di Nani (del 18/07/2011 alle 16:57:47, in I MIEI PENSIERI, linkato 771 volte)
79)C'e' sempre il rovescio della medaglia! In tutto e per fortuna! Cosi' anche nella vecchiaia ci sono lati negativi ma anche tanti positivi. Io con gli anni ad esempio faccio sempre più' fatica a sopportare la maleducazione e l'arroganza altrui - che poi aumentano a vista d'occhio! - e non ho più' quella tolleranza e pazienza di una volta. E sinceramente non so se sia un grosso difetto ma di certo non e' un pregio!
Archivio Stroppa Nobili Beh, io penso che non aver più tolleranza e pazienza non sia un difetto. E penso anche che non si allontani molto da un pregio, anche perché non tutti hanno il coraggio di manifestarsi e tendono così a tollerare (sopportare passivamente). Quando una persona sente il bisogno di
manifestare un certo disagio, agli occhi di un altro potrebbe essere un difetto (solo perché non condividi le sue idee), ma credo sia "sintomo" di voler bene a sé stessi e manifestarlo agli altri. Se poi, dopo manifestato il disagio, l'altro persiste, allora scatta la vera maleducazione, quella volontaria.
Nani Marcucci Pinoli Grazie! Lei e' gentile e buono. E mi conforta! A presto
Nanda Rago Anch'io la penso cosi',infatti la timidezza giovanile è scomparsa e, alla mia veneranda età,ritengo sia giusto non tollerare,senza dimenticare un certo garbo,l'arroganza, la sopraffazione e la maleducazione di certe persone.
Carlo Susa Il difetto è anche un pregio: la mancanza di elasticità spesso rende la vita più difficile, ma permette di mantenersi fedeli ai valori nei quali si è sempre creduto.
Nuccia Quarto e qual'e' il lato positivo?
Nani Marcucci Pinoli Nuccia, Nuccia! Sei grande! Mi verrebbe da risponderTi che - per non avvilirsi o spararsi! - alla mia eta' e' d'obbligo trovarne qualcuno! Invece, a parte gli scherzi, sono tanti: più' calma, più' saggezza, più' esperienza, più' sicurezza, più' autorevolezza, il grande vantaggio di non avere
da dimostrare più' niente, l'enorme gioia di essere nonni (forse la gioia più'grande che si possa avere!... E io ho ben 5 nipotini!), ecc. ecc. (E tra gli eccetera anche la fortuna di dire quello che si pensa e mandare al diavolo chi se lo merita! Ma questi forse sono i difetti dell'eta'!)
Nuccia Quarto ‎..e beato te!!! io ho la solita capa fresca!! mi aumenta solo l'intolleranza!
Nani Marcucci Pinoli Cerca di 'rispolverare' il grande Remo, che e' un grande e un saggio! E salutamelo caramente!
Giuseppe Lucarini Anche a me succede.
Maurizio Romano Conte Io con gli anni faccio persino più fatica a tollerare me
Valeria Poliseno forse con l'avanzare dell'età non si tollera più la maleducazione e l'arroghanza altrui per una sorta di "protezione" verso se stessi....
Giuseppe Lucarini Con il passare degli anni senti che non puoi più rinviare .... anche uno sfogo. Devi farlo subito. A volte devo fare una gran fatica a trattenermi.
Francesco Taronna le ultime.... Napolitano consente a Woody Allen di andare al quirinale al suo cospetto , senza giacca e cravatta, consentendogli di infrangere ogni regola....che figura...il presidente della Provicia Ricci si presenta al funerale di Pedinotti, in veste ufficiale, in maniche di camicia e jeans e abbandona la cerimonia a metà..... forse dipende dal fatto che provengono dalla stessa scuola.... però se i vertici istituzionali danno questi esempi cosa possiamo aspettarci dal resto della popolazione.....dico io... se uno è
insofferente al rispetto del protocollo perchè deve per forza fare il rappresentante istituzionale..può fare altre scelte che gli consentano di agire in libertà ...senza offendere le istituzioni che rappresentano....
Nani Marcucci Pinoli Ciao, caro Sindaco! Forse questo e' dovuto alla saturazione! Per un principio che richiama, secondo me, 'la goccia che fa traboccare il calice'!... Se ne e' accumulata tanta, nel corso di tutta la vita, di pazienza, che poi, alla mia eta' basta poco per... 'traboccare'! Ma io parlo per me... Tu sei ancora giovane! Quindi: calma! Perche' 'il peggio viene sempre dopo'! Vedrai, vedrai! Quindi ora: pazienza! E... continua ad accumulare! Rido. Buona domenica!
Nani Marcucci Pinoli Cari amici, buona giornata! E ora una precisazione, una raccomandazione e una 'preghiera'. Tutti i miei interventi - qui, sul mio Blog e anche su quotidiani e riviste varie - sono sempre 'generici', di costume e 'anonimi'. Cioe', se ci fate caso, io non faccio mai 'nomi' (ne'cognomi!). Perche' io non voglio MAI fare polemiche, ne' "politica", ne' "rimproveri" a nessuno. Critico i comportamenti, non le persone. Percio'prego tutti coloro che hanno la bonta' di entrare nelle mie riflessioni - e mi fanno piacere e quindi qui Li ringrazio! - di essere cosi' gentili da adeguarsi! Grazie infinite! Un abbraccio di cuore a tutti!
Giuseppe Lucarini D'accordo. E se è andato via prima può darsi che avesse un altro funerale e non voleva comunque mancare. Bisogna sempre cercare di capire gli altri.
Francesco Taronna e allora parliamo del sesso degli angeli....
Francesco Taronna io sono abituato a parlare chiaro e non fare discorsi in astratto ma se alla gente che sbaglia non lo si fa capire ..questi continueranno a piegare le istituzioni o i rapporti umani ai loro capricci...questa è la differenza fra assumersi le responsabilità di ciò che si afferma o filosofeggiare...dire e non dire...quando si è convinti di una cosa bisogna sapersi sporcare le mani...poi avrebbe fatto meglio a delegare la rappresentanza della Provincia a Minardi..presente anche Lui...non avrebbe fatto la figura che ha fatto...io non ho commentato ma altri si...diciamo che forse è ancora un raggazzo e non ha ancora la piena consapevolezza del ruolo...
Francesco Taronna comunque io sono anche rispettoso delle posizioni altrui pertanto mi adeguo ai desiderata..
Nani Marcucci Pinoli Ringrazio per il cortese adeguamento! Poi vorrei dire che non amo fare 'discorsi in astratto', ma generici e mai diretti alle persone, le quali a volte potrebbero avere anche validi 'alibi' o scusanti o serie giustificazioni. Insomma, preferisco parlare di regole (civili, di comportamento) piuttosto che entrare in polemiche o in accuse personali. Avendo fatto per tanti anni l'avvocato, preferisco difendere, piuttosto che accusare. Pur ricordando sempre le leggi, i regolamenti e le regole!
Francesco Taronna non ho parlato di persone qualsiasi ma di pubblici amministratori che rappresentano in modo non consono anche me....
Nani Marcucci Pinoli Si, certo, e' vero. Pero', come ho scritto, parlando di un singolo caso, poi bisognerebbe entrare nei dettagli, ascoltare ... ' l'imputato (in senso lato, in questo caso il 'criticato'), le Sue ragioni... E cosi' non si finisce più'! Insomma, non mi piace entrare nel personale e nelle polemiche (non certo per 'non sporcarmi le mani', che magari ho gia' sporche di mio!), ma perche', in tutta sincerita', io non ce l'ho con nessuno. E' la verita', La prego di credermi. Quindi non voglio offendere mai nessuno. Anche se, quando vedo un comportamento sbagliato, lo noto e sento il bisogno di dirlo. Ma sempre senza acredine, anche perche' so di sbagliare tantissime volte anch'io! Ed ora: una calorosa stretta di mano!
Giuseppe Lucarini Non voglio difendere. Ma se uno non sta fino alla fine in un funerale deve avere un buon motivo. Magari il bimbo che sta male ... che ne so.
Noemi Galoppi perchè questo crudo commento,anche perchè anche io sono così!
Noemi Galoppi Spett/li Pinoli e Taronna,se la critica va fatta deve essere fatta non solo superficialmente per non andare a ledere i diritti altrui,questa è democrazia non fare ad altri ciò che non vuoi che gli altri facciano a te. Però oggi nasce la necessità visto che si parla di capire comprendere non tanto l'uomo ma le istituzioni in generale che guarda caso sono fatte e gestite da uomini di criticare l'uomo in se.UOMINI che decidono giornalmente,dopo aver illuso il cosidetto ma non più esistente popolo sovrano,le nostre sorti.Pongo ad entrambi Voi Signori questa forse anche stupida domanda:ma se governando un paese i politici che compongone il gonverno ed anche l'opposizione dobbiamo considerare.fanno errori legiferando male ed in modo astratto come è uno dei casi attuali la normativa inserita da Bossi,evito sig.perchè ha dimostrato di non esserlo,sulla cedorale secca rivolta alle locazioni di affitto ,che nemmeno l'ufficio del registro sa attuare,non ne sa calcolare i valori non sa la ripartizioni fra locatore e conduttore,perchè per il primo è una detrazione sulle tasse per il secondo non si sa quali vantaggi porti oltre ad non dover ogni anno ripetere la registrazione sulle annualità successive.ne si più io di loro.domani contatterò il Dott.Tonucciresponsabile dell'Ufficio del Registro di Fano che su occupa di questo argomento per avere un colloquio spero delucidatore. La critica la faccio all'istituzione in generale o a Bossi che non sapeva a mio avviso cosa stava facendo? visto che dà l'obbligo della registrazione sulle locazioni di non più di 30 giorni mentre il CC dice ancora che l’obbligo non c'è.io critico Bossi per la SUA inefficenza.Da ricordare che il tutto è fatto da uomini che hanno cervelli diversi diverse opinioni più egoismi e tante mani nell'altre tasche. Grazie
Francesco Taronna in questi giorni ho fatto delle esperienze negative su fb pertanto per principio non interloquisco con chi non si mostra...
Nani Marcucci Pinoli Spero, Sig. Taronna, che non si riferisca a me!... Perche' io credo di mostrarmi anche troppo!... O no? Mentre alla Sig.ra Noemi dico che non m'intendo assolutamente di questioni pratiche e contingenti, ma sono attratto esclusivamente dai problemi generali, fondamentali, assoluti, che pero', a mio avviso, sono poi alla base di tutti i comportamenti umani. Cerco di spiegarmi con un esempio: se non si ha l'idea, il concetto e la definizione di "moralita' " o di " "onesta' " o di "bene pubblico", ecc. ecc., poi a voglia a parlare di politici più' o meno locali! O no? Si! Perche' altrimenti sarebbe come voler parlare della Divina Commedia, quando non si sa ne' leggere ne'scrivere!...
Noemi Galoppi spett/le Taronna non ho inserito la mia foto solo perchè non ne sono capace.ma basterebbe leggere ciòche viene scritto per visualizzare l'altro intelocutore.!
Noemi Galoppi il sig.Taronna si riferiva a me.Non si preoccupi Sig.Pinoli!
Nani Marcucci Pinoli Si. Lo immaginavo. Mi sono intromesso per 'sdrammatizzare'! A volte, le differenze di opinioni, quando sono accentuate portano a vere e proprie discussioni, le quali, se non si esagera, possono essere anche interessanti e perfino utili! Buona giornata!
Noemi Galoppi anche a lei.essendo di urbania conosco molto bene il sindaco.Ma il vedere tante persone che la elogiavano, vuol dire che Lei o in Lei c'è veramente qualcosa di eccezzionale.non mi sono sbagliata guardando la sua foto.signorilità mi scusi ma un certo fascino ,ma intelligenza onesta sincerità ed un viso PULITO!
Francesco Taronna assolutamente vero non è indirizzato alla persona...ma è una scelta mia di carattere generale ..lungi da me qualsiasi intenzione belligerante..Buona giornata a Tutti
Nani Marcucci Pinoli ‎... Con tutti questi complimenti va a finire che il mio viso, oltre ad essere 'pulito', diventera' rosso!... Dalla vergogna! Scherzo. I complimenti fanno sempre piacere. Quindi, anche se non ne merito di certo tanti, grazie mille. E... ricambio i saluti, augurando a tutti una bellissima settimana!
Noemi Galoppi ciao sindaco giuseppe lucarini,sono galoppi noemi.una sola domanda.ricordi perchè andai via da urbani?se non te lo ricordi ti rinfresco la memoria.essendomi dovuta separare da mio marito che conoscevi molto bene visto che i miei figli mi posero davanti un con noi o con lui.lui alcolista morì.la ferramenta fallì anche se iltribunale annullò il fallimento percgè inesistente,la mia vita era rovinata.venne di te e con re cerca il grange e magnanimo assessore paiardini a chiedere aiuto.nel senso trovami un lavoro sono
diplomata in una cooperativa ovenque non mi importa tu mi rispondesti assieme al tuo caro amico assessore."NO PERCHE' HAI UCCISO TUO MARITO"VERGOGNA DELLA VERGOGNA BEN SAPEVI LE BOTTE CHE AVEVO AVIUTO BEN SAPEVI LA STORIA.ma mio fratello dermocristiano come me presedente del PARTITO margherita TI DAVA FASTIDIO.me ne andai e riuscii a cavarmela anche senza iltuo aiuto.certo che fra il povero sindaco CANTUCCI democristiano che ha governato una vita trovando il posto di lavoro a tutti senza inganni ma perchè primo cittadino urbaniese.c'è un baratro
inconmensurabile!
Francesco Taronna quando la lotta politica diventa barbarie...ormai non esistono più quelli che la pensano diversamente ma solo i nemici da schiacciare....il che non è bello......il pregio della DC era quello che
accontentava tutti anche gli avversari..io non sono mai stato dc ma li conosco bene..hanno spartito talmente tanto che, con la complicità dei sindacati e delle sinistre, hanno fatto accumulare il debito pubblico che ci portiamo dietro... signora Le auguro tutto il bene di questo mondo...con il cuore...
 
Foto bacheca : della Nuova Rotatoria
di Luca Pieri · 36 di 36
Stefano Panzieri Bellissima opera davvero.
Miguel Gomez pk pk ma sistemare le strade piene di buche quando si fa!!!!!!
Mare Vivo veramente bravi Pieri continua così che la città grazie al tuo lavoro sta migliorando moltissimo, complimenti!!!!
Anna MicheLini Sembra stupido...ma son contenta abbiano lasciato l'albero!! Ormai faceva parte di quell'incrocio :D
Silvia Terenzi bel lavoro
Andrea Gentiletti VOGLIO GLI ATTRAVERSAMENTI CICLABILI
Luca Pieri Andrea....dai il tempo...
Andrea Gentiletti non voglio rompere ma basta vedere altre città europee ecco il video
Luca Pieri ‎...certo, ti chiedo solo di dare il tempo di farli...
Andrea Gentiletti quest opera era già prevista dal piano regolatore quando fu fatta la coop perciò se nn mi sbaglio circa 10 anni fa :)
Giancarlo Galvani Noemi ma in che lingua ti esprimi?
Nani Marcucci PinoliEgregio Signor Galvani, buon giorno! Invece a me sembra che il Signor Noemi si sia espresso molto chiaramente e non abbia proprio tutti i torti. Anzi, gli faccio i miei complimenti, perche' io, avendo 6 Ristoranti, ho cercato tante volte di non buttare via tutto cio' che non viene utilizzato (che non sono gli avanzi), ma e' stato sempre impossibile, per tanti motivi, che pero' si potrebbero risolvere, molto facilmente, se le Istituzioni lo volessero e s'impegnassero seriamente.
Noemi Galoppi io ho anche visto molti fiori in tante rotatorie.la precedenza. nessuno sa chi la deve avere e chi la deve dare.vanno ad occhi chiusi e poi bum per terra!
Noemi Galoppi Grazie Sig.Pinoli per il suo appoggio.io sono una lei.Pensi che in banca mi dicevano che i documenti erano falsi perchè noemi per loro era nome maschile. oggi è usatomaggiormente e sono tutte bimbe con questo nome.e per favore faccia in modo che altri ristoratori ed albergatori la pensino come lei
per creare un cordone di soliedarietà e umanità per l'uomo ormai dimenticato.meglio ristrutturare il colosseo che dar da mangiare a chi ne ha bisogno!grazie ancora.
Filippo Crescentini Forse sarà il caso che, quando si sente che il Governo Berlusconi taglia ancora i trasferimenti agli enti locali, ci si soffermi un po' sulla notizia, cercando di capire che ci riguarda tutti e non è solo un problema per il Sindaco. Dopo di che si potrebbe anche capire perchè le buche rimangano nelle
strade più del dovuto o perchè sia difficile aumentaregli interventi assistenziali. Comunque, nonostante la politica ostile del Governo verso gli enti locali, a Pesaro si riesce a risolvere qualche problema di infrastrutture, costringendo chi costruisce a fare quello che deve fare (e chiudendo partite vecchie come quella di Via Solferno). Il risultato è che a Pesaro si circola molto meglio che a Fano, per esempio. Grazie alle rotatorie e all'Interquartieri. Qui fatte, altrove solo pensate e a volte nemmeno.
Noemi Galoppi si ma pesaro è città fano è cittadina.onestamente entrare ed uscire da fano è semplice tolto il semaforo reintrodotto alla rotatoria che porta alla stazione ferroviaria.non ne ho capito il motivo.io non so quoanto lei giri in macchina io molto ma mi creda hanno fatto pure rotatorie in pendenza di una pericolosità pazzesca con il ghiaccio porta via la macchina anche con le termiche!
Lorenzo Branco tanti che vengono dalla vicina romagna ci invidiano la viabilità......fate un giretto a rimini...dove il semaforo viene usato piu delle rotatorie,o dove le rotatorie sono state costruite senza testarle ,cosa che a pesaro si fa sempre .prima di iniziare i lavori definitivi.
Nani Marcucci Pinoli Gentilissima Signorina Noemi, mi scusi. E dire che lo so bene che il Suo nome é femminile, ma, preso dall'argomento, mi sono distratto. Vorrei anche fare altre 3 precisazioni: 1) Sono assolutamente a favore delle rotatorie (ci sono in tutto il mondo, in alcune Città anche da 50 anni!). 2) Non faccio politica e non voglio farla! 3) Di solito intervengo non tanto quando l'argomento m'interessa, ma quando ne sono direttamente interessato. E molte volte ho cercato di non 'sprecare' tanto ben di Dio! Ma non è stato mai possibile perchè la raccolta va fatta con automezzi frigo e a norma, che io non ho. Però basterebbe veramente poco per farlo. Basterebbe solo un pò di buona volontà.
Noemi Galoppi la ringrazio ancora per il "signorina" forse sono più grande di lei.ho 56 anni 3 figli maschi il primo rappresentante di commercio proprio nel suo campo il secondo nelle province di pesaro urbino rimini ed interno ha una ditta come elettri...
Gilberto Spadoni prima si aspetta che cde qualche persona importante come 3 sere fa poi si chiudono le buche alle ore 23,30
Nani Marcucci Pinoli Ho più' anni di Lei e 5 nipoti! Le rotatorie servono perche' ci sono gia' stati troppi morti. Pero' sprecano tanti di quei soldi che un camioncino attrezzato farebbe ridere! Mi venga a trovare. Suo, Nani
Noemi Galoppi i vigili sono troppo impegnati a fare multe non possono segnalare anche le buche no??!! sarebbe doppio lavoro!
Franco Adimari sui tempi caro assessore stendiamo un velo... doveva finire a giugno 2010, mi pare! comunque meglio tardi che i morti, e li purtroppo ce ne sono stati più di uno.
Luca Pieri ...i lavori sono iniziati a settembre 2010 e quindi non potevano
terminare prima del loro inizio)...è vero che dovevano essere realizzati molto tempo ma molto tempo prima dai privati (impresa Palazzetti), non avendo questi adempiuto a quanto previsto in convenzione, il comune ha fatto proprie le garanzie assicurative a copertura degli stessi e ha dato inizio alla procedura
che ha portato alla realizzazione di quanto è sotto gli occhi di tutti...
Nani Marcucci Pinoli Per fare le mie conclusioni, direi che e' sempre inutile sia piangere sul latte versato sia recriminare o accusare. Ormai la strada e' fatta, la rotatoria c'e' e quindi non serve più' ne' criticare ne' parlarne. Magari sarebbe meglio che tutti - ciascuno nel suo ambito e per le proprie possibilita' - riuscissimo a fare qualcosa per non sprecare cibi e risorse ed aiutare chi ne ha veramente bisogno. Io sono pronto a fare la mia parte.
Mare Vivo Oltre a complimentarmi per l'ottimo lavoro che l'assessore sta facendo per Pesaro, mi voglio sinceramente complimentare con lui perchè è uno dei pochi (se non l'unico) che interagisce direttamente nella discussione che generano i suoi post lanciati su FB, mentre tanti suoi colleghi si affidano a mani asettiche di anonimi scrivani. Bravo anche per questo!
Evelina Caldarola La rotonda mi piace molto e secondo me era necessaria. Un bel po' di educazione stradale in più renderebbe queste opere più utili, questo è certo, ma non dipende dall'Amministrazione, purtroppo, temo. Condivido però anche quello che dice la...
Nani Marcucci PinoliL'Italia e' una delle prime se non la prima nel mondo per il 'Volontariato' e la Solidarieta' in genere. Tutti o comunque tantissimi sarebbero disponibili e pronti a collaborare. Ma e' certo che nessuno possa organizzare tutto da solo. Ma gli Enti Pubblici e le Istituzioni potrebbero (e dovrebbero) impegnarsi in proposito, solo con un po' di buona volonta', perche' nel nostro caso non servirebbero neppure i soldi, in quanto quei pochi necessari potrebbero mettere gli sponsor...
Franco Adimari Caro assessore non fraintenda, mi complimento con l'Amministrazione per il completamento dell'opera, ma i disagi che la popolazione ha dovuto sopportare per tutto il tempo che il cantiere è stato fermo sono stati notevoli. Possibile che in ...
Romina Dini tutto bello rotatorie piste ciclabili ma i marciapiedi dell zona mare quando qualcuno ci penserà a metterli apposto che per arrivare al mare con passeggini bisogna caminare sulla strada !!!!nn so se di sua competeza però mi sono permessa di ricordare visto i grandi risultati che ha ottenuto .
Nani Marcucci Pinoli Gia'... i marciapiedi della zona mare!!!... Problema vecchio! Alcuni non sono mai stati fatti. Sono ancora di terra e sassi! Da una vita! Ma non di un bimbo o di un giovane... No, e' un problema che ha la mia eta'!... E fra 3 giorni compio 68 anni!!!...
Sandrina Camilli Un'altra parte importante della città viene riqualificata, modernizzata e messa in sicurezza! percorrendo il lato verso il parco mi rallegro nel vedere fiori, piante e percorsi verdi... ripenso alla boscaglia fitta e impenetrabile che nas...
Nani Marcucci PinoliBrava! Perche', a mio avviso, criticare e' facile e spesso
inutile. Penso che il nostro dovere - di veri e buoni pesaresi - sia invece quello
di consigliare, far notare e magari a volte anche 'denunciare'... ma
costruttivamente, a fin di bene, senza astio o manie di polemiche e,
soprattutto, senza il fine di voler fare politica. Insomma, solo per 'collaborare' a
cercare di fare sempre meglio. (Il che e' sempre possibile!) Grazie.
Noemi Galoppi per venirla a trovare sig.pinoli dovrei sapere dove ha i ristoranti!
Noemi Galoppi si sig.pinoli questo è giusto.ma lei ha mai parlato con qualcuno facente parte delcomune di pesaro?son tutti uguali i comuni ma pesaro è pesante!
Noemi Galoppi auguri li porta molto bene
Sandrina Camilli Penso tuttavia, che partecipare a vari livelli alla vita della propria città e al bene comune sia anche fare buona politica, quella civile , quella che rimanda ai nostri Padri Costituenti....Lo dico anche da" politico" in quanto ho l'onor...
Noemi Galoppi vedete però di intervenire anche sul sociale ed umanitario Dott Camilli,che avete molto tralasciato e da molti hanni.iniziate per esempio la raccolta dei generi di prima necessità che avanzano nei negozi alberghi e ristoranti invece di obbligare tutti a buttarli tra i rifiuti con la fame che da noi
ma forse voi non ve ne accorgete e nel mondo è peccato buttare via pane pizza ecc.il giorno dopo. Ci rifletta sù.bastano dei camion frigorifero presi in afitto e trovare società che hanno questa tipologia di trasporto e portarli alla caritas ed company.che provvederebbero alla distrubuzione.è stato fatto un'appella a
livelo internazionale per questo problema rivolto ai comuni provine e regioni tramite dtriscia la notizia.tutti vogliono aderire ma non c'è ness'un ente che ne prenda coscienza.è molto grave!
Nani Marcucci PinoliCarissima Signora Noemi, buon giorno e grazie per il complimento (che fa sempre piacere, soprattutto quando si riferisce - come nel mio caso - alla salute!). Poi: se ho mai parlato con qualcuno del Comune di Pesaro?!... Certo! E continuamente. E gia' questo Le puo' far capire quante
volte non riesca a 'cavare un ragno dal buco'! E poi ne conosco molti e di tanti sono pure amico! Ma devo obiettivamente dire che, a parte qualche caso di fastidiosa arroganza (a volte per presunzione, altre per pregiudizi, spesso per vera e propria ignoranza!), la stragrande maggioranza si da' da fare... E anche
con competenza! Ma su tutto questo ci tornero' presto.
Noemi Galoppi ho risposto se ha visto su questo caso alla dtt.camilli assesore.ma penso che entrerà da un'orecchio e uscirà dall'altro.mi ha chiesto di venirla a trova re mi dica dove sono i suoi ristoranti?
Sandrina Camilli Per la signora Noemi, non sono assessore ma consigliera, tuttavia ho grande sensibilità personale sui temi sociali e da sempre nel mio piccolo concorro ad alcune attività portate avanti da quel vasto mondo di volontariato di cui parlava i Sig. Nanni, non mancherò di adoperarmi sulle Vostre proposte
Nani Marcucci Pinoli Ha ragione. Mi scusi, non l'ho detto perche' ormai si trova tutto su Internet, Google, Facebook, ecc. Comunque gli alberghi, a Pesaro, sono: Vittoria, Savoy e Alexander Museum, dove sono quasi sempre. L'aspetto!
Enzo Frulla Grazie alla rotatoria siamo arrivati ad una bella discussione sulla fame nel mondo ma anche a Pesaro. Mi piace che Marcucci partecipi con calore a questa discussione, è un buon segno. Vorrei ricordare a Noemi che la Caritas già sta effettuando la raccolta e distribuzione di alimenti provenienti dalla Coop.
Entro breve anche Last Minute Market avvierà una campagna per il recupero di quanto ancora utile ed il presidente della stessa LMM Andrea Segrè, ha recentemente presentato al Parlamento Europeo la Dichiarazione Congiunta contro lo Spreco Alimentare. Io sono di Legambiente ed ho più volte
denunciato la presenza di pane nei cassonetti dei rifiuti a cui il Resto del Carlino ha dato ampio risalto. Oltre a Sandrina vi sono altri amministatori in comune ed in provincia che non hanno a cuore solo il cemento armato, l'asfalto e gli inceneritori per rifiuti; diamogli sostegno.
Nani Marcucci PinoliGrazie per il complimento tanto indiretto quanto lusinghiero! (Il piacere di entrare in questi 'civili' e, spero, utili dibattiti, e' tutto mio! A me servono anche, a dire il vero, per la stesura di un libro che sto scrivendo!). Comunque e' vero: ci sono tanti Assesorati e tante 'voci di Bilancio. 'Ad ognuno il Suo!' Ce n'e' per tutti. Comunque mi auguro che i Responsabili colgano lo spunto e prendano la famosa 'palla al balzo' per iniziare ad intervenire attivamente ed utilmente con queste nuove forme di 'lotta agli
sprechi' e 'raccolta alimentare'. Grazie per l'attenzione!
Noemi Galoppi ringrazio con affetto e sostegno il Sig.Frulla per ciò che ha descritto.sono contenta ed orgogliosa.ricordatevi però anche dei piccoli negozi bar snak bar pizzerie panetteria ecc.perchè potrebbero dare un valido aiuto.ancora ringrazio di cuore.e al Sig.Pinoli verrò a trovarla spero presto!
Noemi Galoppi alla Doitt.Camilli le sono grata per aver inviatomi una sua risposta e sono contenta che lei,e ma credo che siano in pochi,attui eventi e si adoperi con il volontariato.Brava da qui la mia stima.
 
78 ter) ... Cosi' a volte si arriva all'assurdo che per il troppo attaccamento al danaro alcuni arrivino a... darsi la zappa sui piedi, rovinandosi perfino la reputazione. C'e chi cade nell'avarizia, chi diventa perfino usuraio e chi 'sprofonda' in un gretto materialismo. Allora si assiste a paradossi incredibili e vergognosi. Ad esempio di chi, avendo i milioni, arriva a 'perdersi' perfino per pochi Euro!
Silvana Ceccarelli ribadisco, dobbiamo rivalutare la ns ricchezza interiore, far luce nel ns io, solo così riusciremo ad uscire dal baratro della mediocrità
Marco Verdiglione c'è un ordinedelle cose che la nostra libertà può modificare,ma non senza conseguenze.Il danaro serve ma non lo si può mettere al primo posto,sennò si riversa contro.Ma non credo valga solo per il danaro
Nani Marcucci Pinoli Ciao Marco! Complimenti, verissimo! Bisogna trovare il giusto ordine delle cose. Capire quali sono, per ognuno di noi, le priorita'. E' la storia, bellissima, del vaso, dei sassi sempre più' piccoli e della sabbia!...
 
78 bis) Il danaro inoltre 'penalizza' anche coloro che ne hanno. Spesso perche' chi non sa accontentarsene e' pronto a tutto, anche a rovinarsi la vita pur di averne il più' possibile, soggiacendo ad enormi privazioni, sacrificando la vita propria e dei familiari e perdendo i più' grandi e veri valori, come l'amicizia, la cultura e tutti i 'beni' immateriali. E cosi' alcuni entrano in un circolo vizioso deleterio!
Valeria Poliseno Meno male...che penalizza "anche" coloro che di denaro ne hanno! ma, di solito, chi arriva a ...situazioni "deleterie" è chi non è nato già ricco......
Nani Marcucci Pinoli Si, spesso e' cosi'. Anche se ci sono sempre le solite e dovute eccezioni, da ambo le parti. Ho anche conosciuto persone nate ricche, ma avare e/o avide. Anche se sono più' rare. Dipende molto anche dai genitori e dall'educazione ricevuta. Comunque, data la mia eta', ho avuto modo di vederne proprio di tutti i colori! Certe 'piccinerie' davvero vergognose, spesso dovute veramente a pochi Euro!
Silvana Ceccarelli oggi purtroppo il Dio denaro, io lo chiamo così, perchè lo è, nn nascondiamoci dietro porte aperte perchè è vero, fà fare cose ignobili, la ricchezza che abbiamo dentro ogniuno di noi nn ha prezzo, ci abbassiamo a tutto pur di avere tutto quello che hanno o che dobbiamo avere in questa società piena di pregiudizi e esteriorità.
Nani Marcucci PinoliE bravissima anche Tu, dolce Silvana! Più' che giusta la considerazione della "societa' piena di pregiudizi e esteriorita'. "! Sempre più' c'e' una triste corsa verso una generale omologazione che porta tutti a fare, dire e pensare le stesse cose... Ma non con la propria testa, ma con quella di quei pochi che hanno interesse a tutto cio'. Ma i più' non se ne rendono conto e continuano a seguire il branco, come pecore...
 
78) Leggo: IL DANARO NON E' TUTTO! Giustissimo, concordo. Fatto salvo quel minimo indispensabile per sopravvivere ed avere un'esistenza dignitosa. Precisato questo si puo' perfino dire che a volte e' perfino deleterio. Esempi: famiglie rovinate anche a causa di piccole eredita'. O addirittura crimini, reati compiuti spesso anche per modeste somme. Anche se non sarebbero di certo giustificati neppure da enormi cifre
Valeria Poliseno è vero che il danaro non è tutto.....anche se serve.....ovvio! sembra retorico.....ma vere gioie della vita......non hanno prezzo! ma occorre...capirlo!!!!!
Susy Mangione ma chi ha dei disagi lavorativi e mancanze....non è semplice.
Nani Marcucci Pinoli Infatti l'ho scritto. Un minimo e' necessario e indispensabile.
 
FESTIVAL: Una volta significava: festa popolare con musica, canti e balli. Poi con il tempo ha assunto i significati più' diversi e sempre più' estesi. Ormai ingloba tutto e si puo' considerare quasi uno stato diffuso e semi permanente, tra qualche rara pausa alternata qua e la', che a parte le sue diverse denominazioni e specificita' serve per creare momenti di aggregazione per chi non ha niente di meglio da fare.
 
Bellissimo!... Ho letto: 'Quando i peggiori arrivano i migliori vanno via'!... Gia' cosi' e' divertente! Ma ancor più' divertente e' pensare a chi 'si vede' tra i peggiori?!... Non e' che vanno via tutti!?!
Marcella Gennari ahahahahah molto divertente!!....è assai probabile che nessuno resti!!
Silvana Ceccarelli qualche volta può anche accadere..
Valeria Poliseno giusta osservazione, Nani, chi mai potrà ammettere di essere fra i peggiori???
 
77 ter).. Ma poi ci sono gli 'ineducati' (nell'Arte)... o meglio i maleducati 'urtanti'! Quelli che Ti vorrebbero prendere anche in giro! O addirittura darTi dell'incompetente, praticamente dell'ignorante o addirittura del 'cretino', perche' 'non capisci' e non ti piace una semplice e patetica 'provocazione', spesso anche 'ingenua', ma sempre a.. terra terra, che pero' vorrebbero far passare per grande Opera d'Arte!
Alfonso E Nicola Vaccari Caro Nani...l'arte ha bisogno di serietà e di dignità! Se no non è arte! Molte cianfrusaglie sono state passate per arte... perchè per chi non sa fare allora si copre ditro a facilonerie concettuali che non hanno nulla di qualitativo. E' per questo che i giovani artisti secondo me, dovrebbero prima umilmente fare tanta gavetta e maturare...e disegnare, disegnare tanto e saper usare cuore e cervello!
Nani Marcucci Pinoli Più' che giusto! Anzi, siete anche troppo buoni... Perche' io, 'i giovani artisti' li chiamerei 'apprendisti', omettendo, fino a prova contraria, anche il sostantivo 'artista'!... 'Sostantivo' (da sostanza') spesso molto 'abusato' e inflazionato sempre più'!
Alfonso E Nicola Vaccari Bravo Nani...sei il nostro pensiero!!!!
Nani Marcucci Pinoli Grazie! Questo commento mi fa piacere e mi onora!
Stefano Mercatali già poi soprattutto a chi ha fatto un liceo o ancor più il classico o semplicemente ad una persona colta senza però dimenticare le persone sensibili alle arti( non a caso metto il plurale). la tracotanza di certi artisti è solo meritevole di.... beh decidete voi
Valeria Poliseno certo....chi non sa...farebbe megio a stare zitto ed è certamente peggio il presuntuoso...che è certo di sapere.....Il vero "intenditore" è una persona che...oltre ad amare sviceratamente l'arte, ha una cultura specifica nel settore.....ma la scelta dell'opera è e rimane sempre......emozionale...a meno che non si tratti di un puro investimento finanziario.....L'emozione alla vista di un'opera d'arte....anche se magari sei "ignorante" e non ne conosci neanche l'autore, è impagabile.....ma questa.....è tutta un'altra storia......
Nani Marcucci Pinoli Giusto. Brava!
Stefano Brioschi Penso che un opera d'arte non centri assolutamente niente con tutto questo. Un opera d'arte è al di sopra di ogni critica, tecnica, valutazione e stima. Essere intellettuali è un grande vantaggio, ma non deve restringere il campo di visione o di passione... è difficile liberarsi dalla mente acculturata.
Nani Marcucci Pinoli Mio caro amico, consentimi di non essere d'accordo! Il grande Longhi diceva che 'si vede quello che si conosce'. Verissimo. D'altronde in tutte le materie, discipline e perfino campi di attivita' sono necessarie, indispensabili la competenza e la conoscenza. Inoltre si dice che 'la bellezza e' negli occhi di chi la guarda'. Verissimo. Infatti, per fare solo un esempio, la stessa Opera d'Arte ( mettiamo di Picasso) ad alcuni piace infinitamente (i competenti) e ad altri fa addirittura 'schifo' (gli ignoranti, nel senso di quelli che ignorano). Ma forse Tu mi potresti parlare di emotivita', istinto... Beh, per farla breve, un semplice esempio: sarebbe, secondo me, come dire d'innamorarsi di una donna senza conoscerla!
Stefano Brioschi Si, comprendo e condivido sino ad un certo punto. L'arte è quel qualcosa di insondabile che ci attraversa, conpetenza o no. Direi che è forse uno stato di coscienza e la coscienza non si espande con "solo" l'intelletto.L'ignoranza è uno stato dormiente assolutamente imbarazzante della coscienza, ma ad esempio, e magari questa citazione non vi trova in acordo, ma Ligabue, non era certo in un piano evoluto come il citato Picasso, ma la sua arte assolutamente istintiva e ferocemente fisica non esclude il suo stato di coscienza inconsapevolmente espansa. Poi come dice l'amico Franco, "il Battiato", siamo necessariamente devoti al miglioramento continuo, animico e intellettuale, e questo preclude coscienza e cultura. E per chiudere alla citazione " la bellezza è negli occhi di chi la guarda" non si può non ricordarsi di Antoine de Saint-Exupery : l'essenziale è invisibile agli occhi, non si vede bene che con il cuore.... e qualcuno tra i sopra elencati aggiunge: ... risuonare con le oscillazione del cosmo è il segreto della bellezza.
Nani Marcucci Pinoli Complimenti! Mi fa molto piacere che Tu sappia argomentare i Tuoi punti di vista cosi' sapientemente. Igitur: anch'io provero' a difendere i miei, anche se qui non e' facile (sarebbe meglio parlarne a voce!). Allora, innanzi tutto quel 'solo' io non l'ho usato! Ci mancherebbe altro! Servono, naturalmente, tante altre doti: dalla vista (ai ciechi la pittura e' preclusa), alla disponibilita' (perche' chi muore di fame o sta per morire, poco importa l'Arte!) ad un minimo di sensibilita'... Quindi e' vero che la cultura non e' la 'sola'... Poi: Ligabue! E' vero, per gli Artisti e' diverso... Ma io parlavo dei 'fruitori' dell'Arte, non degli Artisti.
Ritengo che lo slogan che ad oggi titola la mia società sia fondamentalmente futuribile fruibile: IL MONDO CAMBIA. PROTAGONISTA LA BELLEZZA. E che la bellezza sia il necessario cllima che trasversalmente ci impegni tutti ...
Stefano Brioschi E la bellezza, trasversale, è proprio il clima che percepisco come ospite nelle tue "stupende dimore"... non solo per estetica, ma anche per le percezioni collaterali che arrivano all'ospite! Prima tra tutte le vostre persone e le vostre declinazioni professionali...
Nani Marcucci Pinoli Rieccomi! Quando si parla della vera, grande Arte, con l'A maiuscola, l'impegno e un'adeguata cultura serve sempre. Se si vuole leggere e gustare, non dico una filastrocca, ma Dante, bisogna studiare. Se si vuole capire e gustare, non dico una canzonetta, ma Bach, bisogna studiare... Cosi' se si vuole capire, apprezzare e 'gustare', non dico un quadro 'd'arredo', ma un'Opera vera, con l'O maiuscola, beh, allora bisogna sapere... E' necessaria, indispensabile un'adeguata cultura specifica. Cosi' io la vedo! Ma sarebbe meglio parlarne a voce! Magari al Vittoria o all'Alexander!... A presto!
Stefano Brioschi condivido sulle "alte" opere...da lì non si scappa!!!
 
77 ter) ... Poi ci sono i vari generi. E tra questi c'e', appunto, l'ineducazione nell'Arte e per l'Arte. Anche qui ci sono diversi tipi. Da quello quasi divertente.. Per fare un esempio (ma ne potrei fare mille!) poco tempo fa un Signore - che voleva fare anche un po' l'intenditore! - mi ha detto:"Certo che Chia deve aver lavorato molto per 'scolpire' quest'Opera!"... la quale e' una fusione in bronzo!
 
77 bis) Vi diro' di più'! Di 'ineducazioni' in genere soffro di continuo.. Ho usato il plurale perche' ce ne sono di tanti tipi e generi. Per i vari tipi c'e': da quella 'ingenua', quasi divertente, di chi non se ne rende conto ed e' in buona fede (e' ineducato ma non lo sa!) a quella 'urtante' (del maleducato) perche' voluta, ostentata.. Con tutte le tante sfumature tra le due.. (Magari un giorno ne parlero'!). Poi
Silvana Ceccarelli la volgarità e da ogni parte intorno a noi, e ogni giorno inevitabilmente, soffochiamo nell'imbecillità, manca il rispetto.
Valeria Poliseno ci ho riflettuto.....parecchio.. ..Penso che ci sarà sempre...uno "scollamento"...fra gli intenditori d'Arte ed i semplici...fruitori....sem bra sia negato...ai non colti nel settore....apprezzare! Ma davvero, una persona che,magari non ha studiato abbastanza, non può capire....apprezzare...la bellezza
di un'opera. e parlo di quadri che sono....più "immediati"....e non goderne la luce....le ombre...la prospettiva....le pennellate tenere...o i colori violenti che quasi escono dalla cornice....senza saperne il perchè.....cosa ha portato l'artista a tali risultati!!!! L'unica cosa dal cui dovrebbe astenersi l' "ignorante"
è....giudicare!!!!! Ma questo potrebbe valere anche per gli intenditori....ogni opera viene recepita diversamente da ognuno....in base alla propria sensibilità.....
Nani Marcucci Pinoli Ora io non esagererei. Ciascuno puo'... 'godere' un'Opera d'Arte. Magari a suo modo e nei propri limiti. Ma e' anche certo che 'si vede quello che si sa'. Beh, per spiegarmi e farmi capire, c'e' la stessa differenza che esiste, nel guardare il cielo, tra un astrofisico e me, che di astronomia non ne so niente!... Ebbene, io potrei provare anche intense emozioni, ma nulla più'. Quindi non potrei di certo 'sentenziare', dare spiegazioni... 'dire la mia'!
 
77) La 'maleducazione' o meglio l'assoluta 'ineducazione' nell'Arte la vedo in mille modi e occasioni, ad esempio nell'ormai - ahime'! - diffusa e 'consolidata' abitudine, anche tra i cosiddetti addetti ai lavori e addirittura 'esperti', di parlare solo dell'Artista (di solito noto o celebre!) e mai dell'Opera. Insomma non e' importante che l'Opera sia bella, ma che l'Artista sia conosciuto o meglio ancora famoso!
Giuliano Del Sorbo Nani, ben detto! Grande!!!!!!
Nani Marcucci Pinoli Grazie a Te! Mi fa molto piacere trovarTi d'accordo! A presto
Vivia Flippete su questa cosa dovrebbero riflettere in molti....l'opera in sè lascia un segno perchè è unica e inimitabile, non importa chi l'ha realizzata
Gianmario Saba Io farei giudicare le opere senza i nomi degli esecutori!
Marcella Gennari ‎...e così facendo si fa un torto all'arte che è molto di più di un nome famoso o di una semplice classificazione! L'arte, quando la incontri ,non puoi sbagliarti perchè ti commuove fino all'anima e ti lascia senza parole! Ho visto più arte nella bottega di un vecchio falegname ,che dava vita a pezzi di legno, che in molte gallerie conosciute! :)
Alessandra Angelucci E allora perché vogliamo sempre le opere degli artisti famosi anche se, a ben vedere, non sono sempre apprezzabili nella loro "bellezza" e soprattutto nella loro "fattezza"? Più che dirle...dovremmo cominciare a farle delle azioni diverse...magari iniziando proprio a comperare quelle opere d'arte che ci piacciono solo perché riempiono il nostro animo, piuttosto che il salone di casa dove tutti loderanno l' ultimo inestimabile acquisto. Dovremmo essere felici di acquistare giovani talenti e sostenerli come se fossero dei grandi nomi...Tanto è così...e lo dice un' addetta ai lavori...nella vita, come nella professione, ci vuole coraggio. Quindi...parliamo delle opere, anziché degli artisti. Ma se vogliamo davvero sostenere l'arte nella sua parte più profonda, promuoviamo e acquistiamo le innumerevoli opere d'arte di artisti meno noti.
Alessandra Angelucci Ci vogliono azioni e poche parole. E ahimè lo dice chi nella vita, con le parole, "agisce" ogni giorno. ;)
Vivia Flippete io ho la casa piena stracolma di opere di perfetti sconosciuti....ma ogni pezzo è per me un emozione così forte che non potrei separarmene. sinceramente non saprei che farmene di un quadro di picasso che non mi da la stessa emozione. lo dovrei tenere per i soldi? mah...
Simona Clementoni ‎"Ma se vogliamo davvero sostenere l'arte nella sua parte più profonda, promuoviamo e acquistiamo le innumerevoli opere d'arte di artisti meno noti". ............ L'ho fatto per anni e continuo a farlo. Il piacere e la gioia che la contemplazione di un'opera che ci piace (a prescindere da chi l'ha creata) riesce a darci ... non ha prezzo!!!
Nani Marcucci Pinoli Ecco la Simona e l'Alessandra de 'L'URLO'!... 'Quando il gioco si fa duro i duri incominciano a giocare!' ! ... Mi fa piacere sentirVi! Evidentemente ho colto nel segno! Faro' un articolo in proposito sul prossimo 'L'URLO'. Poi inizieremo ad impegnarci in questo senso.
Alessandra Angelucci Notte a te Nani...ti leggerò con curiosità, come sempre!
Nani Marcucci Pinoli Anch'io ho fatto sempre cosi'. Infatti ho scelto sempre le opere, indipendentemente dal nome dell'Artista e spesso anche di Artisti non conosciuti; e di quelli famosi ho commissionato le opere oppure le ho prese, dopo averle scelte, solo se mi emozionavano.
Pelillo Roberto grande e forse fin presuntuoso era il vezzo nell'antichità di non firmare le opere con la certezza di essere riconosciuti comunquenella grandezza del risultato....poi arriva il concettuale e, senza conoscere l'autore, l'opera non è più leggibile....il più grande (concettuale) Piero Manzoni, rivelò per tempo che il re è nudo...ciao a tutti
Simona Clementoni Lo so Nani... so perfettamente come scegli ... Spero solo che la "financial art", come la definisce Sgarbi, non prenda definitivamente il sopravvento... Perché è davvero penoso doversi sentire "ignoranti" di fronte ad un'opera che proprio non ci piace ... solo perché la famelica legge del mercato ha decretato che quell'artista è un genio e chi non lo capisce è un deficiente!...
Nani Marcucci Pinoli ... Non firmavano anche perche' non ne sentivano la necessita'. Una volta i commitenti erano personaggi colti e importanti che giudicavano dai risultati e non dai nomi. E poi, mia carissima Simona, noi siamo i primi a doverci ribellare alla 'Financial Art', essendo sinceri con noi stessi e con
i nostri lettori e 'stroncando' i venditori di fumo, i provocatori, i 'sensazionalisti' a tutti i costi, pur di stupire, di farsi notare, di emergere a gomitate... Ma con opere mediocri e 'BRUTTE', che nessuno si porterebbe in casa, in camera da letto! Occorre una grandissima 'ONESTA' INTELLETTUALE' da parte nostra; e tanto coraggio per contrastare il mercato, gli 'speculatori' di ogni genere che vivono e si arricchiscono sulle spalle degli Artisti.
 
N.B. : Ora ho anch'io il mio BLOG!... Anzi, il NOSTRO BLOG!... Perche' anche Voi potrete scriverci i Vostri commenti, impressioni, idee, risposte, critiche, ecc. ecc. Allora... Vi aspetto nel NOSTRO BLOG: www. nani-faivivere.it. Grazie. A presto!
Nani Marcucci Pinoli N.B.: Nel mio BLOG mi occupo di Cultura, Arte, Educazione e ... Pesaresita'!
Alessandra Angelucci Complimenti Nani...ti leggerò!
Nani Marcucci Pinoli Grazie mille! Un abbraccio!