o ci andava mia fidanzata o mia madre che sentivano "Roberto Domenicucci di Pesaro a soli 19 anni vince ... " : CONCORDO!
Nani Marcucci Pinoli ‎(Continua) Poi, visto che da sempre ho scritto ... d'Arte e di Cultura - libri, riviste, giornali, presentazioni, commenti, ecc. - nel tempo mi hanno chiamato 'esperto', 'critico', 'saggista', ecc. E qui la pioggia si fa piu' fitta o incomincia a cadere qualche fiocco! Mi reputo, comunque, un 'appassionato commentatore'. Infine, poike' fin da molto giovane ho scritto poesie, libri e 'fatto' i miei 'Giochi', ci sono stati quelli (forse x prendermi in giro!) che mi hanno chiamato addirittura 'poeta', 'scrittore' e... 'Artista'!... E qui, naturalmente, piove a dirotto, grandina e 'bufa' che Dio la manda!... (Almeno alcuni si sono limitati al 'creativo'!) ... Io, per concludere, mi sono definito o 'artigiano delle sensazioni' o 'artiere' e uno che scrive poesie, ecc. FINE DELLA PREMESSA. ALLORA ...
Roberto Domenicucci I MIEI COMPLIMENTI ILLUSTRISSIMO ARTIERE DEI TEMPI MODERNI ...
Nani Marcucci Pinoli E concludo: ... E allora, con tutte queste esperienze, cosa dovrei pensare e dire? ... Soprattutto dopo avere visitato decine e decine di Musei, centinaia di Gallerie e Studi di Artisti in mezzo mondo per circa 60 anni... E dopo aver conosciuto grandi Galleristi e famosi Critici d'Arte come Zeri, Barilli, Sgarbi, Daverio, Bonito Oliva, Ginesi, Marisa Vescovo... Ebbene, come definire l'Arte e gli Artisti? Beh, di certo non giudico piu' nessuno, non critico, ma mi limito a guardare le Loro Opere, senza pregiudizi di alcun genere, cercando di trovarci qualcosa di bello o di nuovo o di interessante. E quasi sempre ci riesco, salvo qualche caso pietoso... da mettersi proprio le mani nei capelli!... Ma devo dire che sono eccezioni come sempre ci sono nel bene e nel male. E quando lo sono nel bene, si parla di Geni... Ma questi si contano sulle dita di una mano... massimo di due! E... in tutto il mondo!Roberto Domenicuccidr.Salati non ho il piacere di conoscerla ma se vuol chiedermi amicizia ... comunque non so la città in cui si trova .. io ora sono a Firenze e qui mi trova alla comunale .. ma se è di Pesaro come il Conte Nani ho 4 libri alla biblioteca oliveriana in via mazza e 3 libri alla biblioteca san giovanni in via passeri ... se mi dice la città ...Firme d'Autore Giarre
Firme d'Autore Giarre BUONANNO 2012 A TE E FAMIGLIA
Nani Marcucci Pinoli Grazie 1000! Tantissimi auguri!
For a friend
Nani Marcucci Pinoli Wow! Caspita! Meravigliose!!! Grazie 1000! A presto e tantissimi auguri!
Cristiana Scoppa ha aggiunto 28 nuove foto all'album For a friend.
Nani Marcucci Pinoli G R A Z I E !!!!...
164 quater) Poi, sempre nel Corriere LEGGO: "LA TRASPARENZA CHE NON C'E' ANCORA. (Sergio Rizzo): Mario Monti e i Suoi Ministri... Che fine ha fatto l'annunciata pubblicazione online dei redditi e degli interessi economici di ciascuno di loro?... La societa' italiana ha un disperato bisogno di chiarezza. ... Politici che hanno il doppio lavoro, funzionari pubblici che svolgono sottobanco incarichi privati. ..." Che vergogna! Visto che non ci possiamo far niente, forse sarebbe meglio non leggere e non scrivere!... Ma 'dargli vergogna' serve x sfogarsi e non arrivare alla esasperazione... che e' sempre pericolosa.
 164 ter) Sempre nel Corriere di oggi LEGGO: " Consulenze e incarichi privati: il doppio lavoro degli statali... Gia' scoperti 3.300 casi." E poi:" L'esercito dei finti disoccupati. I costi dei raggiri all'Inps." 1) Ma come mai l'Inps si fa raggirare? 2) E xke' gli organi preposti non sapevano o lasciavano fare? ... Beh, tutti questi, al pari degli evasori totali DANNO FASTIDIO NON POCO a chi paga le imposte e tasse varie ... e non solo ai lavoratori dipendenti, ma anche a chi ne paga centinaia di migliaia all'anno!... Per mantenere questi 'furbi' o sfaticati o approfittatori nati!...
Franca Franceschi si autopromuovono una grande carriera di soldi e comando e al momento di andare in pensione si autoeleggono consulenti specializzatie se ne stanno alla greppia per il tempo che vogliono.quando la politica è uguale a un sistema mafioso..e chi non ne conosce? io si
164 bis) Sempre nel Corriere di oggi e sempre Santori (alla lettera): "... Dopodiche' il dopoguerra ci ha restituito un sindacalismo largamente massimalista. Mentre nel '59 i sindacati tedesschi ripudiavano a Bad Godesberg il sindacalismo rivoluzionario e da allora collaborano con le aziende, noi continuiamo il rito di inutili e dannosi sciperi." !!! Poi infine: " Il punto e', allora, che lo strapotere della nostra casta di politici di professione non si imbatte in vere controforze che lo combsttono. Noi siamo precipitati nel momento in cui la stupidita' della sinistra, allora di D'Alema e di Violante, ha consegnato il Paese a Berlusconi regalandogli
tutta o quasi tutta la televisione." !!! Io aggiungerei :'e non solo'! ... Cosi' , forse, sono uguali anche le virgole! E vorrei far notare che Sartori e' uno studioso e non un politico e anche Lui, come me, non e' certo di parte! (Anche perche' abbiamo, entrambi, sempre 'picchiato' dove c'era da picchiare: a destra e/o a sinistra, secondo le volte!) Perche' la logica, l'obiettivita' come la matematica sono univoche: ne' di destra ne' di sinistra!
164) Giornata di grande gioia per lo spirito! (Che per me e' la sintesi di cuore, cervello e sensi.) Tra monti innevati e bellissimi, una musica soave e un'aria frizzantina che delizia gli altri tre sensi, provo inaspettte soddisfazioni nel leggere alcuni articoli nel Corriere della sera! Davvero incredibili!!! Inizio da quello di fondo del grandissimo Giovanni Sartori! Politologo tra i piu' grandi... E tutto e di piu'!!! Ebbene oggi Lui scrive quello che tante volte io ho detto e scritto! Incredibile! Ora non posso andare a ritrovare i miei articoli, ma per Chi non volesse credermi, lo posso sempre fare!!! Ebbene: ora trascrivo solo alcune frasi... mie!... Anzi no! Pardon! ... Sue! O meglio NOSTRE! Quelle mie di anni fa' o Sue di oggi! ... " Cosi' e' ancora piu' sicuro che il votante non riuscira' quasi mai a eleggere chi voleva. Eppure ci crede." !!! Poi: "... Si e' man mano consolidata e moltiplicata una popolazione che vive di politica e che non sa fare altro. Se perde il posto o le entrature nella 'citta' del potere', allora redta disoccupato: o politica o fame. E' evidente che la politica come professione e' una inevitabile conseguenza della entrata in politica delle classi povere. Finche' l'accesso al potere era ristretto ai benestanti, il cosiddetto 'politico gentiluomo' non si faceva pagare. Non ne aveva
bisogno. Ma i nullatenenti, invece,si." DA NON CREDERE! ANCHE LE VIRGOLE SONO UGUALI!!!! Se volete, andare a controllare perfino sul mio Blog ... Anche qualche mese fa'!!!
(Continua)
Mattia Marangoni Ciao Nani,ti posto un mio ultimo lavoro commissionati prima delle feste,augurando a te e alla tua famiglia i miei migliori auguri! il tuo artista della camera 420
Nani Marcucci Pinoli Grazie!!! Bello ! ... Complimenti! E tantissimi auguri a Te e ai Tuoi!
Martina ChlubnovaALEXANDER MUSEUM Pesaro - stanza 314 by Martina Chlubnovahttp://www.alexandermuseum.it/ita/camera-hubnova.html
Nani Marcucci Pinoli Bellissima camera! Piace moltissimo a tutti!!!
Martina Chlubnova sto guardando la sala che ospita l'opera di Andrea Dell'Osso la fotografia è bellssima ma non si riesce a visualizzarla su facebook.le statue verdi sono anche loro una scelta bellissima.
Martina Chlubnova volevo dire le ninfe
Nani Marcucci Pinoli Ma... Lo conosci Davide Dall'Osso?
Nani Marcucci Pinoli Ciao! Mi fa tantissimo piacere che Tu sia entrata nel sito dell'Alexander Museum Palace Hotel... navigando poi fino alla Tua bellissima camera!...
Fiorella Missoni Marti ma è bellisssimaaaaaaaa 
Nani Marcucci Pinoli Si', e' bellissima! Proprio da vedere! Anzi, da dormirci dentro! Vi aspetto
Federica Grappasonni io desidero pernottare nella stanza 314 !!! :)
Fiorella Missoni mettiti in fila cara Fede hhihihihihiih
Federica Grappasonni e Martina dice che si prenota la poltrona di pelle nell'ingresso della hall 
Fiorella Missoni ah però l'ingegnere hai capito  Come andiamo oggi???
Nani Marcucci Pinoli Certo! Purche' non siate in troppe contemporaneamente!... Altrimenti dovrete giocarvela ai dadi!
Federica Grappasonni ‎) Nani ho visto che ci sono anche opere di Gino Marotta e non ci credo come è piccolo il mondo: lui è un caro amico di famiglia in verità di mia mamma e del suo compagno.
Nani Marcucci Pinoli Ben 5! E... faraoniche! Altezza 4 metri e lunghezza totale (sviluppo) circa 20 metri! In acciaio. Poi ne ho una piccola in plexigas e numerosi disegni...
Nani Marcucci Pinoli Ben 5! E... faraoniche! Altezza 4 metri e lunghezza totale (sviluppo) circa 20 metri! In acciaio. Poi ne ho una piccola in plexigas e numerosi disegni...
Elena Cermaria.. tanti Auguri a Tutti!!!
Antoni Cristiano grazie pure a te e famiglia. auguroni e serenità.ciao
Nani Marcucci Pinoli Grazie 1000! E tantissimi auguri di buon anno a Te e ai Tuoi cari !
Fiorella Missoni Benvenuto tra i miei contatti è un piacere, buona giornata
Nani Marcucci Pinoli Il piacere e' tutto mio! Grazie dell'accettazione! Spero che con il tempo io possa diventare, da contatto, un 'amico in Facebook'!... Tantissimi auguri!
Fiorella Missoni assolutamente mai dire mai, io non sono ipocrita, do molto valore alla parola amicizia oramai la maggior parte delle persone la usano cosi facilmenti... Comunque chi è amico di Martina Chlubnova e chi le vuole bene da me al massimo rispetto....Auguroni alzo un calice di bollicine Francis Boulard "Mailly" (ops deformazione professionale uff) non so come mai ma la sua faccia simpatica mi ha ispirato questo
Nani Marcucci Pinoli Amabilissima Signorina, complimenti! Bel messaggio! Ho fatto l'Ambasciatore per anni in Sud America e la' si dice 'nunca. decir nunca!'... Poi di Martina sono un estimatore, Le voglio bene e mi considero un vero e buon amico. L'ho anche invitata all'Alexander!... Tu potresti accompagnarLa! Quanto alla mia faccia simpatica... non posso che ringraziarLa!... Sulla mia faccia ci 'gioco'! Se vuole e puo' potrebbe guardare le mie foto 'ironiche' sul mio profilo in Facebook o sul mio sito-Blog ;www. nani-faivivere.it . Infine ricambio il brindisi con il Suo Champagne! Anche xke', pur avendo alberghi ed essendo Sommeliers (d'oro!) lo conosco! Mi scuso, ma sono un abitudinario in questo! A presto e tantissimi auguri!
Fiorella Missoni Mamma mia con questo Lei mi sento ancora più vecchia di quel che sono  .....NON avevo dubbi che sapevi già di cosa parlavo riferendomi allo champagne, io sono sulla strada con il mio amato tempio del gusto a conoscere sempre più novità sulle bollicine .....OPS dimenticavo questa è la mia faccia ehm ovviamente quella dentro la gabbietta hi hi hi
Nani Marcucci Pinoli Giusto! D'ora in poi ci daremo del 'Tu'! A presto!
 
 
Nani Marcucci Pinoli Ah, che bello! Grazie 1000! Proprio i colori delle 4 razze! A volte li unisco e li lego con una catena fermata da un lucchetto, mentre altre volte li lego ad uno stesso palo al centro. Sempre a simboleggiare che siamo legati agli stessi destini, anche se una piccolissima percentuale dei nostri corpi e' diversa.